Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 08-02-2006, 12.28.04   #21
Venusta
Ospite abituale
 
L'avatar di Venusta
 
Data registrazione: 25-12-2005
Messaggi: 129
Re: rimorso

Citazione:
Messaggio originale inviato da iudichetta
Sempre mi sono chiesta come una persona può vivere con il rimorso di aver ucciso un essere umano???

dipende con che spirito lo si fa..

se è per vendetta allora è un altro conto di averlo ucciso a coltellate pensando che fosse un'altra persona
Venusta is offline  
Vecchio 08-02-2006, 17.22.24   #22
iudichetta
Ospite abituale
 
L'avatar di iudichetta
 
Data registrazione: 09-10-2005
Messaggi: 223
Come si può vivere con certi rimorsi. Oltre all'abborto cè ne sono altri: Chi butta i bambini nella spazatura. chi uccccide i genitori ecc..............Con questi rimorsi come una persona può continuare ha vivere..
iudichetta is offline  
Vecchio 08-02-2006, 21.01.58   #23
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
[quote]Messaggio originale inviato da feng qi
[b]
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
da domani mi dedicherò con ancora più cura all'informazione delle minorenni

"Mi son dimenticata di dire che deve essere molto chiaro la necessità di formare coscienze che comprendano la drammaticità di un aborto per prevenire poi una scelta cosi' dolorosa...quindi credo che l'informazione sia necessaria!
kim"

per la cronaca mi limito a consigliare a tutti di leggere magari qualcosina su "Statuto ontologico dell'embrione":"L'io umano ha come componente essenziale la "corporeità"; perciò comincia ad "essere" quando ha inizio il suo corpo..ovvero con la fusione dei due gameti, maschile e femminile, al momento del concepimento; l'embrione fin dalla fecondazione é un individuo umano che comincia il suo ciclo vitale."

.. e anche il rapporto warnock e la richiesta di modifica della legge 194 per cui gli stessi medici del settore hanno chiesto che sia abbassato a 160 giorni anzicché 180, il limite temporale entro il quale effettuare l'aborto a causa del fatto che é frequentissimo il rinvenimento in fase di aborto, di un feto vitale e sano..tutti testi scritti da medici, catttolici e non.

sul fatto di formare coscienze che comprendano la gravità e la drammaticità dell'aborto..secondo me é importante creare almeno un piccolo dubbio sulla necessità di procedere con un aborto anzicché promuoverne indebitamente e da ignoranti la esecuzione, perché chi paga drammaticamente sono le madri.

poi dico, che significa associare la professione che svolgo con quello che penso?
E' nel lavoro che faccio, che si esprime ciò che penso, ciò che sono, anche se questo non vuol dire che faccio il lavaggio del cervello ai miei pazienti. Io li informo, mica li formo. E lo faccio perché ancora di più oggi la non conoscenza in questo campo é vastissima..prova ne é quello che é stato scritto sopra da tante persone. Allora tu sai cosa prova una giovane donna, quale dramma deve sopportare per un aborto che dopo pochi anni sente che poteva evitare? Ma lo sai quante volte in fase di psicoterapia mi viene detto che il peso del rimorso é troppo grande per vivere?
Quando scopre che certe piccole malformazioni erano compatibili con la vita, che poteva essere aiutata con l'affidamento fino all'età adulta? Sono rimorsi terribili che io non voglio vedere, non posso accettare senza lottare perché non succeda. Le donne si aiutano col sostegno, con la presenza continua accanto a loro nel momento del bisogno. non con parole senza senso e senza maturità.! Certo é facile dire."Abortite, tanto é solo una microcellula!" E poi chi le assiste quando piangono, quando sotto i ferri tremano fino a spezzarsi i denti, quando dopo vanno incontro all'anoressia, alla bulimia da depressione. Questi dati non vengono prodotti!
Microcellula!!
Mi viene la pelle d'oca.

in ogni caso le mie parole non vanno a te o a qualcuno in particolare, perché ripeto ognuno é libero ed io non posso e non voglio giudicare. Ma non si può mettere in una piazza con migliaia di giovani occhi ignari e innocenti, una realtà così importante come i diritti dell'embrione e ridurre tutto ad una specie di spurgo indolore. Non si può.

ti abbraccio con affetto
feng qi

Si ho capito, certo di fronte all'innocenza che chiede consiglio io stessa direi di pensare profondamente al gesto che si sta per compiere! mi pare il minimo...però ho il dubbio che certi modi di procedere non siano propriamente deontologici...ti spiego!

Io ho avuto una gravidanza nell'anno 2000 per tristi trascorsi e per portare a buon fine la gravidanza sono obbligata a sottopormi a "cerchiaggio" ossia la chiusura del collo dell'utero per problemi di incontinenza della camera gestazionale! il cerchiaggio per non mettere a rischio e non provocare aborti, deve essere effettuato entro il primo trimestre.

L'età di allora nel 2000 mi considerava donna a rischio rispetto all'amniocentesi! quindi nel pieno diritto di effettuare un indagine conoscitiva dei possibili (vista la mia Età) rischi di malformazioni del nascituro quali la sindrome di!
DAWN

Il punto del problema nel mio caso e che non potevo conciliare le due operazioni per ragione di tempi tecnici...ossia il cerchiaggio deve essere eseguito entro il terzo mese e la amniocentesi non oltre la 17 settimana!

Ricoverata per un distacco della placenta che faceva intuire che il cerchiaggio incombeva! i medici si sono trovati di fronte ad una situazione che li costringeva a procedere ma che per un eventuale malformazione del feto e mia rinunzia alla maternità come di legge li avrebbe costretti a riaprire il cerchiaggio e procedere all'aborto!

A quel punto dopo discorsi vari, sono stata convocata in una stanza con l'intento di convincermi che, visti i miei 36 anni d'età e la casistica...poteva anche non essere necessaria l'amniocentesi!...ma come! uomini di scienza ti consigliano di non avvalerti delle scoperte scientifiche per un possibile nascituro???...no...uomini di convinzione religiosa che fanno i medici e che sconsigliano...la possibilità di un aborto ho decretato io....alla mia domanda:" se nascesse non normale, ve lo tenete voi?" mi fu risposto che anche le mal formazioni hanno la possibilità di esistere!!!!1...che dire? ...mah!

Allora ho capito che dovevo pensare da sola ed agire di conseguenza prendendomi tutte le responsabilità del caso!...mi sono dimessa firmando da quell'ospedale..una settimana dopo mi sono sottoposta all'amniocentesi, ed il giorno dopo alle 06.30 di mattina mi sono presentata all'ospedale per il cerchiaggio! con l'accordo che se il risultato avesse dimostrato la nascita di una persona con difficoltà! avrei potuto in ogni modo interrompere la gravidanza come di legge!

E' andato tutto bene è mio figlio è sano! ma grazie ai miei tanti anni passati in maternità per esperienze giovanili di morti e non aborti morti dopo la nascita!...procurate da tanti idioti con la targa di dottore!

Io ho usufruito della mia esperienza pagandola cara anni prima!...ma le giovani donne alla loro prima esperienza che faranno? siamo sicuri che ci sono persone preparate per la causa prima, ossia la madre...ed invece difendano per prime le loro fedi e passino con leggerezza al di sopra del desiderio della sfortunata del caso plagiandola?? influendo sulla sua emotività, situazione, inesperienza?...io non lo darei per certo! e ti ho raccontato anche la mia esperienza...che la dice lunga sul tentativo dei medici non abortisti di influenzare le donne con il loro credo!

Ricambio l’abbraccio…che è sempre un piacere!
Kim is offline  
Vecchio 08-02-2006, 21.33.25   #24
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Messaggio originale inviato da feng qi
tutto questo è solo un tuo parere, che io da biologa antiabortista, non condivido minimamente.

Melany: certo che tutto questo è SOLO un mio parere, ogni cosa che si dice nel forum ( ma anche fuori dal forum ) è solo una nostra opinione. Ovviamente, biologa o non biologa, ovvio che non sei tenuta a condividere. Poi io fra l'altro la biologia invece l'ho studiata al liceo ed è passato qualche anno, quindi è ovvio che le mie non sono parole professionali. Il concetto di base che volevo sottolineare è che sicuramente c'è molta differenza tra abortire e uccidere una persona adulta, per esempio, quindi mi sembra esagerato parlare di omocidio, fermo restando che l'aborto ha molti risvolti morali.



Non solo! dopo quanto hai affermato con tanta sicutera, da domani mi dedicherò con ancora più cura all'informazione delle minorenni non solo sullo sviluppo del feto e dei rischi dovuti all'aborto in fase puberale al liceo..anzi forse é meglio cominciare dalle medie!Quale donna sa di essere incinta prima dei due mesi? si accorge che non ha il mestruo e già sta entrando nel secondo mese e in questa fase il feto é tutto formato, dal suo cuore ai reni..tutto.


Melany: e chi ha mai detto di essere contraria all'informazione delle minorenni? Che si faccia informazione e strainformazione, perchè è ovvio che l'ideale è prevenire ed evitare le gravidanze adolescenziali piuttosto che arrivare all'aborto delle adolescenti.


Poi, non lo so, magari mi sbaglio..ma io sarei più modesta nell'affermare per vero tue opinioni personali che lasciano chi legge libero di credere il falso. Almeno usa termini meno impositivi perchè in base a ciò che affermi sembra che abortire sia una passeggiata da niente. Ma stai scherzando???

Melany: ma forse stai scherzando tu, invece! Cortesemente non mi mettere in bocca cose che non ho mai detto. Chi ha mai detto che abortire è una passeggiata? Non solo mai detto, ma mai nemmeno pensato. Penso che va fatto in situazioni super ultra estreme. Poi scusa dove la hai vista questa NON MODESTIA da parte mia? Solo una tua interpretazione, gentilmente non confondere quelle che sono tue impressioni personali con pensieri reali delle persone o con atteggiamenti reali, non mi sento nè non modesta nè presuntuosa. Dico solo ciò che penso e non ho mai preteso nè di essere condivisa nè di insegnare qualche cosa agli altri.


Ci sono situazioni e situazioni, che io non giudico assolutamente, ma tu non puoi dire"é così e basta". Per rispetto di tutti,non puoi.

Melany: non ritengo di avere mai detto verità assolute, ho sempre detto mie opinioni. Ti ripeto che queste sono solo impressioni tue.


per restare nel tema del post..la risposta la già data chi lo ha aperto.

Melany: tutti possiamo aprire tutti i post che vogliamo e chiunque poi dice ciò che pensa, mi sembra ovvio. Chi ha aperto il post dice ciò che pensa così come dicono ciò che pensano gli altri.

Ciao.


Ultima modifica di Melany : 08-02-2006 alle ore 21.41.06.
Melany is offline  
Vecchio 08-02-2006, 21.55.38   #25
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da feng qi
on.
Certo é facile dire."Abortite, tanto é solo una microcellula!" E poi chi le assiste quando piangono, quando sotto i ferri tremano fino a spezzarsi i denti, quando dopo vanno incontro all'anoressia, alla bulimia da depressione. Questi dati non vengono prodotti!
Microcellula!!
Mi viene la pelle d'oca.

feng qi [/b]

A me invece, cara feng qi, viene la pelle d'oca nel vedere come possono essere COMPLETAMENTE FRAINTESE LE PAROLE CHE SCRIVE una persona e mi viene ancora di più la pelle d'oca quando una persona che lavora nel campo prende alla lettera parole dette in un certo modo e magari sbagliato da persone che invece non lavorano nel campo. Non hai capito un accidente di ciò che ho detto io e ti rinnovo l'invito a non mettere in bocca alle persone cose mai dette. MI SEMBRA CHE QUI NON SOLO IO MA NESSUNO HA MAI DETTO: GIOVANI ANDATE AD ABORTIRE PERCHè TANTO è UNA PASSEGGIATA, perchè tanto abortire equivale ad estrarre una microcellula. Ho solo sottolineato che per me è sbagliato ed esagerato accusare una donna che è andata ad abortire di avere commesso un omicidio. Per favore esprimi la tua opinione liberamente e vedi tu di essere più modesta senza fare crociate antiaborto, o sei una di quelle che vorrebbe anche abolire la legge? Così ci ridurremmo come ai tempi di una volta a far praticare l'aborto di nascosto e in condizioni non sicure per la donna, e poi magari qualcuna ci lasciava la pelle, questo per dirla tutta.
Ciao.
Melany is offline  
Vecchio 08-02-2006, 23.07.02   #26
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Cos'è un omicidio se non la decisione che quella vita non avrà un proseguimento?
Non ci sarà un "dopo" felice o doloroso.
Si decide per il nulla per una persona x.
Non credo che dipenda dal modo ma solo dalla mente di chi lo commette, che per paura, follia o esasperazione è obnubilata.
cannella is offline  
Vecchio 09-02-2006, 09.15.29   #27
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
[quote]Messaggio originale inviato da Kim
Hai perfettamente ragione kim!
Infatti io dico che bisogna informare le persone ma ci vuole la presenza dello psicologo anche, del neonatologo e soprattutto di persone logiche e anche razionali. Il tuo caso andava preso in maniera diversa..ma la gente stupida é ovunque,tu lo sai! Per questo io dico che bisogna informare le mamme ma aanche aiutarle e sostenerle nelle loro decisioni,qualunque esse siano. Come tu lasci intendere saggiamente, a volte anche informare può creare incidenti gravi se non é un sostegno inelligente ma solo di parole.
Oggi esistono diversi movimenti prolife che sostengono anche a distanza le mamme in difficoltà. Purtroppo, e te ne do tristemente atto, le associazioni che si preoccupano di aiutare le mamme di bambini portatori di handicapp, sono ancora troppo poche, miseriaccia! Per cui io stessa nel tuo caso non avrei potuto dirti :"Sì, stai tranquilla,il piccolo se é malformato, ti aiuto io a crescerlo,"ovvero l'eventuale associazione di sostegno di cui mi farei garante.

Hai ragionissima

Infatti io lavoro sull'informazione, ma poi personalmente mi astengo da ogni giudizio, plagio e quant'altro perché penso che la delicatezza sia sempre primaria. Non tutti la pensano così e molto spesso, le persone prolife sono ugualente intolleranti dei peggiori razzisti..io lo so perché mi capita di litigarci a volte.

Ma informare é un obbligo per me, altrimenti come già detto impera l'ignoranza totale che viene prodotta con voce tonante e sicutera assoluta.
E questo non va bene!

grazie della bella chiaccherata
feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 09-02-2006, 09.27.52   #28
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
[quote]Messaggio originale inviato da Melany

Anche io a questo punto dico: ma la vogliamo finire di usare la parola omicidio riferendosi all'aborto? Una persona con un minimo di buon senso va ad abortire nelle primissime settimane di gravidanza, quando ancora ha dentro di sè una microcellula. Va bene che se la microcellula si sviluppa nasce un bambino, ma sempre di una microcellula si tratta. Vogliamo forse paragonare l'eliminazione dal proprio corpo di una cellula microscopica con l'eliminazione di un essere umano in carne e ossa? Ma che scherziamo!
----------------------------------------------------

X melany:
questo é il tuo messaggio. Mi sembra di leggere parole come "microcellula" e frasi che io non mi invento ma tu ti scordi perché le scrivi senza riflettere:"Vogliamo forse paragonare l'eliminazione dal proprio corpo di una cellula microscopica" (la sopracitata microcellula) "con l'eliminazione di un essere umano in carne e ossa? Ma che scherziamo?"

Questa é ignoranza, sicutera,e tentativo impositivo di affermazine delle proprie convinzioni.
Penso di non avere altro da dirti se non che mi stupisco sempre del fatto che parole simili stiano in bocca ad una persona che dice di essere credente. Perché il credente può avere dubbi, ma non le tue certezze. Discussione chiusa.

feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 09-02-2006, 14.04.58   #29
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
[quote]Messaggio originale inviato da feng qi
[b][quote]Messaggio originale inviato da Melany
Questa é ignoranza, sicutera,e tentativo impositivo di affermazine delle proprie convinzioni.

Melany: intanto ti invito a moderare i termini e non è la prima volta che qui qualcuno dà dell'ignorante a qualcun altro ( vedi regolamento del forum). Ti ripeto che per me sono due cose diverse abortire e commettere un omicidio, ad esempio sparando a una persona. Questa se permetti
è la mia opinione e non è ignoranza. Tu dici che il feto al secondo mese di gravidanza e una persona adulta e cresciuta sono la stessa cosa. Per me è follia, per te è una idea. Datti una calmata e rispetta le opinioni altrui.



Penso di non avere altro da dirti se non che mi stupisco sempre del fatto che parole simili stiano in bocca ad una persona che dice di essere credente. Perché il credente può avere dubbi, ma non le tue certezze.


Melany: se permetti qui nessuno deve dare conto a te della propria fede e tu ti puoi stupire quanto vuoi. Poi fra l'altro io sto attraversando anche un periodo di crisi da questo punto di vista, quindi non posso certo dire di essere una credente convinta in questo periodo.



Discussione chiusa.

Melany: qui se permetti nessuno chiude discussioni a parte Ivo. Una qualunque discussione si può fermare in qualunque momento perchè non interessa a nessuno o può proseguire con mille repliche perchè gli altri hanno mille cose da dire e non sei certo tu a stabilirlo.
Melany is offline  
Vecchio 09-02-2006, 14.22.56   #30
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Vi invito a tornare al tema proposto.
Nel forum non sono consentite dispute personali, alla prossima replica sarò costretto a chiudere la discussione,
grazie.
webmaster is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it