Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-04-2007, 19.15.08   #11
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Citazione:
Originalmente inviato da Lucio P.
Amico Pietro non divagare ma rispondi e argomenta biblicamente le tue supposizioni. Nel mio post è chiaramente dimostrato che la rivelazione è attraverso Gesù e non Maometto.

Secondo me c'è una piccola stortura.
Nel senso che tutto questo discorso è partito dal fatto che se(secondo te) il depositario della Rivelazione è Uno non può esserLo automaticamente il Secondo.
Chi l'ha detto che sia così?
C'è un Patto che prosegue tra Dio e l'uomo e biblicamente lo hai tracciato e ripercorso brevemente ma chiaramente. Ok.

Il patto era singolo, non multiplo, e da Isacco---->arriviamo a Cristo che adempie alle profezie. Salvo che Cristo viene anche martirizzato, così come predetto.
A questo punto succedono due cose interessanti storicamente, una visibile e una meno visibile. La cosa visibile è che gli ebrei vengono puniti e comincia la diaspora che sarebbe dovuta durare 2300 sere e mattine a partire dalla data di Daniele che annunciavi precedentemente e che anticipava la venuta di Cristo. La seconda cosa meno visibile se non a seguito di una interpretazione che molti potranno accettare o rifiutare, è che effettivamente le profezie si sono adempiute e che Dio passa il testimone delle successive rivelazioni all'altro figlio di Abramo, tale Ismaele, che origina Maometto e da cui scaturisce una "grande nazione", in questo senso anche Maometto adempie a vecchie profezie bibliche.
A questo punto dove sia tutto il problema su Maometto proprio non lo capisco nè lo rintraccio se non in paure o insicurezze personali che per altro sono comuni a coloro che credono di aver perso l'amore del proprio padre, in questo caso Dio.
Se chiedi a tutti coloro che hanno avuto un fratellino da piccoli come lo abbiano vissuto, la maggioranza ti risponderà che avrebbe voluto ucciderlo.
Maometto è il fratellino dei cristiani.
Salute a voi:-)

Shahruz
Shahruz is offline  
Vecchio 18-04-2007, 01.57.24   #12
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Torino, 18/04/07

Ciao Shahruz, quello che tu chiami piccola stortura è, ciò che è scritto sia nella Bibbia, sia nel Corano; se poi tu vuoi aggiungere di tuo pensieri non scritturali, sei padronissimo di farlo. Qui si sta commentando la genealogia di Gesù e quella di Maometto secondo ciò che è scritto e non secondo quello che pensiamo. Altro discorso sono le profezie che a rigor di “scritto” parlano ed attestano di Gesù e non di Maometto. Anche qui, se vogliamo credere in ciò che è scritto ed essere coerenti con noi stessi, non appelliamoci a cavilli
inesistenti. La Scrittura è chiara a tal riguardo; sta a noi accettarla o meno.

Non capisco poi, perché si tende sempre sul “personale”. Io Maometto non lo considero altro che un uomo qualunque o se vuoi profeta, che come tanti altri, ha rifiutato di accettare il Cristo della Bibbia costruendosi, così, un’altra religione. Niente da obbiettare! Peraltro le tue asserzioni sulle mie paure non so proprio da dove ti vengano fuori: Come fai a sostenere tali pensieri? La fede in Gesù, la rigenerazione per mezzo dello Spirito Santo, la nuova nascita, non comportano paure ma SICUREZZA e CERTEZZE. Dunque, non v’è proprio nessun problema.

Cosa aggiungere, se non il fatto già più volte enunciato che ci si può essere fratelli in Cristo perché in Lui abbiamo creduto? Inverti il problema: L’islamismo, ci ritiene fratelli? Io ho qualche dubbio.


Possiamo affermare dunque, che Maometto sia quel "profeta come Mosè" che è stato promesso? Da quello che abbiamo letto, veniamo a conoscenza che Maometto non è nato dalla linea profetica di Mosè, non aveva relazione personale con Dio, non fu posto in autorità da Dio come lo fu Mosè, né fu da Dio dichiarato profeta di fronte a tutto il suo popolo come lo furono invece Mosè e Gesù.
Più importante ancora è che la missione di Maometto non aveva nulla in comune con quella di Mosè e di Gesù! Furono Mosè e Gesù che si offersero come sacrificio per i peccati del loro popolo (Esodo 32:30-32; Deuteronomio 34:10-12; Matteo 26:28).

Maometto non potrà mai rivendicare come suoi gli aspetti essenziali e unici del ministerio di Mosè sulla terra, questo non gli compete; così come invece lo può fare Gesù. Ciò lo possiamo constatare anche noi oggi, 2.000 anni dopo. Anche coloro che vissero e lavorarono al suo fianco, e coloro che precedettero Maometto di quasi 700 anni giunsero alla stessa considerazione.

Esaminiamo la testimonianza di Giovanni e di Luca, i due evangelisti del Nuovo Testamento:

Giovanni: 1:45 "...Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè nella legge..."

Giovanni 5:46 "...se credeste a Mosè, credereste anche a me (Gesù); poiché egli ha scritto di me."

Giovanni 6:14 "...Questi (Gesù) è certo il profeta che deve venire al mondo".

Atti 3:22 "Mosè, infatti, disse: 'Il Signore Dio vi susciterà in mezzo ai vostri fratelli un profeta come me...'"

Concludo facendoti altresì notare che io non accuso altre religioni in quanto tali, ognuno faccia e ritenga quello per cui si sente chiamato. Bensì, sono altresì chiamato a difendere i principi reali del cristianesimo i quali richiedono la salvezza in Cristo Gesù.

Saluti Lucio
Lucio P. is offline  
Vecchio 18-04-2007, 09.58.46   #13
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no questa re

e io amplio ancora di più il discorso...
e chi vi dice che il depositario della "verità" non possa essere chiunque di noi?

in ognuno è presente la shekinah e in ogni momento essa può ampliarsi.

ciao
turaz is offline  
Vecchio 18-04-2007, 12.16.28   #14
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Smile Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Già,io' che osservo ,caro turaz ,è che si è troppo legati alle forme, che allontanano piuttosto che avvicinare...


"La lettera uccide,lo spirito vivifica"

(II Lettera Corinzi)
Noor is offline  
Vecchio 18-04-2007, 13.43.57   #15
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no questa re

concentrati sulla manifestazione... lontani dall'assoluto immanifesto

ciao
turaz is offline  
Vecchio 18-04-2007, 15.13.37   #16
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no questa re

Dio disse che Abramo sarà padre di una moltitudine di popoli,siamo tutti fratelli,non perchè io credo in Gesù ed un altro in Budda o Maometto saremo salvati ,ma chi fà la volontà di Dio ,"il bene" di cui queste figure sono l'esempio,il resto è orgoglio a mio modo di vedere.

Chi ha fede sà che i monti camminano
paolo di abramo is offline  
Vecchio 18-04-2007, 18.39.33   #17
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

La stortura sta nel dire che le due fedi si escludono sostenendo che le prove sono nella Bibbia e nel Corano, se per favore me lo dimostri.
A me pare che Gesù sia il Messia (L'Unto) predetto da Isaia e basta; gli ebrei aspettavano il Signore degli Eserciti che trasforma le spade in aratri, e mi spiace dirlo ma Gesù non è Costui. La guerra c'è tutt'ora e se non ti fidi di me fidati di Gesù che dice che non è venuto a portare la pace ma la spada.
Non me lo sono certo inventato io.
Ma Gesù è il Messia, direi che ci potremmo accontentare.

La Rivelazione è l'Apocalisse, tradotto letteralmente, mi spiace che si faccia tanto chiasso per nulla, ma l'Apocalisse è opera letteraria di Giovanni che è successivo a Gesù. Che facciamo? Diciamo che l'ha scritta parlando di eventi futuri per riferirsi a Cristo che era già venuto?
Ma dai...

Infine ci sono molte interpretazioni(non citazioni) ballerine tra una religione e l'altra che non mi trovano molto concorde. Vedi coloro che sostengono che Gesù non è morto in croce secondo gli islamici, questa già è una interpretazione e non una citazione.

L'insicurezza viene dal dire "La verità è solo Cristo" quando Cristo dice tutt'altro, lo avesse detto Lui capirei, ma se non credi a me credi a Cristo che risponde ai discepoli riguardo al suo ritorno e allora aprofittiamo di Daniele il profeta per far unità non solo coi musulmani ma a sto punto anche coi Bahà'ì. Tanto per me Dio è Dio e l'unità è naturale conseguenza.

Daniele intanto se la faceva coi persiani e di visioni ne ha avute più di qualcuna, vedi il periodo della fine dell'abominazione della desolazione dopo 2300 sere e mattine, che seguendo i conti come quelli utilizzati per prevedere l'avvento e la missione e martirio di Cristo (le 70 settimane che scadono nel 33 d.C.) ci fanno risalire ad una data di partenza del 456 a.C. (lo zero non esiste nei calendari. Se aggiungi i 2300 anni vai al 1844 d.C. Anno in cui Newton, teologo della Bibbia ravvisò la data del ritorno di Cristo così predetto da Daniele che lo vide nella città di Elam.
Tra l'altro Elam oggi si chiama Shiraz (iran) ed è la città del Bàb, iniziatore della fede Bahà'ì prima di Bahà'u'llàh e la vita del Bàb ti assicuro è identica a quella di Cristo (leggitela se hai tempo).

Ma da questo mi aggancio all'Islam perchè il 1844 d.C. è il 1260 del calendario islamico. Questo numero soddisfa una delle profezie dell'islam sull'avvento del 13° Imam, per i sunniti è il ritorno di Gesù Cristo.
Ma il 1260 si ricollega alla Bibbia sulla profezia dei 42 mesi o un tempo, più tempi e la metà di un tempo=3,5 anni=42mesi=1260giorni=1260 anni in cui ci sono i due uomini vestiti di lino che sono predetti nell'apocalisse e che per altro simobleggiano sia Muhammad ed Alì nel primo stadio sia Bàb e Bahà'u'llàh nella seconda venuta. Dunque abbiamo facilmente collegato 4 religioni abramitiche con pochi scritti e sono tutte nella Bibbia, non solo l'islam ma anche la fede Bahà'ì è profetizzata. Sono stato sbrigativo ma ci sono centinaia di dati simili.

Quindi la rivelazione si riferisce dapprima a Cristo, poi c'è la Rivelazione di Muhammad e infine l'Apocalisse con Bahà'u'llàh che Cristo definisce il Consolatore, o il Padre che avrebbe spiegato la verità tutta intera.
Vedi nella Bibbia stessa Cristo dice che la verità Sua non era ancora completa, perchè ignorare questo aspetto..."o altro da dire ma non potete reggerlo."

Lucio P.]
Dunque si tratta di due fedi totalmente opposte tra loro: non sono conciliabili, ma si escludono a vicenda. È logico che solo una delle due può essere vera, ma quale? Il vero Dio è quello di Abraamo, Isacco e Giacobbe, oppure quello di Abraamo, Ismaele e Esaù?

Shahruz
Ci sono coni di ombra prima di tutto sulla tua conoscenza del cristianesimo, non mi offendo ma delle lacune sono cmq evidenti, poi io posso certamente sbagliarmi altrove e lo riconosco ma non sottovalutare quanto ti sto dicendo.
La fede è una cosa, il leggere un testo e vedere cose oggettivamente diverse è un'altra.

Hai fatto bene a illuminarmi ancora maggiormente sulle ereditarietà delle rivelazioni divine perchè hai chiarito meglio il problema.
Abramo ha due discendenze (in realtà sono 3, ma ora non ho tempo): Isacco è il primo e Ismaele è il secondo per diritto.
Ma tu sai bene che quando un erede viene ucciso è il fratello a ereditare dalla famiglia.
Facciamocene tutti una ragione, i figli di Isacco hanno spezzato la discendenza martirizzando Cristo che era l'erede al trono di Davide ed è stato un uccisione sia fisica che spirituale, divisione tra il ramo di Isacco e Dio. A quel punto e solo allora Ismaele eredita la discendenza di Abramo, o devo far presente che dopo Cristo non è più sorto nessun profeta da quel popolo nè religione nonostante fosse annunciato da Cristo stesso un secondo ritorno?
Questa è insicurezza, o lo abbiamo noi o non lo deve avere nessuno.
Mi spiace, la storia fa vedere che Dio si è manifestato anche altrove.
E per le profezie ti ho fatto vedere sopra che la Bibbia annuncia altri Messaggeri nello stesso punto in cui preannuncia proprio Cristo o credi a tutto o non devi credere a nessuno se la fonte non è attendibile.

Ciao
Shahruz
Shahruz is offline  
Vecchio 18-04-2007, 22.20.32   #18
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Citazione:
Originalmente inviato da Shahruz
La stortura sta nel dire che le due fedi si escludono sostenendo che le prove sono nella Bibbia e nel Corano, se per favore me lo dimostri.
A me pare che Gesù sia il Messia (L'Unto) predetto da Isaia e basta; gli ebrei aspettavano il Signore degli Eserciti che trasforma le spade in aratri, e mi spiace dirlo ma Gesù non è Costui. La guerra c'è tutt'ora e se non ti fidi di me fidati di Gesù che dice che non è venuto a portare la pace ma la spada.
Non me lo sono certo inventato io.
Ma Gesù è il Messia, direi che ci potremmo accontentare.

La Rivelazione è l'Apocalisse, tradotto letteralmente, mi spiace che si faccia tanto chiasso per nulla, ma l'Apocalisse è opera letteraria di Giovanni che è successivo a Gesù. Che facciamo? Diciamo che l'ha scritta parlando di eventi futuri per riferirsi a Cristo che era già venuto?
Ma dai...

Infine ci sono molte interpretazioni(non citazioni) ballerine tra una religione e l'altra che non mi trovano molto concorde. Vedi coloro che sostengono che Gesù non è morto in croce secondo gli islamici, questa già è una interpretazione e non una citazione.

L'insicurezza viene dal dire "La verità è solo Cristo" quando Cristo dice tutt'altro, lo avesse detto Lui capirei, ma se non credi a me credi a Cristo che risponde ai discepoli riguardo al suo ritorno e allora aprofittiamo di Daniele il profeta per far unità non solo coi musulmani ma a sto punto anche coi Bahà'ì. Tanto per me Dio è Dio e l'unità è naturale conseguenza.

Daniele intanto se la faceva coi persiani e di visioni ne ha avute più di qualcuna, vedi il periodo della fine dell'abominazione della desolazione dopo 2300 sere e mattine, che seguendo i conti come quelli utilizzati per prevedere l'avvento e la missione e martirio di Cristo (le 70 settimane che scadono nel 33 d.C.) ci fanno risalire ad una data di partenza del 456 a.C. (lo zero non esiste nei calendari. Se aggiungi i 2300 anni vai al 1844 d.C. Anno in cui Newton, teologo della Bibbia ravvisò la data del ritorno di Cristo così predetto da Daniele che lo vide nella città di Elam.
Tra l'altro Elam oggi si chiama Shiraz (iran) ed è la città del Bàb, iniziatore della fede Bahà'ì prima di Bahà'u'llàh e la vita del Bàb ti assicuro è identica a quella di Cristo (leggitela se hai tempo).

Ma da questo mi aggancio all'Islam perchè il 1844 d.C. è il 1260 del calendario islamico. Questo numero soddisfa una delle profezie dell'islam sull'avvento del 13° Imam, per i sunniti è il ritorno di Gesù Cristo.
Ma il 1260 si ricollega alla Bibbia sulla profezia dei 42 mesi o un tempo, più tempi e la metà di un tempo=3,5 anni=42mesi=1260giorni=1260 anni in cui ci sono i due uomini vestiti di lino che sono predetti nell'apocalisse e che per altro simobleggiano sia Muhammad ed Alì nel primo stadio sia Bàb e Bahà'u'llàh nella seconda venuta. Dunque abbiamo facilmente collegato 4 religioni abramitiche con pochi scritti e sono tutte nella Bibbia, non solo l'islam ma anche la fede Bahà'ì è profetizzata. Sono stato sbrigativo ma ci sono centinaia di dati simili.

Quindi la rivelazione si riferisce dapprima a Cristo, poi c'è la Rivelazione di Muhammad e infine l'Apocalisse con Bahà'u'llàh che Cristo definisce il Consolatore, o il Padre che avrebbe spiegato la verità tutta intera.
Vedi nella Bibbia stessa Cristo dice che la verità Sua non era ancora completa, perchè ignorare questo aspetto..."o altro da dire ma non potete reggerlo."

Lucio P.]
Dunque si tratta di due fedi totalmente opposte tra loro: non sono conciliabili, ma si escludono a vicenda. È logico che solo una delle due può essere vera, ma quale? Il vero Dio è quello di Abraamo, Isacco e Giacobbe, oppure quello di Abraamo, Ismaele e Esaù?

Shahruz
Ci sono coni di ombra prima di tutto sulla tua conoscenza del cristianesimo, non mi offendo ma delle lacune sono cmq evidenti, poi io posso certamente sbagliarmi altrove e lo riconosco ma non sottovalutare quanto ti sto dicendo.
La fede è una cosa, il leggere un testo e vedere cose oggettivamente diverse è un'altra.

Hai fatto bene a illuminarmi ancora maggiormente sulle ereditarietà delle rivelazioni divine perchè hai chiarito meglio il problema.
Abramo ha due discendenze (in realtà sono 3, ma ora non ho tempo): Isacco è il primo e Ismaele è il secondo per diritto.
Ma tu sai bene che quando un erede viene ucciso è il fratello a ereditare dalla famiglia.
Facciamocene tutti una ragione, i figli di Isacco hanno spezzato la discendenza martirizzando Cristo che era l'erede al trono di Davide ed è stato un uccisione sia fisica che spirituale, divisione tra il ramo di Isacco e Dio. A quel punto e solo allora Ismaele eredita la discendenza di Abramo, o devo far presente che dopo Cristo non è più sorto nessun profeta da quel popolo nè religione nonostante fosse annunciato da Cristo stesso un secondo ritorno?
Questa è insicurezza, o lo abbiamo noi o non lo deve avere nessuno.
Mi spiace, la storia fa vedere che Dio si è manifestato anche altrove.
E per le profezie ti ho fatto vedere sopra che la Bibbia annuncia altri Messaggeri nello stesso punto in cui preannuncia proprio Cristo o credi a tutto o non devi credere a nessuno se la fonte non è attendibile.

Ciao
Shahruz



Shahruz
La stortura sta nel dire che le due fedi si escludono sostenendo che le prove sono nella Bibbia e nel Corano, se per favore me lo dimostri.


Lucio
Si argomentava la genealogia di Gesù e Maometto, in questo senso le due fedi si escludono. Gesù o Maometto?

Noto che sono arrivati i rinforzi Bahà'u'llàh Forse hai solo sbagliato thread, dovresti andare in quello di Hetman per confortarti con lui sul pensiero Bahà'ì. Qui sei ot completamente.
Ascolta amico, non ho proprio voglia di stare dietro questa filosofia e dietro queste fantomatiche rivelazioni citate, secondo te nella Bibbia. Del resto da come ti sei presentato “o altro da dire ma non potete reggerlo." Hai già detto tutto! Per favore, non aggiungere altro, non mi riguarda! Tienilo pure per te.


Shahruz
Facciamocene tutti una ragione, i figli di Isacco hanno spezzato la discendenza martirizzando Cristo che era l'erede al trono di Davide ed è stato un uccisione sia fisica che spirituale, divisione tra il ramo di Isacco e Dio. A quel punto e solo allora Ismaele eredita la discendenza di Abramo, o devo far presente che dopo Cristo non è più sorto nessun profeta da quel popolo nè religione nonostante fosse annunciato da Cristo stesso un secondo ritorno?



Lucio
In questo tuo spaccato hai detto tante di quelle fesserie che possono solo discendere da falsità enumerate, per l’appunto, da uomini che hanno scelto deliberatamente di rigettare l’pera di Cristo costruendosi castelli inesistenti e insensati basati su insegnamenti non scritturali.

Saluti Lucio
Lucio P. is offline  
Vecchio 19-04-2007, 10.46.25   #19
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Lucio P
Del resto da come ti sei presentato “o altro da dire ma non potete reggerlo." Hai già detto tutto! Per favore, non aggiungere altro, non mi riguarda! Tienilo pure per te.

Shahruz
Ok, per me ti sei spiegato più che eloquentemente, pur di attaccare hai preferito intendere che io riferissi a me quelle parole mentre era chiaramente una citazione di Cristo in riferimento al Suo proprio messaggio.

La genealogia era parte del problema che cmq non escludeva le argomentazioni in merito da me portate sulla presenza di Maometto nella Bibbia e che cmq non escludevano Ismaele in nessun modo se non al prezzo di fare di Dio un mentitore.
Ti ringrazio per il parere costruttivo "fesserie", ma io ci leggo altro.

Allora arrivederci, ma se ti pesa parlare di questi argomenti e sei convinto di non avere le insicurezze di cui si parlava tempo prima, poi non prendertela se dai esattamente quella immagine visto che accusi altri di chiamare rinforzi. Questo è già un giudizio bello e buono o un modo per far intendere che questo spazio non sia a disposizione anche di altri.

Lucio
In questo tuo spaccato hai detto tante di quelle fesserie che possono solo discendere da falsità enumerate, per l’appunto, da uomini che hanno scelto deliberatamente di rigettare l’pera di Cristo costruendosi castelli inesistenti e insensati basati su insegnamenti non scritturali.

Shahruz
Sono cose che leggo nella Bibbia tradizionale

saluti
Shahruz is offline  
Vecchio 19-04-2007, 11.40.57   #20
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: GESU’ CRISTO IL MESSIA – Figlio di Dio: La Bibbia, attesta oppure no que

Citazione:
Originalmente inviato da Lucio P.
Shahruz
La stortura sta nel dire che le due fedi si escludono sostenendo che le prove sono nella Bibbia e nel Corano, se per favore me lo dimostri.


Lucio
Si argomentava la genealogia di Gesù e Maometto, in questo senso le due fedi si escludono. Gesù o Maometto?

Noto che sono arrivati i rinforzi Bahà'u'llàh Forse hai solo sbagliato thread, dovresti andare in quello di Hetman per confortarti con lui sul pensiero Bahà'ì. Qui sei ot completamente.
Ascolta amico, non ho proprio voglia di stare dietro questa filosofia e dietro queste fantomatiche rivelazioni citate, secondo te nella Bibbia. Del resto da come ti sei presentato “o altro da dire ma non potete reggerlo." Hai già detto tutto! Per favore, non aggiungere altro, non mi riguarda! Tienilo pure per te.


Shahruz
Facciamocene tutti una ragione, i figli di Isacco hanno spezzato la discendenza martirizzando Cristo che era l'erede al trono di Davide ed è stato un uccisione sia fisica che spirituale, divisione tra il ramo di Isacco e Dio. A quel punto e solo allora Ismaele eredita la discendenza di Abramo, o devo far presente che dopo Cristo non è più sorto nessun profeta da quel popolo nè religione nonostante fosse annunciato da Cristo stesso un secondo ritorno?



Lucio
In questo tuo spaccato hai detto tante di quelle fesserie che possono solo discendere da falsità enumerate, per l’appunto, da uomini che hanno scelto deliberatamente di rigettare l’pera di Cristo costruendosi castelli inesistenti e insensati basati su insegnamenti non scritturali.

Saluti Lucio

Carissimo Lucio,
Shahruz è più addentro di me nella fede Islamica, ma quello che dice è sincero, l'Islam ritiene il Cristianesimo fratello maggiore così come il Cristianesimo ritiene l'Ebraismo (parole di Giovanni Paolo II).
Quello che forse non riusciamo a spiegare è che le Religioni sono una sola.
Il "FANATISMO" distrugge tutte le Religioni, cerchiamo di chiederci il perchè delle promesse di Gesù (qui forse sono più addentro io).
Citazione:
Dal Vangelo che mi hai cortesemente spedito:
Matteo 6:10 venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà anche in terra come è fatta in cielo.
Matteo 7:22 Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?"
Matteo 10:23 Quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un'altra; perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d'Israele, prima che il Figlio dell'uomo sia venuto.
Matteo 16:27 Perché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l'opera sua.
Matteo 16:28 In verità vi dico che alcuni di coloro che sono qui presenti non gusteranno la morte, finché non abbiano visto il Figlio dell'uomo venire nel suo regno».
Matteo 23:39 Infatti vi dico che da ora in avanti non mi vedrete più, finché non direte: "Benedetto colui che viene nel nome del Signore!"»
Matteo 24:3 Mentre egli era seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si avvicinarono in disparte, dicendo: «Dicci, quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età presente?»
Matteo 24:14 E questo vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo, affinché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; allora verrà la fine.
Matteo 24:15 «Quando dunque vedrete l'abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge faccia attenzione!),
Matteo 24:27 infatti, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo.
Matteo 24:30 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria.
Mi spieghi a chi si riferiscono queste profezie? Certo non a Gesù visto che è lui stesso che le profetizza.
Matteo 10:23 Quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un'altra; perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d'Israele, prima che il Figlio dell'uomo sia venuto.
Matteo 16:27 Perché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l'opera sua.
Matteo 16:28 In verità vi dico che alcuni di coloro che sono qui presenti non gusteranno la morte, finché non abbiano visto il Figlio dell'uomo venire nel suo regno».
Matteo 23:39 Infatti vi dico che da ora in avanti non mi vedrete più, finché non direte: "Benedetto colui che viene nel nome del Signore!"»
Matteo 24:30 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria.


La pace sia veramente con Te
hetman is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it