Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 20-08-2003, 21.37.21   #1
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24
ASTROLOGIA, sogno o son scienza.

Ok, cancro, leone, acquario, saggittario...scherziamo pure quanto vogliamo, giochiamo con gli oroscopi letti la mattina sul giornale o ascoltati alla radio. Pensiamo al fascino della disposizione di stelle e pianeti...va bene va bene

...va bene finchè poi un qualcheduno non mi si para davanti e mi dice: "che segno sei? XXXXXX? l'avevo immaginato, si vede da quanto sei XXXX" oppure "sei proprio XXXXX come tutti quelli del segno del/dei XXXXXX".

Ennò!!! Qui l'ignoranza manifesta e ostentata mi folgora i neuroricettori, e la mia testa viene trafitta da idee pazzoidi quali regalare o prestare il mio cervello a chi mi trovo di fronte per fargli capire che non bisogna essere intelligenti per capire certe cose, basta ragionarci non una o due volte ma almeno tre!!!!

Com'è possibile che un pensiero condotto con raziocinio, senza restrizioni sociali o prassi consolidate, possa ancora condurre all'assurda ipotesi dell'identificazione del carattere di una persona con un segno zodiacale!!!
E l'imprinting pre-post parto, le relazioni psico-sociali, l'apprendimento ed il libero arbitrio umano dove lo mettiamo

Io l'oroscopo lo leggo, lo ascolto, ma non gli concedo maggiore importanza o credibilità di un fenomeno quale il tifo per una squadra di calcio. Sono di Bologna? Tiferò Bologna. Sono nato in febbraio? Tiferò per l'acquario! (io sono nato a Bologna, ma non ci vivo, ci studio. Simpatizzo per i rossoblù ma tifo per un'altra squadra).

...qualcuno ha bisogno di un prestito di cervello?
Prego, la lista è qui sotto!
MUSICologo is offline  
Vecchio 21-08-2003, 09.44.36   #2
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Da come la metti tu, e cioè parlando dell'astrologia da rivista che trovi dal parrucchiere, effettivamente è così, chi ci crede è una persona che si fa prestare il cervello. Ma in tutte queste arti che genericamente vengono chiamate "divinatorie" c'è qualcosa di straordinariamente difficile da negare: quando fatte seriamente e non per lucro, stranamente sono in grado di leggerti la vita. Anni fà andai per pura curiosità da una cartomante che fra le altre cose mi fece anche la carta natale astrologica: ossia la descrizione di come sei e di quello che può capitarti nella vita sulla base dei tuoi dati di nascita: data, ora e luogo. Beh, erano esattamente corrispondenti a come sono realmente, e io non avevo mai visto in vita mia la persona che mi faceva il tema natale.... E hanno coinciso nel tempo quando mi son fatta fare il tema natale da altre persone. Una persona appassionata anni fà mi disse che l'astrologia è una "scienza numerica" paragonabile alla Kabala (dovrebbe parlare Deidree a questo punto...).

Noi non sappiamo davvero quello che siamo, le interrelazioni che descrivi,
Citazione:
E l'imprinting pre-post parto, le relazioni psico-sociali, l'apprendimento ed il libero arbitrio umano dove lo mettiamo
non sappiamo davvero di che natura siano, da dove nascano, se esse sono libere e fine a se stesse oppure legate ad un reticolato più ampio di cui sono semplicemente le ultime corde a risuonare... Se tu cambi i presupposti di lettura, anche le arti divinatorie ti possono apparire "scientifiche" , in fondo la fisica quantistica è molto più assurda dell'astrologia....

Voglio postare due documenti, vedo se lo posso fare di seguito o se devo aprire un secondo post...

Nel frattempo ti consiglio di leggere la prefazione di Carl Gustav Jung al libro de "I Ching", è illuminante!
Files allegati
Tipo file: zip 01° paradigma sistemico.zip (27.8 KB, 46 visite)
Ygramul is offline  
Vecchio 21-08-2003, 09.45.52   #3
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Devo aprire 2 post.... Ecco il 2° allegato...
Files allegati
Tipo file: zip 01° paradigma_olografico.zip (10.0 KB, 48 visite)
Ygramul is offline  
Vecchio 21-08-2003, 11.39.47   #4
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24


(premetto che sto rispondendo al tuo messaggio, senza aver letto gli allegati, per mancanza di tempo attuale, ma mi riprometto di farlo e non appena mi è possibile. Dico questo per precisazione, e per indicare la mia intenzione di negare la superficialità nella trattazione di questo argomento. La mia risposta cmq credo prescinda dal testo da te sopra allegato, per questo ho deciso di rispondere "anticipatamente")

Ci vorebbe ben altro che l'icona delle braccine che cadono per leggere quello che tu hai scritto e descrivere il mio stato d'animo.

A causa di ciò ora nella mia mente i neurotrasmettitori hanno cominciato a creare un vortice, tante sono le argomentazioni che potrei addurre, tante sono le citazioni che vorrei fare, tante sono le spiegazioni che vorrei palesarti. Tenterò di estrapolare l'estrapolabile, conscio che la maggior(e forse più rilevante)parte del mio ragionamento andrà perso.

Nell'aprire la mia discussione, oltre a riferirmi all'esempio banale degli oroscopi delle riviste"da parrucchiere", mi riferivo ai concetti astrologici in generale, e a tutte le loro estensioni.
Non posso negare che pianeti distanti da noi certe volte incalcolabilmente possano influenzare la nostra esistenza(l'esempio che palesa la tesi scientifica sono i fenomeni creati dalla luna)...ma tutto ciò in maniera talmente impercettibile che le altre sfere da me citate nel messaggio sopra, non solo sovrastano questi infinitesimali aspetti, ma li riducono a fenomeni più che trascurabili, completamente insignificanti.
Impossibile perfino addurre una percentuale di influenza(0,000000000000000000 000000000000000000000000000000 01) in quanto questa sarebbe già di persè errata e prospetterebbe valori ben oltre quello che effettivamente queste influenze adducono.

Mettiamo quindi per un attimo da parte i banali oroscopi giornalieri di trasmissioni o riviste di serie b, abbiamo almeno appurato che su quelle sono in molti ad avere raziocinio e circospezione.

Passiamo a chi della data di nascita, con corrispettive annessioni ad un segno zodiacale, o pratiche simili, fa una freccia conduttrice del nostro destino o della nostra personalità.

Possibile che realmente si possa ancora(nel 2003 con tutte le scoperte scientifiche, filosofiche e filo-razionali)credere che una disposizione di pianeti, anni fa nel momento della nostra nascita, possa segnare il nostro carattere? Forse se tutto il resto del reale non fosse altro che nulla, allora sì! Un pò come le forze cinetiche(per fare un esempio banale)e di gravità di questi pianeti influenzano la Terra! Se non ci fosse il sole e tutto il resto dell'universo, questi pianeti(o astri) potrebbero sì influenzare la Terra nel suo movimento, ma allo stato attuale è impossibile: ci sono ben altre forze che fan si che l'universo sia nella condizione attuale. L'esempio del sole, della sua influenza sulla Terra, può essere quindi raffrontato all'esperienze ed ai fenomeni con cui l'individuo viene a contatto dal momento stesso in cui si concretizza il suo essere.

L'esempio che tu apporti, è la naturale sconfessione della tua tesi.
Il tuo stesso testo ne è la conferma: "...c'è qualcosa di straordinariamente difficile da negare...", "...stranamente, sono in grado di leggerti la vita...".
Non fermiamoci allo stranamente, allo straordinario!
Conduciamo la nostra mente attraverso percorsi di riflessione razionali. Non abbandoniamoci agli strumenti che certi ciarlatani(quando loro stessi son consci dell'inganno) e certi professionisti della divinazione(quando almeno loro ci credono) utilizzano per indirizzare il nostro destino, per descrivere i nostri "ego",per infatuarci ad un'arte "strana e straordinaria".

Ora non voglio mettermi qui a citare tutti gli esempi di mie esperienze che mi hanno fatto assistere a sconfessioni palesi di esperienze come la tua, e che io stesso in prima persona ho voluto sconfessare(anch'io mi son voluto concedere una volta a questo tipo d'esperienza-che tra le altre cose ha compreso anche la "carta natale"-, a mente libera, e non rinchiusa da preconcetti del "tanto non ci credo" o del "qualunque cosa dica io dirò il contrario". Il risultato è stato che alcune cose che la predittrice mi disse non corrispondevano minimamente, altre vagamente potevano combaciare. Ho ringraziato(pagato) e me ne sono andato. Ragionando a mente fredda e utilizzando solo ipotesi razionali ne ho dedotto che le cose "non azeccate" le aveva un pò tentate come le altre "azzeccate", solo che in quelle che ha "azzeccato" la mia mente e la sua capacità -molto professionale a dir la verità- di autoconvincermi han fatto il grosso, in più la sua capacità di inquadrare psicologicamente gli individui ha fatto il resto, dando indicazioni, anche se vaghe, esatte sulla mia personalità e sul mio possibile passato).

Quel che al contrario voglio segnalare, è il mio ringraziamento ad una mia esperienza fatta all'età di ragazzetto: il planetario(di Ravenna).
E' un'esperienza che consiglio a tutti quelli che ne abbiano la possibilità, curiosi dell'universo e non.
Ebbene in quell'esperienza scienziati molto qualificati, Italiani e non, sconfessarono completamente qualsiasi tesi riguardante il sostegno di qualsiasi branchia dell'astrologia.
Osservando il moto dell'universo(che come sappiamo è in continuo movimento) è stato dimostrato che le costellazioni, dai primi studi che l'uomo aveva effettuato, e quindi dalle prime identificazioni delle locazioni delle costellazioni, si sono mosse a loro volta(ovvio!). Questo significa che gli stessi segni zodiacali(basati sulle costellazioni) si sono "alterati". In poche parole, quelli nati ai nostri giorni nel periodo ad es. di fine febbraio/inizio marzo, non sono assolutamente della costellazione dei pesci, al contrario al momento potrebbero nascere sotto la costellazione dell'acquario come dell'ariete come della bilancia!!!!
Insomma chi è dei pesci e legge da qualche parte le sue connotazioni astrologiche, sbaglia in maniera macroscopica andando a leggere quello di chissà quale altro segno!!!!
Potere dell'autoconvinzione!!!!!!

Realtà scientificamente dimostrate a parte, il mio è un invito a ragionare per vie razionali, preferibilmente dimostrabili quando possibile, e se non è possibile dimostrare alcunchè, seguire la via(o le vie) probabilistica più razionale.
Il che significa non rassegnarsi allo stupore, non abbandonarsi al senso di meraviglia(attenzione perchè ho letto qualche altra discussione del forum, e questo potrebbe valere per MOLTI ALTRI CAMPI...e non aggiungo altro)per quanto questo possa appagare il nostro animo desideroso di fascinazioni e di astrazioni mentali che non appiattiscono, come fa la scienza svelando la realtà dei fenomeni e di tutto ciò che ci circonda, il nostro vivere percepire ed apprendere "umani".
MUSICologo is offline  
Vecchio 21-08-2003, 20.54.40   #5
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Beh, è evidente che non hai letto gli allegati, perchè se lo avessi fatto la tua risposta non ti sarebbe assolutamente nata. Infatti la divinazione (qualunque forma di divinazione) prescinde abbondantemente da quello che riferisci. Io non ho parlato del fatto che i pianeti o le costellazioni influenzino la nostra vita. Tutt'altro. Il discorso che faccio io è un discorso di "lettura" di ciò che è la trama della vita. E questo lo puoi fare con qualunque cosa. Dai fondi delle foglie del the, ai bastoncini de "i ching", all'osservazione di come appare a te, essere umano, il cielo. Perchè se è vero che l'universo è un ologramma, allora è vero che ciò che ci appare lontano forse non lo è affatto.... e qualunque mezzo può essere utilizzabile per leggerne le caratteristiche, perchè se è vero che nulla si struttura a caso, è anche vero che non è mai casuale nulla nella vita, anche la famigerata caduta dei bastoncini o delle monetine. Secondo queste nuove (che poi hanno almeno una cinquantina d'anni) interpretazioni della realtà, tutto avviene seguendo una trama che collega tutto, se Einstein non ha iniziato a delirare a suo tempo, e se Heisenberg con il suo staff, e tutti i fisici che l'hanno seguito non dicevano caxxate, lo spazio e il tempo probabilmente non sono altro che un effetto del nostro modo di organizzare il nostro cervello, e non sono realtà obiettive. Allora, se la fisica delle microparticelle ha constatato che la creazione e la distruzione, la traiettoria, il tempo di vita delle particelle nucleari erano influenzate dalla presenza o dall'assenza di uno dei ricercatori, e anche dalla differenza nello stato d'animo e nelle aspettative dello staff, perchè ti sembra poi così strano che io voglia guardare con occhi diversi un'arte antica come quella dell'astrologia, che, ricordiamoci, aveva permesso ai Magi di conoscere in anticipo l'avvento di un grande profeta sulla terra?

Detto questo, sappi che io non ho manco tenuto la mia carta natale. Ciò che vivo lo voglio scoprire giorno per giorno. Ma questa è un'altra storia...
Ygramul is offline  
Vecchio 21-08-2003, 23.51.17   #6
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Quante volte il ragionare seguendo testardamente il raziocinio ci ha portati lontani dalla ragione.

Non intendo proclamare profeti della verità quelli che praticano “arti” un po’ particolari, ragionamenti non basati sulla scienza ufficiale.
Ma tante volte mi sono trovato a dubitare fortemente della scienza ufficiale non meno che di altre dottrine pseudo-scientifiche; questo perchè non tanti, ma tantissimi scienziati non praticano il loro lavoro con creatività, ma molto semplicemente applicano e trasmettono regole che altri hanno scoperto in un lampo di creatività. E queste regole sono tutto il loro mondo e la loro vita. Oltre non c’è niente, un pò squallido non trovate?

Con questo voglio spiegare la mia posizione: non credo nell’oroscopo del quotidiano o del mago con il crocione sul petto, ma non voglio distruggere una “scienza” come l’astrologia e lo studio degli astri, che è più antica della stessa fisica o della meccanica, basandomi solo su conoscenze neonate.
Nello stesso modo non voglio elevare all’assoluto una scienza materialista e precisina come quella attuale, creata in seguito a geniali scoperte di pochi ma portata avanti da un branco di pecoroni, i quali poco ci manca che mi si presentino davanti in un’incubo con il crocione sul petto.

Così posso sembrare un’indeciso: di qui o di là?
La verità non sta mai da una parte sola: così come non si può negare che (nella relatività della nostra atmosfera) l’acqua se portata a 100°C ad una determinata pressione muta la sua condizione fisica, non si può neppure negare che nasciamo e viviamo immersi in forze e correnti energetiche sconosciute e snobbate dalla scienza e delle quali ignoriamo l’intensità e la quantità.
Attilio is offline  
Vecchio 21-08-2003, 23.52.04   #7
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Non abbandonarsi al senso della meraviglia!!!
fantastico

E come faremo a isegnare ai nostri bambini a sognare??

A parte tutto Musicolgo ti sta rispondendo una persona che prova lo stesso stupore nel sentire il suono riprodotto da una musicassetta (se penso a quelle informazioni che vengono mandate a una cassa che fa vibrare l'aria e io recepisco queste vibrazioni che il mio cervello decodifica in suoni...affascinante), come di vedere che quando uso una pietra per avere un risultato questo si verifica.

e' l'innata curiosità che spinge l'uomo a evolversi e grazie a Dio non possediamo tutti la medesima curiosità, altrimenti saremo tutti poeti che vanno in giro scalzi e dormono nelle grotte!

Non comprendo il tuo accanimento contro ciò che non ti va semplicemente di guardare senza giudicare.
Ognuno è libero di interpretare la vita come vuole e se credere a un tema astrale è cosa buona per lui, perchè negarglielo. Se invece pensi che sia cosa mala, faglielo pure notare, ma con garbo. A nessuno piace sentirsi dire che sbaglia. Deve capirlo da solo e secondo il suo giudizio.
Willow is offline  
Vecchio 22-08-2003, 15.10.37   #8
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24
Tenterò di rispondere a tutti voi senza quotarvi, anche se questo moltiplicherà la difficoltà riguardo la mia capacità d'espressione nei forum, che reputo molto poco articolata e affidabile.

anzi...mi hanno appena chiamato, devo andare...appena torno e ho il tempo debito a disposizione vedrò di rispondere!!!
A presto!
MUSICologo is offline  
Vecchio 22-08-2003, 21.42.59   #9
MUSICologo
Ospite
 
Data registrazione: 19-08-2003
Messaggi: 24
mi spiace....avevo finito ora di scrivere il mio pensiero circoscritto da caratteri da digitare, e all'invio della mia risposta mi ha cancellato tutto a causa dell'eccessiva lunghezza del post

Mi dobbiate scusare, ma l'impegno che avevo profuso in quasi 2 ore, cancellato in un secondo, mi ha costernato a tal punto da rinunciare (almeno al momento) a ricavalcare l'impresa!

Sento annichilito il mio pensiero, sebbene per una banalità!
MUSICologo is offline  
Vecchio 22-08-2003, 22.36.30   #10
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Ti capisco...
anche se con messaggi più brevi ma mi è già capitato.
Non preoccuparti, passerà...



Se vuoi un consiglio, usa il copia-incolla da un elaboratore di testi.

Per quanto riguarda il limitare la propria espressione, credo che sia un dovere di cortesia dovuto nei confronti dell'interlocutore. Cioè, con un pò di sforzo nel mitigare la propria espressione comunicativa si può rimproverare qualcuno senza offenderlo.
Attilio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it