Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-05-2006, 16.44.56   #21
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
si può davvero evitare che i figli sbaglino?

si riesce veramente ad impedire che accada, se quella è la strada che hanno scelto?

Assolutamente no, e non sarebbe nemmeno giusto impedire ai figli di sbagliare o di seguire la strada che hanno scelto.

Prima di tutto i genitori non sono onniscenti, e quello che potrebbe sembrare uno sbaglio potrebbe essere in realtà un gradino importante nella scala della vita del figlio.

Credo che i genitori possano cercare di dare delle basi forti al bambino, aiutandolo a diventare se stesso e ad amarsi, ed essere disponibili all'ascolto dall'adolescenza in poi. Non molto altro.
L'influenza dei genitori sui figli decresce con il passare degli anni.

Per questo credo sia importantissima la collaborazione famiglia-scuola, l'interno e l'esterno che collaborano con il fine comune di far crescere bene una persona.

L'influenza dei genitori e della scuola su un bambino è fortissima, nel bene e nel male, i bambini sono come spugne che assorbono tutto. Li condizionamo con i nostri comportamenti, con il nostro modo di essere, di vivere e non tanto con le parole. Anche non volendo imponiamo loro le nostre scelte, subiscono il nostro modo di pensare, il nostro stile di vita. I bambini non sono liberi. Sono il giardino che noi seminiamo.

Ultima modifica di dana : 27-05-2006 alle ore 16.52.50.
dana is offline  
Vecchio 27-05-2006, 18.07.48   #22
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Penso che un bambino dovrebbe nascere libero nei suoi pensieri..
Non è facile educare un bambino..

Io ho sempre osservato mio figlio..senza farmi vedere.L'ho lasciato spesso da piccolo da solo nella sua stanza.Giocava con i suoi gioccatoli sparsi in tutta la stanza.Il troppo ordine mi ha dato sempre fastidio.Poteva trovare suoi gioccatoli in tutta la casa..non avevo problemi di ordine.Il bambino aveva la libertà di muoversi come voleva.Non c'erano limiti..Osservandolo ho potuto capire come si muoveva "mentalmente".Riusciva a stare da solo(con se stesso)..esplorava la sua stanza..per lui era un mondo nuovo.Ogni angolo poteva essere "una strada" che avrebbe trovato fuori,ogni piccolo pericolo per lui era un grande pericolo.
Quando aveva bisogno mi chiamava.Ma lui non sapeva che ogni tanto nascondendomi lo osservavo.

Ha sempre potuto buttarsi nel fango..ha sempre potuto toccare ogni tipo di animalino che trovava a terra.Gli ho fatto conoscere subito gli animali della fattoria..doveva sapere che oltre alla città esistevano animali:maiali,pecore,galline, cavalli ecc..

I bambini comunque hanno bisogno di stare insieme ad altri ma anche un pò da soli.

Le sue decisioni le ha prese spesso lui.. è un bambino riflessivo.Se gli dicevo di no o che non andava bene..rifletteva.Spesso lo facevo sbagliare apposta,così si rendeva più conto.

Penso che una mamma "senta" il bambino..io sono stata educata in un modo..e lo trasmetto a mio figlio.

Sono stata messa subito "sulla strada" dove potevo con i miei occhi toccare la Realtà..
klee is offline  
Vecchio 27-05-2006, 19.44.08   #23
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Penso che con i Bambini ci vuole tanto dialogo..e tanto ascolto.
Penso che meno ci intromettiamo nelle loro decisioni e meglio stiamo.

E' bene cascare..e rialzarsi da soli..
klee is offline  
Vecchio 27-05-2006, 20.51.22   #24
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
Per dirlo come trudina: se un figlio sceglie la via "dell'autodistruzione".... .un genitore davvero avrebbe il potere di impedirlo?

Secondo me no! Lo aveva prima, il potere di impedirlo. Ora, non voglio dire che tutti i guai dei figli dipendano sempre dai genitori, ma un comportamento realmente autodistruttivo nasce quasi sempre da una ferita d'amore primaria. Dal non essere stati amati e quindi dal non avere imparato ad amarsi.
Come dicevo prima, ha poco senso svegliarsi ed accorgersi di essere genitori solo quando i figli arrivano all'adolescenza. Si inizia ad essere genitori al momento del concepimento. Se il dialogo è iniziato al primo cambio di pannolini ed proseguito per tutta l'infanzia, il dialogo ci sarà anche durante e dopo la crisi adolescenziale. Durante, sarà un dialogo difficile, ma è giusto che sia così, fa parte del processo verso l'indipendenza.

Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it