Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 18-09-2002, 17.37.40   #1
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
streghe.....o donne di conoscenza?

Streghe....
perseguitate, condannate, arse vive....in nome di cosa?
Parlare di queste donne a volte sembra impossibile..
Donne che, secondo la filosofia cristiana, stipulano un patto col demonio...
fattucchiere che...mediante incantesimi ecc..riescono
a soggiogare uomini credenti, figli del timor di dio...
Guaritrici ... che, in ogni modo, nulla avevano a che fare col maligno...
L'inquisizione cristiana...che si occupava di stabilire e punire le eresie e gli eretici, ovvero, coloro che venivano colti in aperto dissenso con le dottrine della chiesa cattolica... neppure questa istituzione è riuscita a mettere fine a questo...come definirlo..."movimento"?
fatto è che ancora oggi queste figure eistono ed operano nelle tenebre...
Credere..non credere....
fantasia....
Realtà o finzione....
Voi che dite?
esistono le streghe?
deirdre is offline  
Vecchio 19-09-2002, 10.05.27   #2
Tupi Tokata
Ospite abituale
 
L'avatar di Tupi Tokata
 
Data registrazione: 18-09-2002
Messaggi: 66
Le streghe come gli uomini di medicina di ogni tribù ed etnia, sono visti e descritti dalla massa come pazzi o esseri del demonio, solo perchè hanno una visione della vita diversa da quella imposta dall'uomo " civilizzato " per cui sono sempre state viste come figure oscure , pericoloso, da distruggere......... le streghe al rogo !!! gli sciamani impiccati !!! e tutto perchè vedono al di la dei nostri pensieri.........
Tupi Tokata is offline  
Vecchio 20-09-2002, 23.57.17   #3
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
sì Didì,

sono perfettamente d'accordo con te.

Non capisco come si possa fermare una cultura col la forza di una massa addomesticata (il popolino) a mò di animaletti, purtroppo trasformati in assassini.

Anche in questo caso vedo la disputa tra due ideologie che scavalca l'ideologia e si trasforma nel boia che esegue l'ordine divino di togliere la vota ad un essere umano! Quante cazzate sono successe!

Però questo è passato, il presente ne risente ancora un pò, tanto è vero che quando incontri una persona che si occupa di cose magiche un timore ti vibra in findo all'anima.

Il paradosso è che questo timore non ti viene quando incontri una persona di malaffare che potrebbe farti male peggio del mago.

La persona va giudicata in base alla sua condotta morale, non in base a ciò che studia o alla dottrina che predica.

Le steghe esistono? Non lo so, mi piacerebbe che tanta cuòtura non andasse persa, mi piacerebbe che chi la porterà avanti ancora in futuro abbia la statura morale per portarla avanti con dignità.

Ciao gemellina
Attilio is offline  
Vecchio 21-09-2002, 12.35.53   #4
virtù
Ospite
 
Data registrazione: 03-09-2002
Messaggi: 7
STREGA....FELICE E CONTENTA!!!!!

Salve....io sono una strega!
Metteteci dentro quello che volete....dite quello che volete, io ne sono fiera!
La mia sensibilita' e' arrivata....ne sono stata spaventata, poi ho accettato.
Comunque sono fuori dalla massa a grande costo...di solitudine!
Sentire, vedere, capire non porta alla felicita' , ma ad una consapevolezza che ti scava l'anima...e non esce piu'....diventi "diversa". E' sofferenza, perche' l'essere diverse porta a dire e fare cose che il prossimo, GIUDICA...e ti senti sola, terribilmente sola!
Ora mi sono stabilizzata, ho capito come vivere.
Ho donato la mia anima al bene, per il prossimo.
E' vero potevo decidere con chi stare....."facevo anche i soldi!"....ma non ci sono riuscita.
Questo argomento mi ha fatto sussultare...l'emozione mi ha "presa".....per il mondo degli spiriti ho un rispetto che mi fa' agitare....come parlare d' AMORE.
Grazie DD per averlo aperto....scrivero' ancora, ma ora devo organizzare le idee....e farmi passare "il sussulto"!!!!
virtù is offline  
Vecchio 22-09-2002, 17.43.55   #5
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Per Virtù

Finalmente trovo qualcuno che si dichiara con orgoglio.

Ne approfitto per un chiarimento: cosa è la strega al giorno d'oggi?
L'immagine dei pentoloni che bollono è molto vecchia, si fa uso solo delle proprie forze o la natura nasconde strane pozioni che si imparano studiando antiche letterature?

Io ho sempre visto la strega come una persona con un grande interesse per l'alchimia che, tramite molti studi e tanta esperienza, vuole far saltare fuori energie dimenticate (o mai scoperte) oppure sensibilità personali ormai dimenticate.

Oppure è tutt'altro da quanto sopra? Se hai un attimo di tempo ti chiedo anche solo una brevissima risposta...

Se stò sparando stupidate dimmelo pure, mi offendo ma poi mi passa...
Attilio is offline  
Vecchio 22-09-2002, 21.17.22   #6
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
caro il mio gemellino, spesso si abusa del termine strega...la prima immagine che salta all'ochio è quella della vecchia, brutta, che col pentolone sul fuoco evoca forze demoniache ecc...
In realtà, secondo la mia visione, la strega è una donna che s'interessa del mondo dell'occulto,che ricerca la conoscenza e trova dentro di sé l'energia universale che permette all'uomo d'esistere.Esistono diversi campi d'azione, dalla wicca alla magia nera...Ho avuto molteplici discussioni sulla differenza tra il termine strega e mago...infinite parole per definire un unico concetto.
Ammetto che differenze esistono ma non voglio affrontarle ora....

Quando scatta dentro di noi qualcosa che ci impone d'iniziare un porcorso spirituale (qualsiasi esso sia)..ma bada, non limitandosi ad assistere all'evoluzione spirituale ma partecipando attivamente... cercando il contatto con le energie che stanno dentro ed intorno a noi...quando senti la necessità di dare delle risposte a domande sull'origine dell'esistenza, sul perchè esiste la natura e come agisce...quando vuoi agire usando quelle famose forze, bada..usarle nn abusarne........Quando capisci che l'amore è l'origine di tutto e la gioia è dentro e tutt'intorno a noi...bhe allora è il momento di darsi da fare..
Attibuire poi un nomignolo è prerogativa degli esseri umani....
Ma credimi, è qualcosa che nasce dal profondo dell'anima e ti spinge a proseguire contro tutto e tutti...non puoi più farne a meno...vuoi capire, conoscere...agire....
questo è il primo passo...il primo velo viene strappato...quello del profano...
Io ho deciso una via...che magari non è la stessa di virtù...ricorda...le vie sono diverse e molteplici..il fine unico...
Tramite la meditazione posso riscoprire la gioia di esistere ed entrare in contatto con la mia anima, il mio vero io!
La cabala è uno strumento che mi sta aiutando a capire e cnoscere...l'alchimia è una scienza fondamentale ed incredibilmente meravigliosa...
tante le tradizioni..dalla celtica all'ebrea...ecc....
Virtù...mi piacerebbe discutere l'argomento con te...se vuoi...io sono sempre qui.
Un bacio

Ultima modifica di deirdre : 22-09-2002 alle ore 21.22.10.
deirdre is offline  
Vecchio 22-09-2002, 22.18.29   #7
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Streghe, fattucchiere, lamie, sagae,

Ciao Deirdre, hai aperto un thread intrigante dai risvolti storici drammatici dovuti all'ignoranza.
Se non erro (se si, correggetemi) l'etimologia della parola strega è ancora dubbia, dovrebbe discendere però dal latino strix, che stava ad indicare donna fattucchiera capace di trasformarsi in uccello rapace notturno (tipo un barbagianni).
Altri termini per indicare le streghe erano lamie (da Lamia la mitica amante di Giove anch'ella capace di trasformarsi a suo piacimento), sagae (dal verbo latino sagire cioè sapere).
Le streghe più antiche che si conoscono sono quelle della letteratura greca. Ecate, per esempio era la dea della stregoneria e regina delle tenebre.
Anche Diana dei romani (corrispondente all'Artemide dei greci e all'Erodiade dei giudei), veniva spesso considerata una strega anche se meno maligna. Ho letto (e vi riporto), che secondo alcuni documenti della chiesa risalenti al IX sec., Diana comandava "i cavalieri della notte.
Comunque l'ossessione vera e propria della stregoneria nasce solo nel III e IV secolo dopo Cristo, e coincise con l'affermazione statale del Cristianesimo nell'impero romano, quando la chiesa cominciò a considerare manifestazione diabolica tutti i riti del paganesimo. Le persecuzioni si concentravano soprattutto nelle campagne, in quanto i contadini restavano fedeli ai culti remoti della fertilità, della terra, delle stagioni. Lo stesso termine "strega", comparso per la prima volta nel 589 d. C., si riferiva alle contadine.
Il punto di partenza, sul piano giuridico, è la bolla di papa Innocenzo VIII (1484), Summis desiderantes affectibus, che autorizza a procedere formalmente contro la stregoneria, tramite procedure giudiziarie, funzionari inquisitoriali, processi. Gli era stato infatti riferito che nelle diocesi di Magonza, Colonia, Treviri e Salisburgo moltissimi uomini e donne praticavano la stregoneria che "impediva agli uomini di generare, alle donne di concepire e rendeva impossibile l'atto coniugale". La contraccezione viene considerata come omicidio e meritevole di morte. Circa due anni dopo esce il manuale per gli inquisitori, Malleus maleficarum (Martello delle streghe) di due inquisitori domenicani tedeschi, Heinrich Institoris e Jakob Sprenger, approvato dai teologi di Colonia nel 1487. Dal 1486 al 1669 si fecero 39 edizioni del Malleus, per un totale di 50.000 copie, un vero best seller per quell'epoca. Il manuale, per chi causava con la stregoneria impotenza e sterilità, chiedeva di applicare la pena di morte.
Da qui, la caccia alle streghe, e fu un fenomeno europeo ma soprattutto in Germania fu particolarmente virulento. Venivano mandate sul rogo anche le donne che si dedicavano alla guarigione dei malati, minacciando, con la loro conoscenza delle erbe, i poteri dei sacerdoti esorcisti. Molto sospette erano anche le vedove (che a causa delle tante guerre erano aumentate in maniera spropositata), le nubili, le cuoche, e non venivano risparmiati neppure personaggi del mondo ecclesiale, come suore, badesse, preti e persino qualche vescovo. L'ultima grande persecuzione storica può essere considerata quella di Salem nella Nuova Inghilterra, nel 1692. Credo che conosciate tutti la storia di Salem!

Oggi sappiamo che le pratiche magiche altro non erano che una forma di conoscenza di un patrimonio di tradizioni popolari risalente all'antichità classica e che nel corso del Medioevo si era tramandata oralmente e anche in virtù dei testi magici greci e orientali, tradotti in latino dagli arabi.
Il nocciolo della stregoneria quindi era costituito dalla magia naturale basata su erbe, minerali, animali, a fini medici o di potenziamento delle capacità naturali. Molto importanti erano anche le conoscenze di tipo astrologico.

Cosa penso, Virtù si è dichiarata strega, ma in fondo ha ragione Willow quando afferma che noi tutte siamo streghe se poi aggiungi che alcuni/e sono dei veri sensitivi, cos'altro vuoi, che uno/a dica?
Che si, sono un sensitivo/a per poi stilare in elenco di coloro che hanno dei doni che neppure conoscono a fondo ma che stanno iniziando a prenderne solo ora coscienza. No eh! Non credo sia il caso.
Comunque c'è ancora da dire, che sono stati catalogati i racconti dei voli notturni delle streghe verso il Sabba come voli fatti con allucinogeni. (perché, l'uso che le donne facevano di erbe, che poteva indurre eccitazione psichica accompagnata da allucinazioni ). Forse alcuni lo erano, ma probabilmente altri non erano che i racconti dei voli astrali (i viaggi fuori dal corpo), di cui all'epoca non se ne era a conoscenza.
Immagini allegate
Tipo file: gif streghe_.gif (6.3 KB, 113 visite)

Ultima modifica di Armonia : 22-09-2002 alle ore 22.40.08.
Armonia is offline  
Vecchio 23-09-2002, 07.15.28   #8
Kya
Ospite abituale
 
L'avatar di Kya
 
Data registrazione: 18-09-2002
Messaggi: 63
Citazione:
Cosa penso, Virtù si è dichiarata strega, ma in fondo ha ragione Willow quando afferma che noi tutte siamo streghe se poi aggiungi che alcuni/e sono dei veri sensitivi, cos'altro vuoi, che uno/a dica?


sono d'accordo con te, Armonia, la penso anche io cosi'.
Col termine strega personalmente non definisco quelle persone che hanno particolari poteri o percezioni, una sensibilita' piu' elevata rispetto ad altri, il dono di poter vedere cose che gli altri non vedono.
La strega non la lego nemmeno al mondo dell'occulto, ma sinceramente come ha scritto Attilio la vedo molto piu' vicina all'alchimia.

Tutto questo mi fa ricordare un museo al quale andai un paio di anni fa, il museo delle torture a San Gimignano.
Non so se qualcuno di voi c'è stato, ci sono tantissimi attrezzi orribili con i quali le persone venivano torturate, oppure fatte morire lentamente in modi veramente atroci.....
il medioevo è stato un periodo della storia molto particolare, diciamo in parole povere che a causa di varie motivazioni c'era questa mania delle streghe, questo pensiero fisso, e appena pensavano che un uomo o una donna fosse strega o stregone non esitavano a tormentarlo, a torturarlo per farlo confessare.........e questo veniva fatto proprio dalla chiesa..........omicidi fatti in nome di dio, mi vengono i brividi.
chi, affrontando certe torture non era portato a confessare alla fine?
a confessare cose non vere, magari anche ad accusare altre persone...
uno dei modi per capire se una donna fosse una strega era questo: la affogavano, se non moriva voleva dire che la donna era in effetti una strega e cosi' la mettevano al rogo, se moriva............bhè allora non era una strega, ma intanto quella poverina era morta lo stesso.
vedo quella gente impazzita, presa dalla follia, portata a fare tutto, pur di non essere additata dagli altri...
Kya is offline  
Vecchio 23-09-2002, 09.26.56   #9
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
bene...allora siamo tutte streghe no?
Armo sei meravigliosa...
Citazione:
La strega non la lego nemmeno al mondo dell'occulto, ma sinceramente come ha scritto Attilio la vedo molto piu' vicina all'alchimia.

L'alchimia è una scienza...tutti lo sappiamo...ma sei sicura che non faccia parte del mondo dell'occulto?
L'Alchimia è l' equivalente orientale delle tecniche per risvegliare chakras e kundalini, le energie sottili, oltre che la realizzazione spirituale e materiale dell'indivudio.
Questo no fa parte del mondo dell'occulto?
deirdre is offline  
Vecchio 23-09-2002, 10.27.20   #10
POISON
 
Messaggi: n/a
Mi sento un pesce fuor d'acqua.non so che dire.
vorrei far notare un' ovvieta': penso che la stregoneria(come eredita' e rielaborazione del patrimonio culturale pagano)sia legata piu' alle donne per la loro natura viscerale,per il loro legame fortissimo con il corpo e con la vita, con la terra in generale.mentre il maschio puo' permettersi di astrarre dal materiale,dal corpo,la donna porta con se la responsabilita' del feto e quindi fa della fisicita' un suo elemento caratterizzane dal quale non puo' prescindere.
ho detto tutto quello che potevo dire in riguardo.....

cmq se sapete come lanciare palle infuocate o generare terremoti a piacimento fatemelo sapere potrebbero essere abilita' molto utili per combattere i cristiani.

poisonuccio apprendista stregone.
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it