Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 18-11-2007, 12.26.28   #11
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Quanta diffidenza!!!!!!
Ciò che crediamo creiamo!
Se credi all'energia positiva devi credere anche in questo, che siamo
noi a creare la nostra realtà!
Perchè temiamo qualcosa in un altro che non sia già in noi?
Diffidare è non avere fede, dare spazio ai dubbi e alle paure di mostri
che sono nel nostro immaginario e nell'immaginario collettivo.

Sicura?
...Mary ha portato l'esempio forte del pedofilo...
Stiamo forse dicendo che il mostro pedofilo è generato dalla turpe fantasia diffidente del bimbetto che va al catechismo?

Per attenermi al tuo iter argomentativo ripercorrendolo attraverso tappe succesive, seconda tappa : le mamme e i papà e i nonni delle MIGLIAIA di bambini violati da preti.... non avranno mai pregato perchè quei loro bimbetti fossero risparmiati da ogni male? Eppure non ha funzionato per niente, anzi sembrerebbe aver funzionato al contrario!

Forse la divinità aveva altri impegni, è vero! Terza e ultima tappa : stava recapitando il volantino e tenendo riservato il parcheggio!

L'ho già ricordato una volta e credo valga più di mille corsi di Logica... quel brano di "Amici miei" in cui l'avvenente vergine focolarina ormai adulta... serratamente corteggiata... sente che la tentazione sta per sopraffarla.... sa che sta per "cedere ai sensi"... quando s'allaga violentemente Firenze per l'alluvione. Lei alza gli occhi al cielo in preghiera devota : Dio ha alluvionato Firenze ... per proteggere la sua verginità!"
donella is offline  
Vecchio 18-11-2007, 16.42.41   #12
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Preghiere di massa .

Oggi su raiuno, subito dopo la fine della diretta da San Pietro del saluto domenicale del Papa, è apparso un prete, ospite in studio, che ha beatamente comunicato le nuove disposizioni vaticane ruguardo la bibbia e le preghiere, Ave Maria in particolare. La prima e stata nuovamente modificata (quindi se ne avete una anche di un mese fa la potete mettere nel raccoglitore carta della raccolta differenziata) e di alcune preghiere è stato modificato il testo.
Per ora è facoltativo, ha detto il prete, tra qualche mese sarà obbligatorio, ha detto proprio così.
Ora, io sono non sono cattolico(mai scelta è stata più azzeccata) ma la cosa mi ha comunque fatto sorridere... per quelli che lo sono, per quelli che ancora credono di leggere nella bibbia la parola di Dio.
In quanto alle preghiere, provate un po' ad immaginare come ci resterà la Madonna quando, dopo tutto questo tempo, tra un paio di mesi sentira una filastrocca diversa!
Pace a voi.
berenger11 is offline  
Vecchio 18-11-2007, 18.06.25   #13
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Preghiere di massa .

Un esempio di cosa significhi per molti se la chiesa cambia qualcosa, anche una minima cosa si può dedurre dal post precedente.
La sensibilità di tanti fedeli viene urtata e anche quella di coloro che sono a qualche distanza.
Le formule delle preghiere sono spesso cambiate lungo la storia ma ad ogni cambiamento ci sono critiche o rimpianti.
Personalmente non sono troppo tenero con la chiesa docente ma devo ammettere che non è facile essere pastori.
La vecchia teologia è in parte obsoleta e non aggiornata, e non è più comprensibile all'uomo di oggi...ma cosa provocherebbe un cambiamento di linguaggio e di impostazione?

Non deve essere facile fare il papa.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 18-11-2007, 19.54.10   #14
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Un esempio di cosa significhi per molti se la chiesa cambia qualcosa, anche una minima cosa si può dedurre dal post precedente.
La sensibilità di tanti fedeli viene urtata e anche quella di coloro che sono a qualche distanza.
Le formule delle preghiere sono spesso cambiate lungo la storia ma ad ogni cambiamento ci sono critiche o rimpianti.
Personalmente non sono troppo tenero con la chiesa docente ma devo ammettere che non è facile essere pastori.
La vecchia teologia è in parte obsoleta e non aggiornata, e non è più comprensibile all'uomo di oggi...ma cosa provocherebbe un cambiamento di linguaggio e di impostazione?

Non deve essere facile fare il papa.
Considerando che cambiano da duemila anni prova ad immaginare cos'é rimasto del pensiero originale!
Gia il fatto che qualcuno dica ad un altro come deve pregare mi disturba, a me che non prego.
Saluti.
berenger11 is offline  
Vecchio 18-11-2007, 22.42.22   #15
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Quanta diffidenza!!!!!!
Ciò che crediamo creiamo!
Se credi all'energia positiva devi credere anche in questo, che siamo
noi a creare la nostra realtà! Perchè chiudere la porta e "diffidare"
perchè "mettiamo etichette" a chi ci circonda, creando le rappresentazioni
delle stesse? Perchè temiamo qualcosa in un altro che non sia già in noi?
Diffidare è non avere fede, dare spazio ai dubbi e alle paure di mostri
che sono nel nostro immaginario e nell'immaginario collettivo.

Giustissimo quel che dici.

La mia non è diffidenza, non ho bambini piccoli da proteggere, ma protesta. Una forma di protesta contro un mondo che ritengo si debba mettere in discussione.
Il mio appoggio mal si adatterebbe alla mia coscienza.
Per tutta la vita ho sempre chinato il capo, ho tollerato, pazientato. Per rendermi conto che la tolleranza, la comprensione non equivale a lasciare che gli altri facciano quel che vogliono con il tuo appoggio, con il tuo silenzio.

Tutto il male del mondo è già in me, è sempre stato in me. Questo non esclude che tutto il bene del mondo sia in me come in ciascun essere di questo mondo.

L'errore è sempre presente dentro di me, ma io cerco di seguire la mia coscienza. Bisogna essere coerenti con se stessi.

Sono uscita dalla comunità dei cattolici (con grande rammarico) perchè dovevo essere in sintonia con la mia coscienza. Non si può partecipare ad una messa e sentirsi divisa in due. Le preghiere collettive mi hanno sempre attirata, ma alla fine mi sono arresa.
La vera preghiera di gruppo è quando tutti sono veramente in preghiera. Ma il solo ripetere a cantilena frasi prive di qualsiasi significato può fare tanto male invece che bene.

Non credo di voler più partecipare ad una preghiera di massa, preferisco ritrovarmi con una sola persona che cerca Dio come me.

In generale, molto in generale trovo che le preghiere di massa possono essere molto pericolose, e non avvicinano a Dio più di quanto possa avvenire stando da soli. Però posso sbagliarmi, spero di sbagliarmi.
Mary is offline  
Vecchio 18-11-2007, 23.44.13   #16
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Non deve essere facile fare il papa.

Questo lo credo anch'io, sinceramente.
Ma non per questo.
donella is offline  
Vecchio 19-11-2007, 11.21.11   #17
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
Considerando che cambiano da duemila anni prova ad immaginare cos'é rimasto del pensiero originale!

Saluti.

Il nucleo della buona notizia: che Gesù Cristo è risorto, che il suo Spirito e quello del Padre suo, sono presenti nei credenti ed in coloro che tendono al bene ed operano costantemente ed efficacemente!
Giorgiosan is offline  
Vecchio 19-11-2007, 13.31.27   #18
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Preghiere di massa .

Che cos'è la preghiera se non un colloquio con Dio o con Gesù. A me piace chiamarlo colloquio, alla stessa stregua di un colloquio amichevole che posso tenere con un amico o con un fratello o con qualsiasi altra persona. In un altro post ho chiarito la mia posizione in merito alla preghiera, di cui non riconosco la "preghiera stampata" che si dice a memoria o si legge (o quelle litanie ripetute che si dicono in chiesa): non mi sognerei mai di parlare con una persona, scrivendo prima ciò che desidero dire oppure ripetere continuamente lo stesso periodo di un colloquio (è assurdo! ). Credo che le parole dovrebbero essere spontanee e scaturire dal cuore. Così credo debba essere la preghiera: un semplice e sincero colloquiare con nostro Padre o con nostro Fratello Gesù. Lo stesso "Padre nostro" indicato da Gesù, credo che sia una impostazione da dare al "colloquio": se vi ricordate il Padre nostro inizia con delle lodi a Dio per continuare, poi, eventualmente con delle richieste per noi. Tuttavia non è detto che ogni volta che ci rivolgiamo a Dio, lo facciamo per chiedergli qualcosa; possiamo, per esempio, manifestargli la nostra infinita riconoscenza per averci creato, oppure perché lo ringraziamo di un nostro particolare stato , od anche perché stiamo osservando un meraviglioso panorama naturale che ci esprime la infinita bellezza che solo Lui può generare ! Ecco cosa è, secondo me, la preghiera. È una espressione del nostro aspetto intimo, rivolta a Colui che sentiamo artefice principale e fondamentale della nostra esistenza. Riguardo, poi, alla forma di espressione della preghiera/colloquio, Gesù fornisce delle indicazioni, anche se a me sembrano naturali da osservare: "Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà." Il nostro colloquio con Dio o con Gesù è e rimane un atto solenne.
Con questo spero anche di aver esternato il mio pensiero sulla preghiera di massa.
Saluti a tutti.
Rising Star is offline  
Vecchio 20-11-2007, 07.22.01   #19
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Giustissimo quel che dici.

La mia non è diffidenza, non ho bambini piccoli da proteggere, ma protesta. Una forma di protesta contro un mondo che ritengo si debba mettere in discussione.
Il mio appoggio mal si adatterebbe alla mia coscienza.
Per tutta la vita ho sempre chinato il capo, ho tollerato, pazientato. Per rendermi conto che la tolleranza, la comprensione non equivale a lasciare che gli altri facciano quel che vogliono con il tuo appoggio, con il tuo silenzio.

Tutto il male del mondo è già in me, è sempre stato in me. Questo non esclude che tutto il bene del mondo sia in me come in ciascun essere di questo mondo.

L'errore è sempre presente dentro di me, ma io cerco di seguire la mia coscienza. Bisogna essere coerenti con se stessi.

Sono uscita dalla comunità dei cattolici (con grande rammarico) perchè dovevo essere in sintonia con la mia coscienza. Non si può partecipare ad una messa e sentirsi divisa in due. Le preghiere collettive mi hanno sempre attirata, ma alla fine mi sono arresa.
La vera preghiera di gruppo è quando tutti sono veramente in preghiera. Ma il solo ripetere a cantilena frasi prive di qualsiasi significato può fare tanto male invece che bene.

Non credo di voler più partecipare ad una preghiera di massa, preferisco ritrovarmi con una sola persona che cerca Dio come me.

In generale, molto in generale trovo che le preghiere di massa possono essere molto pericolose, e non avvicinano a Dio più di quanto possa avvenire stando da soli. Però posso sbagliarmi, spero di sbagliarmi.
Carissima,
mi piace sempre dialogare con te, entro subito in "sintonia" e voglio
manifestarti il mio personalissimo modo di vedere le cose.
Anche io non mi sento una "cattolica" rispettosa......non accetto tante cose
deklla istituzione "Chiesa", e tuttavia non la osteggio, nel senso che come ogni cosa ormai "lascio che sia"! Tutto ha una funzione e un significato,
tutto se esiste ha un fine....
Le mie "rivolte" giovanili, il mio "essere contro" ormai appartiene al mio passato, ha caratterizzato fasi della mia vita, ha cintribuito a fare di me
quella che sono oggi e pertanto se guardo indietro dico: "va bene così".
Così come lo dico per quelle esperienze "negative", per quegli inevitabiliùe voluti "errori", che mi hanno fatto evolvere, per quelle sofferenze che mi hano fatto crescere.
Non nego che l'insofferenza alle processioni, ai rosari quotidiani nasce dalle imposizioni infantili e tuttavia, oggi riesco ad ammirare la bellezza
della devozione popolare, delle tradizioni della nostra religione, se non altro
come fatto folkloristico e di attrazione per i turisti.
I luoghi di culto, le chiese, le preghiere e le formule rituali e devozionali, i mantra, gli AUM o OM per entrare in uno stato di pace fanno parte anche di altre forme di religiosità.
OGGI RIESCO A VEDERE E GUSTARE UNA MESSA quando vi assisto ( è raro, ma a volte capita infrasettimanalmente e fuori dalla confusione domenicale).
Il fatto di non confessarmi e di non seguire i precetti della Chiesa non mi mette in contrapposizione con la mia coscienza.
So che per molti è uno scandalo che io prenda la comunione senza prima
passare da un sacerdote a dirgli che non vado a messa la Domenica e a recitare un Pater per chiedere perdono a Dio.......ma la mia coscienza è del tutto a posto per questo e proseguo nel mio "relativismo".
Non mi interessano i dettami "papali", le scomuniche, l'essere tacciata di eresia perchè credo nella reincarnazione o altro, tuttavia rispetto chi la pensa diversamente anche se poi mi avvedo di cattolici che "si terrorizzano"
all'idea di dover morire,(e magari fanno le corna, quando passa un carro funebre), e di tutti quei piccoli vizi e vizietti che sono tipici dell'uomo
e che i veri "cattolici" ostentano spudoratamente, giudicando poi il prossimo per le stesse loro manchevolezze. Sorrido e procedo.....come sorrido
di me, delle mie debolezze e della mia "umanità".
E poi mi accorgo di come anche nella chiesa ci siano movimenti, sacerdoti,
esseri che stanno cambiando il modo di pregare, che sempre di più parlano
di preghiera come Meditazione Trascendentale, di Ritiro Spirituale, Contemplazione Interiore e Centratura dell'Essere etc.......

E allora, al di là dei proclami papali, in un mondo che continuamente cambia e si trasforma con velocità incontrollabile, riesco a vedere tanto "bene" anche in questi movimenti di massa che "uniscono" nel bene e in qualche modo
controbilanciano tutto il pattume che ci vogliono far credere che sia il "mondo". E sono profondamente certa che alla fine raggiungeremo l'equilibrio
e potremo avere un corpo sano in cui la presenza di "fotoni" luminosi
riuscirà a far piena luce sulle zone di ombra...........
Mi spaventa molto di più l'energia negativa dei "branchi", del "fanatismo"
dell'"idealismo" che spinge tante "teste calde" a perdere il controllo
e a usare qualunque mezzo pur di raggiungere il fine.
In tal senso mi spaventano le "uniformi" peerchè uniformano menti e comportamenti, privando l'individuo di una capacità personale di discernimento.
Mi spaventano le "cosche" che sfruttano le paure e le debolezze
del singolo per costringerlo a cedere alle minacce.....
Mi spaventano le "Logge" dove si è ammessi solo se si condividono
i principi e i "dogmi" massonici o di qualunque altra Loggia.....
Mi spaventano i "gruppi" chiusi, non aperti all'altro, al diverso,
Mi spaventano i"capi carismatici" delle sette che plagiano
i deboli e sfruttano le loro paure per asservirli
Allora evito ormai di considerarmi appartenente a gruppi, anche
se mi piacerebbe trovare qualcuno con cui meditare in silenzio.....
e sono certa che come sempre questo desiderio se è un vero bisogno
lo esaudirò
Ti abbraccio
paperapersa is offline  
Vecchio 20-11-2007, 12.37.25   #20
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Preghiere di massa .

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
So che per molti è uno scandalo che io prenda la comunione senza prima passare da un sacerdote a dirgli che non vado a messa la Domenica e a recitare un Pater per chiedere perdono a Dio.......ma la mia coscienza è del tutto a posto per questo e proseguo nel mio "relativismo".
Amica Paperapersa, un essere che non segue la corrente del fiume, che si disperde nel mare, è un essere che va controcorrente, risalendo il fiume e dirigendosi verso la ... "Fonte". Ci vuole coraggio e consapevolezza ma, credo, sia la strada giusta. Disimparare per imparare: infatti "Non chiunque dice -Signore, Signore- entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio". Personalmente non mi preoccuperei dell'eventuale scandalo dato agli uomini (relativi); mi preoccuperei solo se il mio comportamento scandalizzasse nostro Padre (assoluto). Tra me e Dio non riconosco, come tramite, alcun uomo, ma solo il Cristo, il Figlio del Dio Vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Allora evito ormai di considerarmi appartenente a gruppi, (...)
Comprendo il tuo pensiero e lo condivido. Però, poi, penso che, con una visione più ampia, tutti noi in realtà apparteniamo ad un solo gruppo, quello dei figli di Dio, nel quale cresce il grano e cresce la zizzania ...

Saluti.
Rising Star is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it