Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 02-09-2005, 20.34.06   #1
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Wink omeopatia, fiori di bach e quant'altro

col fatto che vorrei smettere di fumare, mi son data al negozio di erboristeria previa ricerca su internet delle erbe che aiutino a sopportare l'ansia da assenza di nicotina e un pò di depurazione dell'organismo.

Oggi una mia collega di lavoro mi ha detto che ha sentito (al tg? credo), che l'omeopatia è stata considerata "acqua fresca".
Personalmente non sono contro le medicine tradizionali... le faccio prendere a tutti i miei familiari, ma io.... preferisco evitare. Ecco della mia scelta omeopatica.

Voi avete delle informazioni in merito a quanto è stato dichiarato sulla veridicità o meno di considerare le erbe, i fiori di bach "acqua fresca?

Ho letto diverse cose sull'argomento e in più mi sono lasciata consigliare dalla ragazza dell'erboristeria. A me pare (magari è solo condizionamento psicologico) di sentirmi meglio bevendo la tisana alla mattina e alla sera, di sentirmi più rilassata consumando l'essenza di tiglio, biancospino, verbena e non mi ricordo che altro, in gocce tre volte al giorno.

Starò diventando paranoica col voler allontanare da me la nicotina il più possibile? E' una reazione normale?

Grazie per le informazioni che vorrete parteciparmi.
Buona serata a Voi.


tammy is offline  
Vecchio 02-09-2005, 20.38.28   #2
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Re: omeopatia, fiori di bach e quant'altro

Citazione:
Messaggio originale inviato da tammy

Starò diventando paranoica col voler allontanare da me la nicotina il più possibile? E' una reazione normale?


informazioni non te ne so dare...
ma mi sembra in ogni caso meno dannoso il biancospino della nicotina...
rodi is offline  
Vecchio 02-09-2005, 21.16.30   #3
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
omeo

prova con l'omeopatia,se hai fiducia dell'omeopata tutto andrà bene!!!
klee is offline  
Vecchio 03-09-2005, 00.37.54   #4
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
omeopatia

..potresti/mo provare (non mi era venuto in mente):

ISOTERAPICO 9CH

5granuli 3x al di...questo preparato e' ottenuto a partire dalla sigaretta con la carta ed il filtro,oppure dal sigaro o tabacco utilizzato abitualmente.il farmacista provvedera' a far preparare l'isoterapico alla 9 CH.dopo l'assunzione dei granuli si notera' una riduzione del desiderio di fumare..

CALADIUM SEGUINUM 9CH 5 granuli 3x al di.Provoca disgusto per il tabacco e riduce gli effetti dell'abuso prolungato.

..riportato da un libricino di Bruno Brigo (acquistato in farmacia)

..da un omeopata non sono mai andata ma ,per esempio, da una foniatra si che oltre i farmaci tradizionali mi aveva prescritto anche quelli omeopatici...ai figli di una mia conoscente la neurologa prescrive regolarmente sia i fiori di bach che i prodotti omeopatici...
..ma devo dire che in verita' non sono ancora sicura se sia solo acqua fresca..l'unica volta quando sono rimasta un po' stupita era quando lo avevo dato al mio figlio che quando era piu' piccolo soffriva di tremendi mal di testa, una volta al mese...istintivamente si copriva il capo per tenerla zona dolente al caldo...il dolore durava un paio di ore e di solito rimetteva...ho provato dargli silicea (corrispondeva perfettamente ai suoi sintomi) e devo dire che tutte le volte il dolore scompariva dopo 20 min...tengo conto che potrebbe benissimo trattarsi di un effetto placebo, ma ...





,klara
klara is offline  
Vecchio 03-09-2005, 01.53.01   #5
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Mia cugina fa l'erborista. Ha studiato in Germani, dove hanno una lunga tradizione in merito.

Lei usa quei medicamenti che tu hai nominato. E conferma che dal punto di vista scientfico non c'è nulla di particolare. I fiori di Bach sono tutti uguali.

La differenza la fa lo Spirito. Giuro che ha detto così.

Quindi se ci credi nello spirito, sicuramente funzionano. Se non ci credi, ma esiste lo stesso, funzianono lo stesso. E ovviamenti se non esiste, non funzionano.

Saluti
Lord Kellian is offline  
Vecchio 03-09-2005, 07.42.57   #6
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Lord Kellian
Mia cugina fa l'erborista. Ha studiato in Germani, dove hanno una lunga tradizione in merito.

Lei usa quei medicamenti che tu hai nominato. E conferma che dal punto di vista scientfico non c'è nulla di particolare. I fiori di Bach sono tutti uguali.

La differenza la fa lo Spirito. Giuro che ha detto così.

Quindi se ci credi nello spirito, sicuramente funzionano. Se non ci credi, ma esiste lo stesso, funzianono lo stesso. E ovviamenti se non esiste, non funzionano.

Saluti


Come mai esiste allora anche l'omeopatia veterinaria?

Anche gli animali credono nello spirito?

Te lo domando, tanto per chiarirmi le idee in proposito.

http://www.boiron.com/it/htm/05_home...o_med_veto.htm

Mirror is offline  
Vecchio 03-09-2005, 10.38.59   #7
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
ciao lord

..forse dal punto di vista scientifico e' ancora tutto da provare...ma leggendo abbastanza sulla omeopatia sinceramente non ho mai sentito parlare dello spirito....Samulel Hahnemann (il padre) lo definisce come medicina basata sulla legge di similitudine..:"Ogni sostanza capace a dosi ponderali di provocare dei sintomi in un soggetto sano,puo',a dosi deboli guarire quegli stessi sintomi in un soggetto malato"...la legge di similitudine e' stata intuita da Ipocrate ("i simili sono curati da simili")...certo ,le dosi sono talmente deboli,cioe' talmente diluite che si possano paragonare all'acqua fresca...

,klara
klara is offline  
Vecchio 13-09-2005, 23.57.16   #8
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Thumbs up

Per quel che ne so io l'omeopatia e l'erboristeria son due cose ben diverse.

La definizione che il dizionario fornisce di "omeopatia" è:

"Teoria medica non ortodossa secondo la quale le malattie si combattono con le stesse sostanze che ne sono all'origine, somministrandole in soluzioni estremamente diluite."

N.B. Con "estremamente diluite" si intende così diluite che l'acqua di rubinetto è meno pura!

Per questo l'omeopatia è definita acqua fresca.

Ciò non toglie che i farmaci omeopatici (compatibilmente con il sapore) possano essere utilizzati come surrogati delle caramelle
Knacker is offline  
Vecchio 15-09-2005, 00.53.47   #9
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Knacker



N.B. Con "estremamente diluite" si intende così diluite che l'acqua di rubinetto è meno pura!

Per questo l'omeopatia è definita acqua fresca.

Ciò non toglie che i farmaci omeopatici (compatibilmente con il sapore) possano essere utilizzati come surrogati delle caramelle


Naturalmente allora potrebbe dedurre che tutti i medici che adottano questa teoria e pratica medica non ortodossa, non convenzionale, sono degli sprovveduti come minimo, per non dire altro...

Forse sarebbe meglio approfondire...almeno un pochetto, prima di accettare la definizione di "acqua fresca" che fanno quelli della medicina allopatica.

vedi google:

http://www.omeoimo.it/ (pubblicizzata tra l'altro dal sito di Riflessioni)
http://www.omeopatia.com/0_links%20interni.htm

http://www.omeopatia.org/

ecc..ecc...

Poi dopo, con un minimo d'informazione, si può avere una posizione un pò più obbiettiva di quella circolante, perlomeno.

Con questo non sto a dire che io ho un qualche interesse riguardo alla omeopatia...non so se mi affiderei ad essa in certi casi, in certe circostanze...

Però rispetto chi invece la sente e la ritiene una una pratica efficace...e ti assicuro che non sono dei citrulli, dei beoti...dei creduloni.


Ultima modifica di Mirror : 15-09-2005 alle ore 01.13.31.
Mirror is offline  
Vecchio 15-09-2005, 11.00.26   #10
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Ero uno scettico nei confronti dell'omeopatia....non della fito terapia.
Ho invece risolto alcuni problemi di salute con l'omeopatia.
All'inizio rimasi colpito dalla potenza del preparato di cui notavo un'azione reale e lenitiva nei confronti del dolore, a quel punto iniziai a leggere e mi misi in un'ottica "omeopatica" di autoguarigione. Il nostro corpo ci manda potenti segnali quando inizia un processo di autoguarigione, quando una ferita invisibile inizia a cicatrizzarsi. Quel sintomo spesso viene scambiato per altro......
Per me avere fiducia nel corpo e nello spirito e' stato ed e' molto importante.
Con cio' non ho rifiutato la medicina allopatica, non e' possibile farlo. La diagnostica attraverso quegli strumentio meravigliosi (come la TAC o gli esami di laboratorio) e la chirurgia a volte sono non solo necessari ma un passaggio obbligato.
Sono in attesa di un referto importante, sono sulle spine....ma ho fiducia.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it