Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-04-2005, 14.44.04   #21
dani84
Ospite
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 5
ciao

ecco sono una ragazza e credo di avere la tua stessa età...
purtroppo un po' lei la capisco....
qualche volta sono stata io a dire a me stessa "lui é solo amico e non voglio perderlo come tale"...
ora é un ragazzo, anche se più grande, a dirmi la stessa cosa (anche se il rapporto tra noi é andato molto più in là di così )...

io ho capito che non si deve temere di esprimere davvero i propri bisogni e desideri. tu smetterai di fasciarti la testa, e lei valuterà molto seriamente se ti vuole o meno...e soprattutto come ti vuole...

daniela

PS: cmq hai tutta la mia solidarietà...anch'io fino ad un mese fa scrivevo e raccontavo al mondo la mia storia intricata per trovare consigli...ma l'unica domanda che devi porti é "io cosa voglio?".poi tutto diventa più facile!
dani84 is offline  
Vecchio 27-04-2005, 17.18.38   #22
lady_weed
Ospite abituale
 
L'avatar di lady_weed
 
Data registrazione: 15-04-2005
Messaggi: 122
solo un pazz odavvero puo pensar euna cosa simile..la gente che ha un minimo di testa lo sa bene che dallo psicologo ci vanno ormai quasi tutti...va pure di moda ormai!
lady_weed is offline  
Vecchio 27-04-2005, 20.09.18   #23
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
l'unica soluzione che gli uomini nn dovevano esistere neanche le donne.Non si trova mai un anima gemella stessi pensieri e tante altre cose Le donne secondo me hanno assunto un comportamento troppo semplice contro noi uomini vabbè lo terrò come un amico,e non pensano che noi stiamo a piangervi sopra.Per noi una donna non è amica ma un "amante per dirla così"Come ragazzo di 13 anni ho detto tutto quello che so!
sting antonio is offline  
Vecchio 28-04-2005, 09.01.12   #24
lady_weed
Ospite abituale
 
L'avatar di lady_weed
 
Data registrazione: 15-04-2005
Messaggi: 122
cambierai idea vedrai
l'anima gemella intesa come persona che fa quello fai tu, pensa come te e ha stesso hobby ecc.no! certo che nn esiste, epoi anche se la trovassi sai che barba!!! per anima gemella intendo una persona affine a te per modo di intendere un rapporto ad es. che è la cosa piu importante, o caratteristiche caratteriali che si complementino..
lady_weed is offline  
Vecchio 28-04-2005, 15.01.44   #25
sting antonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2004
Messaggi: 314
La mia idea sulle donne non cambia
sting antonio is offline  
Vecchio 29-04-2005, 18.28.31   #26
titti
Ospite
 
Data registrazione: 21-01-2005
Messaggi: 38
Queste storie mi fanno sorridere. Io probabilmente ho qualche anno più di te e gli stessi stati d'animo li ho vissuti da ragazza come te, ai primi anni di università...capisco come ti senti, non riesci a pensare ad altro per tutto il giorno, la chiamo o non la chiamo, cosa avrò sbagliato...con tutti i sensi di colpa che la cosa comporta. Ha ragione chi ti ha scritto che sei una persona sensibile, anzi troppo sensibile. A ragion veduta, da trentenne, ti assicuro che se potessi tornare indietro non soffrirei per nessuno...cercherei di divertirmi il più possibile e non darei troppo peso a quello che, a venti anni, ci sembra questione di vita o di morte, come se si avesse una sola opportunità nella vita...credi in te, perché di opportunità ce ne sono a milioni...basta solo aver fiducia in se stessi e saper aspettare...se posso darti un consiglio, comunque, fossi in te io ci proverei con questa ragazza. Lascia stare l'atmosfera...createla..mandal e dei fiori o semplicemente invitala per una pizza..e provaci...baciala...dille che ti piace...e vedi lei come reagisce...e se non ci sta o fa il tira e molla allora lasciala stare...evitala...e cerca altre ragazze...magari a me fosse capitato alla tua età un ragazzo dolce come te!!! Sai quante vorrebbero un compagno gentile, premuroso e pieno di attenzioni? Basta solo aprire gli occhi.

Un abbraccio.
titti is offline  
Vecchio 30-04-2005, 16.22.52   #27
xxx
Ospite
 
Data registrazione: 23-04-2005
Messaggi: 30
Grazie a tutti quelli che mi hanno risposto, grazie di cuore per i consigli. Cercherò di capire se vale la pena insistere oppure è solo una mia ossessione.
xxx is offline  
Vecchio 16-05-2005, 12.10.50   #28
xxx
Ospite
 
Data registrazione: 23-04-2005
Messaggi: 30
Visto che mi avete dato tanti consigli (e vi ringrazio) è giusto che vi dica come è andata avanti questa storia incredibile.
Dopo aver perso per un pò di giorni i contatti lei si è fatta sentire e io ho cercato di incontrarci una sera per capire meglio la situazione, non so se ci avrei provato ma di sicuro volevo chiarezza perchè stavo male. Gli ho chiesto una volta di uscire ma lei mi aveva detto che quella sera era impegnata ma che le avrebbe fatto molto piacere vedermi e che un'altra volta si sarebba resa disponibile..siccome non riuscivamo mai a metterci d'accordo per vederci di persona (fosse un segno del destino?) un giorno ho deciso di scriverle su messenger tutta la verità: quello che provo per lei, il fatto di non aver mai avuto le palle per dirglielo in faccia, che l'unica volta che mi ero fatto coraggio non ci siamo beccati ma non era colpa di nessuno dei 2, praticamente una specie di lettera a cuore aperto in cui le ho confessato tutti i miei dubbi e le mie incertezze, il fatto che io con lei mi vorrei lasciare andare ma che ho paura di illudermi, che non ho mai capito se per lei è stato così magari per un periodo oppure mi ero fatto dei film nella mia testa, insomma alla fine le ho scritto che per me lei resterà sempre una ragazza speciale e diversa dalle altre anche se non gliel'ho mai detto guardandola negli occhi....non sono mai stato così sincero.
In realtà è vero che mi sono costruito un film nella mia testa, una trama da far invidia ad un regista: lei mi ha risposto che in realtà un ragazzo ce l'ha ancora e pensava che io avevo capito tutto tempo fa quando lo vidi all'università e che se faceva la scontrosa ogni tanto è solo perchè non voleva illudermi. Incredibile cosa sono riuscito a combinare, io pensavo che ultimamente le cose non erano più così gliel'ho anche scritto che ogni tanto sono io che sogno a occhi aperto. Lei in fondo ha capito ha detto che mi vuole bene e che per lei è tutto come prima solo che io sono diventato paranoico, le ho detto che non la voglio perdere per tutto questo malinteso perchè a lei ci tengo, lei mi tranquillizza però ogni tanto sento che con un niente mi prendo per il culo da solo ma evidentemente lei ha un modo di fare tutto suo e io che "ci so sotto" fraintendo sempre tutto. Ora lei si vede che ha preso un pò le distanze e io mi sento una persona debole, dalla doppia personalità che all'inizio mi credevo chissachè ma solo perchè spinto dall'idea di un amore che mi faceva camminare a 2 metri da terra e che mi faceva fare tutto bene e adesso mi sento una persona ossessiva (anche se non so di non esserlo), fragile e mi fa male sta cosa perchè non mi sono mai comportato cosi ho solo una grossa insicurezza nelle cose che adesso ho capito che prima o poi dovrò superare perchè sennè non combinerò mai niente nella vita che anzi riesco solo a trasmetterla alle persone che ho accanto. Ci vorrà del tempo perchè non si diventa improvvisamente sicuri di sè da un giorno all'altro, l'amore (oppure ossessione per una persona non so neanche io cosa ho provato in questi mesi per lei) può anche questo ma alla fine la propria personalità esce fuori ed è questo la cosa che mi fa più male, che mi sono sentito in un certo modo "falso" anche se l'ho fatto in buona fede.
Scusate la lunghezza. Un abbraccio a tutti quelli che mi hanno risposto al topic.

Ultima modifica di xxx : 16-05-2005 alle ore 12.13.31.
xxx is offline  
Vecchio 17-05-2005, 14.12.27   #29
xxx
Ospite
 
Data registrazione: 23-04-2005
Messaggi: 30
Secondo voi ho peggiorato le cose facendo così? Pensavo di essere una persona più matura ma ultimamente non ho più neanche questa certezza, non riesco a prendere una decisione, non riesco a esprimere i miei sentimenti o forse ho un mio modo per farlo. Sento di averla delusa a questa ragazza, invece di andare avanti mi sembra di tornare indietro, ogni volta che conosco qualcuna che mi interessa parto sempre pieno di aspettative poi mi butto giù per una stronzata.
Forse è proprio questo il problema, all'inizio cerco di essere una persona positiva e alla lunga esce fuori l'altra parte di me....non ci sto capendo più niente...la negatività crea altra negatività sto capendo questo negli ultimi mesi.
xxx is offline  
Vecchio 18-05-2005, 12.07.36   #30
Fa Jin
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-05-2005
Messaggi: 2
Ciao.
La tua storia mi ha colpito, penso di essere simile a te e sto vivendo una storia analoga in questo momento.
Parlo per la mia esperienza e vedrai se qualcosa potrà esserti utile.

Giudicavo me stesso severamente, e cercavo anche un giudizio negli altri. Schematizzavo l’esperienza in termini di giusto/sbagliato.
Ora direi che l’importante è comportarsi in modo da non avere rimpianti, e il modo migliore che ho trovato per farlo è stato cercare di dare il meglio di me stesso.

Come? Beh cerco di avere rispetto sia per la persona cui voglio bene, che per me stesso. E’ un gioco di equilibri, se ti sbilanci troppo da una parte rischi di usare qualcuno, ingannarlo. Quel “qualcuno” può essere la persona cui vuoi bene o te stesso, a seconda di dove tendi. Mai umiliarsi e mortificarsi per “dimostrare” il proprio amore.

A volte mi crogiolavo nel mio dolore, mi consolavo dicendomi che ero “migliore” di tanti altri meno idealisti e sensibili di me.. ma ti dirò, in realtà mi sono accorto che non mi volevo bene per niente. Come ti è stato fatto saggiamente notare, volersi bene è fondamentale: non volendomi bene cercavo un attaccamento verso l’altra persona.. mi aspettavo che così avrei potuto dare un senso alla mia vita, ottenere forza e autostima, sapere in che direzione impiegare il mio tempo e le mie energie.

Non ho mai avuto fortuna in questo, ma ora non posso dire che sia un male.. ho dovuto fare i conti con me stesso, capire la mia illusione (perché naturalmente vedevo le cose in termini confusi), e ho iniziato ad ottenere quello che cercavo senza dovermi attaccare a qualcun altro.
Ti dirò, è un percorso che forse non finisce mai, pero’ ad intraprenderlo ci si riesce.

Non voglio essere troppo filosofico, perché a capire il mio errore, più che tante teorie, è stata una storia finita “male”. Ho comunque capito che non avevo così bisogno di un'altra persona per stare bene con me stesso. Però anche tutta la ricerca interiore che avevo fatto (e che sto ancora facendo) quando ho capito era lì, non avevo perso niente di quanto avevo cercato, ma lo capivo in quel momento.

Per questo il mio piccolo consiglio, che non vuole essere una regola di vita, è questo: cerca te stesso, e agisci con gli altri. Confrontati pure con le altre persone, è un’ottima cosa, ma tutto quanto ti viene detto (incluso quello che stai leggendo in questo momento) deve tornare a te e da te essere valutato. Leggi, impara, nutri tanti interessi, cerca di fare cose anche seccanti ma che ti rendono orgoglioso di te stesso, una volta portate a termine, che ti fanno sentire migliore. E, forse la cosa più difficile, a un certo punto queste teorie mettile da parte e agisci, datti da fare, affronta il problema serenamente e convinto di te stesso, cercando di dare il meglio di te in quel preciso momento, senza giudicarti, o avere paura del diniego. Ci sarà il momento dopo, per tornare a te stesso e valutare le tue azioni.
Inizia nelle piccole cose, non avere paura del rifiuto di questa ragazza, ma se ci sarà, accettalo. Rifletti sul tuo agire, ma non chiuderti nel tuo dolore, capisci i tuoi errori ma non dare giudizi sulla tua persona, e sii pronto a nuove esperienze per quando si ripresenteranno.. e fino ad allora continua a coltivare te stesso, con le persone di cui vorrai accettare l’aiuto.

Questo è quel poco che ho da dirti, anche se magari ho scritto tanto, sono solo poche parole finché qualcosa dentro di te non sorgerà e inizierai ad avere meno confusione, dentro di te. Non è un discorso rincuorante ottimista, sulla mia esperienza posso dirti che accade realmente, basta che non smetti di cercare, e mantieni occhi e cuore aperti su tutto ciò che ti accade. Ricorda che non vuole essere una regola di vita, non ci sono istruzioni da seguire che ti danno la certezza di riuscire, ogni insegnamento va mediato dalla tua esperienza e ogni azione può avere esiti diversi a seconda di chi la compie. Ma qualche principio va bene per tutti, quindi: per prima cosa abbi fiducia in te stesso. E quando verrà l’amore, potrai apprezzarlo in piena libertà, per tua scelta, non per “bisogno” dell’altra persona. E sarà una vera conquista =)

Beh.. non sono molto esperto a discutere di questi argomenti pubblicamente, ma spero che tu possa trovare un aiuto dalla mia piccola esperienza.
Ti mando un augurio di tutto cuore!
Fa Jin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it