Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 14-03-2007, 17.40.34   #1
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
cos'è per voi il peccato?

ognuno di noi ha un proprio pensiero a riguardo.
Io penso che non ci sono peccati davanti a Dio,
non so bene spiegarmi, ci provo.
.
ognuno da' quello che ha: se noi stessi siamo pieni di Lui cioe' di amore diamo amore, se non siamo pieni di amore non possiamo darla agli altri, per cui daremo quello che abbiamo dentro cioe' mancanza di amore ovvero dolore, daremo dolore e faremo soffrire altri.

ecco per me il peccato e' ogni volta che faccio soffrire un altro perche' dimostro che non ho abbastanza Dio (amore) dentro.
questo concetto lo si puo' applicare ad ogni nostro gesto quotidiano.

non so se sono riuscita ad esprimermi,
grazie comunque di aver provato a comprendermi.
aurora is offline  
Vecchio 14-03-2007, 18.38.04   #2
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
ognuno di noi ha un proprio pensiero a riguardo.
Io penso che non ci sono peccati davanti a Dio,
non so bene spiegarmi, ci provo.
.
ognuno da' quello che ha: se noi stessi siamo pieni di Lui cioe' di amore diamo amore, se non siamo pieni di amore non possiamo darla agli altri, per cui daremo quello che abbiamo dentro cioe' mancanza di amore ovvero dolore, daremo dolore e faremo soffrire altri.

ecco per me il peccato e' ogni volta che faccio soffrire un altro perche' dimostro che non ho abbastanza Dio (amore) dentro.
questo concetto lo si puo' applicare ad ogni nostro gesto quotidiano.

non so se sono riuscita ad esprimermi,
grazie comunque di aver provato a comprendermi.
Certamente il peccato è mancanza di qualcosa e nello specifico è mancanza di amore prima di tutto per noi stessi.....e di conseguenza per gli altri.
Il primo dovere che abbiamo è sempre quello di conoscerci, rispettarci ed amarci. Poi compreso quello si comprende che gli altrrei sono esattamente come noi, nostri specchi con tutte le loro parti simili alle nostrem le si vede come anime e le si rispetta come tali. Le anime possono avere momenti di grande sofferenza e compiere cose terribili per questo motivo.
Andare oltre è vedere la sofferenza dell'anima è comprenderla è anche amarla
e desiderare sanarla.
In questo senso Gesù era un medico delle anime. Il disagio dell'anima si manifesta nel corpo per una legge inequivocabile .... e Gesù non sanava solo il corpo ma comprendeva ed amava gli esseri nella loro totalità.
Inoltre il peccato è una occasione perduta come spesso diciamo nella nostra vita quotidiana quando esclamiamo peccato! avrei potuto cogliere quella occasione e non l'ho fatto. Ma la vita ti offre sempre tante nuove occasioni se sai essere aperto e disponibile.
paperapersa is offline  
Vecchio 14-03-2007, 23.11.07   #3
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Torino, 14/03/07

Complimenti ad Aurora e pape.

In modo molto semplice e schematico avete dato una definizione di cosa è il peccato.

Potri ancora aggiungere: "Il peccato è la trasgressione della Legge di Dio" che si manifesta attraverso la coscienza di cui tutti gli uomini siamo portatori. Il "bene e il male".....

<la pace sia con voi> Lucio
Lucio P. is offline  
Vecchio 15-03-2007, 08.48.10   #4
Guido
Ospite abituale
 
L'avatar di Guido
 
Data registrazione: 09-02-2007
Messaggi: 96
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Sono ammirato dalla semplicità con cui le ragazze (magari sono centenarie chi lo sa!? ma possiedono certamente il cuore giovane!) interpretano il concetto di peccato e specialmete la semplificazione di Paperapersa (credo che questo tuo username non ti si addica, sei tutt'altro che persa, forse dovresti cambiare "r" in "n" ...è un complimento naturalmente!) dove afferma che il peccato è un'occasione mancata.
Poi interviene Lucio che con il suo solito schema rende il tutto un po' burocratico.... una pennellata in più su un bel quadro è superflua e pure... non in sintonia.

guido
Guido is offline  
Vecchio 15-03-2007, 09.47.10   #5
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da Guido
Sono ammirato dalla semplicità con cui le ragazze (magari sono centenarie chi lo sa!? ma possiedono certamente il cuore giovane!) interpretano il concetto di peccato e specialmete la semplificazione di Paperapersa (credo che questo tuo username non ti si addica, sei tutt'altro che persa, forse dovresti cambiare "r" in "n" ...è un complimento naturalmente!) dove afferma che il peccato è un'occasione mancata.
Poi interviene Lucio che con il suo solito schema rende il tutto un po' burocratico.... una pennellata in più su un bel quadro è superflua e pure... non in sintonia.
guido

Un grosso saluto alle ragazze, a Guido ed al mio amico Lucio

La "Semplicità" è una delle basi di un cammino spirituale (lasciate che i bambini vengano a Me). Restare interiormente bambini significa essere puri, non contaminati dalle cose del mondo, cose materiali. Un bambino non si rifiuta di giocare con un'altro solo perchè il colore della pelle è diverso; un bambino offre il suo giocattolo se vede un'altro bambino piangere, se ne rammarica e cerca di farlo sorridere; un bambino se vede un adulto con espressione grave e minacciosa, piange; ma se vede lo stesso adulto con espressione allegra e gioviale, sorride e si rallegra anch'esso.

Il peccato è perdere la "SEMPLICITA'".

La pace a tutti Voi.
hetman is offline  
Vecchio 15-03-2007, 16.36.01   #6
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da Guido
le ragazze (magari sono centenarie chi lo sa!? ma possiedono certamente il cuore giovane!)

ma sei fuori....!!!perche' dovremmo essere vecchie? che stereotipi.....
amare Dio come rifiuto della vita cioe' della gioventu'....ma siete voi vecchi, anche nei pensieri
aurora is offline  
Vecchio 15-03-2007, 17.12.02   #7
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Un grosso saluto alle ragazze, a Guido ed al mio amico Lucio

La "Semplicità" è una delle basi di un cammino spirituale (lasciate che i bambini vengano a Me). Restare interiormente bambini significa essere puri, non contaminati dalle cose del mondo, cose materiali. Un bambino non si rifiuta di giocare con un'altro solo perchè il colore della pelle è diverso; un bambino offre il suo giocattolo se vede un'altro bambino piangere, se ne rammarica e cerca di farlo sorridere; un bambino se vede un adulto con espressione grave e minacciosa, piange; ma se vede lo stesso adulto con espressione allegra e gioviale, sorride e si rallegra anch'esso.

Il peccato è perdere la "SEMPLICITA'".

La pace a tutti Voi.

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Un grosso saluto alle ragazze, a Guido ed al mio amico Lucio

La "Semplicità" è una delle basi di un cammino spirituale (lasciate che i bambini vengano a Me). Restare interiormente bambini significa essere puri, non contaminati dalle cose del mondo, cose materiali. Un bambino non si rifiuta di giocare con un'altro solo perchè il colore della pelle è diverso; un bambino offre il suo giocattolo se vede un'altro bambino piangere, se ne rammarica e cerca di farlo sorridere; un bambino se vede un adulto con espressione grave e minacciosa, piange; ma se vede lo stesso adulto con espressione allegra e gioviale, sorride e si rallegra anch'esso.

Il peccato è perdere la "SEMPLICITA'".

La pace a tutti Voi.

Scusami una puntualizzazione…i bambini sono pieni di peccati…religiosamente parlando!
Io rimango sempre molto sconcertato dalla cattiveria, dall’egoismo, dall’accidia e dall’invidia che riescono ad esprimere i bambini piccoli…basta osservarli quando giocano assieme!
Siamo noi che li vediamo con occhi protettivi e li perdoniamo in quanto piccolini non accorgendoci di quanta rabbia e rancore, a volte, tengano in corpo.

maxim is offline  
Vecchio 15-03-2007, 18.47.21   #8
Guido
Ospite abituale
 
L'avatar di Guido
 
Data registrazione: 09-02-2007
Messaggi: 96
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
ma sei fuori....!!!perche' dovremmo essere vecchie? che stereotipi...
amare Dio come rifiuto della vita cioe' della gioventu'....ma siete voi vecchi, anche nei pensieri


Credo di intuire che l’umorismo non è il tuo forte. Se ben leggi vi ho chiamato ragazze. Forse l’errore (enorme!!!) che ho commesso è stato di non considerare la psicologia delle donne….spero di non venir bastonato anche dall’amica paperapersa…. Bastano le mie scuse per questa mancanza di delicatezza?

“che stereotipi.....amare Dio come rifiuto della vita cioe' della gioventu'...

Puoi chiarire per favore, proprio non riesco a dare un senso a questa tua affermazione.

“....ma siete voi vecchi, anche nei pensieri.”

Mi dici che cavolo c’entra questo con le affermazioni da me fatte? Prima di tutto, che ne sai tu della mia età anagrafica e poi chi ti giustifica dall’affermare che i pensieri sono vecchi se formulati da persone vecchie o viceversa? Il pensiero non possieda un’età e per fortuna altrimenti come ci si confronta?
Senza alcun rancore

Citazione:
Originalmente inviato da hetman

La "Semplicità" è una delle basi di un cammino spirituale (lasciate che i bambini vengano a Me). Restare interiormente bambini significa essere puri, non contaminati dalle cose del mondo, cose materiali. Un bambino non si rifiuta di giocare con un'altro solo perchè il colore della pelle è diverso; un bambino offre il suo giocattolo se vede un'altro bambino piangere, se ne rammarica e cerca di farlo sorridere; un bambino se vede un adulto con espressione grave e minacciosa, piange; ma se vede lo stesso adulto con espressione allegra e gioviale, sorride e si rallegra anch'esso.
Il peccato è perdere la "SEMPLICITA'".


Citazione:
Originalmente inviato da maxim

Scusami una puntualizzazione…i bambini sono pieni di peccati…religiosamente parlando!
Io rimango sempre molto sconcertato dalla cattiveria, dall’egoismo, dall’accidia e dall’invidia che riescono ad esprimere i bambini piccoli…basta osservarli quando giocano assieme!
Siamo noi che li vediamo con occhi protettivi e li perdoniamo in quanto piccolini non accorgendoci di quanta rabbia e rancore, a volte, tengano in corpo.


Volevo rispondere all’amico hetman di non enfatizzare sui bambini, ma mi accorgo che nel frattempo ha risposto maxim. Immagino che però l’espressione “i bambini sono pieni di peccati” vada considerata molto fra virgolette .
Desideravo dirti: mai parlato con le maestre della scuola elementare…e con quelle ancor più stressate maestre d’asilo? Comunque il senso di quello che volevi far passare è chiaro! Certo che la parola “semplicità” è un contenitore senza fine (troppo indefinito per un concetto di peccato) non credi?

Un cordiale saluto a tutti in primis ad aurora e a paperapersa!
guido
Guido is offline  
Vecchio 15-03-2007, 19.29.18   #9
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Scusami una puntualizzazione…i bambini sono pieni di peccati…religiosamente parlando!
Io rimango sempre molto sconcertato dalla cattiveria, dall’egoismo, dall’accidia e dall’invidia che riescono ad esprimere i bambini piccoli…basta osservarli quando giocano assieme!
Siamo noi che li vediamo con occhi protettivi e li perdoniamo in quanto piccolini non accorgendoci di quanta rabbia e rancore, a volte, tengano in corpo.

Nella creazione non esiste il male; tutto è bene.
Talune qualità e istinti che sembrano - in certi esseri umani - degni di biasimo, in realtà non lo sono. Ad esempio, all'inizio della vita di un lattante si possono osservare sintomi di avidità, collera e irascibilità. Si potrebbe quindi dedurre che il bene e il male siano innati nell'uomo, il che è contrario alla pura bontà della creazione. In realtà è da dedurre dal fatto osservato che quell'avidità che consiste nel "domandare sempre più", è una qualità degna di lode se usata giustamente. Infatti, se un uomo è avido di acquisire scienza e conoscenza, avido di diventare compassionevole, generoso e giusto, egli è degno di lode. Se egli sferra la sua ira e furia contro tiranni assetati di sangue e simili a belve, ancora egli è degno di lode; ma se non usa queste qualità nel giusto senso, se l'avidità è usata solo ed esclusivamente per sè stesso, allora merita biasimo.

E' quindi evidente che, nella creazione e nella natura, il male non esiste; sono solo le facoltà naturali dell'uomo che -- se usate in modo illecito -- sono da biasimare. Allo stesso modo, se una persona ricca e generosa dà denaro a un povero perchè esso ne usi per le sue necessità, è degno di lode; se poi il povero spende quel denaro in cose illecite, ciò è da biasimare.

Ciò dicasi per tutte le qualità umane che costituiscono il capitale della sua vita; se esse vengono espresse e usate in modo illecito sono condannabili. Ma in sè la creazione è unicamente buona.

E' da notare che la peggiore delle qualità e il più odioso degli attributi umani, nonchè la fonte di ogni male, è la menzogna. Non si può immaginare ne può esistere facoltà peggiore e più biasimenole di questa. Eppure, se un medico conforta un malato dicendogli: <<Grazie a Dio, state meglio, vi è speranza che possiate rimettervi>>, anche se ciò non corrisponde a verità, può essere di conforto al paziente e pertanto non biasimevole.

Quanto si vuol dimostrare è che il fine è importante, se tale fine è dettato da purezza di cuore allora L'AZIONE NON è MALVAGIA, i bambini nelle loro azione di avidità, eccidia ed invidia, agiscono con cuore puro, chiaro, senza secondi fini, apertamente. Ecco perchè bisogna restare bambini di cuore, ecco perchè Gesù disse: "lasciate che i bambini vengano a me."

A presto.
hetman is offline  
Vecchio 15-03-2007, 21.05.44   #10
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: cos'è per voi il peccato?

Citazione:
Originalmente inviato da Guido
Sono ammirato dalla semplicità con cui le ragazze (magari sono centenarie chi lo sa!? ma possiedono certamente il cuore giovane!) interpretano il concetto di peccato e specialmete la semplificazione di Paperapersa (credo che questo tuo username non ti si addica, sei tutt'altro che persa, forse dovresti cambiare "r" in "n" ...è un complimento naturalmente!) dove afferma che il peccato è un'occasione mancata.
Poi interviene Lucio che con il suo solito schema rende il tutto un po' burocratico.... una pennellata in più su un bel quadro è superflua e pure... non in sintonia.

guido
CARO Guido,
la papera pensa, sì ma da quando ha un pò più di saggezza.
comunque grazie......e io di anni hai indovinato ne ho !! e tuttavia il mio spirito è fresco e leggero e mi sento libera gioiosa e semplicecome un bimbo.
A volte nel forum cisi fraintende ( vedi la partenza lancia in resta della nostra amica Aurora), ma poi basta spiegarsi meglio e ci si comprende e si capisce che si è tutti compagni di viaggio.
Un saluto dalla semicentenaria
paperapersa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it