Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-06-2006, 23.31.58   #1
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
insensibilità

Volevo chiedervi se vi capita mai di non sentire i propri sentimenti, di non sapere se state amando una persona, di se state provando l'orgasmo. Davanti a queste insensibilità vi sentite internamente dei conflitti? La mia mente davanti a ciò entra in confusione, ma da cosa può dipendere questo stato anomalo
uranio is offline  
Vecchio 17-06-2006, 17.04.31   #2
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: insensibilità

Citazione:
Messaggio originale inviato da uranio
Volevo chiedervi se vi capita mai di non sentire i propri sentimenti, di non sapere se state amando una persona, di se state provando l'orgasmo. Davanti a queste insensibilità vi sentite internamente dei conflitti? La mia mente davanti a ciò entra in confusione, ma da cosa può dipendere questo stato anomalo

ciao; sinceramente non mi succede di "non sentire" i miei sentimenti; mi capita invece di sentirli tutti insieme e di provare una gran confusione.
Magari non riesco ad essere chiara con me stessa, e nemmeno so più se sono innamorata. Più che di insensibilità, parlerei di una gran confusione, almeno nel mio caso.
odissea is offline  
Vecchio 22-06-2006, 17.45.23   #3
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
si si

anche a me succede, credo sia confusione, che a volte mi fa pensare che forse "non sto provando quel sentimento che chiamo in una certa maniera" ma non posso evitare di sentire qualcosa, credo che non mi farei nemmeno domande se fosse così, continuerei a vivere come se nulla fosse successo.
dalmatina7 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 11.23.19   #4
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
Non dovrebbe succedere ma siam pur sempre esseri umani, i problemi o le prove di questa vita a volte ci portano a chiuderci in noi stessi e a non riconoscere i sentimenti che proviamo, forse perché si ammucchiano tutti quanti o perché apprensioni, tristezza, sensazione di non riuscire a saltarne fuori crescono così tanto da far passare in secondo piano gli altri! ci vuole tempo ma lavorandoci sopra se ne salta fuori, il brutto é che a volte si perde qualcosa che non si riesce più a recuperare!
mandi is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.10.56   #5
nemesi69
Ospite
 
Data registrazione: 21-06-2006
Messaggi: 5
concordo con mandi, specie nel fatto che purtroppo non si può recuperare la fiducia dopo averla perduta.
nemesi69 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.23.00   #6
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
se intendi la fiducia in se stessi, é duretta ma pian pianino si riprende, può essere addirittura più forte di prima, sai com'é, un pò temprata...
mandi is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.43.27   #7
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Re: insensibilità

Citazione:
Messaggio originale inviato da uranio
Volevo chiedervi se vi capita mai di non sentire i propri sentimenti, di non sapere se state amando una persona, di se state provando l'orgasmo. Davanti a queste insensibilità vi sentite internamente dei conflitti? La mia mente davanti a ciò entra in confusione, ma da cosa può dipendere questo stato anomalo

Parli di contraddizioni Uranio,
parli di non sentire i sentimenti? è una contraddizione. Pensaci.
Non sapere se state amando, l'amore è un sentimento quindi se non si è sicuri di SENTIRLO, forse semplicemente vuol dire che non c'è amore.
L'orgasmo è una risposta fisica, non un sentimento, quindi o si prova o no.
Fra tante contraddizioni, Uranio, capisco perfettamente i tuoi conflitti interni.. forse si risolve il tutto con dei chiarimenti concettuali molto semplici.
Ish459 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.47.20   #8
nemesi69
Ospite
 
Data registrazione: 21-06-2006
Messaggi: 5
ciao mandi, io intendevo la fiducia nel resto del mondo, nelle altre persone, quella in se stessi o ti viene o te la devi far venire altrimenti sono guai, io purtroppo non ho fiducia in nessuno, forse a causa anche del mio lavoro e del mio passato...
nemesi69 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 17.01.33   #9
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
ciao,mi spiace, la chiusura a riccio scatta in automatico dopo belle batoste alla fiducia che si ripone negli altri! Il passato, soprattutto se pesante, bisogna riuscire a metabolizzarlo,gli altri che stanno intorno se vedono solo il tuo passato e non oltre,beh, non serve ti dica niente. Non bisogna fare nemmeno di tutta l'erba un fascio, le belle persone ci sono, che non si comportano in base ai propri interessi, basta riuscire a riconoscerle e non catalogarle direttamente come sopra! Altrimenti siamo fregati!
mandi is offline  
Vecchio 29-06-2006, 03.11.18   #10
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Parli di contraddizioni Uranio,
parli di non sentire i sentimenti? è una contraddizione. Pensaci.
Non sapere se state amando, l'amore è un sentimento quindi se non si è sicuri di SENTIRLO, forse semplicemente vuol dire che non c'è amore.
L'orgasmo è una risposta fisica, non un sentimento, quindi o si prova o no.
Fra tante contraddizioni, Uranio, capisco perfettamente i tuoi conflitti interni.. forse si risolve il tutto con dei chiarimenti concettuali molto semplici.

E’ difficile spiegare questa insensibilità che sento. Ci sono delle grosse forze contrapposte internamente che mi uccidono, perchè mi portano in uno stato di forte confusione. Tu hai fatto l’esempio dell’amore se lo si sente vuol dire che esiste. Per me l’amore è importante e serio, se amo la persona dovrei sentire il trasporto, mi dovrei sentire eccitata, felice di vederla e contenta di starci insieme. Queste cose che io chiamo così perché non so darle un nome, io non le sento a livello razionale ,cervicale…., ma è pur vero e sono sicura che quando apro un rapporto, io mi lascio andare a tutto ciò, però senza sentire internamente nulla. Posso anche dirti che se sto insieme sessualmente ad una persona ci sto perché gli voglio bene, perché se no non riuscirei a starci, ma anche qui non provo l’orgasmo anche se sono partecipe in quel momento. In tutto questo volevo saper se sono io che metto in atto delle difese per non sentire o è qualcos’altro che io non riesco a percepire. In questo modo sto distruggendo delle relazioni sentimentali senza sapere il perché, e mi dispiace perche nello stesso tempo distruggo così me stessa.
uranio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it