Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-03-2006, 17.09.48   #71
Orsaminore
Ospite
 
Data registrazione: 21-02-2006
Messaggi: 34
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ish459

Non tutti esprimiamo i nostri sentimenti allo stesso modo ma non posso fare delle affermazioni radicali come fai tu.
L'esempio del figlio non va bene se parliamo di amore "di coppia", quindi bisognerebbe piuttosto parlare di "modi di amare". Credo che si stiano mischiando dei concetti che vanno presi asseconda della situazione.

Sono d'accordo.

In linea di massima, leggendo bene ciò che scrive bluemax (a proposito del fatto che , se si ama una persona e si vuole il suo bene e la sua felicità, bisognerebbe lasciarla anche andare con un altro/altra se lei/lui ne trae giovamento), oggettivamente non gli dò neanche tanto torto: spesso mi sono posta una domanda del genere...

è certo però che, se mio marito dovesse andare a letto con un'altra, solo al pensiero mi si contorcono le budella...

forse esprimere il significato di "amore" in una, due, poche parole è impossibile; secondo me amore è un sentimento positivo ma è un insieme, non riesco a definire "amore=....."

Sono d'accordo con quanto dice Ish459, esistono i "modi di amare", per bluemax amare vuol dire volere la felicità dell'altro a prescindere da cosa comporti, può risultare strano ma di base non è proprio sbagliato...

per me, per esempio, amare comporta un insieme di tantissime cose tra cui molto importante il rispetto reciproco... io amo mio marito in quanto gli voglio bene, mi piace fisicamente, andiamo molto d'accordo, vediamo la vita nello stesso modo, insomma non voglio essere presuntuosa ma dopo 10 anni sento ancora di avere avuto la fortuna di avere trovato "l'altra metà della mela" e mi sento molto in sintonia con lui, lavoriamo anche insieme, stiamo insieme 24ore al giorno e non sono stufa di averlo accanto, anzi, sento che è parte di me, della mia vita e senza di lui mi sento come se mancasse una parte di me ( basta, che sviolinata!)...
capisci che in un rapporto così, basato sulla reciproca fiducia e rispetto, io non posso concepire che mio marito vada con un'altra donna perchè gli piace ed è felice di farlo, perchè così ne soffrirei a morte, e sapendo che ne soffrirei a morte come potrebbe lui farlo ed essere "a posto"?
e viceversa... credo che la distinzione tra amore tra uomo e donna, amore genitore figlio, amicizia, sia invece molto importante... amore è il sentimento positivo, ma applicarlo allo stesso modo col tuo parner, con tuo figlio, col tuo amico, non credo sia possibile.

è vero, purtroppo ci sono tantissime coppie che sono coppie solo perchè sono in due e vivono insieme per tanti motivi tranne che l'amore... allora lì condivido che non voglio accanto a me un cane fedele ma una persona leale... allora lì la coppia non dovrebbe neanche più esistere... bisognerebbe avere la lealtà di guardarsi dentro e dirsi che non ci si ama più, non restarsi accanto solo per dovere.

e concludo dicendo anche che, sempre secondo il mio punto di vista, al sentimento amore non si possono imporre delle regole, ma a volte mantenere equilibrio in un rapporto comporta anche delle rinunce, che poi sta a noi accettare serenamente, nessuno ce le deve imporre. mi spiego con un esempio pratico: a volte, ma molto, molto raramente(sono sincera quando lo dico) mi è capitato di trovarmi di fronte un uomo che ha provocato in me desiderio... se seguivo l'istinto mi buttavo "a pesce" fra le lenzuola con lui... ... ma solo il pensiero di fare una cosa del genere, solo il pensiero di rischiare di rovinare il mio matrimonio per i miei ormoni, tradire la fiducia di mio marito... mi fa passare tutti i bollenti spiriti!
nessuno mi obbliga, è che non riuscirei proprio a farlo...

scusate sono stata lunghiiiisiiimaaaaaa

Orsaminore is offline  
Vecchio 16-03-2006, 17.24.00   #72
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
no.
AMORE è UNIONE.
mentale, fisica, animica e di spirito.
fusione di due individui a formare un'entità.
Se tu scegli solo uno (o più) di questi la tua scelta è rispettabile per carità ma è parziale.
Solo "vivendo" una situazione di questo genere puoi comprenderla.
Altrimenti ti crei visioni (come ti ho detto pur rispettabili) parziali.

la scelta deriva dalla consapevolezza.
la consapevolezza l'uomo la acquisisce con l'esperienza (oltre alla "teoria")
sino a che non vivi quest'esperienza non riesci pienamente a comprendere quanto ti sto dicendo.

la "fedeltà" in questo senso intesa non è una "costrizione" o scelta. E' insita nel senso stesso di quello che stai vivendo.
il concetto di "fedeltà" a quel punto viene "trasceso".
tu sei una cosa sola con la tua lei.

Ciao

Ma io sinceramente non credo. L'amore non è fusione ma è semmai incontro e riconoscimento dell'altro in quanto altro.
Non solo non diventiamo una cosa sola con l'altro, ma nemmeno mai arriveremo a conoscerlo davvero. Nell'altro c'è sempre qualcosa pche per noi è irraggiungibile. Qualcosa di, appunto, irriducibilmente altro da noi!
Illudersi di essere una cosa sola porta ad una ciecità che troppo facilmente sfocia nell'egoismo più bieco. Nella presunzione di conoscere l'altro, che inevitabilmente porta a fraintenderlo e a non vederlo mai veramente per quello che è.
L'amore è amore, come dice bluemax. E se è amore è libertà e rispetto per la libertà dell'altro. So che la libertà è una delle cose che fanno in assoluto più paura, perchè essere liberi significa anche essere responsabili e rinunciare alle stampelle della dipendenza. Ma senza libertà e riconoscimento dell'alterità, ci possono essere tra due persone un sacco di cose, ma non Amore.

Fragola is offline  
Vecchio 16-03-2006, 18.06.53   #73
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
quanto tu dici fragola è insito in quanto ho scritto ma non te ne rendi conto.
ciao
turaz is offline  
Vecchio 17-03-2006, 00.00.54   #74
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
"I miei colleghi terapeuti, quando insegnano a curare,
consigliano di “individualizzare ogni singolo caso”.
Bisogna dare ascolto a questo consiglio
per convincersi che i metodi dati per migliori nei manuali
e del tutto idonei al modello
si rivelano poi affatto inadatti
nei singoli casi.
Lo stesso accade per le malattie morali. "
(A. Cechov, Una storia noiosa)

.....

Se l'amore fosse così semplice, così individuabile attraverso schemi e ricette, ragionato per frasi e per dogmi e sintetizzabile con verità che teorizzate sono assulatamente condivisibili, non ci sarebbe la meraviglia e la giusta destabilizzazione che si prova quando finalmente .. si cade.
cannella is offline  
Vecchio 17-03-2006, 01.05.45   #75
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
quanto tu dici fragola è insito in quanto ho scritto ma non te ne rendi conto.
ciao

Può essere che sia insito in quanto hai pensato, ma non in quanto hai scritto. So leggere, e lo vedo che hai scritto è un'altra cosa. Forse, scrivendo, tendi a dare troppe cose per scontate e questo nuoce alla chiarezza.
Fragola is offline  
Vecchio 17-03-2006, 13.47.33   #76
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
rileggi bene e capirai (se vorrai farlo)
ma dato che il tuo "ego mentale e pieno di termini" è assai "resistente" ci vorrà del tempo.

Ciao
turaz is offline  
Vecchio 17-03-2006, 14.53.08   #77
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
rileggi bene e capirai (se vorrai farlo)
ma dato che il tuo "ego mentale e pieno di termini" è assai "resistente" ci vorrà del tempo.

Ciao

Sarò sincera: non capisco!
Tu scrivi amore = fusione.
Io scrivo che l'amore non può essere fusione.
Quindi tu dici che era quello che sottointendevi.
Ti rispondo che allora forse ti sei solo spiegato male
A questo punto tu passi all'insulto.
La domanda sorge spontanea... ma la lascio sottointesa. Se leggi attentamente la capirai da solo
Fragola is offline  
Vecchio 17-03-2006, 15.45.00   #78
FiorediNebbia
Ospite
 
Data registrazione: 16-03-2006
Messaggi: 13
Citazione:
Messaggio originale inviato da bluemax
Quindi posso solo dirti , concludendo, che ho sempre preferito una persona LEALE ad una FEDELE in quanto non voglio un CANE al mio fianco ma un essere umano con i suoi desideri e IO NON SONO NESSUNO PER IMPORGLI UN COMPORTAMENTO DATO DAL MIO EGOISMO.

Salve innanzitutto dato che sono nuova.

All'affermazione sopra io mi permettere di fare la seguente domanda: quanto sei sicuro che le tue affermazioni potrebbero restare ferme ed inamovibili nel tempo e nelle circostanze? Violenteresti te stesso imponendoti di lasciar libero l'altro quando la sua libertà ledesse una parte "sostanziale" di te?
Non sto giudicando sto solo cercando di capire dove inizi e finisca la libertà.

Citazione:
Messaggio originale inviato da bluemax
Dato che il concetto di AMORE, secondo me banalmente, si ASSOCIA spesso alla coppia (dove secondo me invece esiste RARAMENTE) ma invece dovrebbe essere associato nei confronti "DELL'ALTRO", mi chiedevo e ti chiedo.
Mettiamo che tuo figlio DECIDA di andare a vivere in Svezia perchè... non so, semplicemetne perchè gli va cosi'...
che fai non lo ami piu' ?
PRETENDI che resti con te ?
PRETENDI che scelga la tua scelta ?
PRETENDI che modifichi la sua decisione per te ?
Secondo me l'amore non ha senso dal momento in cui si IMPONGONO delle regole. REGOLE che esistono solo nella coppia.


Come si può accostare, comparare e sovrapporre un amore genitoriale a quello passionalsessuale che si ha per un partner?
E come si sa bene soprattutto questo ultimo tipo di amore mobilita istinti non esattamente logici, né evoluti, né particolarmente "celestiali" da contemplare la libertà "incondizionata" dell'altro essere e quindi è un po' più complesso...

Spero in una tua risposta.
Ciao

P.s. perdonami se non è seguito il senso del tuo ragionamento in quanto nuova e all'oscuro totale del tuo modo di relazionare... capirò col tempo.
Grazie
FiorediNebbia is offline  
Vecchio 17-03-2006, 16.53.02   #79
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Sarò sincera: non capisco!
Tu scrivi amore = fusione.
Io scrivo che l'amore non può essere fusione.
Quindi tu dici che era quello che sottointendevi.
Ti rispondo che allora forse ti sei solo spiegato male
A questo punto tu passi all'insulto.
La domanda sorge spontanea... ma la lascio sottointesa. Se leggi attentamente la capirai da solo

quale insulto?
io ho detto che "il tuo ego mentale e pieno di termini" è recalcitrante.
è un'osservazione fine a se stessa.
Se tu tale cosa la "vedi" come un insulto evidentemente ritieni l'ego un qualcosa di negativo
ciao
turaz is offline  
Vecchio 20-03-2006, 09.27.32   #80
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da FiorediNebbia
Salve innanzitutto dato che sono nuova.

All'affermazione sopra io mi permettere di fare la seguente domanda: quanto sei sicuro che le tue affermazioni potrebbero restare ferme ed inamovibili nel tempo e nelle circostanze?

NIENTE è fermo ed inamovibile nel tempo. Manco luniverso stesso è INAMOVIBILE, figurarsi un rapporto interpersonale...

Citazione:
Messaggio originale inviato da FiorediNebbia

Violenteresti te stesso imponendoti di lasciar libero l'altro quando la sua libertà ledesse una parte "sostanziale" di te?
Non sto giudicando sto solo cercando di capire dove inizi e finisca la libertà.

Quando vi è OBBLIGO di frequenza od OBBLIGO di qualsiasi cosa, SECONDO ME, non vi è piu' alcun motivo di parlare di rapporto basato sul rispetto.
Semmai una domanda. TU POTRESTI MAI INNAMORARTI DI UN ACCOMPAGNATORE ?

Citazione:
Messaggio originale inviato da FiorediNebbia

Come si può accostare, comparare e sovrapporre un amore genitoriale a quello passionalsessuale che si ha per un partner?
E come si sa bene soprattutto questo ultimo tipo di amore mobilita istinti non esattamente logici, né evoluti, né particolarmente "celestiali" da contemplare la libertà "incondizionata" dell'altro essere e quindi è un po' più complesso...

Spero in una tua risposta.
Ciao

Vedi, il concetto di amore a cui tu alludi, quello (SECONDO ME) adolescenziale, basato sul possesso, sul GESTIRE l'altro, sullo stabilire delle regole comportamentali della coppia di mettere una maschera ogni volta che siamo accanto al nostro partner ecc... L'HO GIA' VISSUTO NEI MIEI PRIMI 25 anni.
So benissimo di cosa parli, non credere che non abbia già vissuto quello PSEUDO amore confezionato e basato sul possesso.
E' un 'sentimento', se cosi' lo vogliamo chiamare estremamente egoistico e privo di senso che porta uno dei due a FUGGIRE o peggio a chiudersi a riccio non esprimendo se stesso.
Solo dopo, (penso) ho compreso cosa significa AMARE, e questo grazie alla mie successive compagne. Dove ho visto che la LEALTA' fa veramente assaporare quell'amore pure e COMPLETO, Un amore senza SE e senza MA, dove ognuno è LIBERO di ESSERE se stesso e nessuno IDIOTAMENTE crede di possedere qualcuno.

Ora te la faccio io una domanda.
Preferisci che la tua compagna/o si rivolga a te dicendoti HO BISOGNO DI TE oppure che ti dica NON HO ALCUN BISOGNO DI TE ?

ciao e benvenuto.
bluemax is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it