Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 09-03-2007, 13.01.21   #1
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
spiritualità e democrazia

Salve!
vedendo l'altra notte "Enigma" un programma sul 3° canale che trattava della vita di Gesù e sulla sua "resurrezione", bello e interessante, mi sono reso conto , se ne avesssi avuto bisogno, della mia immensa ignoranza che mi ha lasciato amareggiato ed impotente.....nel cercare di salvarmi in calcio d'angolo, mi e vi chiedo... che cosa ci accosta di più a "dio", la democrazia o la spiritualità? cioè il conoscere tante cose o essere "visceralmente" democratici , quale delle due qualità ci avvicina di più all'uomo e quindi al suo "creatore" claudio
fallible is offline  
Vecchio 10-03-2007, 14.40.07   #2
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: spiritualità e democrazia

Dio vuole molto piu' che essere democratici, vuole che amiamo con compassione (con-passione) non solo chi e' diverso da noi ma anche chi ci fa del male.
difficilissimo!!!
ma se si potesse attuare,....
prova per un secondo ad immaginarlo (niente piu' giudizi sulle persone, niente piu' condanne, tutti che ti vogliono bene, che ti aiutano, che sorridono se sei felice e son tristi se sei triste....)...
il paradiso sarebbe sulla terra.
aurora is offline  
Vecchio 11-03-2007, 14.04.57   #3
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: spiritualità e democrazia

Non è facile accostare Dio, spiritualità e democrazia.
La società è composta di individui e l’individuo è l’asse intorno al quale leggi e governi girano. Individui imperfetti come noi, con le loro gelosie, le loro invidie, ambizioni e prepotenze, fanno il bello e il brutto tempo; solo se l’individuo sparisce in quando EGO, allora il mondo potrà assumere un aspetto diverso.
“Gli individui e tutto ciò che ci circonda” da questo insieme scaturisce l’Esistenza.
L’Esistenza non è Dio ma “Dio è l’Esistenza “.
Se perdiamo di vista il Tutto, la nostra visione sarà falsata. Comunque, l’unico problema individuale è la mente e l’unico vero problema sociale è l’individuo e nessuno può diventare quello che vorrebbe essere, se non sa come REALMENTE E’.
Solo quando l’individuo avrà una visione completa del mondo nel quale vive potrà sentirsi realmente responsabile, in quanto parte del Tutto, e solo allora, a mio avviso, avrà il giusto atteggiamento per affrontare la vita dello spirito, poiché la VITA SPIRITUALE non deve in nessun modo essere separata dalla VITA QUOTIDIANA.
Una vera democrazia con una vera giustizia ed uguaglianza potrà esistere soltanto quando nessuno si sentirà superiore e nessuno vorrà vincere a qualsiasi costo.
La vera causa di ogni ingiustizia è l’effetto dello sfrenato ego-centrismo ed egoismo umano. Ma come può lo STATO, composto di individui affetti dallo stesso male, sperare di curare e guarire la società?
Tutta la nostra società si muove per la spinta dell’ego. L’io che deve affermarsi è il concetto base della nostra società.
La domanda è : come si può superare questo meschino e presuntuoso ego-centrismo?
La realtà è “ciò che è”. L’uomo soffre perché deve superare l’IO personale ed egoistico.
Come avviene a questa liberazione dai processi dell’IO?
Attraverso l’auto- conoscenza.
Conoscere se stesso è la suprema saggezza. Solo nell’ampia conoscenza di se stesso l’individuo raggiunge una chiarezza interiore che svela la vera natura del suo Essere.
Una società è meravigliosa quando riesce a dare ricchezza interiore agli uomini. Questo insegnamento va bene per quella parte degli uomini che ritengono doveroso e giusto cambiare il mondo attraverso il miglioramento di se stessi.
Riacquistare l’equilibrio interiore …. Da una parte il mondo relativo degli opposti, nel quale viviamo, dall’altra parte il mondo Assoluto, dove tutto è UNO, e DIO E’ AMORE.
salvatoreR is offline  
Vecchio 11-03-2007, 22.28.08   #4
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Postato da Aurora
Dio vuole molto piu' che essere democratici, vuole che amiamo con compassione (con-passione) non solo chi e' diverso da noi ma anche chi ci fa del male.
difficilissimo!!!
ma se si potesse attuare,....
prova per un secondo ad immaginarlo (niente piu' giudizi sulle persone, niente piu' condanne, tutti che ti vogliono bene, che ti aiutano, che sorridono se sei felice e son tristi se sei triste....)...
il paradiso sarebbe sulla terra.

Credi che ciò che Hai detto sia impossibile?
Non credi che questo sarebbe il "Regno di Dio" in terra?
Se ne avessi la possibilità lo attueresti?
Ti opereresti per rendere il sogno realtà?

Sinceri saluti, Hetman
hetman is offline  
Vecchio 13-03-2007, 15.37.35   #5
ricercatore
Ospite
 
Data registrazione: 26-09-2006
Messaggi: 30
Riferimento: spiritualità e democrazia

Secondo la mia visione della Realtà, Spiritualità e Democrazia sono strettamente collegate. Ovviamente però prima viene la Spiritualità, che è la purificazione dei nostri pensieri, parole ed azioni. L'essere umano spirituale è veramente democratico poiché anzitutto attua il dovere morale di rispettare gli altri e poi perché opera per il bene collettivo che è anche il proprio bene. La vera Democrazia vuol dire governo del popolo, ma oggi in tutto il mondo non vedo alcuna vera Democrazia, bensì autocrazie.
ricercatore is offline  
Vecchio 13-03-2007, 18.58.44   #6
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da ricercatore
Secondo la mia visione della Realtà, Spiritualità e Democrazia sono strettamente collegate. Ovviamente però prima viene la Spiritualità, che è la purificazione dei nostri pensieri, parole ed azioni. L'essere umano spirituale è veramente democratico poiché anzitutto attua il dovere morale di rispettare gli altri e poi perché opera per il bene collettivo che è anche il proprio bene. La vera Democrazia vuol dire governo del popolo, ma oggi in tutto il mondo non vedo alcuna vera Democrazia, bensì autocrazie.


Pienamente daccordo.

Ciao
hetman is offline  
Vecchio 13-03-2007, 19.20.04   #7
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: spiritualità e democrazia

conoscete il magnetismo?
non vi è "nulla" da fare se non operare dentro se stessi .
li c'è la "porta" e la chiave.

"se qualcuno vi dice il regno è lì in verità vi dico i falchi vi saranno prima di voi"
"sino a che da due non diventerete uno non entrerete nel regno"

significa a mio sentire unificare e fondere insieme (nel cuore-tipheret)
i "poli" apparenti.
e non "fissare" l'attenzione su dove ci viene indicato sia il regno.

attivare la shekinah divina in ognuno

connettendosi all'assoluto immanifesto senza "attaccarsi" alle manifestazioni di esso.

ciao
turaz is offline  
Vecchio 13-03-2007, 20.15.23   #8
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: spiritualità e democrazia

Salve e grazie per la partecipazione....
ma:che cosa ci accosta di più a "dio", la democrazia o la spiritualità? cioè il conoscere tante cose o essere "visceralmente" democratici , quale delle due qualità ci avvicina di più all'uomo e quindi al suo "creatore" claudio
fallible is offline  
Vecchio 13-03-2007, 20.54.11   #9
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: spiritualità e democrazia

Il mio parere è che spiritualità e democrazia non coincidano, anzi al contrario essi sono acerrimi nemici.

La religione presuppone di seguire precise regole di comportamento pena la punizione eterna. Di democrazia vi è ben poco.


Ma al di la delle mie parole, l'esempio della società odierna, dove i paesi democratici subiscono il processo di laicizzazione a tappeto, al contrario dei regimi meno democratici, è la provia più lampante di questo contrasto millenario.
alessiob is offline  
Vecchio 14-03-2007, 13.38.20   #10
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: spiritualità e democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Il mio parere è che spiritualità e democrazia non coincidano, anzi al contrario essi sono acerrimi nemici.
La religione presuppone di seguire precise regole di comportamento pena la punizione eterna. Di democrazia vi è ben poco.
Ma al di la delle mie parole, l'esempio della società odierna, dove i paesi democratici subiscono il processo di laicizzazione a tappeto, al contrario dei regimi meno democratici, è la provia più lampante di questo contrasto millenario.

Ciao alessiob
la mia visione coincide con quella di ricercatore, cito:
Citazione:
Originalmente inviato da ricercatore
Secondo la mia visione della Realtà, Spiritualità e Democrazia sono strettamente collegate. Ovviamente però prima viene la Spiritualità, che è la purificazione dei nostri pensieri, parole ed azioni. L'essere umano spirituale è veramente democratico poiché anzitutto attua il dovere morale di rispettare gli altri e poi perché opera per il bene collettivo che è anche il proprio bene. La vera Democrazia vuol dire governo del popolo, ma oggi in tutto il mondo non vedo alcuna vera Democrazia, bensì autocrazie.

Siamo in regime di "autocrazia" e non in "democrazia".

Al tempo di Gesù non esisteva la "democrazia", quella Greca e quella Romana era destinata a pochi "Privigetiati", ma Egli con i Suoi insegnamenti di "Amore per il Prossimo" ha fondato le basi della Somma Democrazia; pur dividendo tra Dio e Cesare, Egli implicitamente costringe anche i potenti ad "Amare il loro Prossimo" e così facendo pone le basi della "Parità oggettiva" tra gli uomini per il loro essere e non in base ai loro averi.

Ci vollero 1700 anni per avere una forma di "Democrazia" reale, quella Americana, nata dopo la rivoluzione e liberazione dall'Impero Britannico, dico "Reale" inquanto fù la prima che permetteva l'esercizio di scelta del proprio "Governante" dalla base, fino ad allora tutte le altre nazioni, pur avendo delle "Costituzioni" erano sempre di tipo "Monarchico". Non dimentico la Rivoluzione Francese, solo che quest'ultima resse poco, difatti Napoleone non fù eletto dal popolo ed in seguito si intaurò come "Imperatore" con tanto di benezione Vaticana.

La "Vera Demograzia" nasce dalla consapevolezza di essere uguale agli altri, con uguali diritti e doveri, non in base alla nascita o allo stato sociale, ma per il solo fatto di essere "Esseri Umani"

Se per "seguire precise regole" intendi i "Comandamenti di Dio" di tipo Spirituale, la chiesa non può emanare nè giudizi e nè pene. Il rapporto è personale tra il credente è Dio. Se poi intendi "Comandamenti Umani", c'è la legge degli uomini a punire. Se poi intendi "Paradiso, ......, Inferno" entriano nel "Dogmatico" e non accetto inquanto per me tutto da chiarire. Sono però daccordo con Te sul fatto che le chiese di tutte le religioni non sono "Democratiche", però la "Religione" lo è.

Il Contrasto di cui parli è solo "Umano", dare a Cesare quel che suo ed a Dio il Suo, in altre parore "Ognuno al suo posto" non interferenza tra Religione e Politica.

salute a Te.
hetman is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it