Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 22-11-2003, 01.16.56   #1
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
La mia natura INCREATA

Fin da bambino, la natura è sta per me una delle cose più belle, gli animali, i boschi, il miracolo di come nasce una pianta da un seme...
Poi ho imparato a conoscere la natura, come qualcosa che è più forte di noi uomini, qualcosa che va al di la delle nostre scelte, ad esempio il fatto che tutti gli esseri della natura nascono, vivono e poi devono perire.
Quindi questa immagine di qualcosa di meraviglioso, crudele, ma di una crudeltà giusta, appunto perchè è la cosa + normale di tutte, la natura è il normale corso della realtà. Una concezione per cui i popoli, i gruppi possono continuare a vivere, ma i singoli individui si sostituiscono man mano che uno nasce e l'altro muore.
Insomma, la natura è per me quella cosa intoccabile, che non è nata per qualche motivo, è lei che pone tutto, non viene posta.

Ora, se mi viene detto "questa natura l'ha inventata nostro Signore"prendendo tale e tale decisione e questo l'ha fatto per un motivo e quest'altra cosa l'ha fatta per l'uomo, attorno all'uomo, non posso accettarla, non potrò mai accettare questa visione. Mi diventa quasi una Natura artificiale, una natura fatta così per una decisione, invece l'idea vera, bella della natura, è la natura che attraverso delle leggi chimico-fisiche si svliluppa in un certo modo in un posto, anche con una dose di casualità. Nulla comanda su di lei.
Dunadan is offline  
Vecchio 22-11-2003, 01.21.12   #2
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ma non sei l'unico a criticare questa visione di Uomo al centro di tutto.......siamo tanti e saremo sempre di più noi consapevoli, noi che sperimentiano, noi che accettiamo i nostri limiti, noi che non ci illudiamo con qualcosa che non si può sperimentre.
Marco_532 is offline  
Vecchio 26-11-2003, 17.03.39   #3
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
E GLI ALTRI? COSA NE PENSANO?

UNA NATURA CHE SIA STATA CREATA NON VI DA SENSO DI "ARTIFICIALE"?
Dunadan is offline  
Vecchio 26-11-2003, 17.47.27   #4
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
no , chi crede alla creazione si pone allo stesso livello della natura ... come chi crede all ' evoluzione ... quindi sono due rapporti proporzionalmente simili .. credo
pennac is offline  
Vecchio 26-11-2003, 19.07.01   #5
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Non capisco la risposta.

Te ti poni allo stesso livello della natura?
Chi crede nell'evoluzione si mette allo stesso livello della natura? Che significa porsi allo stesso livello?

Sono due rapporti propirzionalmente simili? natura e creatore? creazione e natura? evoluzione e natura?
cosa?
Dunadan is offline  
Vecchio 27-11-2003, 10.10.38   #6
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
penso che l'uomo sia un componente della natura , in quanto il grado evolutivo fino ad ora raggiunto ha permesso ad entrambi di convivere in sintonia ( utili fra loro ) ... credo che nel disegno della creazione sia la stessa cosa , solo che invece che dare "merito" al caso si ringrazia un dio ...
pennac is offline  
Vecchio 27-11-2003, 10.42.43   #7
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
Citazione:
Messaggio originale inviato da pennac
penso che l'uomo sia un componente della natura , in quanto il grado evolutivo fino ad ora raggiunto ha permesso ad entrambi di convivere in sintonia ( utili fra loro ) ...

sintonia? e di quale utilità sia l'uomo al pianeta, che sta sfruttando e inquinando vergognosamente, proprio non riesco a capire...
basil is offline  
Vecchio 27-11-2003, 10.51.34   #8
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
Citazione:
Messaggio originale inviato da basil
sintonia? e di quale utilità sia l'uomo al pianeta, che sta sfruttando e inquinando vergognosamente, proprio non riesco a capire...

hai perfettamente ragione ... io mi riferivo ad un ipotetico rapporto "paritario" pultroppo divenuto raro ... immagina il mangiare un piatto di pasta , per farlo bisogna aver piantato il grano , averlo raccolto , macinato etc ... tu curi la terra evitandole una fine "graminiosa" e lei ti ricompensa con il sostentamento nutritivo ... mi ci vorrebbe una moglie così

P.S. - anche il grano viene ricompensato ... assume la forma di uno scopo ( che non è quello di cuocersi al sole di fine estate )
pennac is offline  
Vecchio 27-11-2003, 11.14.16   #9
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
Citazione:
Messaggio originale inviato da pennac
tu curi la terra evitandole una fine "graminiosa" e lei ti ricompensa con il sostentamento nutritivo ...

P.S. - anche il grano viene ricompensato ... assume la forma di uno scopo ( che non è quello di cuocersi al sole di fine estate )

è una visione ancora troppo antropocentrica, temo.

Il grano è molto 'apprezzato' anche dagli uccelli, dalle formiche, ecc... In natura nulla va sprecato, sta' sicuro...
basil is offline  
Vecchio 27-11-2003, 11.43.12   #10
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
ma no , l'antropocentrismo non c'entra nulla ... il mio era un semplice esempio a definizione del "rapporto" uomo - natura ... cmq esiste una legge che rimborsa il mancato consumo delle coltivazioni : un ispettore giudica il frutto della terra ancora da tagliare in base alla potenzialità del suo utilizzo ... ovviamente il bracciante lascia che il sole marcisca il prodotto dell'inseminazione per ottenere il miglior rimborso economico ... e ti garantisco che per evitare lo spreco ti un solo campo di grano bisognerebbe riesumare hitchcock ad eseguire il sequel degli uccelli
pennac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it