Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-04-2007, 16.45.18   #121
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: L'inferno è già qui...

Salve a tutti, mi inserisco a sproposito in questa bella discussione avviata già da un pezzo.

Anch'io purtroppo la penso tendezialmente come i tre seduti al "banco dei cattivi"; parlare di spiritualità, ego, Tutto e quant'altro, è un lusso dell'uomo occidentale con la pancia piena e il condizionatore che tiene fresca la stanza.
Gyta ha detto che "ognuno ha la sua croce", ma la pena toccata a chi è nato "nella parte sbagliata del mondo" o se si prefersice, a chi è nato veramente all'inferno, non è paragonabile e non ha (e se l'avesse sarebbe pure peggio a mio parere)giustificazione di sorta.
Credo però anche che l'inferno toccato in sorte a chi ha fame e sete, non si esaurisca interamente in mero bisogno biologico. La sopravvivenza e il raggiungimento di uno stato fisico decente e umanamente sopportabile sono senz'altro la prima cosa: senza tutto questo non è dato di pensare altro all'essere umano. Ipotizzando però che questi figli di un dio minore riescano un giorno a saziare il loro corpo, essi avranno subito dopo un'altra fame, di un altro tipo, forse non di origine biologica, ma direi altrettanto potente e feroce.
La miseria umana, l'inferno spietato e terribile, non sono solo fisici-corporei; i figli delle bombe, dei cortili aridi e polverosi, dei palloni di stracci, vivono il più delle volte in uno stato di deprivazione affettiva e miseria relazionale, emotiva, "umana", che sono anch'esse "inferno": queste lasciano crateri nel loro cuore come le bombe nelle loro case, e forse questi buchi emotivi sono altrettanto difficili da riempire.
Quello che intendo dire è che tutti noi abbiamo bisogno degli altri, di essere amati, di "relazioni buone", calore umano, e ne abbiamo bisogno tanto, forse quanto ne abbiamo di mangiare e dissetarci. Non so se queste necessità si possano ascrivere alla sfera spirituale e se sì, allora questo bisogno è il solo bisogno spirituale che riconosco come necessità umana imprescindibile e di cui ha senso parlare in certi contesti: un bambino piange quando ha fame, ma anche se ha paura, se è solo, abbandonato, abusato: talvolta è sufficiente anche solo che non sia ben voluto.
Perdonate, ma il fatto è che di spiritualità non ci capisco un bel niente di niente; quello che sento però è che non può esserci cammino spirituale se questo è individuale e prevede un percorso avulso dalla realtà e da quanti stanno intorno a noi. Qualcuno, ancora all'inizio, si chiedeva "perchè la Bibbia": in realtà non conosco bene nemmeno questa, ma da quel poco che so, almeno è un testo che, specie nel N.T., auspica un percorso spirituale che non nega le miserie della vita, nè la nostra natura sociale: del tipo le cose si fanno tutti insieme e per tutti.
Comunque.
Per carattere e per formazione in questa bellissima discussione ho apprezzato molto gli interventi dei cattivi compagni di merenda (Visechi, freedom, max), ma mi permetto di fare un piccolo appunto, probabilmente sciocco. Non c'è ovviamente nulla di personale perchè non vi conosco e del resto mi metto anch'io nel mazzo: riflettevo solo su un fenomeno generale che è osservabile ovunque.
Pensavo che è facile tacciare gli "amici spirituali" di ipocrisia e di voler aggrapparsi a chimere che non hanno valore una volta calate nella cruda realtà. D'altro canto è altrettanto semplice appellarsi alle brutture del mondo quando dentro di noi desideriamo che esse se ne stiano il più lontano possibile, magari agendo attivamente in modo che non rischino di toccare il nostro piccolo paradiso, o facendolo passivamente, ossia stando fermi senza avvicinarci ad esse, il che è quasi lo stesso. Insomma questi poveri figli della miseria e delle guerre, le figlie della strada (tutte persone che generalmente si sa, hanno pure un carattere pessimo) che abbiamo così pietosamente tirato in ballo, in realtà non ce li vogliamo qui, al di qua della frontiera: al limite mandiamo 10 pidocchiosi euro perchè si comprino un pallone vero e quattro magliette numerate.
Capisco che nessuno può pensare di farsi carico dei problemi del mondo o sentirsi in colpa perchè una sorte fortunata ha decretato che viva nella parte giusta del globo....voglio solo dire che ipocrisia non è solo non vedere le cose, negarle, ma lo è anche vederle e desiderare che esse stiano il più lontano possibile. E in realtà, in un angolo delle nostre menti, tutti lo desideriamo e tutti, a modo nostro, spirituali o materialisti, sognatori o concreti, siamo ipocriti davanti a ciò.

Scusate.

un saluto.
odissea is offline  
Vecchio 26-04-2007, 17.03.59   #122
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Infatti Umberto Veronesi molto candidamente ammette di aver perso la fede
proprio nel vedere le miserie in cui versa il mondo, tuttavia ama il prossimo suo come sè stesso, è un grande scienziato che ha messo il suo talento e che io ammiro molto.
Se tutti gli uomini che non credono in Dio si comportassero come e meglio di lui potremmo proprio permettere a Cristo di tornare!

E' una gran persona, un gran scienziato, uno che ha messo il suo talento al servizio dell'umanità, è un filantropo saggio...
soltanto che ha dimenticato chi gli ha dati quei doni... ed è per questo che ha perso la Fede. E forse si bea con il suo ego di benefattore.
O perlomeno ha ancora una idea del Divino... il quale dovrebbe essere un buon papà... un'idea un pò infantile, spiritualmente parlando.
Non c'è bisogno che torni un Cristo, tanto non lo riconoscerebbe nessuno: lo crocificerebbero di nuovo, stai certa.
Comunque, ce ne sono in giro, ma si son fatti più "furbi".
Per quanto mi riguarda invece, sono un povero peccatore, secondo alcuni, destinato a bruciare nell'inferno quando lascerò questo corpo.
Nel frattempo, se posso sto in paradiso su questa terra qui e adesso.
Allora, tra le fiamme, ne riparleremo... e farò il mio eterno mea culpa.
Ciao Papera, non volermene...

Ultima modifica di Mirror : 26-04-2007 alle ore 19.38.03.
Mirror is offline  
Vecchio 26-04-2007, 18.36.35   #123
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
che di spiritualità non ci capisco un bel niente di niente; quello che sento però è che non può esserci cammino spirituale se questo è individuale e prevede un percorso avulso dalla realtà e da quanti stanno intorno a noi.

Non esiste un cammino spirituale, se non alcune estremizzazioni ascetiche, che sia avulso dalla Realta', e' proprio il contrario, si tratta sempre e comunque di accrescere il livello di consapevolezza di Se' stessi e di conseguenza essere in grado di operare nel mondo senza piu' essere "innescatori" di dinamiche che creano sofferenza.

Citazione:
Qualcuno, ancora all'inizio, si chiedeva "perchè la Bibbia": in realtà non conosco bene nemmeno questa, ma da quel poco che so, almeno è un testo che, specie nel N.T., auspica un percorso spirituale che non nega le miserie della vita, nè la nostra natura sociale: del tipo le cose si fanno tutti insieme e per tutti.

Sarebbe tempo di leggere il nuovo testamento e anche le scritture di altre tradizioni e di coglierne l'unica essenza profonda e comune.
Yam is offline  
Vecchio 26-04-2007, 19.06.21   #124
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Non c'è bisogno che torni un Cristo, tanto non lo riconoscerebbe nessuno: lo crocificerebbero di nuovo, stai certa.
Comunque, ce ne sono in giro, ma si son fatti più "furbi".

Non e' vero, nessuno oggi verrebbe crocifisso, l'umanita' e' cambiata. Oltretutto su quella crocifissione ci sono grossi dubbi storici oltre che al discutibile significato che e' stato attribuito a quell' evento. E' purtroppo vero che qualche guru fa il furbo, ma non credo che ci sia qualche illuminato che si e' fatto furbo....perche' non sarebbe illuminato.
Sul ritorno di Cristo, penso che sia proprio un falso mito completamente staccato dalla realta'. Cristo era solo un uomo.
Yam is offline  
Vecchio 26-04-2007, 21.11.09   #125
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Non e' vero, nessuno oggi verrebbe crocifisso, l'umanita' e' cambiata. Oltretutto su quella crocifissione ci sono grossi dubbi storici oltre che al discutibile significato che e' stato attribuito a quell' evento. E' purtroppo vero che qualche guru fa il furbo, ma non credo che ci sia qualche illuminato che si e' fatto furbo....perche' non sarebbe illuminato.
Sul ritorno di Cristo, penso che sia proprio un falso mito completamente staccato dalla realta'. Cristo era solo un uomo.

Era una metafora... non pensavo ci fosse bisogno di dirlo.

"Furbo" inoltre era detto in maniera scherzosa... allusiva... credevo si capisse lo spirito con cui veniva detto, visto poi che la parola era virgolettata.

Lo so anchio che l'umanità è cambiata e non si crocifigge più nessuno...

Va beh, grazie dunque per le precisazioni puntigliose che hai sentito di fare.


Ultima modifica di Mirror : 26-04-2007 alle ore 23.22.46.
Mirror is offline  
Vecchio 02-05-2007, 21.53.56   #126
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Era una metafora... non pensavo ci fosse bisogno di dirlo.

"Furbo" inoltre era detto in maniera scherzosa... allusiva... credevo si capisse lo spirito con cui veniva detto, visto poi che la parola era virgolettata.

Lo so anchio che l'umanità è cambiata e non si crocifigge più nessuno...

Va beh, grazie dunque per le precisazioni puntigliose che hai sentito di fare.


Si Mirror, credevo che si fosse capito anche il mio di intervento.
Yam is offline  
Vecchio 03-05-2007, 07.01.26   #127
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror



Lo so anchio che l'umanità è cambiata e non si crocifigge più nessuno...




Bisogna avere occhi e orecchie chiusi per fare quest'affermazione!
oggi l'uomo, il debole, l'indifeso, il bambino, le donne in certe parti del mondo
vengono ancora lapidati, vilipesi, uccisi, bruciati vivi, calpestati, pestati,
torurati, usati.......(non so quali altri termini trovare per tutto il dolore
dei miei simili fino all'ultima sentita ieri di vendita e tratta di organi
a volte espiantandoli da bambini usati e buttati per strada nei paesi poveri).
Forse non si crocifigge un solo uomo/simbolo, ma l'umanità continua ad esserlo
e certi uomini simbolo vengono condannati a morte e pubblico ludibrio.
La mia non è polemica, ma constatazione della realtà.
Per questo ritengo che non può esserci salvezza singola, che nessuno possa restare indietro......
paperapersa is offline  
Vecchio 03-05-2007, 07.07.25   #128
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
E' una gran persona, un gran scienziato, uno che ha messo il suo talento al servizio dell'umanità, è un filantropo saggio...
soltanto che ha dimenticato chi gli ha dati quei doni... ed è per questo che ha perso la Fede. E forse si bea con il suo ego di benefattore.
O perlomeno ha ancora una idea del Divino... il quale dovrebbe essere un buon papà... un'idea un pò infantile, spiritualmente parlando.
Non c'è bisogno che torni un Cristo, tanto non lo riconoscerebbe nessuno: lo crocificerebbero di nuovo, stai certa.
Comunque, ce ne sono in giro, ma si son fatti più "furbi".
Per quanto mi riguarda invece, sono un povero peccatore, secondo alcuni, destinato a bruciare nell'inferno quando lascerò questo corpo.
Nel frattempo, se posso sto in paradiso su questa terra qui e adesso.
Allora, tra le fiamme, ne riparleremo... e farò il mio eterno mea culpa.
Ciao Papera, non volermene...
Ti voglio sempre bene mio specchio, ma ogni tanto il mio riflesso in ciò
che esprimi sfuma.......E' vero che ci sono molti cristi in giro, ma
nel senso che ci sono tantissimi che hanno compreso il rapporto
di filiazione dal Divino e di comunione con il Divino, ed in questo non c'è alcuna
"furbizia" ma solo "consapevolezza".
paperapersa is offline  
Vecchio 03-05-2007, 09.10.49   #129
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Bisogna avere occhi e orecchie chiusi per fare quest'affermazione!
oggi l'uomo, il debole, l'indifeso, il bambino, le donne in certe parti del mondo
vengono ancora lapidati, vilipesi, uccisi, bruciati vivi, calpestati, pestati,
torurati, usati.......(non so quali altri termini trovare per tutto il dolore
dei miei simili fino all'ultima sentita ieri di vendita e tratta di organi
a volte espiantandoli da bambini usati e buttati per strada nei paesi poveri).
Forse non si crocifigge un solo uomo/simbolo, ma l'umanità continua ad esserlo
e certi uomini simbolo vengono condannati a morte e pubblico ludibrio.
La mia non è polemica, ma constatazione della realtà.
Per questo ritengo che non può esserci salvezza singola, che nessuno possa restare indietro......

Non si parlava di questo papera, leggi prima di rispondere.
Si parlava di maestri.
Quello che dici e' vero, ma allora perche' tu per prima non ti sforzi di vedere qual e' veramente la causa di questo male e poi rimuoverlo alla radice?
Sino a che mantieni una visione ideologica e ti scontri con chi ha la visione opposta non realizzi dentro di te cio' che e' al di la degli opposti e causa di ogni conflitto.
Yam is offline  
Vecchio 03-05-2007, 09.43.17   #130
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: L'inferno è già qui...

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
E' inutile pensare l'inferno altrove.
Esso è già qui.

Sì, dal momento che Terra (it.) < Terra (lat.) < TE ERRA, contatto con Erra, dio degli Inferi.
Carlo
Carlo Forin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it