Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 14-03-2007, 17.00.45   #11
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Credi che ciò che Hai detto sia impossibile?
Non credi che questo sarebbe il "Regno di Dio" in terra?
Se ne avessi la possibilità lo attueresti?
Ti opereresti per rendere il sogno realtà?

Sinceri saluti, Hetman


ciao Hetman, condivido che un regno di comprensione (piu' che di tolleranza) e di altruismo sarebbe il regno di Dio.
Io cerco nel mio piccolo di comportarmi cosi' ma forse predico di piu' di quello che riesco ad attuare.
So per esperienza che, quando (raramente) entri in contatto con persone che pensano veramente cosi' e vivono coerentemente il vangelo,ti senti bene, sono persone che ti danno gioia, non nel senso di ilarita' ma di allegrezza, serenita', sorriso dell'anima.
come potrei operarmi per rendere il sogno realta'?
ciao da aurora
aurora is offline  
Vecchio 14-03-2007, 19.21.41   #12
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
ciao Hetman, condivido che un regno di comprensione (piu' che di tolleranza) e di altruismo sarebbe il regno di Dio.
Io cerco nel mio piccolo di comportarmi cosi' ma forse predico di piu' di quello che riesco ad attuare.
So per esperienza che, quando (raramente) entri in contatto con persone che pensano veramente cosi' e vivono coerentemente il vangelo,ti senti bene, sono persone che ti danno gioia, non nel senso di ilarita' ma di allegrezza, serenita', sorriso dell'anima.
come potrei operarmi per rendere il sogno realta'?
ciao da aurora

Aprendo il Tuo cuore agli altri, a tutti indistintamente, siano essi bianchi o neri; Ebrei o Musulmani; ricchi o poveri; buoni o cattivi; amici o nemici; aggiungi Tu il resto.

Ciao e sii felice.
hetman is offline  
Vecchio 14-03-2007, 20.17.13   #13
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Credi che ciò che Hai detto sia impossibile?
Non credi che questo sarebbe il "Regno di Dio" in terra?
Se ne avessi la possibilità lo attueresti?
Ti opereresti per rendere il sogno realtà?

Sinceri saluti, Hetman
Il Regno di Dio per me è perfetto equilibrio delle energie, moderazione in ogni cosa.
Tutto è buono è l'esagerazione che nuoce.
Tutto è lecito, ma non tutto è utile per il proprio e per l'altrui benessere
psicofisico. Sapere scegliere in base al concetto di utilità per sè e gli altri.
avere la super intelligenza per poter discriminare e operare per il bene
comune, questa connessione con l'energia spirituale dovrebbe permettere a chi veramente vuol fare politica per mettersi al servizio della maggior parte degli uomini di avere una supervisione dei problemi, delle cause e degli effetti per evitare mali e scegliere le cose migliori. Il volemose tutti bene
è una utopia, il non giudicare vivi al meglio e lascia vivere cercando di dare
buon esempio per me è più realistico e realizzabile.
paperapersa is offline  
Vecchio 15-03-2007, 00.20.14   #14
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Il Regno di Dio per me è perfetto equilibrio delle energie, moderazione in ogni cosa.
Tutto è buono è l'esagerazione che nuoce.
Tutto è lecito, ma non tutto è utile per il proprio e per l'altrui benessere
psicofisico. Sapere scegliere in base al concetto di utilità per sè e gli altri.
avere la super intelligenza per poter discriminare e operare per il bene
comune, questa connessione con l'energia spirituale dovrebbe permettere a chi veramente vuol fare politica per mettersi al servizio della maggior parte degli uomini di avere una supervisione dei problemi, delle cause e degli effetti per evitare mali e scegliere le cose migliori. Il volemose tutti bene
è una utopia, il non giudicare vivi al meglio e lascia vivere cercando di dare
buon esempio per me è più realistico e realizzabile.

Il passo inerente la "moderazione" è il più bello ed interessante, fossero moderati i politici di tutto il mondo avremmo risolto il problema.
Come Bahà'ì sonno apartitico, ciò non toglie che faccio politica ad ogni piè sospinto, cosa ciai contro "il volemose tutti bene" (Romanaccia), non è un'utopia, è solo questione di atteggiamento e di comprensione, di apertura al dialogo e di sentimento di fratellanza.

Ma, capisco che del 2007 quanto detto sopra restano solo parole, dove sono i fatti?

Si parla oggi di fanatismo Islamico, guardati un pò intorno, molto più vicino, quelli che molti chiamano "bigotti"; quelli che pensano di essere i soli a possedere la "Verità"; quelli che diffondono falsi problemi e nascondono quelli veri; tutto questo sotto casa.

Non sarebbe bello se, un giorno si indicessero le elezioni per il parlamento Italiano, e Tu uscendo in strada non vedessi nemmeno uno di quei spaventosi manifesti, con sopra una bella faccia e sotto scritto "dammi il voto", tutto lindo e senza macchine con megafoni che Ti invitano a questo o quel comizio.

Poi si và a votare, Ti danno una scheda completamente bianca e Tu ci scrivi sopra il nome della persona che conosci, che Ti ispira fiducia, che sai personalmente chi è perchè è un Tuo vicino, ci sei porta a porta e sai che è una persona onesta che conosce il suo campo di lavoro e potrebbe essere un buon amministratore.

Una elezione senza campagne elettorali, senza comizzi, senza bugie e doppi giochi. una elezione dalla base, dal popolo e per il popolo.

E poi dopo l'elezione, in parlamento ci sono tutti non ne manca proprio nessuno, tutti solerti ai loro doveri di deputato o senatore che per prima cosa decidono all'unanimità di dimezzarsi lo stipendio da deputato o senatore, di auto eliminarsi tutti i privileggi, di ridiventare gente comune e lavorare per la gente comune, addio "egoismo".

Ti stai facendo una risatina ironica e pensi: sto Bahà'ì o è pazzo o è imbecille.
Utopia, Utopia era anche per gli americani liberarsi dagli inglesi, o per i francesi abbattere la monarchia ed i privileggi della nobiltà.

Non è facile, nessuna utopia è facile o comprensibile, ma se qualcuno non inizia esisterà sempre uno status quo indistruttibile e si allargerà sempre più il divario tra ricchezza e povertà, ciò a danno di tutta l'umanità.

Non può esistere "Democrazia" senza "Spiritualità", prima gli uomini raggiungeranno un minimo livello di perfezione e prima avremmo una vera "Democrazia".

A presto.
hetman is offline  
Vecchio 15-03-2007, 07.06.34   #15
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Il passo inerente la "moderazione" è il più bello ed interessante, fossero moderati i politici di tutto il mondo avremmo risolto il problema.
Come Bahà'ì sonno apartitico, ciò non toglie che faccio politica ad ogni piè sospinto, cosa ciai contro "il volemose tutti bene" (Romanaccia), non è un'utopia, è solo questione di atteggiamento e di comprensione, di apertura al dialogo e di sentimento di fratellanza.

Ma, capisco che del 2007 quanto detto sopra restano solo parole, dove sono i fatti?

Si parla oggi di fanatismo Islamico, guardati un pò intorno, molto più vicino, quelli che molti chiamano "bigotti"; quelli che pensano di essere i soli a possedere la "Verità"; quelli che diffondono falsi problemi e nascondono quelli veri; tutto questo sotto casa.

Non sarebbe bello se, un giorno si indicessero le elezioni per il parlamento Italiano, e Tu uscendo in strada non vedessi nemmeno uno di quei spaventosi manifesti, con sopra una bella faccia e sotto scritto "dammi il voto", tutto lindo e senza macchine con megafoni che Ti invitano a questo o quel comizio.

Poi si và a votare, Ti danno una scheda completamente bianca e Tu ci scrivi sopra il nome della persona che conosci, che Ti ispira fiducia, che sai personalmente chi è perchè è un Tuo vicino, ci sei porta a porta e sai che è una persona onesta che conosce il suo campo di lavoro e potrebbe essere un buon amministratore.

Una elezione senza campagne elettorali, senza comizzi, senza bugie e doppi giochi. una elezione dalla base, dal popolo e per il popolo.

E poi dopo l'elezione, in parlamento ci sono tutti non ne manca proprio nessuno, tutti solerti ai loro doveri di deputato o senatore che per prima cosa decidono all'unanimità di dimezzarsi lo stipendio da deputato o senatore, di auto eliminarsi tutti i privileggi, di ridiventare gente comune e lavorare per la gente comune, addio "egoismo".

Ti stai facendo una risatina ironica e pensi: sto Bahà'ì o è pazzo o è imbecille.
Utopia, Utopia era anche per gli americani liberarsi dagli inglesi, o per i francesi abbattere la monarchia ed i privileggi della nobiltà.

Non è facile, nessuna utopia è facile o comprensibile, ma se qualcuno non inizia esisterà sempre uno status quo indistruttibile e si allargerà sempre più il divario tra ricchezza e povertà, ciò a danno di tutta l'umanità.

Non può esistere "Democrazia" senza "Spiritualità", prima gli uomini raggiungeranno un minimo livello di perfezione e prima avremmo una vera "Democrazia".

A presto.
Non rido nè di te nè di quanto auspichi anche perchè se leggi il mio messaggio privato.......
Tuttavia quanto alla moderazione è proprio qualcosa di così lontano dall'uomo moderno! Mi spieghi perchè unpilota dell'Alitalia che già guadagna i suoi bei Euro si mette a fare traffico di cocaina? perchè chi ha tutto continua a desiderare altro? Credo che noi viviamo proprio in un mondo complesso
e spaccato in due....da un lato chi si occupa dei bisogni primari dell'uomo
(includendovi quelli spirituali) e dall'altro un bombardamento mediatico
che ti spinge a chiedere finanziamenti perchè Life is now, esiste una sola vita
e devi esaudire tutti i desideri che hai! ( e tutti sappiamo che i desideri sono infiniti e che se ne creano pertanto sempre di nuovi, dalla tecnologia, alla va
canza, all'auto sportiva, etc).
Da educatrice mi scontro continuamente con questa realtà: genitori che riempiono i figli di capi firmati, telefonini, vacanze in qualunque periodo scolastico e noi professori che diamo l'esempio di persone che ogni giorno
fanno il loro dovere con passione e professionalità, cercando di dare valori.
Valori che certamente includono la moderazione, l'equilibrio, l'autodisciplina.
Di recente l'Istituto di Psicosintesi ha fatto una conferenza proprio
rivolta a noi professori spendendo in pubblicità ed energie sperando di avere
un minimo riscontro , è stato un flop. E questa la dice lunga relativamente
anche alla classe di cui faccio parte. C'è molta stanchezza, scoraggiamento,
si sente che lo sforzo educativo è soltanto nostro e si scontra con
l'indifferenza dei genitori se non addiritutta con la loro aggressività
se ci permettiamo di redarguire i loro figli.
Comunque io sono una che non molla, vado avanti e credo in ciò che faccio, cerco di tirar fuori dai ragazzi i loro talenti, di far loro scoprire la bellezza e le meraviglie che possono fare come "figli di Dio", rischio a volte
facendoli lavorare "sulle loro emozioni" e togliendo un pò di tempo alla didattica ma sono certa che è molto più importante che tirino fuori il meglio di sè, e poi anche l'apprendimento migliorerà e soprattuto migliorerà
la loro personalità. Non ho altro modo per realizzare il Regno che seminare
in un terreno fertile e niente è più fertile di questa fascia di età
(11-13 anni). D'altra parte per quanto si parli male della scuola
i migliori laureati sono frutto di questa scuola così disprezzata.....
paperapersa is offline  
Vecchio 15-03-2007, 10.24.50   #16
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Ciao Papera(ritrovata)

Credo di capire che Sei una professoressa di scuola media (vista l'età dei ragazzi), sappi che la scuola dovrebbe insegnare ad imparare, non solo indottrinare. Insegnare come comprendere le cose e ricavarne solo il meglio; afferrare dalla vita quotidiana gli insegnamenti più concreti; nelle situazioni che non si comprendono, prima informarsi, aggiornarsi e capire la situazione, solo dopo agire.

Io provengo da scuole "Salesiane e Benedettine" è lì l'indottrinamento era al top.

Devo però ringraziare per il fatto di avermi dato la metodologia di teoria, ricerca e sintesi, che mi è servita nella vita.

Ho risposto alla Tua "privata", ma voglio invitare tutti a leggere il 3d "La Fede Bahà'ì" in modo da farsi una sommaria idea dei principi alla base del mio credo religioso in modo da evitare equivoci.

Sono apartitico, ciò non significa che non faccio politica, la sto facendo adesso scrivendo in questo 3d, ma i partiti, le classi, le ideologie, le chiese, dividono e creano disordine mentale nell'umanità. Sono per l'Unità nella diversità, significa dialogo, apertura mentale, l'evitare scontri ideologici, ed altro che serva ad accomunare l'umanità e non a dividere e contrapporre.

In vari 3d di questo forum, ho notato la cocciutagine di alcuni a voler imporre la loro visione, da me, o da qualsiasi altro Bahà'ì, non riceverai mai imposizioni o forzature, la libera scelta di ogni individuo è per noi sacra, come è sacro il diritto di ogni individuo di vivere la sua vita come meglio crede, sarebbe un "PECCATO" per un Bahà'ì di guardare alla (pagliuzza nell'occhio di un altro), sia esso credente o meno, libera scelta innanzi tutto.

A presto.
hetman is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it