Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > SpiritualitÓ
SpiritualitÓ - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-09-2007, 22.06.52   #11
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: il rinunciante

La Vipassana viene intesa diversa-mente a seconda di tutta una serie di fattori che sostanzialmente marcano la differenza di metodologia tra le tre diverse correnti del Buddismo (Hinayana, Mahayana e Vajrayana):

Questa e' la Vipassana del piccolo veicolo (Hinayana o Theravadha) Vipassana

Vipassana di Corrado Pensa (se ben ricordo allievo di Goenka)

Osservazioni sulla pratica

Vipassana nello Zen (Zazen) Roland Yuno Rech

Vipassana (Laktong) nel Vajrayana

Kaguypa (il ignaggio di Milarepa)

Vipassana nello Dzoghchen

Mahamudra di Tilopa
Yam is offline  
Vecchio 14-09-2007, 08.36.07   #12
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: il rinunciante

Hai ragione Yam
quella ancorata sul respiro e' la meditazione samatha.
Ci sono differenze sostanziali tra vipassana e zazen?
Noor is offline  
Vecchio 14-09-2007, 09.08.48   #13
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Ci sono differenze sostanziali tra vipassana e zazen?

al di lÓ delle differenze, penso che comprendere le sfumature serva fino ad un certo punto..
Ŕ sempre la sintesi da comprendere.. e rielaborare, sperimentare per se..

Osho Ŕ un grande Maestro di meditazione.. semplice e diretto..
e ti da ricchissime possibilitÓ di sperimentazione, oltre che "direttive" per entrarvi in sintonia... se si sa realmente Ascoltare!

Meditazione: La prima e Ultima libertÓ (Una guida pratica alla meditazione) - Osho ed mediterranee

secondo me un libro che non dovrebbe mai mancare al meditante (oltre che il libro arancione)

vale pi¨ quel libro che mille corsetti..

atisha is offline  
Vecchio 14-09-2007, 10.12.31   #14
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
al di lÓ delle differenze, penso che comprendere le sfumature serva fino ad un certo punto..
Ŕ sempre la sintesi da comprendere.. e rielaborare, sperimentare per se..


Lo so Ati..
Ŕ che Yam si presta bene al "salotto spirituale" e ne approfittavo..giusto per "compiacerlo"
Noor is offline  
Vecchio 14-09-2007, 10.17.18   #15
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
al di lÓ delle differenze, penso che comprendere le sfumature serva fino ad un certo punto..
Ŕ sempre la sintesi da comprendere.. e rielaborare, sperimentare per se..

Osho Ŕ un grande Maestro di meditazione.. semplice e diretto..
e ti da ricchissime possibilitÓ di sperimentazione, oltre che "direttive" per entrarvi in sintonia... se si sa realmente Ascoltare!

Meditazione: La prima e Ultima libertÓ (Una guida pratica alla meditazione) - Osho ed mediterranee

secondo me un libro che non dovrebbe mai mancare al meditante (oltre che il libro arancione)

vale pi¨ quel libro che mille corsetti..


Dubito molto che un libro possa valere piu' della pratica meditativa, anche perche' la "rete dei testi" sta prima e piu' indietro della successiva "rete della meditazione"....reti con cui i pesciolini vengono pescati dai Bodhisattva.


Per Noor: Zazen e' simile alla Vipassana del Vajrayana che culmina nella Mahamudra, e' cioe' una meditazione in cui si dimora nella pura Coscienza di Se'.....quindi Samatha e' qui raggiunta direttamente e immediatamente scoprendo quel pacifico e silenzioso centro...che e' la Consapevolezza...
Le esperienze profonde che si possono avere riguardano la spazialita' e il vuoto e il sorgere spontaneo da quella dimensione di tutti i fenomeni.
Yam is offline  
Vecchio 14-09-2007, 10.53.16   #16
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: il rinunciante

Salve e buon giorno a tutti!
io la meditazione l'ho praticata veramente chi Ŕ che medita?
ahh! se rinunciassimo a fare sempre i saputelli (dopo anni di meditazione) claudio


ps uno sparuto gruppo di Theravada vaglielo a raccontare ai thailandesi , laotiani, cingalesi vietnamiti. e company

arips da dove Ŕ (per curiositÓ) deducibile che non si conosca la differenza tra concentrazione e contemplazione

concentrazione (zingarelli)
concentrare, il concentrarsi, l'essere concentrato; convergenza, raggruppamento | (fig.) raccoglimento, attenzione mentale:

contemplazione
1 il contemplare, l'essere contemplato: essere assorto nella contemplazione di un panorama
2 stato, condizione mistica consistente nell'intuizione beatifica della veritÓ soprannaturale | darsi alla contemplazione, alla vita contemplativa

buon giornata a tutti con l'augurio che si possa essere sereni claudio
fallible is offline  
Vecchio 14-09-2007, 11.24.15   #17
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da fallible

arips da dove Ŕ (per curiositÓ) deducibile che non si conosca la differenza tra concentrazione e contemplazione


Dal dire che la concentrazione sul respiro e' Visione Profonda...cioe' Vipassana.
I monaci te la fanno fare perche' pensano che sia necessario un lungo training di quel genere...parlo di monaci Theravada, perche' nel Mahayana (Zen) e Vajrayana si va subito al sodo e la concentrazione viene praticata direttamente sulla pura coscienza di Se'.
Comunque e' ridicolo che si rifiuti il Cattolicesimo e poi ci si vada ad inchinare di fronte ad un Monaco Buddista.....la sostanza e' la medesima.
Concentrati sul rosario che e' la stessa cosa...se ne capisci il principio, oppre siediti per terra e recita: coca cola coca cola coca cola...come diceva J.K., se hai veramente capito il senso e' la stessa cosa ancora una volta!
Yam is offline  
Vecchio 14-09-2007, 11.55.28   #18
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Dubito molto che un libro possa valere piu' della pratica meditativa, anche perche' la "rete dei testi" sta prima e piu' indietro della successiva "rete della meditazione"....reti con cui i pesciolini vengono pescati dai Bodhisattva.

rileggimi per piacere con spirito aperto..

parlavo di corsetti.. non di pratica.. (lascia stare i bodhisattva ed i pesci.. nn centra ora..)
i corsetti non sono che infarinature che valgono veramente poco..
Ŕ la pratica di tutti i giorni che vale e prevale..
Ŕ quella che va esperita...

in solitudine!!!!!

ed Ŕ quella che un buon libro (quelli che ho indicato sono per la mia esperienza i migliori in assoluto) pu˛ accompagnare, pu˛ essere di vero supporto...

atisha is offline  
Vecchio 14-09-2007, 11.56.23   #19
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: il rinunciante

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Lo so Ati..
Ŕ che Yam si presta bene al "salotto spirituale" e ne approfittavo..giusto per "compiacerlo"

lo so che lo sai Noor..
anch'io ne approfittavo per dire la mia...
atisha is offline  
Vecchio 14-09-2007, 13.45.01   #20
Aisha
Ospite abituale
 
L'avatar di Aisha
 
Data registrazione: 07-09-2007
Messaggi: 72
Riferimento: il rinunciante

Vi pongo una domanda, da persona che cerca la sua via alla meditazione: perchŔ meditare? Qualunque sia la via che si sceglie?

Aisha
Aisha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it