Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 28-03-2007, 15.39.37   #1
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Maometto [falso profeta?]

Ma può essere che Maometto sia un falso profeta ,se no,perchè scrisse che Gesù non sarebbe morto e risorto e prescrisse sacrifici animali non considerando l'agnello di Dio?
paolo di abramo is offline  
Vecchio 02-04-2007, 00.41.17   #2
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Perchè ho posto la domanda?Perchè mi chiedo se a nulla sia servito lo sforzo dei primi cristiani,molti dei quali uccisi ingiustamente,per la loro testimonianza circa la morte e resurrezione di Gesù.A cosa siano servite le profezie antiche che disegnavano un Messia sofferente?Come potè Maometto scrivere che un altro morì al suo posto sulla croce?Se i suoi discepoli fossero stati ingannati,il Cristo che diceva loro ogni cosa,non li avrebbe informati di ciò?Nel Nuovo Testamento si dice cheDio non può provare nè può essere provato con alcun male,mentre l'Islamdice che bene e male verrebbero da un decreto divino.Nel Coranosi parla di profeti,ma che bisogno vi era:i libri dei profeti non erano forse allo scoperto?Cito un verso del Corano:"Combattete contro coloro che non credono in Allah e nell'ultimo giorno".Quindi uno del Vangelo:"Ma a voi che ascoltate io dico:amate i vostri nemici".Ora il messaggio mi sembra nettamente diverso e penso che dei due uno solo porti al bene,non pensate?A me pare che nonostante il sacrificio di Cristo,ampiamente spiegato nelle lettere di Paolo,con Maometto si voglia ritornare alla legge di Mosè a dispetto della nuova alleanza di cui Cristo è sacerdote come è scritto:"Il Signore ha giurato e non si pente:tu sei sacerdote per sempre al modo di Melchisedek.
paolo di abramo is offline  
Vecchio 02-04-2007, 13.32.24   #3
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

ciao paolo, mi sorprende che leggendo le Scritture non abbia scorto le parole di Gesù riguardo i falsi profeti, se non adirittura anticristi(chi nega la figliolanza divina di Gesù con il Padre).
ma ti chiedo: serve forse Maometto a far credere alla parola di Vita del Vangelo?
Maometto voleva crearsi dal nulla una sua comunità come quelle cristiane ed ebraiche presenti nel suo paese, prendendo un po da uno, un po dall'altro riguardo gli insegnamenti, da cui il corano, simile in parte al Vangelo, ma di un abisso dissimile.
C'è solo un nome e un uomo che può salvare (Cristo) e che si è incarnato ed è morto per i nostri peccati, quelli di Maometto compresi.
L'antica Legge, quella mosaica fu data per la durezza dei cuori che non avrebbero compreso al tempo di Mosè la misericordia di Dio; ma nella pienezza dei tempi, anche allora la maggior parte non la comprese, ma nemmeno la Legge che era stata data loro; la misericordia viene da un Uomo, non da un libro; per questo l'Islam si rinchiude in precetti che possono essere interpretati a piacimento; se da un cuore puro potrà comunuqe fare la volontà di Dio; se da un cuore malvagio, a cui fa piacere rimanere nei propri peccati, come il fare la propria volontà credendo mentendo a se stesso, di essere comunuqe salvo!
gli ebrei per questo credevano di essere salvi solo per l'appartenenza alla stirpe di Abramo, cosi da poter fare a piacimento il male! ma questo è assurdo, che Dio sarebbe stato? Gesù sotterra questa menzogna assurda, affermando che per fede e non per appartenenza, nel credersi popolo eletto, che ci si salva!
e per fede si intende "seguire", "ascoltare" la sua parola che solo salva!
<questi è il Figlio mio prediletto, ASCOLTATELO>!
quanti oggi lo ascoltano? quanti si convertono al Vangelo? quanti sono, come i farisei del tempo, nemici della sua Chiesa, dileggiano le sue parole, adirittura ne nagano storicamente l'esistenza, non credono di essere peccatori?
questo perchè caro paolo, non si vuol rinunciare al male, perchè la strada del bene e della salvezza è assai aspra e dolorosa.
Quella che compì il Cristo per amore nostro perchè come disse:
<Non c'è amore piu grande di questo. dare la propria vita per i propri amici>.
quale altro amore piu grande?
joannes is offline  
Vecchio 02-04-2007, 15.22.34   #4
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Mi spiace molto ma io che conoscevo i vangeli ho creduto al corano e per di più senza una guida ma facendo ciò da solo .A quel tempo (prima di darmi alla lettura del corano)ebbi prove dell'esistenza di Cristo,ma accantonai il suo divino insegnamento,forse per pazzia o per raggiungere scopi personali con occhi ciechi.Comunque credo che Gesù sia una creatura perfetta che aveva in se la Parola di Dio.In un passo del corano si legge:"Avete voi la scienza per attribuire figli ad Allah?".Io rispondo che non ho la scienza per attribuire figli a Dio nè per non attribuirGlienenè nè per sapere chi è quell'essere che Dio chiama "Figlio"(intendo Cristo).

Ultima modifica di paolo di abramo : 02-04-2007 alle ore 18.51.43.
paolo di abramo is offline  
Vecchio 02-04-2007, 23.44.28   #5
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

ciao Paolo, nel tuo caso sarebbe meglio parlare viso a viso che non in un forum, data la difficoltà che si può incontrare nelle parole, ma devo dire la bellezza e meraviglia quando si incontra il Cristo dietro di esse, ossia si ha la controprova di quel che è scritto per mezzo della potenza dello Spirito quando , abbandonando la propria incredulità, a lui solo ci si abbandona (ecco un cuore piccolo, a cui si rivela la sapienza, nascosta ai sapienti che hanno appesantito il loro cuore di concetti e presunzioni e false credenze).
Ho già detto in questo forum quel che disse Sant'Agostino; ossia: non siamo noi che dobbiamo arrivare a Dio, dire chi o cosa è perchè sarebbe impossibile e finiremo solo per farci un Dio personale (quante volte potrai leggere anche qui: per ME è cosi, per ME è colì), ma è Dio stesso che è venuto a noi per farsi conoscere; per far conoscere la sua infinita misericordia , la carità, la mitezza, l'amore senza confini che ci avrebbe salvato dalla dannazione eterna se solo accettiamo questo amore e ne diveniamo conformi!
ecco allora che si realizza in lui il volto del Signore: <chi ha visto me ha visto il padre mio che è nei cieli>.
Ma il Dio che ti salva Paolo, è forse quello della trasfigurazione nella sua gloria, o non meglio quello della Passione?
Ecco, hai visto il vero Volto di Dio(Signore non nascondermi il tuo volto si implorava spesso nell'Antico Testamento), ed ecco che lo hai veduto nella sua Passione; quel volto imprecato, sputato, colpito, di spine coronato, sfigurato per amor tuo!
cosi non ti serve la scienza per sapere chi egli è, come disse.
<voi chi dite che Io sia?>.
gli rispose Pietro, che scienza non aveva, ma che per mezzo dello Spirito potè affermare la Verità:<Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente>.
Ecco Paolo, lo Spirito e non la scienza ti rivelerà la verità, l'essere piccoli ossia non affidarsi a se stessi, non piu, ma a chi solo ti può guidare in quello che per i piu è incomprensibile come lo è l'eternità.
<Chi viene dall'alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla della terra. chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza; chi però ne accetta la testimonianza, certifica che Dio è veritiero. Infatti, colui che dio ha mandato proferisce le parole di Dio e dà lo Spirito senza misura. Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l'ira di Dio incombe su di lui>(Gv3,31-36).
In Lui tutte le Scritture si sono compiute e la morte e il peccato sono stati sconfitti per mezzo della sua Passione e Resurrezione; ecco allora che se rinasceremo in Spirito, risorgeremo con lui; per questo ci esorta:<pentitevi e credete al Vangelo>, perchè c'è il male, satana che ci vuole morti con lui per sempre.
Ma noi siamo stati creati per la vita, per questo Dio si è fatto uomo e si è donato per strapparci al peccato e alla morte per causa di esso, per questo amore infinito delle sue creature che ha lasciato libere di scegliere, perchè che amore sarebbe se fosse imposto?
No per la Legge dunque siamo salvi, ma per fede e conversione del cuore, ora , adesso, perchè i tempi si sono realizzati, e il vecchio è passato per lasciare posto al nuovo, all'uomo nuovo rinato in Cristo;
solo così l'uomo nuovo può realizzare queste parole inversamente incomprensibili e impossibili:<ama il tuo nemico; benedici chi ti fa del male; ama il prossimo tuo come te stesso>.
nessuna guerra piu nel cuore, ne piu invidia, ne piu odio o rancore, ne egoismo, ne impurità, ne maldicenze, ne vendetta, ne omicidio, ne piu indifferenza.
quanto posto troverebbe l'amore in tutto questo? dove trovi forse qualcuno che ama chi fa a lui del male? non si vede ovunque forse che ci si ama solo essendo ricambiati? e anche qui, quanto amore vi è davvero? non è forse anche questo un falso amore pieno di conflitti, di dare e avere?
l'uomo rinato in Cristo non ha piu nulla di tutto questo; egli da e basta, e se non riceve ama ancor di piu, se riceve uno sputo di piu ancora, perchè, come dice san Paolo, non piu io vivo per me, ma è Cristo che vive in me!
il cielo allora è già sulla terra, nel proprio cuore.
joannes is offline  
Vecchio 03-04-2007, 12.19.00   #6
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Volevo ringraziare i presenti per le loro parole.

Si sente che voi amate profondamente il Cristo e questo amore mi è passato attraverso e mi ha portato ad una comprensione per me molto importante.

Pensavo alle esperienze che da adolescenti molti hanno avuto: ci siamo tutti innamorati e l'amore nuovo dentro di noi era talmente sorprendente che sicuramente sulle prime abbiamo creduto fosse un'esperienza unica ed esclusiva. Quanti di noi hanno pensato che i nostri genitori non potessero comprendere nè avessero mai sperimentato l'amore che provavamo noi.
Ma ci sbagliavamo perchè i nostri genitori si sono amati prima che noi nascessimo e anche noi nel tempo abbiamo sperimentato un grande amore per diverse persone diverse e l'amore per le prime non si è mai affievolito e se era amore vero rimane dentro di noi tutt'ora al solo ricordo dell'amato.

Ripenso all'amore per Cristo e capisco come sono fortunato perchè di amori come Cristo, l'amore per Dio, l'ho vissuto e lo vivo molte volte per tutti gli inviati di Dio che ho conosciuto: Abramo, Mosè, Krishna, Buddha, Zoroastro, Cristo, Muhammad, Bàb e Bahà'u'llàh.
Non c'è nessuna di queste figure che non mi susciti lo stesso immenso amore per Loro, per Dio e l'umanità intera, allora penso che se Loro hanno potuto tanto è già di per sè la mia prova della Loro autenticità. Loda a Dio

Shahruz
Shahruz is offline  
Vecchio 03-04-2007, 13.13.00   #7
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

e io la vivo come te amico shahruz.
senza "distinzioni" che mi sanno tanto di vacuità mentali.

Un caro saluto
turaz is offline  
Vecchio 03-04-2007, 17.56.15   #8
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Una speranza mi si è schiusa per un attimo leggendo l'intervento di Shahruz:che l'amore sorpassa ogni cosa.Comunque quì si stà parlando della sofferta morte di Gesù che intercedeva per i peccatori .E' lui il mezzo di Dio per redimere l'umanità e non altri che vengono nel nome di Dio che siano state buone guide o meno.
paolo di abramo is offline  
Vecchio 03-04-2007, 22.53.33   #9
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Citazione:
Originalmente inviato da Paolo di Abramo
Può essere che Maometto sia un falso profeta?
Chi può dirlo? Per Dante mi pare di sì, dato che l'ha piazzato all'Inferno (ottavo cerchio, nona bolgia).

Citazione:
Originalmente inviato da Paolo di Abramo
Perché scrisse che Gesù non sarebbe morto e risorto?
[...]
Come potè Maometto scrivere che un altro morì al suo posto sulla croce? Se i suoi discepoli fossero stati ingannati, il Cristo che diceva loro ogni cosa, non li avrebbe informati di ciò?

Caro Paolo,
devi sapere alcune cose.
La morte in croce di Cristo fu uno scandalo e un motivo di vergogna in principio per tutti (cristiani e non). Voglio dire, se tu ti affidi ad un maestro o una guida, e questa guida alla fine viene condannata e crocifissa e muore mentre tutti lo deridono... non credo che sia il massimo della vita. Può anche aver trasmesso il migliore dei Messaggi, ma la beffa rimane, anche se poi uno risorge e sconfigge la morte una volta per tutte.

Fatto sta che, nonostante buona parte dei cristiani accettò questa "beffa" e la trasformò in "forza" (cfr. 1 Corinzi 1:18-25), con l'andare del tempo, altri cristiani (in genere legati al Docetismo ["dokein" in greco significa "apparire", e inteso viene che la morte in croce di Cristo era solo apparente, non vera]) cercarono invece di rimuore lo scandalo della crocifissione - troppo imbarazzante e umiliante - riportando altri fatti, rispetto a quelli che troviamo nei Vangeli Canonici e nelle Lettere canoniche (cioè Gesù morto e risorto).

Basilide - ad esempio - (vissuto nel II sec. d.C., quindi già molto prima di Mohammad), personaggio gnostico, sosteneva che Gesù non fosse morto in croce, ma che ci fu uno scambio di persone, e a morire fu Simone Cireneo (vedi Marco 15:21), che rivestì nell'occasione le sembianze di Cristo, mentre Cristo rivestì le sembianze di quel Simone.

Basilide non è che un esempio di un numero non indifferente di "cristiani" che credevano che Gesù non fosse morto alla croce e così sostenevano anche in giro. (A volte si dice che Gesù prima risorse [gnosi] e poi morì [carne]... Il come, non sto ora qua a spiegarlo nei dettagli).

Tornando ora alla tua domanda iniziale, pare, al giorno d'oggi, che Mohammad in principio ebbe a che fare con alcuni "cristiani docetisti", cioè "cristiani" che sostenevano anche quanto troviamo nel Corano, insomma che Gesù non fosse morto sulla croce, ma che così era sembrato agli apostoli e discepoli (erroneamente).

Muhammad però ricevette queste informazioni - pare - oralmente e in modo poco preciso.

Quando poi Muhammad - con il passare del tempo e soprattuto una volta scacciato da la Mecca e andato a Medina e dovendosi confrontare con la comunità di cristiani persente là - scoprì che i Vangeli che si erano fatti strada nel corso dei secoli (cioè quelli canonici) sostenevano e riportavano altro (come buona parte dei cristiani credevano), rispetto a quanto lui aveva sentito in principio "un po' alla rinfusa" e riportato nel Corano, ecco che accusò i cristiani (quelli "ortodossi" presenti a Medina), di aver manipolato le loro Sacre Scritture, ecc.

Non so se a grandi linee il discorso sia passato.
Spero di essere stato abbastanza chiaro, e spero di averti dato una possibile chiave di lettura sul "perché" Muhammad abbia scritto, o meglio creduto in certe cose. In ogni caso, sei poi libero di iniziare a compiere ricerche personali, per verificare se quanto io ti ho riportato sia vero o meno.

Poi, eventualmente, oltre a quanto appena raccontato sopra, ci sarebbe anche la questione del "Gesù Barabba" nel Vangelo secondo Matteo.
Devi sapere infatti, che alcuni manoscritti di questo Vangelo (e solo questo, non di quello più antico di Marco, come nemmeno di Luca e Giovanni), riportano che il nome di Barabba fosse Gesù, proprio come si chiamava il Nazareno, cioè il Cristo.
Insomma, tagliando corto, Pilato, ai tempi avrebbe chiesto ai giudei:

Chi volete che vi liberi, [Gesù] Barabba o Gesù detto il Cristo?
(Pilato in Matteo 27:17)

Comprendi ora magari anche tu, che capire chi fosse questo Barabba, sia piuttosto importante (se si chiamava effettivamente Gesù).
Chi era costui?
"Bar" "Abba" significa letteralmente dall'ebraico/aramaico "Figlio del Padre", ed era ai tempi anche usato come un nome comune.
Però... se ci si pensa un attimo, "Abba" potrebbe anche stare per "Abba"/Dio. (Gesù chiamava Dio beh "Abba", cioè Padre). E quindi alla fine avremmo un Gesù Figlio di Dio che non fu condannato e un Gesù Cristo, il Messia, che invece venne condannato a morte.

E cosa riporta Muhammad? Non riporta mica che un Gesù non fu condannato?

Ma queste non sono che congetture assai ipotetiche (e scusami per il gioco di parole).
In realtà non si sa nulla - o quasi - su chi fosse questo Barabba, e in genere, al giorno d'oggi, va per la maggiore l'ipotesi che "Gesù" prima di Barabba sia stato aggiunto nel Vangelo secondo Matteo, e non tolto. Anche se sostenere una cosa del genere con certezza, non si può assolutamente fare. (Visto che i presunti motivi per cui il copista di turno sarebbe stato spinto a cancellare il nome, al posto di aggiungerlo, sono parecchi).

Elijah is offline  
Vecchio 04-04-2007, 10.14.45   #10
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: Maometto [falso profeta?]

Citazione:
Originalmente inviato da paolo di abramo
Una speranza mi si è schiusa per un attimo leggendo l'intervento di Shahruz:che l'amore sorpassa ogni cosa.Comunque quì si stà parlando della sofferta morte di Gesù che intercedeva per i peccatori .E' lui il mezzo di Dio per redimere l'umanità e non altri che vengono nel nome di Dio che siano state buone guide o meno.

io invece ritengo sia l'amore chiunque lo manifesti.
e ritengo anche sia stata quella la via indicata anche da yeshouah
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it