Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 08-11-2006, 09.57.24   #11
Silvietta1988
Ospite
 
L'avatar di Silvietta1988
 
Data registrazione: 29-10-2006
Messaggi: 14
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Citazione:
Originalmente inviato da edali
Odissea cara, sono d’accordo. Nei momenti di rabbia siamo capaci di dire un sacco di cose cattive. Io le dico per colpire. In quei momenti voglio fare del male, purtroppo, e non c’è niente da fare. Vedo rosso davanti agli occhi. Se inizio a balbettare sto ancora più male perché non riesco a sfogarmi del tutto. Ma poi passa. Come la tempesta. Ho notato che nell’ultimo tempo mi vengono meno questi momenti di rabbia, oppure faccio in tempo a scappare (di me stessa) e poi se veramente ho qualcosa da dire, la dico più tardi con calma. Eh! Che cosa risolvo? Prima non faccio la figura di cretina (la dico con tenerezza perché mi voglio tanto bene) per poi in un momento di flash back vergognarmi di me stessa. Poi … le ammonizioni dette con freddezza (dice bene la paterina )(ci aggiungo comunque un po’ di passione ) sono più taglienti.
Ma quanto mi è possibile non sbocco.

Si dicono in questi momenti cose che in un certo modo le abbiamo già pensate, però non in quella maniera. Tutti abbiamo dei difetti e tutti possiamo sbagliare. Parlare dei difetti altrui con la persona in causa può essere anche un motivo per la crescita reciproca, mentre buttarlo in faccia come uno sputo, provoca delle ferite ed inevitabilmente odio.

Ma anche lo scusarsi dopo, ha un suo fascino.

Non c'è un intervento migliore di questo che rispecchi completamente i miei pensieri! Purtroppo quei momenti di rabbia in cui vengono fuori come lame i nostri pensieri più celati il più delle volte servono, si a scuotere di brutto la situazione ma anche a ferire nel profondo l'altra persona! Il consiglio di edali è davvero prezioso! Infatti in qualche occasione sarebbe meglio calmarsi e dire le cose con più freddezza d'animo!

Io sfortunatamente ho maturato questa convinzione solo recentemente! infatti prima quando andavo su tutte le furie e mi sfogavo...era un occasione persa per star zitta...mentre quando dovevo reagire....stavo zitta!!! Che dire...un disastro, per fortuna che me ne sono accorta!!!
Silvietta1988 is offline  
Vecchio 08-11-2006, 12.04.05   #12
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Sono l'unico presente che dice che quando si dicono cose che poi ci si pente di norma sono cose che sono inconsciamnete pensate ???
insomma quando si litiga spesso si vuota il sacco ... ovviamente a volte si esagera ma litigare con il partner è il modo migliore di fare chiarezza su certe emozioni e idee mai svelate ...
in un certo senso la litigata furiosa potrebbe anche essere considerata terapeutica per la coppia ...
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2006, 14.05.34   #13
Silvietta1988
Ospite
 
L'avatar di Silvietta1988
 
Data registrazione: 29-10-2006
Messaggi: 14
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
Sono l'unico presente che dice che quando si dicono cose che poi ci si pente di norma sono cose che sono inconsciamnete pensate ???
insomma quando si litiga spesso si vuota il sacco ... ovviamente a volte si esagera ma litigare con il partner è il modo migliore di fare chiarezza su certe emozioni e idee mai svelate ...
in un certo senso la litigata furiosa potrebbe anche essere considerata terapeutica per la coppia ...

Quello che dici è giustissimo!!! Le cose che si dicono durante una sfuriata...le abbiamo proprio pensate, solo che sono pensieri delicati che probabilmente vanno riferiti con certi modi senza ferire l'altra persona...! Il più delle volte sono pensieri soffocati e repressi che quando ci scappano fuori...sono di una violenza inaudita! Questi pensieri perdono un pò del loro significato originale perchè sono falsati ed esagerati dalla rabbia che ci ha spinti a rivelarli! i risultati che poi otteniamo sono molteplici, possiamo "svegliare" l'altra persona ma anche offenderla ingiustamente...
Silvietta1988 is offline  
Vecchio 08-11-2006, 14.33.59   #14
bitmax
Nuovo ospite
 
L'avatar di bitmax
 
Data registrazione: 06-11-2006
Messaggi: 2
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

La parola è uno strumento, c’è chi la utilizza meglio degli altri, certo che esercitandola si migliora.. quello che conta è il pensiero che poi esprime la parola, se questo è mediato da forti emozioni può esserne radicalmente influenzato, fino a stravolgere il significato e quindi si perde la capacità di dialogo e si emettono sentenze, in questa condizione ci si può pentire, perchè magari si è fatto male a qualcuno che ti è caro, ma si è detta la verità, senza ipocrisia..
bitmax is offline  
Vecchio 08-11-2006, 14.39.02   #15
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Citazione:
Originalmente inviato da Silvietta1988
Quello che dici è giustissimo!!! Le cose che si dicono durante una sfuriata...le abbiamo proprio pensate, solo che sono pensieri delicati che probabilmente vanno riferiti con certi modi senza ferire l'altra persona...! Il più delle volte sono pensieri soffocati e repressi che quando ci scappano fuori...sono di una violenza inaudita! Questi pensieri perdono un pò del loro significato originale perchè sono falsati ed esagerati dalla rabbia che ci ha spinti a rivelarli! i risultati che poi otteniamo sono molteplici, possiamo "svegliare" l'altra persona ma anche offenderla ingiustamente...



Non sono i pensieri che ci scappano ma è lo stato emotivo di quel momento che fa saltare fuori quello che abbiamo dentro .... per cui anche negli anni quei pensieri li nn sarebbero mai saltati fuori ma in un momento di rabbia di emozioni negative e forti liberano tutte le inbizioni e diciamo quello che pensiamo ... magari aggiungiamo qualcosa in piu o parolaccie per dare forza all'impatto ma non diciamo delle parole che non pensiamo per nulla ... anzi tradotte e liberate dalla forma aggressiva rimane quello che è la realtà del nostro pensiero ...
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2006, 15.03.28   #16
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Mi piace moltissimo ascoltare la "verità" che scappa della bocca di una persona che non si può controllare più. E un momento privilegiato per me.
Queste cose sono interessantissime.

Per contrario, i complimenti ... che noia!

Preferisco mille volte una verità dura dei complimenti.
Se non sono d´accordo posso sempre mettere questo feedback nel cestino.
Lucy is offline  
Vecchio 08-11-2006, 19.48.22   #17
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Mi colpisce il riferimento alle inibizioni e ai limiti oltre i quali riteniamo sia meglio non sconfinare per non ferire chi abbiamo di fronte o per non mandare all'aria un certo equilibrio.
Perchè ci si arrabbi e ci si lascii andare ad uno sfogo, anche acceso, credo sia necessario la presenza di alcune condizioni, almeno per me. Devo essere stanca e sottoposta a stress; devo sentirmi, non dico in pericolo, ma qualcosa di simile. Raramente manifesto in modo aggressivo la mia rabbia; perchè ciò accada devo trovarmi in una situazione dove sento che il mio "spazio per gli altri" è finito. E' come se non avessi la capacità in quel momento di accogliere niente e nessuno, sono al limite, in burn out temporaneo, e solo allora divento aggressiva: in fondo per difendermi. Diciamo che ogni occasione diventa buona per sentire minacciato "il mio spazio vitale" così ridotto in quell'occasione.
Questa non è nè una giustificazione (anche perchè non ho bisogno di giustificarmi) nè una scusa, è proprio un dato di fatto.
Una manifestazione aggressiva in genere si esplicita quando percepiamo una minaccia. Allora può dari si dicano "cose che non si pensano" nei casi in cui si percepisca una minaccia che non esiste, o la si percepisca esagerata, distorta. Ecco spiegato l'imbarazzo del giorno dopo e la necessità delle scuse!
Non so, è solo un'idea.

Gli sfoghi altrui in genere li ascolto con attenzione e anche con un certo rispetto; del resto comprendo che una persona si possa arrabbiare con me, lo so che non è facile starmi vicina

saluti a tutti
odissea is offline  
Vecchio 08-11-2006, 22.09.17   #18
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Mi colpisce il riferimento alle inibizioni e ai limiti oltre i quali riteniamo sia meglio non sconfinare per non ferire chi abbiamo di fronte o per non mandare all'aria un certo equilibrio.
Perchè ci si arrabbi e ci si lascii andare ad uno sfogo, anche acceso, credo sia necessario la presenza di alcune condizioni, almeno per me. Devo essere stanca e sottoposta a stress; devo sentirmi, non dico in pericolo, ma qualcosa di simile. Raramente manifesto in modo aggressivo la mia rabbia; perchè ciò accada devo trovarmi in una situazione dove sento che il mio "spazio per gli altri" è finito. E' come se non avessi la capacità in quel momento di accogliere niente e nessuno, sono al limite, in burn out temporaneo, e solo allora divento aggressiva: in fondo per difendermi. Diciamo che ogni occasione diventa buona per sentire minacciato "il mio spazio vitale" così ridotto in quell'occasione.
Questa non è nè una giustificazione (anche perchè non ho bisogno di giustificarmi) nè una scusa, è proprio un dato di fatto.
Una manifestazione aggressiva in genere si esplicita quando percepiamo una minaccia. Allora può dari si dicano "cose che non si pensano" nei casi in cui si percepisca una minaccia che non esiste, o la si percepisca esagerata, distorta. Ecco spiegato l'imbarazzo del giorno dopo e la necessità delle scuse!
Non so, è solo un'idea.

Gli sfoghi altrui in genere li ascolto con attenzione e anche con un certo rispetto; del resto comprendo che una persona si possa arrabbiare con me, lo so che non è facile starmi vicina

saluti a tutti

Sono d'accordo Odissea, in particolare sono rimasta anch'io un po' perplessa che qui nessuno si arrabbi

E' innegabile che la collera esista nel genere umano e che si scateni in momenti diversi e per motivi svariati.

Forse siamo preoccupati di disperderla, la nostra rabbia perchè giudicata penosa o malsana. Ma la rabbia non va repressa, non funziona: sarebbe come cercare di mettere il fuoco in un sacco di carta. Nè va bene scottarsi o scottare gli altri.
Così siamo qui a contenere questa possente emozione, con l'impressione che ci capiti adosso non invitata.

Un po' come per i rifiuti tossici: sono lì, nessuno li vuole, ma esiste qualche posto per la loro sepoltura.
Metaforicamente, bisogna spingersi lontano per trovare un terreno dove seppellire: lontano dentro di noi, o forse, lontano verso le nostre radici.

Cara Odissea, tu proprio non dai l'impressione di una donna aggressiva per natura, anzi a me sembri molto dolce.

Ti saluto caramente
Patri15 is offline  
Vecchio 16-11-2006, 17.10.06   #19
flyfree
Ospite
 
L'avatar di flyfree
 
Data registrazione: 20-09-2006
Messaggi: 29
Riferimento: Quando diciamo cose che non pensiamo

sarò strana in questo, ma mi piacerebbe tanto poter dire quel che penso con l'aiuto della rabbia liberatoria, anche se poi dovessi pentirmene.
ma proprio non ci riesco, c'è troppo autocontrollo o vigliaccheria, non lo so.
flyfree is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it