Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-03-2006, 20.02.18   #1
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
parliamo di razzismo

Penso che il razzismo serva a rinforzare l'identita' di quelli che cercano sicurezza dichiarandosi "superiori". Serve anche a canalizzare sentimenti aggressivi contro gruppi etnici differenti, anche se poi la differenza non esiste.
hava is offline  
Vecchio 18-03-2006, 20.30.35   #2
layla
Ospite abituale
 
L'avatar di layla
 
Data registrazione: 22-12-2005
Messaggi: 158
E' un argomento al quale penso spesso. Proprio oggi dopo un ritardo di 20 minuti del treno sul quale viaggiavo un ragazzo dall'accento straniero va giustamente a lamentarsi col capotreno che fumava la sua sigaretta insieme ad altri impiegati delle FS senza curarsi di annunciare il ritardo nè spiegarne la motivazione ai soliti poveri pendolari. Il capotreno gli urla dietro :" Oh ma che vuoi?Al paese tuo i treni passano ogni 6 mesi e ti vieni a lamentare qui?"...questo è solo uno dei tanti episodi di arroganza razzista al quale si assiste giornalmente in una grande città. Quell'uomo si sentiva forte della sua italianità a scapito di uno straniero che nulla aveva fatto di male se non parlare col suo accento. Che schifo...queste cose mi mandano in bestia!!
layla is offline  
Vecchio 18-03-2006, 20.48.30   #3
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Citazione:
Messaggio originale inviato da layla
E' un argomento al quale penso spesso. Proprio oggi dopo un ritardo di 20 minuti del treno sul quale viaggiavo un ragazzo dall'accento straniero va giustamente a lamentarsi col capotreno che fumava la sua sigaretta insieme ad altri impiegati delle FS senza curarsi di annunciare il ritardo nè spiegarne la motivazione ai soliti poveri pendolari. Il capotreno gli urla dietro :" Oh ma che vuoi?Al paese tuo i treni passano ogni 6 mesi e ti vieni a lamentare qui?"...questo è solo uno dei tanti episodi di arroganza razzista al quale si assiste giornalmente in una grande città. Quell'uomo si sentiva forte della sua italianità a scapito di uno straniero che nulla aveva fatto di male se non parlare col suo accento. Che schifo...queste cose mi mandano in bestia!!

Io in questo esempio non ci vedo nessuna forma di razzismo, ha solo sottolineato una differenza...( che magari non è neppure vera!) in maniera maleducata, non l'ha insultato per la razza d'appartenenza! credo che se si fosse avvicinato un italiano da buon maleducato, avrebbe anche in quel caso trovato la maleducazione giusta da dire!! non facciamo il processo alle intenzioni...è semplicemente un maleducato intollerante
Kim is offline  
Vecchio 18-03-2006, 21.19.16   #4
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Sicuramente ogni volta che si fanno delle classificazioni delle persone è perchè si sente l'esigenza di appartenere a un gruppo per sentirsi qualcuno, vuol dire che si ha paura che da soli non si vale una cicca.

Per questo si fanno classificazioni e si pensa che certi gruppi siano superiori ad altri.


X Kim:
parli nell'ultima frase di maleducazione e intolleranza.
A mio avviso l'intolleranza e il razzismo vanno d'accordissimo.


Melany is offline  
Vecchio 18-03-2006, 21.29.33   #5
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Citazione:
Messaggio originale inviato da Melany
X Kim:
parli nell'ultima frase di maleducazione e intolleranza.
A mio avviso l'intolleranza e il razzismo vanno d'accordissimo.



Si intanto che la scrivevo ho pensato che la parola richiamasse chiaramente l'idea razzista, ma sai, sono dell'opinione che il razzismo sia nato dall'alto, da chi comanda per metterci gli uni contro gli altri! e le battute fuori luogo di un qualsiasi macchinista o chi sia, sono solo il frutto della sua ignoranza! certo è vero sono come i Kamikaze! lo stato preme sull'opinione di massa quando ha bisogno, e tutto sommato hai ragione, mine non innescate ma all'occorrenza attive!!!


Kim is offline  
Vecchio 18-03-2006, 21.39.12   #6
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim

sai, sono dell'opinione che il razzismo sia nato dall'alto, da chi comanda per metterci gli uni contro gli altri!
........

La parola razzismo comprende una vastità di comportamenti.
Il razzismo può essere verso una marea di persone.

Se tu con la parola razzismo ti riferisci solo al razzismo verso gli stranieri, forse hai ragione che la cosa viene anche dall'alto.

Se però pensiamo al razzismo sotto altre forme, esempio: gruppi che vestono firmati ed emarginano chi non veste allo stesso modo e gli esempi possono continuare all'infinito.....
in questo e altri casi il razzismo è insito proprio nell'animo delle persone.

Ciao.
Melany is offline  
Vecchio 18-03-2006, 22.56.33   #7
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Mi riferisco al secondo tuo esempio, perchè avrei potuto divagare sulle diversita del caso, ma la domanda che apre il 3d è chiarissima! o meglio, cosi' a me pare....

Kim is offline  
Vecchio 18-03-2006, 23.12.43   #8
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
tolleranza?

“E quell’atteggiamento pratico che, pur respingendo in linea di principio un modo di pensare o di agire considerato erroneo, lo lascia sussistere o per un motivo di rispetto verso la coscienza e la libertà altrui o per convenienza pratica o di minor male. …”

Ma che cosa si intende per tolleranza?

Sopportazione? Comprensione? Permissivismo? Tutte queste cose insieme?


E da quale livello uno si può dichiarare tollerante nei confronti di un altro?


Ritornando al esempio di Layla. È successo pure a me, lo scorso mese, quando ho rifatto l’abbonamento mensile ed ho avuto “la faccia tosta” a chiedere come mai quelli della regione Marche per scusarsi con i pendolari hanno prolungato la validità del abbonamento di febbraio anche per il mese di marzo, mentre in Abruzzo dove i ritardi sono al ordine del giorno, non si è presa una decisione simile, anche se lo stress per arrivare in ritardo al posto di lavoro è impagabile? Stressati loro che devono lavorare con i mezzi in dotazione e sui binari del 1800 (meno male che il governo pensa ad alta velocità e a costruire il ponte di Messina e autostrade in Libia (a pensarci alle tempeste di sabbia !!!)) stressati i viaggiatori, stressati tutti. E quel <signorone> dallo sportello, guardando la mia carta d’identità (dopo aver sentito il mio dolce accento straniero ), non tenendo conto che sono cittadina italiana da più di 14 anni, mi chiede se le ferrovie nel mio paese natio sono più efficaci. ( sto addolcendo un po’ il modo di rivolgere la domanda). Mi meraviglio come ho fatto a non incazzarmi. Gli ho risposto che visto che pago l’abbonamento da loro con i prezzi italiani e per i treni italiani, non posso andare in un altro paese per fare un reclamo e che casini ci sono anche in altre parti, ma si discutono in quelle sedi.
Già! Si è ripreso e mi ha domandato “Mica te la sei presa?” Sembrava che eravamo compagni d’asilo. Ah! Quella volta sono stata tollerante.
edali is offline  
Vecchio 19-03-2006, 03.03.02   #9
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Io in questo esempio non ci vedo nessuna forma di razzismo, ha solo sottolineato una differenza...( che magari non è neppure vera!) in maniera maleducata, non l'ha insultato per la razza d'appartenenza! credo che se si fosse avvicinato un italiano da buon maleducato, avrebbe anche in quel caso trovato la maleducazione giusta da dire!! non facciamo il processo alle intenzioni...è semplicemente un maleducato intollerante

Il capotreno ha interpellato il ragazzo straniero con arroganza, servendosi della sua identita' straniera. Pure ammettendo che ha dimostrato fra l'altro mancanza di educazione, il fatto di essersi servito dell'identita' straniera rivela una componente razzista. Se il ragazzo avesse avuta una bella pronuncia italiana l'offesa sarebbe stata di natura diversa.
Una persona educata si sarebbe forse contenuta da simili espressioni, ma non e' detto che sia esente da sentimenti razzisti.
hava is offline  
Vecchio 19-03-2006, 12.19.50   #10
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Anche io vedo,leggendo fra le righe, razzismo nelle parole di quel capotreno. Implicitamente venivano messi su un piano diverso i diritti dell'utente italiano e i diritti dello straniero e alla base di questo c'era il confronto con il suo paese, dove possibilmente stanno anche nelle capanne e quindi che può pretendere uno così quando arriva qui? Dovrebbe dire grazie perchè può salire su un treno?

Non si faceva un discorso di servizio fornito perchè hai pagato per quel servizio, quindi se uno ha pagato il servizio lo deve pretendere. Lui non doveva pretenderlo perchè era straniero.

Si si, eccome se non c'era razzismo nelle parole del capotreno.


Ciao.
Melany is offline  

 

« Fromm | Lo odio! »


Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it