Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 13-09-2002, 16.24.33   #41
alice
Ospite
 
Data registrazione: 12-07-2002
Messaggi: 20
caro morfeo

innanzi tutto ciao

>Alice... che fai i giochini?

si esatto. Come hai fatto a indovinare?

>Perché non ci fai vedere una foto?

aehm...fossi capace!!! adesso controllo gli indirizzi messi da Claudio e vedo se c'è.....

>Ma che cacchio fate i misteri e gli indovinelli !?!?!?

Beh ti ringrazio del plurale Morfeo. In ogni caso credo di essere libera di decidere di argomentare o no temi tanto delicati, soprattutto con chi ha già deciso che qui, siamo tutti dei poveri creduloni sprovveduti....... o no?

è finita la tirata d'orecchi?

ciao
alice is offline  
Vecchio 13-09-2002, 16.35.45   #42
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
In fondo, che importanza ha....

... se i "cerchi" sono autentici misteri o delle burle? Io ho avanzato un'ipotesi, magari apparentemente non realistica. Ma la vita, in sè, quante cose inverosimili ci propina tutti i giorni? I "cerchi" non hanno mai fatto danni a nessuno, neppure ai contadini nè alle colture. Allora, anche se fossero TUTTI dei falsi (e io non credo lo siano tutti), che importanza ha? Perchè privarsi così della magia di una delicata ed elegante metafora? In fondo anche i meravigliosi colori di un arcobaleno sono frutto di un "banale" fenomeno ottico. Importa davvero così tanto se alcuni di noi guardano sospirando quelle meravigliose creazioni geometriche o frattaliche sognando di messaggi di pace nell'Universo? Il fatto di credere nel mistero di alcuni di questi fenomeni non mi impedisce di indignarmi per l'aumento dei prezzi avvenuto da quando c'è l'euro come moneta.
Ygramul is offline  
Vecchio 13-09-2002, 19.22.05   #43
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Ma che tirata d'orecchi?!?!?

Cazz... allora è vero che parlo un'altra lingua...


Riprovo: mi spieghi approfonditamente quello di cui parlavi? Grazie!
 
Vecchio 13-09-2002, 21.10.57   #44
IcarusDream
Cuore di aliante
 
L'avatar di IcarusDream
 
Data registrazione: 21-08-2002
Messaggi: 22
Re: In fondo, che importanza ha....

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
... se i "cerchi" sono autentici misteri o delle burle?Perchè privarsi così della magia di una delicata ed elegante metafora?[snip]
Importa davvero così tanto se alcuni di noi guardano sospirando quelle meravigliose creazioni geometriche o frattaliche sognando di messaggi di pace nell'Universo? Il fatto di credere nel mistero di alcuni di questi fenomeni non mi impedisce di indignarmi per l'aumento dei prezzi avvenuto da quando c'è l'euro come moneta.

Un altro che confessa di crederci perchè vuole crederci e perchè gli piacerebbe che fosse così.

Scusa ma il mio modo di ragionare è più pragmatico su cose di questo genere. Soprattutto più scientifico. E' la mia natura e una mia naturale inclinazione.
La tua è quella di travisare le cose per poterci sognare e ricamare sopra, la mia è quella di trovare la verità.
IcarusDream is offline  
Vecchio 13-09-2002, 22.16.54   #45
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: Re: In fondo, che importanza ha....

Citazione:
Messaggio originale inviato da IcarusDream


Un altro che confessa di crederci perchè vuole crederci e perchè gli piacerebbe che fosse così.

Scusa ma il mio modo di ragionare è più pragmatico su cose di questo genere. Soprattutto più scientifico. E' la mia natura e una mia naturale inclinazione.
La tua è quella di travisare le cose per poterci sognare e ricamare sopra, la mia è quella di trovare la verità.

Non traviso le cose, solo non ho la pretesa che la mente umana sia tanto grande da poter contenere l'universo intero. Nei secoli passati l'uomo sognava di andare sulla luna. Era un sognatore, pazzo o poeta. Negli anni '60 del secolo appena passato , l'uomo sulla luna ci è andato davvero. Non dimenticare che i sogni sono la base della scienza più autentica. Lo sapevi che la teoria della relatività allargata Einstein la intuì una notte di cielo stellato, la sua prima notte di nozze, che trascorse con la moglie all'aria aperta perchè aveva smarrito le chiavi di casa?
E lo sapevi che la formula degli anelli benzenici fu intuita grazie al sogno di sei serpenti uniti che si mordevano vicendevolmente la coda? Quello che tu descrivi non è pragmatismo, è aridità.
Ygramul is offline  
Vecchio 13-09-2002, 23.03.49   #46
alice
Ospite
 
Data registrazione: 12-07-2002
Messaggi: 20
alcune notizie

Da www.difinformazione.it

buona lettura


Nell'agosto 1999 l'edizione italiana del mensile di informazione scientifica Focus fornì la spiegazione di come sarebbero stati "fabbricati" i Cerchi nel Grano, in ogni parte del mondo, negli ultimi 25 anni. In un articolo a firma del cicap (centro italiano di controllo delle affermazioni sul paranormale), un organo preposto a spiegare razionalmente ogni fatto che si discosti dal paradigma scientifico vigente o del quale non esiste ancora spiegazione, si affermò che l'arcano era stato definitivamente chiarito, dimostrando che, con semplici "mazze e fune", qualunque individuo dotato di inventiva, praticità e applicazione, sarebbe stato in grado di realizzare un vero "Crop Circle". In realtà tentativi semplicistici ed il cui unico obiettivo era quello di inquinare con dimostrazioni fasulle un fenomeno reale e comprovabile.

I Cerchi sono migliaia in ogni parte del mondo e vengono generati la notte; sono rilevati al mattino in campi coltivati a cereali dove la sera prima non c'era assolutamente nulla. Ogni stagione, dal 1991, ne conta tra i 300 e i 400 nella sola Inghilterra.
Ogni formazione autentica presenta delle costanti ben riconoscibili agli occhi di un esperto. Gli steli di grano non sono pressati al suolo mediante schiacciamento, ma la loro posizione sembra generata da un campo energetico che agendo sul grano ne modifica la struttura molecolare, con un'azione di rigonfiamento sul primo modulo del gambo. Questa deformazione provoca la piegatura della spiga che continua a crescere fino alla maturazione. Inoltre gli steli sono intrecciati fra loro e assumono un movimento a spirale oraria e/o antioraria. Ciò indica che nessuno ha calpestato la zona interessata dalla formazione. Tutto questo ha trovato la spiegazione grazie agli studi di scienziati che hanno proposto nuovi metodi di ricerca ma i cui risultati sono del tutto sconosciuti all'opinione pubblica italiana. Bisogna inoltre aggiungere che nel 1999 il magnate americano Laurence Rockefeller ha finanziato uno studio scientifico sul fenomeno con analisi di laboratorio sui campi di terreno, di grano e sui dati strumentali rilevati durante l'intera stagione. Il personale, formato da scienziati americani, diviso in due gruppi di studio con strumenti e metodi differenti, ha preliminarmente raggiunto le medesime conclusioni.
E' stato determinato senza possibilità di errore che il fenomeno presenta un'origine non adducibile all'opera umana, sebbene alcune formazioni siano addebitabili a falsificatori. E' confermato che le spighe presentano segni di irraggiamento intenso e repentino.
Sono state rilevate a livello microscopico cavità di espulsione nei noduli delle spighe, con rigonfiamenti dovuti ad un campo energetico anomalo e di grande potenza che ha agito sul grano. Gli scienziati impegnati nella ricerca presumono trattasi di microonde, che sembrano avere una particolare efficacia sul primo e secondo nodulo dello stelo, gonfiandosi a dismisura. Una caratteristica, questa, dovuta ad un'espansione indotta delle pareti di ogni singola cellula vegetale. Le spighe più giovani, il cui tessuto è ancora morbido, riescono a resistere, manifestando un aumento del volume interno, mentre nelle più mature i noduli scoppiano, generando micro danni esplosivi definiti "cavità di espulsione" in seguito ad una crescente pressione interna, proprio come accadrebbe ad un uovo in un forno a microonde. In seguito a ciò, come detto, le spighe si piegano sul nodulo deformato, continuando a crescere in orizzontale. L'americana Nancy Talbott del BLT Research, ha confermato questo dato affermando che "non c'è modo che un'azione umana possa produrre queste cavità di espulsione, se non una trasformazione repentina nella struttura della spiga, ottenibile in laboratorio solo all'interno di un forno a microonde". Inoltre l'acqua all'interno della formazione risulta completamente evaporata, a dispetto del fatto che, in alcuni casi, la sera precedente l'apparizione del disegno, avesse piovuto.
A simili conclusioni era già pervenuto il biofisico americano dr. W.C. Levengood nel corso di questo decennio che, oltre a riportare per primo la presenza di cambiamenti nella struttura genetica dei chicchi di grano interessati dal fenomeno, ha analizzato anche l'anomala presenza di ferro meteorico allo stato semi-fuso ritrovato in diversi Crop Circle. Ciò implica, secondo Levngood, la presenza di un vortice di plasma ionizzato.
Il fisico olandese Eltjo Haselhoff che ha lavorato per i National Laboratories di Los Alamos e che oggi lavora sui sistemi laser della Philips ha riscontrato nelle sue analisi (Inghilterra e Olanda) un aumento della magnetite fino a 600 volte la concentrazione normale. Inoltre le piante nei cerchi paiono possedere più vitalità rispetto quelle esterne, resistendo oltre due settimane in più senza ricevere acqua. Non solo ma Haselhoff rilevato nelle formazioni autentiche una polverina bianca che al microscopio elettronico è risultata essere composta da piccolissimi granuli sferici e cristallini.

a Ygramul : è un piacere leggere la grazie del tuo scrivere.

a morfeo : ti sto cercando un riferimento preciso da farti leggere.Dammi qualche giorno

ciao
alice
alice is offline  
Vecchio 13-09-2002, 23.21.12   #47
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Per Alice

Grazie dei dettagli delle ricerche: li avevo già sentiti ma non ne avevo gli estremi. Ti correggo un piccolo errore di battitura, l'articolo è qui
http://www.disinformazione.it/cerchi%20nel%20grano.htm
Ygramul is offline  
Vecchio 14-09-2002, 03.04.06   #48
IcarusDream
Cuore di aliante
 
L'avatar di IcarusDream
 
Data registrazione: 21-08-2002
Messaggi: 22
Re: Re: Re: In fondo, che importanza ha....

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul


Non traviso le cose, solo non ho la pretesa che la mente umana sia tanto grande da poter contenere l'universo intero. Nei secoli passati l'uomo sognava di andare sulla luna. Era un sognatore, pazzo o poeta. Negli anni '60 del secolo appena passato , l'uomo sulla luna ci è andato davvero.

Lo sapevi che la teoria della relatività allargata Einstein la intuì una notte di cielo stellato, la sua prima notte di nozze, che trascorse con la moglie all'aria aperta perchè aveva smarrito le chiavi di casa?

Basta col paragone dell'uomo sulla Luna!
La Luna era lì e nessuna legge fisica ne impediva il raggiungimento! Lo sviluppo tecnologico lo ha permesso. Finisce li.

Lo sapevi che Einstein non aveva un cervello normale?!
Il suo cervello è stato conservato e fatto a fette e notizia apparsa su riviste e telegiornali scientifici (risale a tre o quattro anni fa) nel suo cervello c'era una quantità smisurata di astrociti, le cellule dedicate alla creatività. E' così che è riuscito a partorire la relatività generale (allargata dove l'hai sentito?).
Altre leggende che vengono travisate per mancanza di informazioni corrette.
IcarusDream is offline  
Vecchio 14-09-2002, 15.02.03   #49
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: Re: Re: Re: In fondo, che importanza ha....

Citazione:
Messaggio originale inviato da IcarusDream


Basta col paragone dell'uomo sulla Luna!
La Luna era lì e nessuna legge fisica ne impediva il raggiungimento! Lo sviluppo tecnologico lo ha permesso. Finisce li.

Lo sapevi che Einstein non aveva un cervello normale?!
Il suo cervello è stato conservato e fatto a fette e notizia apparsa su riviste e telegiornali scientifici (risale a tre o quattro anni fa) nel suo cervello c'era una quantità smisurata di astrociti, le cellule dedicate alla creatività. E' così che è riuscito a partorire la relatività generale (allargata dove l'hai sentito?).
Altre leggende che vengono travisate per mancanza di informazioni corrette.

Intanto gli astrociti non hanno l'attività che descrivi tu: sono cellule di sostegno e che contribuiscono alla nutrizione dei neuroni. Rimango sempre perplessa quando qualcuno nel tentativo di rispondere, scredita come fai tu le idee espresse. La luna è sempre stata lì, è vero, ma le leggi fisiche di cui tu parli sono state conosciute nei dettagli in tempi relativamente recenti. (Neanche le teorie Newtoniane erano comunque sufficienti a permettere il raggiungimento della Luna). Se tu riuscissi con uno sforzo di immaginazione a metterti nei panni di un pensatore, sia pure grande e geniale, vissuto per esempio nel 1400, non potresti che convenire con me che l'idea di andare sulla Luna ti sarebbe apparsa poetica, pazza, mistica o quant'altro, ma non scientifica. Perchè allora quello era il livello di conoscenze. A meno che tu non sia convinto che l'uomo abbia raggiunto il massimo livello possibile nelle conoscenze, converrai con me che c'è sempre spazio per le utopie e le illusioni, perchè solo accarezzando queste è possibile che pensatori dotati di un cervello più avanzato riescano a trovare il collegamento tra utopia e scienza.
Ti invito a leggere (o a rileggerti nel caso tu lo avessi già fatto) il libro "Il genio dei numeri) di Sylvia Nasar (io ho l'ed. della Rizzoli).
C'è un brano molto importante proprio all'inizio, nel prologo, a pag. 8, te lo ricopio di seguito
"<<Come hai potuto>>, cominciò Mackey, <<come hai potuto tu, un matematico, un uomo votato alla ragione e alla dimostrazione logica...come hai potuto credere che gli extraterrestri ti stessero mandando dei messaggi? Come hai potuto credere di essere stato reclutato dagli alieni per salvare il mondo? Come hai potuto...?>>
Nash alzò finalmente gli occhi e puntò su Mackey uno sguardo fisso, freddo e inespressivo come quello di un uccello o di un serpente.
<<Perchè>>, disse lentamente Nash con la sua voce bassa, strascicata, dalla cadenza moderatamente meridionale, come se parlasse a se stesso, <<le idee che avevo sugli esseri soprannaturali mi venivano nello stesso modo in cui mi vengono le idee matematiche. Così le prendevo sul serio.>>"

Purtroppo, IcarusDream, mi accorgo che dei meccanismi della mente hai un'idea totalmente distorta, e quel che è peggio, non te lo vuoi lasciar sapere....
Ygramul is offline  
Vecchio 14-09-2002, 16.17.52   #50
alice
Ospite
 
Data registrazione: 12-07-2002
Messaggi: 20
non ricordo...

..il nome di un signore che alcuni secoli fa, cominciò ad osservare che le persone, dopo essere state "operate" , morivano come mosche. Alchè ipotizzò che esistessero dei microrganismi non visibili da occhio umano..... e così..... prese il vizio di sterilizzare gli strumenti medici.

Passò per ciarlatano più o meno con la seguente affermazione :

"Si, stai a vedere che adesso ci sono gli animaletti invisibili che ci attaccano"...

ovvio.... il microscopio non c'era per cui il ciarlatano era questo signore.....non i baroni della scienza dell'epoca....

alice
alice is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it