Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-02-2005, 10.19.45   #21
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: femminismo

Citazione:
Messaggio originale inviato da iris_1
Credo che si debba fare una distinzione tra il femminismo relativo all'epoca in cui è nato, cioè quello storico, e il femminismo attuale (a dire la verità anche il femminismo attuale dovrebbe essere considerato sotto due punti di vista).
Le motivazioni che hanno portato alla nascita del femminismo, a mio parere, sono più che giuste e fondate... un movimento che voleva cambiare una società in cui le donne erano costrette a vivere all'ombra degli uomini, in cui non avevano potere decisionale ed erano considerate inferiori e incapaci... quindi si trattava di un movimento che non prevedeva l'affermazione della donna in quanto essere superiore all'uomo ma come individuo titolare degli stessi diritti e doveri che gli uomini avevano da sempre. Immagino che se fossi nata in quegli anni, con il caratterino che mi ritrovo, mi sarei trovata in prima fila!!!
Oggi invece considero il femminismo alla stregua del maschilismo, ovvero una chiara dimostrazione di ignoranza, ovviamente mi riferisco ai due movimenti intesi in senso radicale come ostentazione della superiorità di uno o dell'altro sesso.



Però il maschilismo come atteggiamento diffuso esiste ancora.
Il femminismo, invece, come opposto di maschilismo non c'è. Non c'è mai stato se non come ala estrema di quello che sotricamente è il femminismo, cioè un movimento di emancipazione della donna, un movimento di "resistenza" al maschilismo.

Solo che il maschilismo c'è ancora e moooolto di più di quanto immaginiate. Il femminismo invece, anche quello sano, è drammaticamente passato di moda. Ma forse è la giustizia ad essere passata di moda.


Fragola is offline  
Vecchio 11-02-2005, 13.34.21   #22
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Re: Re: Re: femminismo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Però il maschilismo come atteggiamento diffuso esiste ancora.
Il femminismo, invece, come opposto di maschilismo non c'è. Non c'è mai stato se non come ala estrema di quello che sotricamente è il femminismo, cioè un movimento di emancipazione della donna, un movimento di "resistenza" al maschilismo.

Solo che il maschilismo c'è ancora e moooolto di più di quanto immaginiate. Il femminismo invece, anche quello sano, è drammaticamente passato di moda. Ma forse è la giustizia ad essere passata di moda.



E' vero, il maschilismo è ancora molto presente, perché cmq è molto difficile riuscire ad eradicare una mentalità sulla quale la società si è basata per secoli.
E' anche vero però che non avrebbe più senso la presenza delle suffragette del femminismo storico.
Adesso, da un certo punto di vista, è ancora più complicato rispetto al passato riuscire combattere il maschilismo attuale, perché meno evidente, più subdolo e non servirebbero a niente i gesti eclatanti delle femministe degli anni della nascita di questo movimento anche perché molti uomini sono cambiati e non possiamo generalizzare.
E' anche vero che io conosco molte donne che si lamentano della loro condizione ma che si comportano quasi come se fossero le schiave del loro uomo. Personalmente non permetto a nessuno di mancarmi di rispetto che sia uomo o che sia donna e probabilmente è questo oggi il modo più giusto per evidenziare che una donna ha gli stessi diritti dell'uomo, il problema è che molte donne sono tanto brave a chiaccherare (come lo sono molti uomini) ma poi quando si tratta di agire non hanno la forza per farlo.
Non sono mai stata d'accordo con le classiche affermazioni "poverina è una vittima", "poverina il suo uomo la sfrutta", le ho sempre ritenute delle scuse, chiudersi sotto una campana di vetro dando tutta la colpa agli uomini, quando in realtà basterebbe avere un pochino più di carattere e di amor proprio. Questo non significa che giustifico gli uomini che in ambito lavorativo, privato ecc tendono a fare da padroni considerandosi superiori alle donne solo per il loro essere maschio, perché lo considero un atteggiamento riprovevole e razzista; ma allo stesso modo considero le donne che pretendono rispetto solo perché deve essere un atto dovuto e passano la vita a lamentarsi e non fare niente per cambiare la loro condizione... ricordiamoci che molte donne sono morte per ottenere i diritti di cui noi godiamo oggi e queste donne non sprecavano il loro tempo a lamentarsi e basta, ma hanno agito. L'azione rende una persona in grado di essere considerata come tale, la passività ti rende solo una marionetta.
E creare una corrente di pensiero che pone le sue basi su dei principi identici a quelli che fondano il pensiero opposto, ovvero il femminismo estremista di oggi che identifica l'essere donna come appartenza a un genere superiore è alla stessa stregua del maschilismo.
Ciao
iris_1 is offline  
Vecchio 13-02-2005, 10.07.14   #23
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Re: Re: Re: Re: femminismo

x iris

concordo. Le donne sono state vittime degli uomini ma c'è stato un momento in cui lo hanno permesso. Forse faceva loro comodo sotto certi aspetti. E' facile far ricadere le responsabilità sugli altri, e non assumersi le proprie nella giusta misura. Come ci sono stati eroi maschili che hanno cambiato intere società sono mancate eroine femminili capaci di riportare un certo equilibrio nella mini società che è la famiglia.

Io ritengo entrambi, maschi e femmine, responsabili dell'intera società che è stata costruita.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 16-02-2005, 22.41.06   #24
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ettore
La nostra domanda iniziale:
quindi qual è il motivo dell'esistenza di due correnti di pensiero quali il maschilismo e il femminismo?
Queste due correnti di pensiero non esistono, secondo me...sono stereotipi che certa società impone perchè...così si produce e si vende il doppio (crema anti rughe per donna / dopo-barba per uomo...cyclette per donna / mountain bike per uomo...)
E' una tesi ardita..lo so....

ciao


Ciao Ettore,
scusa se ti rispondo solo adesso e grazie per il link.
Pensando alla tua teoria degli stereotipi non credo che tu abbia torto, in un certo senso la società consumistica ci impone una continua separazione tra uomini e donne (anche se, a pensarci bene, la ceretta oggi la comprano anche gli uomini), ma non possiamo negare che sotto certi aspetti siamo cmq diversi e abbiamo esigenze diverse, la cosa importante è non attribuire a tali diversità una gerarchia che si basa sulla superiorità di caratteristiche peculiari di un genere.
Ma perché affermi che le due correnti di pensiero non esistono?
iris_1 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it