Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 22-08-2003, 23.43.49   #11
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24
Citazione:
Messaggio originale inviato da Attilio
Ti capisco...
anche se con messaggi più brevi ma mi è già capitato.
Non preoccuparti, passerà...



Se vuoi un consiglio, usa il copia-incolla da un elaboratore di testi.

Per quanto riguarda il limitare la propria espressione, credo che sia un dovere di cortesia dovuto nei confronti dell'interlocutore. Cioè, con un pò di sforzo nel mitigare la propria espressione comunicativa si può rimproverare qualcuno senza offenderlo.

E pensare che questo è uno dei pochi forum che stimavo come "meccanica" proprio perchè non mi tornava mai indietro alla pagina precedente quando utilizzavo il tasto "freccetta indietro" per cancellare!!!!

Preso dalla frustrazione sintetizzerò(e purtroppo senza argomentazioni la cosa sembrera proposta da un bambino delle elementari)in maniera estrema i concetti espressi nella pagina persa:
YGRAMUL
-usi una cosa a pilastro delle tue idee e poi la cestini per prendere a contestare un concetto dall'altro capo
-Einstein ha detto le più grandi verità del secolo scorso(la mia massima tra le massime è proprio la sua "TUTTO E' RELATIVO"): le dimensioni tempo e spazio sono congetture umane, ma mentre per lo spazio l'uomo ha inventato solo la sua misura in varie metriche,il tempo è una costruzione totalmente umana. Proprio per questo non ha senso chiedersi "cosa faceva Dio prima di crear la Terra, cosa Faceva Dio prima di crear l'universo - e le stesse domande senza Dio -" proprio perchè il PRIMA e il DOPO sono solo concetti creati dall'uomo.
Tutto ciò è ben lungi dal definire l'universo come un'ologramma!
-tutto non è casuale come tutto ha una causa: un bastoncino cade sopra all'altro in un modo e questo va a cadere proprio in quell'altro...come una moneta cade da un lato perchè....etc...per motivi ben precisi e spiegabili dalla scienza. In caso la scienza non abbia ancora raggiunto gli strumenti adatti per farlo non vuol dire che sia impossibile.(non era impossibile dimostrare che la Terra girava intorno al Sole!!!)
altrimenti continuiamo tutti a credere che l'albero che cade in mezzo alla foresta in realtà non cade perchè nessuno lo ha visto o sentito, così la Terra rimarrà piatta perchè nessuno di noi è andato nello spazio per controllare la situazione(nessuno di voi è astronauta vero?)
-se tu credi che siamo tutti pre-destinati e che creatori di mappe o monete che cadono possano a volte predire questa via già asfaltata è inutile che tentiamo nemmeno di affiancare i nostri pensieri ad un confronto. secondo me il destino ANCORA non esiste....e con I MAGI abbiam dato la rullata finale!

ATTILIO
-non pensar male di una materia che fino ad ora non ha fatto altro che svelare a noi la realtà che ci circonda in maniera tale da controllarla al meglio a nostro beneficio. Non incolpare il sistema per colpa di qualche soggetto viziato, o perchè è da un pò che nessuno scopre qualcosa come la teoria della Gravità.
-la "natura" è immensamente piena di fenomeni ancora totalmente estranei a noi, eppure grazie alla scienza abbiamo svelato il processo del loro manifestarsi

WILLOW
-hai detto delle cose di rara saggezza!(anche ATTILIO non ha potuto far a meno di richiamarle)Ti ammiro e stimo per la fredda e giusta razionalità.
-il mio tono era sbagliato sopra, non so ancora se per colpa di SQUALlidi furbi(per favore, non rinneghiamo la scienza x ricercare realtà meno squallide in altri fiumi che in passato son spesso sfociati in agghiaccianti errori.Sarebbe meglio bruciare streghe che si chiamano Vanna...), o se per l'umana ignoranza di indifesi pesciolini. Nonostante ci sia qualcuno che viene colto in fragrante nel pieno dell'attuazione del suo imbroglio, dopo breve tempo un'infinità di persone torna a credere al suo dischiudersi alternato(e un pò urlato)di labbra come se niente fosse stato detto e provato, solo perchè ha capacità oratorie molto sviluppate.
Sono in momenti come questi che torno ad apprezzare ed esaltare la furbizia umana come dote, e a lasciare i pesci indifesi in pasto ai furbi!
Veramente ancora non so decidermi tra le parti delle due fazioni!
-i bambini è meglio che continuino a sognare, cullati dagli adulti guanciali dell'adulta razionalità.
In quanto a me io continuo a sognare.
Sogno che l'umanità possa in futuro scoprire una razza aliena, e io di potervi assistere.
Sogno di essere un mago facente parte di una gilda, alla presa con l'apprendimento dei più complicati incantesimi per sconfiggere i draghi dorati!
Sogno di essere il novello prodigio della F1.
Sogno di poter volare senza strumenti, libero come un'acquila.

Sogno, sogno...non mi potrei mai negare questo piacere!!!!!

PS: e questa è la versione ultra-sintetica!!!!!!!!!
MUSICologo is offline  
Vecchio 23-08-2003, 19.57.58   #12
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Musico...

Purtroppo mi rendo conto che non hai letto gli allegati, e io, ahimè, non sono molto brava a spiegare questo genere di cose perchè in effetti non è il mio campo specifico e il più delle volte mi manca proprio il linguaggio adatto.

Einstein aveva fatto una constatazione che lo tormentò fino all'ultimo giorno di vita e che venne ripresa e studiata principalmente da Heisenberg e colleghi all'inizio, ma che continua da molti anni ad essere l'oggetto delle ricerche in campo della fisica dei quanti. Ossia: quando due elettroni vengono emessi in coppie, hanno uno spin opposto in quanto sono (se così si può dire) "gemelli". Se questi elettroni vengono separati e "sparati" ad una distanza reciproca che si può considerare praticamente infinita e ad uno dei due viene cambiato (non mi chedere come: l'ho letto ma non lo ricordo) lo spin, l'altro elettrone cambierà il proprio spin istantaneamente. Come se tra i 2 elettroni ci fosse un "sistema di comunicazione" istantaneo. Questa cosa fece impazzire letteralmente Einstein perchè era costretto a presupporre un sistema di comunicazione fra i 2 elettroni che non fosse legato ai vincoli spazio-temporali. Nel tempo per spiegare fenomeni come questo, e sembra che ce ne siano un'infinità, si è in alcuni casi arrivati a modificare il modello teorico sull'universo. I miei allegati sono 2 paradigmi di cui quello olografico derivato dalla fisica quantistica e da alcune osservazioni sul funzionamento del cervello umano (la cosa straordinaria è che in questo periodo si stanno trovando dei modelli che spiegano scienze molto differenti fra di loro), l'altro è ricavato da osservazioni che partono dai sistemi biologici e sociali.

Cosa c'azzecca con l'astrologia e le arti divinatorie?. Molto semplice. Pare che la fisica e i nuovi paradigmi dell'universo siano in grado di aprire un capo di possibilità verso arti antiche, quali appunto le arti divinatorie. Io non ho parlato di predestinazione, ma di "lettura". Se io sono qui oggi e se veramente il paradigma meccanicistico non è più valido, può essere che sono in grado di leggere in qualcosa che capita ora a me, un segno di ciò che è successo in un altro punto della terra oppure il punto di partenza di un processo che si concluderà nel futuro.

Se tu sei attento, scopri che io ho parlato di "lettura", non di predestinazione.

Nel mio lavoro faccio qualcosa di simile con strumenti molto più terra-terra, nel senso che uso una semplice metodica di lettura delle cause e degli effetti, ma allargando il campo a paradigmi nuovi, perchè escludere che le antichissime e tanto vilipendiate arti divinatorie non abbiano invece una base assolutamente sensata, solo ancora poco nota?

Ti mando un link di un giovane fisico, dove ci sono fra l'altro molti rimandi di altri links di molti fisici che stanno aprendo strade inusuali nella scienza, che pare stia avvicinandosi fra l'altro in maniera impressionante a molte discipline religioso-filosofiche orientali, le quali, per inciso, considerano assolutamente normale l'arte divinatoria. ecco il sito di Paolo Accomazzi

Tra tutti i siti questo è quello che ho trovato più semplice, anche per una come me che di fisica è perfettamente ignorante.

Ti segnalo inoltre un testo che ha almeno una ventina d'anni ma che è illuminante, forse lo conoscerai già perchè è molto noto: "Il TAO della fisica" di F. Capra. Capra ha scritto molto a riguardo, e suo è anche "La rete della vita", non ricordo se te l'ho già citato.

Sono libri che aprono la mente e fanno scoprire che forse l'universo non è esattamente come ce lo immaginiamo....
Ygramul is offline  
Vecchio 24-08-2003, 13.00.57   #13
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24
Avevo forse in parte mal intercettato i concetti che tu volevi esprimere(scusa ma la cosa sui Magi m'ha prodotto un bel pò di virgulti suicidi del mio subconsio).
Su Einstein ti invito però ad aggiornare le tue conoSCIENZE, in quanto è da quasi una decina d'anni che il progetto LIGHTSPEED(denominato scherzosamente dall'università Columbia L.S.D. -LightSpeeD) dell'università di Harvard (patrocinato dai maggiori fisici e scienziati di ogni branchia, seguito e trattato in Italiano dal fisico Rubbia) ha aggiornato i suoi studi, verificando nelle sue ultime scoperte(su cui il progetto sta ancora studiando), in particolare quelle cui tu fai riferimento, una mancanza di strumentologia atta a dimostrare o provare quello che su carta aveva FORMULATO(non totalmente raggiunto), e che si era limitato a dimostrare in maniera parziale, senza scientificità nella causalità intravista.

Stanno tutt'ora conducendo esperimenti, ma ancora nemmeno loro sono riusciti a raggiungere risultati soddisfacenti per una attualizzazione scientifica.

Questo sta a ribadire le differenti basi cui il mio pensiero fa riferimento(non la mia mancanza di informazioni o letture al riguardo, tuoi allegati compresi che ho esaurito con attenzione sino all'ultima lettera)(riguardo ai tuoi consigli, che rimangono cmq per me interessanti, perchè sono sempre interessato a letture, per quanto lontane dalle mie idee, inerenti a questi argomenti, il TAO della fisica lìl'avevo già letto, me l'avevan prestato proprio quando avevo appena finito di leggere "I Ching"!, al contrario l'altro lo inserisco tra le mie prossime letture). Ovvero la dimostrazione fino ai giorni nostri che la scienza è stata l'unica pratica a dar una spiegazione ad ogni realtà (dimostrandola, al contrario delle altre pratiche) della nostra esistenza.
Tutti gli esponenti di questa scienza hanno secondo me dato i maggiori contributi alla nostra conoscienza, ragguardandoci continuamente(Einstein stesso) sul bisogno di affidarci unicamente a fatti dimostrabili per la spiegazione della realtà a noi contingente(le intuizioni le han sempre affidate ai posteri, e alla speranza che riuscisse qualcuno ad arrivare al traguardo, là dove loro avevano solo intuito il principio di una strada).

Questo è quanto concerne il mio aver fede in un pensiero di fondo, che come abbiamo intuito è ben diverso dal tuo!
MUSICologo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it