Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-08-2002, 18.06.23   #1
zazza
Ospite
 
Data registrazione: 21-07-2002
Messaggi: 11
Smile "Scelte di vita................"

"Scelte di vita................"

Giovanni era un tipo che Vi sarebbe piaciuto conoscere.

Era sempre di buon umore e non di rado aveva qualcosa di positivo da dire.
Quando qualcuno gli chiedeva come stava, la sua risposta era qualcosa come:

- "Mai stato meglio!"

Lui era un maître speciale per i suoi camerieri che lo seguivano di ristorante in ristorante conquistati dalle sue attitudini. Era un ottimista nato.
Se un suo collaboratore si trovava in una giornata no, Giovanni lo incoraggiava a vedere il lato positivo della situazione.

Incuriosita dal suo stile di vita, un giorno gli ho chiesto:

- "Non si può essere così ottimista tutto il tempo. Come fai? "

Lui mi ha risposto:

"- Nel risvegliarmi ogni mattina dico a me stesso: Giovanni, oggi hai due scelte: puoi stare di buono o di cattivo umore. Io scelgo il buon umore. Ogni volta che mi capita qualcosa di spiacevole posso scegliere di sentirmi una vittima o di imparare qualcosa dall'accaduto. Scelgo di imparare qualche cosa. Ogni volta che sento qualcuno lamentarsi posso decidere di accettare il suo reclamo o di fargli vedere il lato positivo della vita."

"- Certo ma non è poi così facile!" - ho pensato.

"- È facile." - mi rispose Giovanni.

"- La vita è fatta di scelte. Quando analizzi ogni situazione profondamente, trovi sempre una possibilità di scelta. Sei tu a scegliere come reagire davanti ai fatti. Sei tu a scegliere come le persone potranno influire sul tuo umore. Scegli tu come vivere la tua vita."

Ho valutato quanto dettomi da Giovanni, mi ricordavo di lui ogni qualvolta dovevo fare una scelta.

Anni dopo, seppi che una mattina Giovanni commise l'errore di lasciare aperta la porta di servizio nel retro, così fu assalito dai rapinatori. Tenuto in ostaggio, mentre cercava di aprire la cassaforte, con la mano tremante per il nervosismo, fece inceppare la combinazione. I malviventi colti dal panico, finirono per sparargli e lo colpirono. Fortunatamente Giovanni fu trovato in tempo per essere soccorso e portato in ospedale. Dopo 18 ore di chirurgia e settimane di trattamenti intensivi, fu dimesso ma gli rimasero nel corpo frammenti delle pallottole che lo colpirono.

In seguito quasi per caso ho incontrato Giovanni. Quando gli ho chiesto come stava, mi ha risposto:

"- Mai stato meglio!"

Mi raccontò dell'accaduto chiedendomi:

"- Vuoi vedere le mie cicatrici?"

Mi sono rifiutato di vederle ma gli ho domandato cosa fosse passato per la sua mente durante la rapina.

"- La prima cosa che ho pensato è che avrei dovuto chiudere la porta nel retro. Allora, sdraiato per terra, in una pozza di sangue, avevo due scelte: avrei potuto vivere o morire. Ho scelto di vivere."

"- Non avevi paura?" - gli ho chiesto.

"- I paramedici sono stati grandiosi. Mi dicevano che sarebbe andato tutto bene e che io mi sarei ripreso presto. Ma quando sono entrato nella sala d'emergenza e vidi l'espressione dei medici e degli infermieri, mi terrorizzai. Nelle loro labbra lessi: "questo qui è già spacciato". Allora decisi che avrei dovuto fare qualcosa.

"- Cosa hai fatto?" - ho domandato.

"- Bene, c'era un'infermiera che faceva un sacco di domande. Mi chiese se ero allergico a qualche cosa. Le risposi: "siiii!!!!!…". Tutti si fermarono per sentire la mia risposta. Presi un po' di fiato e urlai: "Sono allergico alle pallottole." Fra le loro risate dissi ancora: "Sto scegliendo di vivere, per favore, operatemi come un essere vivo e non come un essere già morto!""

*************

Ho imparato che ogni giorno abbiamo quasi sempre la scelta di vivere pienamente, di decidere del bene e del male, di accostarci alle persone ed ai sentimenti più giusti per noi, di fare o non fare certe esperienze, di affrontare fatiche che potranno migliorarci domani e rendere dopodomani la vita ancora più utile e felice per noi e gli altri.

L'ATTITUDINE è quindi una nostra libera scelta e di conseguenza la decisione di avvicinarci o allontanarci dal TUTTO.



da sandro
zazza is offline  
Vecchio 13-08-2002, 22.58.22   #2
Franco1
 
Messaggi: n/a
Ma che è una favola ?

Si....la solita storia del pensare positivo, che sei tu che decidi, ecc, ecc ecc...ma certe volte, a certe persone la vita comincia a picchiare così duro, ma così duro che non c'è niente da ridere.

Franco1
 
Vecchio 14-08-2002, 02.27.14   #3
Orange
Ospite
 
L'avatar di Orange
 
Data registrazione: 09-08-2002
Messaggi: 9
io la penso esattamente come Franco, non si può sempre ridere/sorridere nella vita, proprio perchè la vita non è una barzelletta, ne tanto meno una storia dove sei tu che decidi cosa e come fare; non è fantasia dove sei tu il regista di ogni situazione e ogni situazione può quindi essere pilotata.
Per conto mio chi ha sempre il sorriso sulle labbra o è un uno sciocco irresponsabile o è uno che nei momenti NERI ha già trovato a chi addossare la colpa.
Il buon umore aiuta di sicuro ad affrontare la vita, ma esserlo sempre è innaturale.
Orange is offline  
Vecchio 14-08-2002, 04.49.27   #4
Zoianna
Ospite
 
L'avatar di Zoianna
 
Data registrazione: 09-08-2002
Messaggi: 13
Credo sia difficile, ma non impossibile.....almeno, l'ho provato su me stessa. Non è questione di sorridere sempre alla vita, i momenti di sconforto ci sono e servono, ma il punto è riuscire a capirlo velocemente e cambiare atteggiamento verso le situazioni "brutte". Non credo sia superficialità o nascondere il problema, ma affrontarlo nel modo migliore per trarne insegnamento.
Zoianna is offline  
Vecchio 14-08-2002, 10.28.30   #5
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Appoggio Zoianna.
Pensare positivo non vuol dire girare per il mondo con la faccia da ebete, predicando l'ottimismo a qualunque costo. i momenti difficili esistono nella vita, ma il modo in cui li si affronta può cambiare l'esito della loro risoluzione. Provare a fermarsi un attimo durante un brutto momento, fare un passo in dietro e guardare la situazione con un po' più di distacco può farci vedere una soluzione che prima ci sfuggiva perchè troppo dentro al problema.

(rotolo anch'io un po')
Willow is offline  
Vecchio 16-08-2002, 09.37.15   #6
Wise Man
Frequentatore
 
L'avatar di Wise Man
 
Data registrazione: 30-06-2002
Messaggi: 8
... non ci resta altro che... ridere...



Appoggio anch'io Willow e Zoianna. Per quanto una situazione possa sembrare brutta e senza via d'uscita... una soluzione c'e'.
Sono del parere che NULLA, nella vita, accade per caso. A tutto, che vogliamo crederci o meno, c'e' un perche'.
Ed e', per me, capire questo "perche' ", che fa la differenza.
Magari non si riuscira' a ridere, ma gia' l'attegiamento positivo dara' i suoi frutti.
Wise Man is offline  
Vecchio 28-08-2002, 23.05.02   #7
Elisa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-07-2002
Messaggi: 46
Di batoste questa vita me ne ha date molte, ma con il mio carattere ottimista e con il sorriso ho affrontato e superato qualsiasi problema. Anche in momenti in cui credevo che non ne sarei mai venuta fuori.
Elisa is offline  
Vecchio 29-08-2002, 01.12.41   #8
salice
Ospite abituale
 
L'avatar di salice
 
Data registrazione: 31-03-2002
Messaggi: 164
Bella storia. Anche Io penso che abbiamo sempre possibilità di scegliere come vivere la nostra vita. Nella vita la cosa importante non è vincere ma “giocare”, non entrare in situazioni da cui e difficile uscire, rimanendo bloccati.
A proposito di Giovanni direi che ha un forte senso di umorismo e l’umorismo è una forma di intelligenza che apprezzo molto.
salice is offline  
Vecchio 29-08-2002, 01.25.25   #9
schieppwaters
 
Messaggi: n/a
si vorro' vedere il vostro ottimismo dove cazzo finirà il giorno che vi accorgerete che state tirando le cuoia.....storie cosi sono solo superficiali e le trovo solamente fastidiose......fatele leggere a chi sta di merda e non a chi se la spassa e vediamo come la pensa

non voleva essere una critica a zazza....altre le ho lette molto volentieri

ciao a tutti
 
Vecchio 29-08-2002, 08.26.07   #10
Wise Man
Frequentatore
 
L'avatar di Wise Man
 
Data registrazione: 30-06-2002
Messaggi: 8
... se non sai... non parlare.

-- Caro schieppwaters,
posso darti un consiglio?
Quando non sai le cose...
evita di spararle grosse!
(della serie: se nun sai le cose, salle!)

Uno di quelli che "stava tirando le cuoia" è stato proprio il sottoscritto! Ed è proprio per questo motivo che ho questo attegiamento!!!
Potevo scegliere tra morire e vivere e, con quanta forza avevo in corpo, mi sono aggrappato alla vita. Da quella volta il mio attegiamento è stato sempre lo stesso. Anche nei periodi piu' brutti.

P.S. Amici come prima
P.P.S. Leggi sotto la firma
Wise Man is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it