Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 04-10-2007, 18.45.41   #21
Ercole88
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 04-10-2007
Messaggi: 2
Riferimento: Astrologia e oroscopi: che ERRORI !!!

L'Astrologia, ha commesso l’errore di essere nata quando si credeva che la Terra fosse ferma. La Metafisica ha commesso lo stesso errore. Fino agli inizi del secolo scorso, l’Astronomia ha commesso un errore simile considerando che le astronomiche erano riferite al Sole immobilizzato al centro dell’universo. I portatori di verità, li troviamo difficilmente nelle scienze dell’universo perché, lo conosciamo ancora troppo poco.

Gli antichi filosofi, intuirono o osservarono che le persone nate nello stesso mese, avevano caratteristiche comportamentali simili. La causa di queste similitudini comportamentali, fu imputata alla posizione delle stelle lontane. In realtà, poteva essere imputata alla posizione orbitale della Terra.

Al mese dicembre, la Terra avrà sempre una certa temperatura, avrà sempre una certa distanza dal Sole ed avrà sempre una certa velocità... considerato che le orbite sono ellittiche e che la velocità della Terra è incostante. Sto parlando di fattori dinamici ed energetici, di forze gravitazionali legate al campo magnetico terrestre…. fenomeni cosmici che regolano l’ago di qualsiasi bussola e che sollevano interi oceani. L'Astrologia antica, non poteva trattare con le forze della natura e col moto della Terra che appariva immobile, quindi, trattò con le stelle mobili ( i pianeti) e con le costellazioni che apparivano fisse dal profilo ottico. Se gli astrologi rivedessero il proprio modo di proporsi ed imputassero alla posizione orbitale della Terra la ragione degli Oroscopi, ci azzittirebbero tutti! La Psichiatria, infatti, non ha ancora escluso che le persone nate nello stesso mese, tendono ad assumere caratteristiche comportamentali simili. Per nostra fortuna, gli astrologi, non hanno costruito gli oroscopi sulla posizione Terra-Sole; altrimenti, sarebbero divenuti portatori di una presunta verità che non si poteva discutere... almeno fino a quando non sarà pronta la teoria del Tutto.

Proprio per questo mi sono iscritto a questo Forum… ho trovato un sito di Scienza e Filosofia che spiega come si forma la gravità, perché la gravità è inversamente proporzionale al quadrato delle distanze, perché i corpi materiali cadono di moto accelerato, come si formano le forze atomiche e l’energia. Roba da non credere…è troppo grossa. Comincia così: i sassi cadono perché la gravità SI MUOVE ! Tutti i corpi materiali cadono con la stessa velocità perché, la forza di gravità terrestre, si chiude verso l’interno della Terra con una sola velocità e in una sola direzione. Con due calcoli elementari ce lo dimostra. Ho già verificato i suoi semplicissimi calcoli della gravità. Sono perfetti... non approssimati come i calssici calcoli che trascurano la variazione di gravità.

Si tratta di un svizzero e siccome sto Lugano, l'avevo sentito parlare in una conferenza. Era tra il pubblico e spiegò la faccenda degli Oroscopi per come ve l'ho spiegata. Azzittì tutti i relatori, astrologi, fisici, astronomi e si prese pure il primo applauso della serata. Aveva promesso di aprire un sito pubblico a Ottobre per farci conoscere la gravità. Ha aperto sul serio... ho verificato e ci sono rimasto! Quello è un mito, non lo ferma più nessuno! Lasciamo che gli astrologi si divertano… meglio preoccuparsi degli errori della Fisica… meglio sfatare i miti come suggerisce nexus6. Chi vuole il link dello svizzero che spiega la gravità con due calcoli, me lo può chiedere.
Ercole88 is offline  
Vecchio 05-10-2007, 14.36.00   #22
AstroMauh
Ospite
 
Data registrazione: 28-09-2007
Messaggi: 4
Riferimento: Astrologia e oroscopi: che ERRORI !!!

Astrologia: La scienza negata.

COME LA CRITICANO
Avendo un po' troppo seguaci zelanti che non vedono e non dicono dove essa si ferma né quando deve tacere, l'astrologia abbonda di pessimi critici, troppo comodamente fermi nel loro pregiudizio di benpensanti, convinti di trovarsi di fronte all'assurdo: l'argomento non merita neppure lo sforzo di interessarvisi...
Come spiegare altrimenti la meschinità, la miseria, la tristezza degli argomenti addotti dai suoi detrattori? Non vale la pena di elencare qui tutti i loro pseudo-argomenti. Contentiamoci di citarne uno che da Voltaire in qua ha sempre avuto successo e che ritorna periodicamente di moda.
Si tratta dello spostamento che è avvenuto fra le costellazioni e i segni, in conseguenza del movimento di precessione degli equinozi. Dice l'astronomo Paul Couderc: "Il segno del Leone ricopre adesso la costellazione del Cancro. Ora, non è alla costellazione del Leone che la posteriore astrologia ha conservato gli attributi di coraggio, forza ecc., ma al segno, vale a dire a una distesa vuota di stelle, a un rettangolo privo di contenuto. Un bambino nato duemila anni fa sotto il segno del Leone che conteneva la costellazione del Leone, doveva essere coraggioso. Ma ai nostri giorni un bambino nato sotto il segno del Leone deve essere coraggioso, anche se in realtà è il Cancro che sta sorgendo; non si capisce perchè. Le intenzioni dei legislatori dell'astrologia sono certamente violate".
Ma in verità è il serio e accreditato Paul Couderc che, tranquillamente e senza alcun scrupolo, viola le intenzioni di quei legislatori! Per convincersene basta risalire alle fonti. Si prenda in mano, ad esempio, il libro degli Astronomica di Manilio, considerato come la prima opera basilare del pensiero astrologico tradizionale greco-latino e che fu scritto nel I secolo della nostra era. Cosa vi si legge? Che lo zodiaco è, senza la possibilità di equivoco, uno zodiaco fisso di segni legato alle stagioni: la Bilancia vi "uguaglia la durata del giorno e della notte" (è d'altronde per questa ragione che il segno si chiama cosi'; la costellazione omonima non esiste affatto); i segni "doppi"
(che finiscono una stagione e ne aprono un'altra: Gemelli-Vergine-Sagittario-Pesci)sono "forze combinate delle due stagioni"; Cancro e Capricorno sono "segni tropici dei solstizi", psicologia estiva e invernale... Questa opera irrefutabile, che annulla questa
quest'assurda "buccia di banana" del movimento precessionale, è confermata dal grande legislatore dell'astrologia Claudio Tolomeo.
E' di nuovo sottolineata da Keplero che, nella sua opera, tratta questo problema, evidentemente già dibattuto a quell'epoca, concludendo che bisognava restare sulle stesse posizioni.
Infatti lo zodiaco non ha assolutamente niente a che fare con le stelle e le costellazioni le quali, d'altronde, non somigliano a niente e non evocano affatto gli oggetti dei segni: un bovide, dei gemelli, un granchio...
Fin dalle origini, lo zodiaco è tropicale; è destinato a rappresentare l'anno solare in relazione diretta con gli equinozi e i solstizi. Lo spostamento della precessione non impedisce affatto alla primavera di ritornare ogni anno alla stessa data del calendario, ed è la psicologia della primavera, espressione naturale di quella del segno dell'Ariete, che ci interessa... Si capisce quindi quanto l'espressione "rettangolo privo di contenuto" a proposito del segno del Leone sia... priva di contenuto.
Tutto questo non impedirà che molte altre persone, più serie o meno, invochino il "serpente di mare" della precessione... Si continuerà a giudicare l'astrologia per quello che non è.
Gli altri grandi argomenti teorici sono dello stesso tipo... Come se, cosi' com'è, l'astrologia non ponesse già abbastanza problemi; c'è proprio bisogno di inventargliene dei falsi!
Ci fu un tempo in cui, dietro a tutte queste buoni ragioni, si giurava sulla statistica, assolutamente convinti che essa avrebbe provato la vanità delle correlazioni astrologiche. Venne la rivelazione dei dati statistici positivi di Michel Gauquelin. Ebbene, invece di approfondire l'argomento, si inventarono delle ragioni per non credere alla validità del calcolo delle probabilità in un simile campo, salvo gettarsi in un esasperante nichilismo come quello di Jean Rostand: "Se adesso la statistica si mette a provare l'astrologia, allora non credo più alla statistica...".
Tratto dal piccolo manuale di ASTROLOGIA di Andrè Barbault.

Mi piacerebbe sapere quanti di voi ritengono ancora valide questa pseudo-argomentazione di Paul Couderc.

Astromauh
AstroMauh is offline  
Vecchio 05-10-2007, 17.35.55   #23
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Astrologia e oroscopi: che ERRORI !!!

Bisogna anche specificare di "quale" astrologia si sta parlando.
L'astrologia indiana, per esempio, tiene conto della precessione degli equinozi (ayanamsa, se ho scritto bene).

Comunque, per tornare alla precessione ecc. Aristarco di Samo, nel III sec. a.C. elaborò il modello eliocentrico in cui i pianeti e la terra ruotano intorno al Sole che occupa la posizione centrale, e un secolo dopo Ipparco di Nicea scoprì la precessione degli equinozi: il punto in cui il Sole attraversa l’equatore nell’equinozio di primavera, detto punto vernale, indietreggia di 50 secondi e 30 centesimi ogni anno, in rapporto alla prima costellazione dello zodiaco, che per i Greci era l’Ariete.

In tutte le opere astronomiche (scritte da astronomi che erano al contempo astrologi) le longitudini delle stelle fisse (tra cui quelle dello zodiaco) sono calcolate per l’inizio del regno di Antonino e, a causa della precessione degli equinozi, dovevano essere aggiornate in base all’anno di riferimento che è il 138 a.C.

Confermo quello che ha detto Astromauh. Non bisogna dimenticare che nel mondo antico, come in quello medievale e rinascimentale, l'astronomo e l'astrologo erano spesso la stessa persona.
L'astrologia classica non avrebbe avuto senso senza le scoperte astronomiche.
Inoltre, l'astrologia aveva un senso se inquadrata nella dottrina del macrocosmo-microcosmo.

Oggi è cambiata la nostra visione, non crediamo più in un cosmo ordinato, abbiamo scoperto l'universo...
kore is offline  
Vecchio 25-10-2007, 21.13.39   #24
phoenix68
phoenix l'astrologo
 
L'avatar di phoenix68
 
Data registrazione: 24-02-2007
Messaggi: 1
Lightbulb Riferimento: Astrologia e oroscopi: che ERRORI !!!

gli scienziati quantisti prima o poi ci diranno quali sono i fondamenti della vera astrologia psicologica ...
phoenix68 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it