Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 04-06-2014, 14.37.09   #11
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Questo è un passo che mi ha sempre molto turbata, non credo a quello che hai riportato.

Il fico era una pianta che faceva il proprio dovere, perchè farla seccare?

Non era il tempo di portare frutto. Se Gesù voleva un fico poteva farlo spuntare, ma non lo fece. Voleva trovarlo già pronto e non trovandolo si incavolò. Gesù si incavolò e reagì come un qualsiasi essere umano che non ottiene quello che vuole anche se irragionevole.

Per me il significato è: ci voleva dimostrare sino in fondo che era un essere umano dotato di grande potere, e che quel potere può sfuggire di mano e divenire distruttivo.

Un avvertimento: attenti a quello che potete fare se riuscite ad impadronirvi dei poteri.

Gesù si incavola, e per me è cosa stupenda. Mi dice che se si incavola Lui non devo sentirmi in colpa se mi incavolo anch'io. E che durante il mio cammino corro il rischio di sbagliare, ma fa parte del cammino stesso.

I frutti sono importanti ma rischiano di fare a pugni con la parola Amore.

A me sembra una corretta interpretazione. Mi pare che la prova stia nel fatto che, immediatamente dopo, Gesù afferma che se ci credi puoi spostare le montagne. Se acquisisci un potere simile è bene controllarlo.
freedom is offline  
Vecchio 06-06-2014, 11.04.47   #12
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

1) La parabola del fico che fu seccato sta ad indicare che non si puo' essere veri discepoli, apostoli o servi, di Gesù Cristo, se non si compiono gesti "eccezzionali".

Infatti non era stagioni di fichi, e l'albero, pur sapendo chi era Gesù, non si è sforzato di compiere un gesto fuori dalla norma, una pazzia, un'eccezione.

°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°* °*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°*°* °*°*°*°*°°*°*°*°*°*°*°*°*°°*°* °*°*°*°*°*°*°*°°*°*°*°*°

2) [di Alberto Maggi]

Questa maledizione di Gesù è incomprensibile, anche perchè sappiamo che il malcapitato fico, nel seguito del Vangelo, si seccherà.
Questo brano è solo la prima scena di un trittico, che come succede nella pittura, è composto da tre episodi, uno centrale (il più importante) e due laterali che fanno riferimento a quello centrale.

La struttura del trittico letterario è la seguente:
1. Prima scena (laterale): versetti dal 12 al 14 (Gesù sotto il fico)
2. Scena centrale: versetti dal 15 al 19 (Gesù nel Tempio)
3. Terza scena (laterale): versetti 20 e 21 (Il fico seccato)


Prima scena:
La mattina dopo, mentre uscivano da Betània, ebbe fame. E avendo visto di lontano un fico che aveva delle foglie, si avvicinò per vedere se mai vi trovasse qualche cosa; ma giuntovi sotto, non trovò altro che foglie. Non era infatti quella la stagione dei fichi. E gli disse: «Nessuno possa mai più mangiare i tuoi frutti». E i discepoli l'udirono. (Mc 11,12-14).
La scena centrale, molto nota, è questa:
Andarono intanto a Gerusalemme. Ed entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano e comperavano nel tempio; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe e non permetteva che si portassero cose attraverso il tempio. Ed insegnava loro dicendo: «Non sta forse scritto: La mia casa sarà chiamata casa di preghiera per tutte le genti?Voi invece ne avete fatto una spelonca di ladri!».
Terza scena:
L'udirono i sommi sacerdoti e gli scribi e cercavano il modo di farlo morire. Avevano infatti paura di lui, perché tutto il popolo era ammirato del suo insegnamento. Quando venne la sera uscirono dalla città.(Mc. 11,15-19).
E la terza scena, quella conclusiva del trittico è: La mattina seguente, passando, videro il fico seccato fin dalle radici. Allora Pietro, ricordatosi, gli disse: «Maestro, guarda: il fico che hai maledetto si è seccato». (Mc. 11, 20-21).



Le due scene minori, la prima e la terza, sono SIMBOLICHE.
Gli autori dei Vangeli, utilizzano molto i simboli, per spiegare significati profondi. Ad esempio, i numeri non hanno mai un valore matematico ma sempre simbolico.
Anche gli alberi sono utilizzati per indicare altre realtà.
Nei Salmi, la vigna è l'immagine di Israele. In questo brano, il fico è l'immagine del Tempio di Gerusalemme.
Da qui ricaviamo la spiegazione:
• Nel primo quadro del trittico Gesù va sotto il fico (cioè Gesù va nel Tempio), cerca i frutti (che sono la preghiera e le opere di carità) ma non li trova. Trova solo foglie (che sono gli ornamenti sacri, le colonne, gli incensi, i banchetti dei venditori di animali per i sacrifici e dei cambiavalute) e maledice questo fico (il Tempio) che non assolve alla sua funzione.
• Nella scena centrale Gesù accusa i sommi sacerdoti e le gerarchie religiose del suo tempo per avere trasformato quello che doveva essere un luogo di preghiera e di giustizia in un luogo di commercio e rovescia i banchi dei commercianti, cacciandoli.
• Nel terzo quadro troviamo il fico seccato fin dalle radici. E' il simbolo del Tempio che, non producendo frutti, sarà distrutto. In un altro brano Gesù dirà che del Tempio non resterà pietra su pietra. Il Secondo Tempio di Gerusalemme verrà effettivamente distrutto dall'Imperatore Tito nell'anno 70. Oggi ne resta soltanto il muro di contenimento occidentale, detto “muro del pianto”.


---------------------------------------------------------------------------------


** scritto da Mary:

Citazione:
Gesù si incavola, e per me è cosa stupenda. Mi dice che se si incavola Lui non devo sentirmi in colpa se mi incavolo anch'io. E che durante il mio cammino corro il rischio di sbagliare, ma fa parte del cammino stesso.



Interpretazione personale (e molto comoda).


Pace&Bene.
Duc in altum! is offline  
Vecchio 17-07-2014, 21.12.15   #13
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da giudrago
Marco 11:13 Veduto di lontano un fico, che aveva delle foglie, andò a vedere se vi trovasse qualche cosa; ma, avvicinatosi al fico, non vi trovò niente altro che foglie; perché non era la stagione dei fichi.
Marco 11:21 Pietro, ricordatosi, gli disse: «Maestro, vedi, il fico che tu maledicesti è seccato».

Gesù maledisse il fico e quindi lo seccò non per il significato reiferibile agli Scribi e Farisei, per la loro pomposità esteriore, ma perchè Gesù, come Creatore doveva torvare il frutto, anche fuori stagione, come fecero i pesci a portare la moneta ecc. In effetti si doveva compiere un miracolo per il Creatore, ma il fico fu distolto da satana, ecco perchè Gesù lo seccò all'istante. Gesù sa sempre ogni cosa.
Un saluto caro
Il fico fu seccato perché incapace di abbandonare la propria natura per seguire Dio, incapace di morire al mondo per rinascere e dare frutto in un tempo che non appartiene a questo mondo; allo stesso modo ,l'Uomo deve rinnegare il proprio mondo, gli istinti più naturali, gli affetti e le cose più profondamente legate al mondo per seguire la via, la verità e la vita vera, Egli deve lasciare tutto ciò che sembra fondamentale ed irrinunciabile per morire a se' stesso e rinascere a vita nuova,deve rinunciare alle lusinghe del principe di questo mondo..., deve scegliere quello che naturalmente in questo mondo sembra impossibile da fare, deve rinunciare alla propria naturale inclinazione al mondo...
and1972rea is offline  
Vecchio 18-07-2014, 01.01.14   #14
paul11
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-12-2011
Messaggi: 899
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

L’albero del fico è presente in parecchi passi biblici..
Ad esempio nei libri profetici il significato è benedizione e giudizio.
Il germogliare del fico e l’offerta del suo frutto esprimono i tempo della visita di Dio al suo popolo.
“La vite, il fico, il melograno e l’ulivo non hanno ancora dato i loro frutti?Da oggi io vi benedico”(Ag 2,19; Dt 8, 7-8; 1Re 5,5) .L’immagine è associata ala tempo messianico della pace e del benessere. Per antitesi, il disseccarsi e la distruzione del fico, come anche la cessazione del suo frutto, esprimono il giudizio di Dio. Gl 1, 12:” La vite si è seccata, il fico si è inaridito”.Ab 3,17 :”Il fico non fiorisce più e non c’è più frutto nelle viti”.
La devastazione del fico e vite è simbolo della punizione divina, Os 2,14:”Io devasterò i suoi fichi e le sue viti”.
L’assenza del fico equivale al ritorno nel deserto,un’uscita simbolica dalla Terra Promessa, caratterizzata dal fico secondo Nm 13,23; Nm 20,59.
E’ anche il simbolo di Israele, Giudici 9,7-15:”Allora gli alberi dissero al fico. Vieni tu a regnare sopra di noi! Rispose loro il fico. Dovrò forse rinunciare alla mia dolcezza, ai miei ottimi frutti, per andarmi ad agitare al di sopra degli alberi?”. In Ger 24,1-8 i fichi rappresentano gli esiliati di Giuda e i superstiti di Israele al tempo di Sedecia.. In Is 28,4 il riferimento è il regno del nord: “Efraim: Sarà come un fico primaticcio,prima dell’estate ,quando uno lo vede lo inghiotte come lo ha in mano..In Os 9,10 la primizia del fico è l’immagine di Israele nel tempo del deserto:” Come uve nel deserto ho trovato Israele;come un fico primaticcio ho visto i vostri padri”

La simbologia del fico è quindi la relazione fra Dio e l’uomo (il fico è l’albero nominato in Genesi per coprire le nudità ,immagine della consapevolezza del peccato ), i benefici e gli obblighi connessi al legame dell’Alleanza.
paul11 is offline  
Vecchio 18-07-2014, 23.34.45   #15
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da paul11
L’albero del fico è presente in parecchi passi biblici..
Ad esempio nei libri profetici il significato è benedizione e giudizio.
Il germogliare del fico e l’offerta del suo frutto esprimono i tempo della visita di Dio al suo popolo.
“La vite, il fico, il melograno e l’ulivo non hanno ancora dato i loro frutti?Da oggi io vi benedico”(Ag 2,19; Dt 8, 7-8; 1Re 5,5) .L’immagine è associata ala tempo messianico della pace e del benessere. Per antitesi, il disseccarsi e la distruzione del fico, come anche la cessazione del suo frutto, esprimono il giudizio di Dio. Gl 1, 12:” La vite si è seccata, il fico si è inaridito”.Ab 3,17 :”Il fico non fiorisce più e non c’è più frutto nelle viti”.
La devastazione del fico e vite è simbolo della punizione divina, Os 2,14:”Io devasterò i suoi fichi e le sue viti”.
L’assenza del fico equivale al ritorno nel deserto,un’uscita simbolica dalla Terra Promessa, caratterizzata dal fico secondo Nm 13,23; Nm 20,59.
E’ anche il simbolo di Israele, Giudici 9,7-15:”Allora gli alberi dissero al fico. Vieni tu a regnare sopra di noi! Rispose loro il fico. Dovrò forse rinunciare alla mia dolcezza, ai miei ottimi frutti, per andarmi ad agitare al di sopra degli alberi?”. In Ger 24,1-8 i fichi rappresentano gli esiliati di Giuda e i superstiti di Israele al tempo di Sedecia.. In Is 28,4 il riferimento è il regno del nord: “Efraim: Sarà come un fico primaticcio,prima dell’estate ,quando uno lo vede lo inghiotte come lo ha in mano..In Os 9,10 la primizia del fico è l’immagine di Israele nel tempo del deserto:” Come uve nel deserto ho trovato Israele;come un fico primaticcio ho visto i vostri padri”

La simbologia del fico è quindi la relazione fra Dio e l’uomo (il fico è l’albero nominato in Genesi per coprire le nudità ,immagine della consapevolezza del peccato ), i benefici e gli obblighi connessi al legame dell’Alleanza.
In questa parabola la simbologia del fico seccato( ma per la sola ragione della sua naturale incapacita' di fruttificare )sembra addirittura volutamente usata, strumentalizzata con sorprendente sottigliezza e padronanza da un protagonista assai consapevole delle sacre chiavi di lettura di quei tempi , in una realta' storica forse veramente accaduta e sorprendentemente accostabile al resto dei significati apparentemente paradossali che ricorrono nei Vangeli,e che sovvertono il comune modo di intendere il valore delle azioni umane.
and1972rea is offline  
Vecchio 21-07-2014, 11.01.57   #16
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da and1972rea
Il fico fu seccato perché incapace di abbandonare la propria natura per seguire Dio, incapace di morire al mondo per rinascere e dare frutto in un tempo che non appartiene a questo mondo; allo stesso modo ,l'Uomo deve rinnegare il proprio mondo, gli istinti più naturali, gli affetti e le cose più profondamente legate al mondo per seguire la via, la verità e la vita vera, Egli deve lasciare tutto ciò che sembra fondamentale ed irrinunciabile per morire a se' stesso e rinascere a vita nuova,deve rinunciare alle lusinghe del principe di questo mondo..., deve scegliere quello che naturalmente in questo mondo sembra impossibile da fare, deve rinunciare alla propria naturale inclinazione al mondo...
Trovo le tue parole grassettate completamente e profondamente condivisibili ma non riesco a coglierne la relazione che mostri nelle parole sottolineate con la storia del fico. Nel senso che mi pare arbitraria l' incapacità di morire al mondo che attribuisci al fico. Da dove lo desumi?

Citazione:
Originalmente inviato da paul11
Per antitesi, il disseccarsi e la distruzione del fico, come anche la cessazione del suo frutto, esprimono il giudizio di Dio. Gl 1, 12:” La vite si è seccata, il fico si è inaridito”.Ab 3,17 :”Il fico non fiorisce più e non c’è più frutto nelle viti”.
La devastazione del fico e vite è simbolo della punizione divina, Os 2,14:”Io devasterò i suoi fichi e le sue viti”.
Ma il Signore non è venuto a giudicare e condannare bensì a salvare.
freedom is offline  
Vecchio 21-07-2014, 11.49.09   #17
paul11
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-12-2011
Messaggi: 899
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da freedom

Ma il Signore non è venuto a giudicare e condannare bensì a salvare.

Giudica e condanna oltre che salvare: salva i giusti e condanna gli ingiusti.
La dimostrazione è che fra i due passaggii dell'albero del fico ci sono i versetti del tempio :"«Non sta forse scritto: La mia casa sarà chiamata casa di preghiera per tutte le genti?Voi invece ne avete fatto una spelonca di ladri!». Come giustamente ha evidenziato Duc.

Sia la tradizione giudaica che quella cristiana e testimoniata da scritture storiche(Flavio in primis),il tempo in cui appare Gesù è molto turbolento,anche per l'occupazione romana e sicuramente c'è una decadenza nei costumi del popolo e dei potenti.
La tradizione giudaica la colloca come "storia fra i due Templi", cioè siamo nella fase finale del secondo Tempio che verrà definitivamente distrutto fra pochi decenni (nel 70 dopo Cristo).

paul11 is offline  
Vecchio 21-07-2014, 20.53.06   #18
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
Trovo le tue parole grassettate completamente e profondamente condivisibili ma non riesco a coglierne la relazione che mostri nelle parole sottolineate con la storia del fico. Nel senso che mi pare arbitraria l' incapacità di morire al mondo che attribuisci al fico. Da dove lo desumi?
...nulla di arbitrario, il fico che appartiene al mondo non ha scelta alcuna , ed è costretto a morire perché prigioniero della propria natura; il mirabile uso della simbologia fatta dal protagonista del racconto evangelico sta proprio nell'insegnare che l'Uomo non deve rimanere prigioniero del mondo se vuole salvarsi dal mondo, all'Uomo Dio ha concesso di potersi salvare, il fico non ha questa possibilita'...
and1972rea is offline  
Vecchio 23-07-2014, 22.31.47   #19
green&grey pocket
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2013
Messaggi: 331
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Che il fico sia il simbolo di Israele è ormai l'interpretazione più usata dagli esegeti, e direi che torna anche rispetto al vecchio testamento.

In teoria dovrei aprire un altro 3d, ma potremmi usarlo per altre maledizioni.


In particolare mi interessa, perchè ha suscitato nell'animo mio un grosso turbamento: Perchè la città di Cafarnao che ha testimoniato della grandezza di Gesù, e che per questo motivo sarà dannata per sempre, è molto meno nota al pubblico? Voglio dire prima di iniziare a interessarmi, sapevo poche cose, ma di Cafarnao, proprio nulla.
Che la maledizione (non si sa in cosa consista) sia proprio questa dimenticanza?

Interessante! Mi potete essere d'aiuto duc in altum e paul, in particolare?
(se riuscite potreste non citarmi Matteo grazie!)

green&grey pocket is offline  
Vecchio 23-07-2014, 23.47.56   #20
maral
Moderatore
 
L'avatar di maral
 
Data registrazione: 03-02-2013
Messaggi: 1,314
Riferimento: Perchè il fico fu seccato?

Ho trovato molto interessante quanto riportato dal Vangelo di Marco da Duc in altum (mi piacerebbe sapere se l'episodio è riportato così anche in altri Vangeli). Sembra evidente che inserito in quel contesto evangelico il fico non è altro che metafora del Tempio, pieno di foglie (le mercanzie) e senza frutti, per cui esso non può che seccarsi e morire e la maledizione di Cristo colpisce il fico proprio come colpisce i mercanti. Eppure c'è forse qualcosa di più, ed è quello che più disturba della metafora, là dove si dice:
Citazione:
Non era infatti quella la stagione dei fichi. E gli disse: «Nessuno possa mai più mangiare i tuoi frutti».
Il fico è maledetto pur non avendo alcuna colpa, non era quella la stagione dei fichi, è maledetto per essere un fico che vive la sua natura di fico, ossia per essere quello che è. Quello che c'è qui sotto a mio avviso, la vera colpa del fico, è proprio di seguire la sua natura, invece di farsi ciò che Dio vuole a divino arbitrio, di mostrare la sua totale disponibilità. E questa disponibilità è fede, il fico è maledetto perché non ha la fede sufficiente che sola gli consentirebbe di fare ciò che non può per natura fare, di fare il miracolo. Il fico non ha fede nell'impossibile che diventa possibile, anzi diventa certezza e pertanto merita di seccare e morire. Solo la fede può tangibilmente produrre fichi anche quando non è la stagione, pare dire l'evangelista, ed è doveroso che questo accada proprio per fede, se Dio lo vuole.
maral is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it