Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-05-2006, 11.24.11   #11
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da hava
Non direi che valori siano scomparsi, piuttosto mutati, e al posto di quelli passati si sviluppano nuovi, basati su realta' che cambiano. Nuove regole che riguardano i compiti della donna e quelli dell'uomo, e la fedelta' di coppia. Come in tutti i fenomeni ci sono vantaggi e svantaggi.

oserei dire vantaggi per la donna, svantaggi per l'uomo.

Se penso a come hanno vissuto le mie nonne, e ai loro matrimoni autoritari e brutali mi viene l'orticaria.

Spesso in certe affermazioni (tipo quella di Catarsis....non me ne voglia) sembra si sottointenda un rimpianto per "i bei tempi andati"......ma quali bei tempi andati?Dove li avete visti? a sentire le mie nonne, e ragazze dell'est europeo dove il rapporto uomo-donna funziona alla "vecchia maniera", l'inno ai vecchi valori stabili, perentori, immutabili, non ha ragion d'essere.

Diversa la generazione dei miei genitori, dove forse i rapporti erano su un piano di maggior reciprocità e equilibrio: ma è un modello che non regge più. Io mi sentirei insoddisfatta profondamente nel non aver studiato, non aver lavorato, nel dedicare tutta la mia vita a casa e figli. Perchè tanti uomini non lo capiscono e vivono la cosa come un affronto?

certo che poi ci vuole equilibrio nelle cose; uomo e donna sono diversi biologicamente-emotivamente-psicologicamente-culturalmente- ecc- ecc, questa diversità c'è, è bella, la rispetto.

Non rispetto quando qualità come l'intelligenza, l'indipendenza, la voluttà, sono considerate prerogative maschili, e la donna che possiede queste caratteristiche viene automaticamente "maschilizzata". E' una violenza questa!
odissea is offline  
Vecchio 16-05-2006, 11.33.48   #12
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Sono madre di un ragazzo e di una ragazza.

Credo che siano entrambi alla ricerca del loro ruolo nella vita e nella società in cui dovranno vivere.

E' difficile, veramente difficile per tutti e due e non saprei dire, oggi, chi si trova avvantaggiato rispetto all'altro.

Mi sembra che si trovino in una situazione in cui devono reinventare tutto. Quello che vedo è che sanno costruire belle amicizie tra i due sessi, con un livello di prossimità che non c'era quando ero giovane io. Spero che, fra le mille difficoltà in cui si trovano a dover combattere per il loro futuro, riescano a creare qualcosa di valido. Forse ci riusciranno se avranno alle spalle punti di riferimento.

per tutti e due i sessi
Monica 3 is offline  
Vecchio 16-05-2006, 11.38.56   #13
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
>Prima non era così, perchè?


Prima quando? Nel 800, nel medioevo, nella preistoria? In quale epoca ci sono tracce di questa età dell'oro dei rapporti di coppia? basta aver letto un qualsiasi romanzo dell'ottocento per rendersi conto che ora, meglio di allora, c'è sola molta ipocrisia di meno, ma i problemi d'amore, d'infedeltà sono esattamente gli stessi...


>Oggi questi valori sono scomparsi ed eccone il risultato.


A parte che non so fino a che punto possa considerarsi un valore la verginità della donna (e dell'uomo no?) al servizio dell'uomo poi, praticamente una schiava (mentre l'uomo dev'esser sempre libero di fare quel che gli pare?)...non è che sono scomparsi, non sono mai esistiti realmente.


bside is offline  
Vecchio 16-05-2006, 11.47.09   #14
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da bside
>Prima non era così, perchè?


Prima quando? Nel 800, nel medioevo, nella preistoria? In quale epoca ci sono tracce di questa età dell'oro dei rapporti di coppia? basta aver letto un qualsiasi romanzo dell'ottocento per rendersi conto che ora, meglio di allora, c'è sola molta ipocrisia di meno, ma i problemi d'amore, d'infedeltà sono esattamente gli stessi...


>Oggi questi valori sono scomparsi ed eccone il risultato.


A parte che non so fino a che punto possa considerarsi un valore la verginità della donna (e dell'uomo no?) al servizio dell'uomo poi, praticamente una schiava (mentre l'uomo dev'esser sempre libero di fare quel che gli pare?)...non è che sono scomparsi, non sono mai esistiti realmente.




bravo/brava bside.
Non so se sei uomo o donna, io sono donna; voglio credere che alessio si sia espresso male.

E vorrei fare presente che affermazioni di questo tipo, al di là di un giudizio in merito circa la loro esattezza o profondità, feriscono. molto. mi domando se gli uomini se ne rendano conto...ma ho un triste sospetto.
odissea is offline  
Vecchio 16-05-2006, 12.01.07   #15
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Con il tempo si diventa più esigenti, più radicato nelle proprie consuetudine e ci si delimita con più accanimento il proprio territorio, la propria routine. Si diventa meno impermeabile, ci sono molti più parametri che mettiamo in considerazione all'ora di interagire con qualcuno. Si ha una esperienza di vita e di se stessi che si riflette poi nel rapporto con gli altri e soprattutto nel momento di condividere noi stessi con gli altri. Acquistiamo una padronanza di noi stessi che ci rende in un certo senso inaccessibili agli altri. Per questo e per altri motivi, quelli o quelle che ritardano il formare una coppia faranno molta più fatica a trovare qualcuno "all'altezza". Se si è giovani "non si è pronti", sei si è maturi si diventa "meno flessibili".
Questo parlando a livello generale. Penso che CHIUNQUE da una certa età in poi, fatica moltissimo a trovare qualcuno con chi confrontarsi a più livelli... perché secondo me e parlo a titolo personale, la capacità di confronto a più livelli con una persona fa la differenza per stabilire un rapporto soddisfacente.
Ed è questa anche la differenza anche fra l'uomo e la donna... Ammetto che conosco donne "sole" nettamente valide e non conosco un solo uomo di simili caratteristiche che sia "single". Quello che una donna cerca differisce in molti aspetti da quello che cerca un uomo in un rapporto di coppia. Di questo ne sono convinta. Una donna cerca un rapporto di Valore, di spessore, di arricchimento personale... L'uomo ha necessità più "fondamentali", più semplici... Il guaio è quando una donna è consapevole di tutto ciò perché ha i mezzi, le possibilità, la cultura, ecc...
Il mondo maschile a volte ci sta stretto... Ma non impossibile... non è impossibile trovare, ma forse lo è concludere...
Ish459 is offline  
Vecchio 16-05-2006, 14.33.35   #16
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
>bravo/brava bside
>Non so se sei uomo o donna



sono uomo

>io sono donna; voglio credere >che alessio si sia espresso >male.


me lo auguro anche io

bside is offline  
Vecchio 16-05-2006, 15.21.58   #17
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da bside
Mi pare siano i cattolici a credere che si ami solo se si è sessualmente fedeli.
Io penso che ci si possa impegnare ad essere fedeli, ma anche che nella vita possa capitare di essere sessualmente infedeli pur continuando ad amare il proprio patner o la propria patner...
Quindi posso comprendere e giustificare qualche episodio d'infedeltà in un rapporto di coppia che dura anni.



Oh Yes!
Io vado anche oltre. Secondo me amore e "fedeltà" possono anche non coesistere proprio.

Personalmente preferisco un compagno "intelligente" ma non esclusivo di uno dipendente.

Ho virgolettato"intelligente" e "fedeltà" per molto motivi.
"Intelligente" è una cosa che va definita, quindi in questo caso va letto come "che io considero intelligente".
"Fedelta". Pretendo una grandissima fedeltà dai miei amori e dai miei amici, ma è una fedeltà che non implca l'esclusività. Per me il tradimento non è che lui vada con un'altra donna. Nemmeno che ami anche un'altra donna. Per me il tradimento è quando non tiene conto di chi sono io, è essere misconosciuta.
Forse la "fedeltà" che cerco io è perfono più difficile da trovare

Fragola is offline  
Vecchio 16-05-2006, 15.23.11   #18
voluttà
Ospite abituale
 
L'avatar di voluttà
 
Data registrazione: 14-12-2005
Messaggi: 124
Il bisogno di costituirsi in coppia è soprattutto biologico per l'uomo, mentre è principalmente culturale per la donna.


permettimi weyl di dire che è esattamente il contrario, la donna sente il bisogno di diventare madre, mentre l'uomo non ne sente il bisogno se non per dimostrare al mofdo che è in grado di procreare.

comunque mi rivolgo a tutti e mi permetto di consigliarvi un libro che forse avete già letto ma forse no... è un libro di psicologia che spiega esattamente tutti gli aspetti di questa discussione scritto da una autorevole persona che si chiama shere hite.. "i nuovi maschi" parla principalmente di uomini ma anche di donne.
voluttà is offline  
Vecchio 16-05-2006, 15.24.28   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: dove sono gli uomini? pretendo troppo...?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
Sinceramente, non vedo cosa se ne possa fare di un compagno una donna che sia autosufficiente per intelligenza, autonomia professionale e mezzi economici.
Che ne dici del piacere di condividere?
Fragola is offline  
Vecchio 16-05-2006, 15.28.50   #20
Darkina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-05-2005
Messaggi: 110
Citazione:
Messaggio originale inviato da bside
[color=green]Mi pare siano i cattolici a credere che si ami solo se si è sessualmente fedeli.


Intanto volevo fare una piccola correzione...semmai sono i cristiani, non solo i cattolici ( il cattolicesimo è solo un ramo dei tanti nei quali si è diviso il cristianesimo)...cerchiamo di conoscerle a fondo le cose prima di esprimere giudizi in proposito...qui mi sembra che sia una moda riprendersela con i cattolici ( neanche con i cristiani) e che si parla solo per sentito dire...
Darkina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it