Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 14-09-2006, 21.15.57   #31
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

I ruoli fissi nel corteggiamento possono essere anche un vantaggio per i uomini.
Immaginiamo un povero ragazzo che non può scappare alle bruttine ...
che lo circondano di manera spietata, come delle strege ...
Lucy is offline  
Vecchio 14-09-2006, 21.53.19   #32
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
ma perchè voi donne vi ostinate a difendere con i denti un simile privilegio? Perchè in nome della parità e dell'emancipazione non vi date da fare anche voi (per darvi da fare non intendo "farglielo capire", ma proprio dirglielo se vi piace, rischiando)?

Secondo me la colpa è soprattutto degli uomini, non siamo collaborativi in questo campo, è il nostro punto debole e voi donne ne approfittate.

Io non me ne faccio capace, perchè in questo gioco poco paritario vince spesso chi ha la faccia tosta di provarci e non quello che vale di più.

Donne perchè non scendete dal piedistallo?

Cmq secondo me la situazione è destinata a peggiorare, nel 1950 il 38% degli uomini è stato con il 62% delle donne. Oggi il 17% degli uomini è stato con il 73% delle donne. Si pensa che nel 2040 il 10% degli uomini sarà stato con il 79% delle donne. Sempre peggio per chi non ci sa fare......l'emanipazione ha favorito i farfalloni/casanova


saluti

Senti.. visto che dai tuoi interventi traspare la voglia di comprendere, t'inviterei con garbo a non rivolgerti all'utenza femminile con proclami dal mercato rionale, ovvero "donne!".
Poi: che la realtà del lavoro sia ancora maschiocentrica mi pare un dato innegabile.
Quindi quando fra diverse generazioni vi sarà una reale parità, allora vedrai che non esisterà più la ricerca di ciò che nella professione potrà essere raggiunto per proprie capacità.
cannella is offline  
Vecchio 17-09-2006, 21.02.30   #33
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

Citazione:
Originalmente inviato da cannella
Senti.. visto che dai tuoi interventi traspare la voglia di comprendere, t'inviterei con garbo a non rivolgerti all'utenza femminile con proclami dal mercato rionale, ovvero "donne!"..

Avresti preferito "femmine"?


Citazione:
Poi: che la realtà del lavoro sia ancora maschiocentrica mi pare un dato innegabile.

Ho l'impressione che questa sia la solita constatazione delirante di stampo femminista (e poi cosa c'entra con la discussione boh...).
Ci sono tantissme donne che rivestono ruoli di responsabilità e di comando sia nel settore pubblico che in quello privato.
Piuttosto, tante donne rinunciano a fare carriera perchè dopo un pò di anni non si sentono completamente appagate dal lavoro, e puntano sugli affetti.
Un mio amico ripete sempre: le donne ora che hanno avuto il lavoro si lamentano perchè vorrebbero avere più tempo libero.
Personalmente ho smesso di preoccuparmi delle vostre lamentele.


Citazione:
Quindi quando fra diverse generazioni vi sarà una reale parità, allora vedrai che non esisterà più la ricerca di ciò che nella professione potrà essere raggiunto per proprie capacità.


Personalmente, non vedo l'ora che gli uomini raggiungano la parità! e cmq l'argomento della discussione non era il lavoro, ma i ruoli non paritari nel corteggiamento.

bye
marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 18-09-2006, 10.59.41   #34
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
ma perchè voi donne vi ostinate a difendere con i denti un simile privilegio? Perchè in nome della parità e dell'emancipazione non vi date da fare anche voi (per darvi da fare non intendo "farglielo capire", ma proprio dirglielo se vi piace, rischiando)?

Secondo me la colpa è soprattutto degli uomini, non siamo collaborativi in questo campo, è il nostro punto debole e voi donne ne approfittate.

Io non me ne faccio capace, perchè in questo gioco poco paritario vince spesso chi ha la faccia tosta di provarci e non quello che vale di più.

Donne perchè non scendete dal piedistallo?

Cmq secondo me la situazione è destinata a peggiorare, nel 1950 il 38% degli uomini è stato con il 62% delle donne. Oggi il 17% degli uomini è stato con il 73% delle donne. Si pensa che nel 2040 il 10% degli uomini sarà stato con il 79% delle donne. Sempre peggio per chi non ci sa fare......l'emanipazione ha favorito i farfalloni/casanova


saluti

Concordo con Cannella su tutto quanto ha detto, ma giustamente rischiamo di andare ot; c'è già stata una discussione sul femminismo, che non mi sembra il caso di riproporre qui.
Da "esemplare" del genere femminile, quale sono, faccio notare che il modo che marco ha nel rivolgersi alle donne, come hanno fatto notare, è poco "fine", lievemente sgarbato e sicuramente per niente seduttivo.
mi auguro che al di fuori di questa piazza virtuale, il suo atteggiamento sia diverso...altrimenti è difficile che trovi qualcuna disponibile a corteggiarlo.

Commentando il tuo post, marco, come altri che ho letto scritti da te e da altri utenti del forum....devo dire che mi gira la testa.
trovo divertente che venga evocata l'emancipazione quando si tratta di approcci sessuali; la donna ideale è emancipata quando si tratta di prendere l'iniziativa, ma di vecchio stampo quando si parla delle sue precedenti esperienze sessuali che devono essere possibilmente pari o inferiori allo zero.

Se poi è vero, come dice marco, che le donne in primis rinunciano alla carriera per avere tempo libero (tempo libero??non sarà invece tempo per accudire figli e casa?)e per "coronare"un desiderio di vita domestica....ammesso e non concesso che ciò sia vero per alcune persone...allora perchè queste donne dovrebbero rinunciare al corteggiamento scusa? Per chi, per cosa, a che prò?

Ad ogni modo, se devo essere sincera, non credo che i ruoli del corteggiamento siano così fissi come li dipinge marco. Le donne corteggiano....a loro modo. Penso che una donna abbia molti modi sottili per comunicare la sua disponibilità e il suo interesse per un uomo.....e penso che gli uomini in fondo sappiano di che cosa parlo e siano abbastanza abili nel cogliere determinati segnali.
In assenza di tali segnali, non siamo di fronte a una censura sociale o a una donna che "se la tira"; siamo di fronte ad una mancanza totale di interesse.
odissea is offline  
Vecchio 18-09-2006, 13.13.15   #35
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Concordo con Cannella su tutto quanto ha detto, ma giustamente rischiamo di andare ot; c'è già stata una discussione sul femminismo, che non mi sembra il caso di riproporre qui.
Da "esemplare" del genere femminile, quale sono, faccio notare che il modo che marco ha nel rivolgersi alle donne, come hanno fatto notare, è poco "fine", lievemente sgarbato e sicuramente per niente seduttivo.
mi auguro che al di fuori di questa piazza virtuale, il suo atteggiamento sia diverso...altrimenti è difficile che trovi qualcuna disponibile a corteggiarlo.

Grazie per il consiglio, è risaputo che le donne non apprezzano la sincerità, ma amano sentirsi dire quello che vorrebbero ascoltare.
Da questa affermazione si possono capire molte cose, che ho già esposto in altre discussioni.



Citazione:
Commentando il tuo post, marco, come altri che ho letto scritti da te e da altri utenti del forum....devo dire che mi gira la testa.
trovo divertente che venga evocata l'emancipazione quando si tratta di approcci sessuali; la donna ideale è emancipata quando si tratta di prendere l'iniziativa, ma di vecchio stampo quando si parla delle sue precedenti esperienze sessuali che devono essere possibilmente pari o inferiori allo zero.

Sapevo che qualcuno me l'avrebbe rinfacciato, la mia ricerca di una ragazza pura non è fine a se stessa, è la mia risposta all'ipocrisia delle donne (soprattutto italiane). Le donne si concedono soprattutto agli uomini "che ci sanno fare" a scapito di quelli che pur valendo molto non sanno "come fare".
Se le donne avessero un ruolo più attivo nel corteggiamento, sicuramente la "ricchezza" sarebbe distribuita più equamente, invece vi arroccate sul vostro assurdo privilegio di selezionatrici, ed è ovvio che alla fine vince e si diverte sempre quello più "scaltro".


Citazione:
Se poi è vero, come dice marco, che le donne in primis rinunciano alla carriera per avere tempo libero (tempo libero??non sarà invece tempo per accudire figli e casa?)e per "coronare"un desiderio di vita domestica....ammesso e non concesso che ciò sia vero per alcune persone...allora perchè queste donne dovrebbero rinunciare al corteggiamento scusa? Per chi, per cosa, a che prò?


Per una questione di coerenza, si deve essere emancipate in tutto, non solo su quello che fa più comodo.

Citazione:
Ad ogni modo, se devo essere sincera, non credo che i ruoli del corteggiamento siano così fissi come li dipinge marco. Le donne corteggiano....a loro modo. Penso che una donna abbia molti modi sottili per comunicare la sua disponibilità e il suo interesse per un uomo.....e penso che gli uomini in fondo sappiano di che cosa parlo e siano abbastanza abili nel cogliere determinati segnali.
In assenza di tali segnali, non siamo di fronte a una censura sociale o a una donna che "se la tira"; siamo di fronte ad una mancanza totale di interesse.


Non tutti sono così abili ad interpretare i segnali sublimali delle donne, e torniamo sempre al solito discorso dell'uomo scaltro. Se le donne fossero meno ambigue e più dirette nel corteggiamento, non ci sarebbero "disparità sociali" tra gli uomini, tutti saremmo più o meno sullo stesso piano.

Ma voi non rinuncerete mai all'emozionante privilegio di dire "si" oppure "no", forse non siete psicolgicamente preparate a dare questo potere anche agli uomini, o forse siete solo più furbe.

marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 19-09-2006, 15.42.30   #36
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: La spietata SELEZIONE delle DONNE

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Grazie per il consiglio, è risaputo che le donne non apprezzano la sincerità, ma amano sentirsi dire quello che vorrebbero ascoltare.
Da questa affermazione si possono capire molte cose, che ho già esposto in altre discussioni.





Sapevo che qualcuno me l'avrebbe rinfacciato, la mia ricerca di una ragazza pura non è fine a se stessa, è la mia risposta all'ipocrisia delle donne (soprattutto italiane). Le donne si concedono soprattutto agli uomini "che ci sanno fare" a scapito di quelli che pur valendo molto non sanno "come fare".
Se le donne avessero un ruolo più attivo nel corteggiamento, sicuramente la "ricchezza" sarebbe distribuita più equamente, invece vi arroccate sul vostro assurdo privilegio di selezionatrici, ed è ovvio che alla fine vince e si diverte sempre quello più "scaltro".

Per una questione di coerenza, si deve essere emancipate in tutto, non solo su quello che fa più comodo.

Non tutti sono così abili ad interpretare i segnali sublimali delle donne, e torniamo sempre al solito discorso dell'uomo scaltro. Se le donne fossero meno ambigue e più dirette nel corteggiamento, non ci sarebbero "disparità sociali" tra gli uomini, tutti saremmo più o meno sullo stesso piano.

Ma voi non rinuncerete mai all'emozionante privilegio di dire "si" oppure "no", forse non siete psicolgicamente preparate a dare questo potere anche agli uomini, o forse siete solo più furbe.


Quello che trovo poco fine è il tuo porre i post in terimini da mercato rionale (come detto da cannella), sulle questioni che poni non ho espresso un giudizio.
Questo continuo esordire con "donne" e non rispondere mai ad una persona come interlocutrice singolare, ma solo esclusivamente in quanto donna, e quindi uguale a tutte le altre donne....è un po' pesante e, se devo esser sincera, un po' banale.
E' come se al tuo post rispondessi liquidandoti in fretta dal momento che sei un uomo, e gli uomini sono tutti, che so, asini. Dove andiamo?

quello che non mi è chiaro è il motivo per il quale una donna non dovrebbe "selezionare" fra le varie possibilità; tu stesso desideri una donna vergine, quindi chi più di lei non avrebbe dunque selezionato? Salvo non si tratti di una cozza di rara bruttezza, per cui non ha avuto proprio l'occasione di scegliere. Ma dubito che tu cerchi una ragazza brutta.
Una donna seleziona in quanto "ci sta" con chi più le piace. Senza questa selezione sarebbe festa per tutti, ma automaticamente verrebbe tacciati di essere una....(indovina che cosa). Il fatto che ad una donna piaccia quello scaltro senza grandi qualità rispetto al ragazzo poco intraprendente ma dalle molte virtù....può capitare. Trovo però impossibile, anche statisticamente, che accada perennemente.
Hai pensato al fatto che forse, anche inconsciamente, sei tu che vai a impegolarti con ragazze che hanno questa caratteristica? Le donne non sono tutte uguali, forse sei tu che, involontariamente, te le cerchi tutte uguali.

In merito ai "segnali" sottili che una donna interessata lancia ad un uomo...secondo me non esiste un uomo che non è in grado di coglierli. E' molto più facile che ci si illuda che questi segnali ci siano, quando invece non ce ne sono.
Io sono una sostenitrice dell'emancipazione, ma non ho mai pensato che i due generi fossero uguali. Le donne sono meno esplicite in questi ambiti rispetto all'uomo: si chiama "femminilità". Normalmente una donna la femminilità se la tiene stretta e altrettanto normalmente ad un uomo questa cosa garba di più che non il contrario.
odissea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it