Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-06-2006, 15.20.30   #21
Sirtaki
Ospite abituale
 
L'avatar di Sirtaki
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 203
concordo sul fatto che innanzitutto sarebbe bene sapere COME funziona questa armatura.
farne a meno non è una decisione semplice, peraltro ci vuole una vera motivazione....

non sono d'accordo invece sul fatto che venga imposta dall'esterno. indossarla è una SCELTA, magari non sempre perfettamente consapevole
Sirtaki is offline  
Vecchio 20-06-2006, 17.47.17   #22
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
c'è una cosa che non riesco a capire: se indossate questa corazza per proteggervi dalla persona con cui entrate in relazione, significa che con quella persona non vi trovate bene, non vi sentiti sicuri, sereni, liberi di esprimervi. Ma allora perchè continuate a frequentarla? Perchè non frequentare qualcun'altro?

Forse che voi tenete a quella persona, desiderate stare con lei, ma allo stesso tempo temete possa ferirvi, e allora trovate quest'armatura di compromesso: vi permette di stare con lei ma allo stesso tempo di mantenere le "distanze di sicurezza". Certo che questo compromesso non può essere soddifacente: se voi desiderate stare con quella persona, desiderate starci con tutto voi stesso. Quel limite autoimposto, la corazza, non può portare alcun bene. Alcune cose sono o tutto o niente, ad esempio una relazione profonda, o è profonda o non lo è, e se la volete tale, non potete raggiungerla con una corazza.

O forse confindate nella possibilità che un giorno, dopo essere stati vicini per un pò di tempo a quella persona e analizzatala sotto ogni aspetto, e infine compreso che da lei non potrà venirvi alcun male, potrete quindi togliervela?
r.rubin is offline  
Vecchio 20-06-2006, 18.15.30   #23
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
c'è una cosa che non riesco a capire: se indossate questa corazza per proteggervi dalla persona con cui entrate in relazione, significa che con quella persona non vi trovate bene, non vi sentiti sicuri, sereni, liberi di esprimervi. Ma allora perchè continuate a frequentarla? Perchè non frequentare qualcun'altro?

Forse che voi tenete a quella persona, desiderate stare con lei, ma allo stesso tempo temete possa ferirvi, e allora trovate quest'armatura di compromesso: vi permette di stare con lei ma allo stesso tempo di mantenere le "distanze di sicurezza". Certo che questo compromesso non può essere soddifacente: se voi desiderate stare con quella persona, desiderate starci con tutto voi stesso. Quel limite autoimposto, la corazza, non può portare alcun bene. Alcune cose sono o tutto o niente, ad esempio una relazione profonda, o è profonda o non lo è, e se la volete tale, non potete raggiungerla con una corazza.

O forse confindate nella possibilità che un giorno, dopo essere stati vicini per un pò di tempo a quella persona e analizzatala sotto ogni aspetto, e infine compreso che da lei non potrà venirvi alcun male, potrete quindi togliervela?

Guarda la mia personale esperienza si è svolta più o meno così.
Quando ero poco più che un'adolescente avevo un'armatura "sbarluccicante", tanto sfarzosa, quanto pesante e ridicola. Come tutte le ragazzine volevo sembrare più grande, più intelligente, più bella ecc ecc di quel che ero.
Ci ho lavorato un po' su e con soddisfazione penso di poter dire di averla tolta questa ingombrante attrezzatura, dal momento che essere se stessi lo trovo infinitamente più stimolante e divertente, oltre che penso sia il modo migliore per rendersi più interessante anche per chi ci sta attorno. Sta armatura si è levata un po' da se, con la crescita, un po' con qualche "batosta"; mi ha aiutato molto fare sport, visto che le mie compagne di squadra erano molto più grandi di me (anche di 13-14 anni) e, giustamente, certi comportamenti da prima donna me li hanno stangati.....mi ha fatto benissimo, ne sono fiera e sono stata fortunata.

Poi ho vissuto un periodo felice. L'armatura, se c'era, era poco più di nulla, non mi pesava, gli altri non ci facevano caso....serenità-pace-armonia.

Adesso è tornata; non è più l'armatura sfarzosa e sfavillante (quanto ridicola) di prima; è una corazza insidiosa e leggera, non la si percepisce se non osservando attentamente, ed è molto più resistente di quella di prima. Non riesco a toglierla perchè nemmeno la percepisco più di tanto. E' un'armatura che viene da dentro, non è qualcosa di esterno che ho indossato....

Credo che, nel mio caso (premetetto che ho avuto un po' di sfortuna e di guai pesantini)abbia ha che fare con le aspettative che le persone a me vicine (famiglia da un lato, colleghi dall'altro.....con modalità diverse)hanno su di me. C'è qualcosa dentro di me che mi spinge a dover essere forte, e a dover mostrarmi forte. Sono tanto sicura e determinata fuori, quanto sono piena di dubbi dentro. E anche un po' triste.
Sul lavoro la si risolve in fretta, ci supportiamo fra noi colleghe, e ci supportano specialisti, per cui mettiamo una bella maschera davanti a situazioni disperate, e poi stiamo a parlare un'ora in ufficio fra noi...ci sfoghiamo....ci leviamo la corazza un attimo.
In famiglia non si può....o almeno: prima non si poteva a fronte di grossi contrasti dove purtroppo la sottoscritta ha cercato di prendere il timone e portare la barca in un porto sicuro. Adesso, che si respira un po' di più, l'armatura non me la levo per orgoglio....non desidero mostrare a loro la fatica e la sofferenza che mi è costato tutto ciò.
Una specie di mi spezzo ma non mi piego.....una delle cose più stupide che esiste insomma....però non so nè come, nè se voglio cambiare questo stato di cose.

odissea is offline  
Vecchio 21-06-2006, 01.31.42   #24
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
allora FORSE la tua corazza si chiama orgoglio...pensi proprio che ne vale la pena?
..mi hai fatto tornare in mente a un aneddoto zen..non me lo ricordoi bene ma pressapoco fa cosi..nevica da molto tempo,si vede un albero, i rametti piccoli sono sgombri di neve,poiche questi quando il peso diventa eccessivo si piegano lasciando cadere la neve a terra mentre i rami grandi si spezzano perche incapaci di piegarsi
ciao
acquario69 is offline  
Vecchio 21-06-2006, 07.18.59   #25
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
nevica da molto tempo,si vede un albero, i rametti piccoli sono sgombri di neve,poiche questi quando il peso diventa eccessivo si piegano lasciando cadere la neve a terra mentre i rami grandi si spezzano perche incapaci di piegarsi

bellissima immagine...
klee is offline  
Vecchio 21-06-2006, 12.42.14   #26
Armonuim
Ospite abituale
 
L'avatar di Armonuim
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 52
Prima di dare il mio contributo ho voluto leggere delle esperienze altrui e vedo hanno punti in comune.

Da piccolo, non so se perchè spronato o per sentirmi accettato, ho sempre cercato di dare il massimo e ci riuscivo.
Per dare il max forse ho perso di vista i rapporti umani e non riuscendo bene a percepire gli stati di animo ho preso delle belle fregature.

questo mi ha portato ad indossare incosapelvolmente una corazza di uno spessore che nemmeno potete immaginare.

dipendeva probabilmente dalla mia insicurezza e dalla paura di non essere accettato.

crescendo non ho potuto concentrarmi molto su me stesso per tutta una serie di problemi che mi giravano intorno, fino al punto di non sapermi più gurdare dentro, appena ci provavo mi deconcentravo.

Cercavo di avere il controllo di tutto quello che mi stava intorno in modo da avere maggiore sicurezza, ma oltre ad essere inutile perchè nn si può controllare tutto è uno sforzo immane.

poi un evento traumatico ha creato in me un tale terremoto che anche la corazza si è incrinata ed è cominciata a filtrare un po' di luce.
sempre + spesso mi tolgo la corazza ed è piacevole sentirsi così leggeri, sentire che le cose accadono intorno a te e non è necessario pilotarle, anzi alla fine gli eventi scelgono anche una strada migliore.

ogni tanto me la rimetto quando capita qualcosa che mi dà grossa insicurezza in campo sentimentale.

ma la sopporto sempre meno.

Anche con mia moglie agli inizi avevo una corazza + leggera che poi è scomparsa dopo pochi anni e grazie a lei ora riesco a capire cose che fino a poco fa erano incomprensibili.
Armonuim is offline  
Vecchio 22-06-2006, 11.31.27   #27
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da acquario69
allora FORSE la tua corazza si chiama orgoglio...pensi proprio che ne vale la pena?
..mi hai fatto tornare in mente a un aneddoto zen..non me lo ricordoi bene ma pressapoco fa cosi..nevica da molto tempo,si vede un albero, i rametti piccoli sono sgombri di neve,poiche questi quando il peso diventa eccessivo si piegano lasciando cadere la neve a terra mentre i rami grandi si spezzano perche incapaci di piegarsi
ciao

E' un'immagine che mi colpisce come uno schiaffo.

In parte sono consapevole di ciò che comporta questo mio orgoglio; a livello teorico ci arrivo.....è l'emotività che non mi vene dietro.
E' orgoglio e paura mescolate insieme, tanto che non so dove inizia uno e finisce l'altra.
Paura di essere una diga. Si, mi sento una diga riempita troppo; ho paura che se faccio un buchino per lasciar uscire un po' di acqua e diminuire così la pressione......si spacchi tutto e venga giù tutto in un colpo solo.

Forse sono come un gatto che ha avuto coraggio di arrampicarsi su un albero troppo grande per lui....e adesso non sa più come scendere.
Ma mi sto ingegnando......mi sto ingegnando.....
odissea is offline  
Vecchio 22-06-2006, 17.35.50   #28
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
mi succedeva

quando ero molto timida, poi mi sono sbloccata e ora non ne soffro più.
dalmatina7 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 12.35.25   #29
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
A volte queste armature riescono a dissiparsi grazie a persone che ci stanno vicino e ci sostengono, é deleterio stare sempre sul chi va là temendo di deludere le loro aspettative, che magari gli altri non si fanno nemmeno e si va bene a loro per come si é, debolezze e difetti compresi!
Non dobbiamo considerarci sempre sotto esame, l'ho fatto per molto tempo anch'io ma mi sono reso conto che stavo cambiando in peggio ed ho cercato di reagire prendendo più in considerazione me stesso, affrontando i leoni uno alla volta, con qualcuno mi sono preso qualche bella morsicata, altri invece sono riuscito a domarli, aiutandomi magari con il bastone che mi sorreggeva, ancora zoppicante dalla volta prima! solo perché ti stanno simpatici i friulani odissea: non tutte le dighe cedono, basta far uscire il contenuto con calma! X il gatto si chiamerà un pompiere ...
mandi is offline  
Vecchio 23-06-2006, 15.59.53   #30
nemesi69
Ospite
 
Data registrazione: 21-06-2006
Messaggi: 5
in fatto di armature io sono al top. non riesco assolutamente a togliermela di dosso, praticamente ogni cosa che faccio è schermata. da anni cerco di liberarmi ma non ci sono mai riuscito. hai provato ad analizzare la tua vita? forse hai avuto qualche situazione che ha creato diffidenza verso il resto del mondo, come è accaduto a me. ciao nemesi69
nemesi69 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it