Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 27-12-2007, 09.58.16   #11
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
...... La cosa non mi sorprende, visto che la paura di dannazione eterna è profondamente inculcata nella società, ma non posso fare a meno di pensare, da non credente, a quel passo del vangelo (Matteo16,25) in cui Gesù dice"CHI VORRA SALVARE LA SUA VITA LA PERDERA".
Forse i cattolici dovrebbero riflettere su questa frase.
frase di gesù molto importante, che denuncia che, l'attaccamento dell'ego alle sue cose, le cose del mondo, sono ostacolo alla rinascita.

Citazione:
donella Citazione:..... "salvare la sua vita" (chiederei) .... se per vita s'intende quella eterna.... è o non è SOLO un Egoismo elevato a potenza? E non ho mai capito perchè lo stesso Dio d'Amore dovrebbe premiarlo.... Però attendo lumi cattolici....
infatti è così (ovvero anche la ricerca di vita eterna-paradiso è moto egoico).
però, tornando alla frase: "CHI VORRA' SALVARE LA SUA VITA LA PERDERA'", almeno in questo caso, non c'è promessa di paradiso ma la semplice constatazione che tutto ciò che è desiderio, volere, è moto di questo mondo (ego), e non porta a rinascita (risveglio). ammetto che le mie interpretazioni sono influenzate dal buddismo ....
andre2 is offline  
Vecchio 27-12-2007, 11.14.57   #12
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

"Perchè voglio salvarmi anch'io? So benissimo che la mia salvezza non dipende dall'assenso del mio intelletto a verità per esso esteriori, ma dipende dall'adesione della mia volontà al bene. Alla fine della vita sarò giudicato sull'amore, ha insegnato Gesù. Non c'è alcuna esigenza di credere in lui o alla sua resurrezione dai morti per essere salvi. Anzi, la si puo credere come realmente avvenuta e non essere salvato, se la si crede per guadagnarsi un posto in paradiso. Chi pensa di guadagnare un posto in paradiso, chi vuole salvarsi perde la sua vita (Matteo 16\25) e la cosa si spiega da se, perchè chi si vuole salvare è ancora troppo attaccato a se stesso."

Tratto da L'ANIMA E IL SUO DESTINO

di Vito Mancuso (teologo dell'università S.Raffaele di Milano)

Evidentemente il mio sondaggio non era così insensato.
Grazie lo stesso.
berenger11 is offline  
Vecchio 27-12-2007, 11.34.04   #13
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
In questi giorni natalizi, i pochi da "tutto esaurito" nelle chiese, mi sono sbizzarrito nel fare un piccolo sondaggio.
Ho chiesto a diverse persone come mai durante l'anno disertano le messe, mentre a natale si presentano in anticipo per prendere i posti a sedere.
Le risposte svariano tra le più personali motivazioni, ma quella più gettonata é: "Vado almeno una volta all' anno per non andare all'inferno".
La cosa non mi sorprende, visto che la paura di dannazione eterna è profondamente inculcata nella società, ma non posso fare a meno di pensare, da non credente, a quel passo del vangelo (Matteo16,25) in cui Gesù dice"CHI VORRA SALVARE LA SUA VITA LA PERDERA".
Forse i cattolici dovrebbero riflettere su questa frase.

Non c'é niente da salvare,ci si deve abbandonare,lasciar cadere l'ego.
Perché Gesù dice che i ricchi non entreranno nel regno di Dio?
Perché loro non rinunceranno ai beni materiali,al loro possedere in eccesso,alla loro posizione sociale che appaga le aspettative del loro stesso ego.
Oggi siamo quasi tutti nel mondo dell'ego,salviamo la nostra vita tutti i giorni,stiamo perdendo infatti un risveglio spirituale che ci invita a lasciare il mondo illusorio dei desideri e degli attaccamenti.

-Non sono cattolico,leggo é rispetto ogni religione esistente al mondo,in quanto provengono dalla stessa fonte.
daniele75 is offline  
Vecchio 27-12-2007, 12.03.22   #14
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
"Perchè voglio salvarmi anch'io? So benissimo che la mia salvezza non dipende dall'assenso del mio intelletto a verità per esso esteriori, ma dipende dall'adesione della mia volontà al bene. Alla fine della vita sarò giudicato sull'amore, ha insegnato Gesù. Non c'è alcuna esigenza di credere in lui o alla sua resurrezione dai morti per essere salvi. Anzi, la si puo credere come realmente avvenuta e non essere salvato, se la si crede per guadagnarsi un posto in paradiso. Chi pensa di guadagnare un posto in paradiso, chi vuole salvarsi perde la sua vita (Matteo 16\25) e la cosa si spiega da se, perchè chi si vuole salvare è ancora troppo attaccato a se stesso."

Tratto da L'ANIMA E IL SUO DESTINO

di Vito Mancuso (teologo dell'università S.Raffaele di Milano)

Evidentemente il mio sondaggio non era così insensato.
Grazie lo stesso.
No berenger.
Evidentemente hai letto male il testo.
Noor is offline  
Vecchio 27-12-2007, 17.45.02   #15
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da SEIG
questa mi sembra piu' una risposta che potresti aver interpretato tu come non credente... e comunque anche se avessero inteso proprio quello significa che sei stato sfortunato a scegliere le persone a cui chiederlo. Ti pare che questo possa realmente rappresentare il pensiero Cristiano?

non così inculcata mi sembra dato che tu ne sei immune, e tu fai parte della società... o forse con questo passo volevi mostare una certa aria di superiorità?

Vuoi dimostrare che i Cristiani si sbagliano utilizzando le stesse parole di Gesù... Ti senti soddisfatto quindi?..... nel tentare di dimostrare ciò che proprio non comprendi?
Salve, mi riferisco alla tua risposta che hai dato al proponente del tema in oggetto ( ..... non è cosi' inculcato mi sembra, dato che tu sei immune .. ecc... ecc... ). Tu sei proprio convinto che nel corso della storia la santa gerarchia NON abbia inculcato il terrore della pene eterne con l'invenzione dell'esistenza di vari luoghi di sofferenza post-mortem? Lo sai che la santa curia "poteva " diffondere liberamente le loro strampalate dottrine terroristiche alle masse analfabete ?? Lo sai la grottesca invenzione della dottrina del Purgatorio? Come quelle menti eccelse hanno interpretato il versetto di Saulo di Tarso ( I Cor. 3,14) ? - Per non parlare dell' inferno, circa la frase che il Rabbi AVREBBE detto ( Mt. 25,46 ) - E che dire del paradiso: quanto riporta l'ex pagano convertito Luca ( 23.43 ), proprio lui che MAI vide il Nazareno. CHI gli ha riferito quella frase pronunciata sulla croce? CHI ?? Lo stesso discorso vale per l'ellenista Giovanni ( 5,24 ) ------ Per impaurire le masse l' unico metodo valido per dominarle è lasciarle nella loro beata ignoranza. Gia' una volta ho riportato la frase del grande Celso = il clero cristiano teme la sapienza ed è il grande seduttore degli ignoranti ( H.C. Puech - pag. 133 - Cristianesimo), simili frasi furono espresse anche da D.Hume, A.Schopenhauer, B.Russel e altri ancora !! Ebbene, la santa gerarchia, le cui menti sono illuminate dal loro terzo Diotrinitario, ha pensato e partorito quel luogo fantastico del "" purgatorio "" - Le anime semi/dannate rimanevano a " bagnomaria " - e dopo aver scontato la pena, avveniva la purificazione, da qui la via era libera per accedere allo stato di beatitudine - che secondo la dottrina cattolicacristiana sarebbe = la pienezza dell'incontro con Dio ( ovvero il paradiso). Ma con un intervento " esterno" da parte dei viventi ( leggi: offerta, lascito, obolo) a favore dei ministri di Mammona, all'anima del parente generoso - veniva applicato un missile della Nasa e si trovava immediatamente in paradiso. Questa bizzarra dottrina ( del tutto estranea e assente nelle SScritture: la sola fonte della verita' ) fu sancita dal concilio eucumenico di Lione del 1274 - sotto il vicario Teboldo Visconti ( Gregorio X ) e ribadita al concilio di Firenze del 1439 quando sul trono stava G.Condulmer ( Eugenio IV) - Non ti racconto lo scherzetto di quel frate tedesco che nel 1517 smaschero' la grande truffa " diabolica " provocando un vero cataclisma nella cristianita'. Proprio dal grande M.Lutero la santa gerarchia ha perso la faccia. ----- Ora grazie alla volonta' dell'uomo, ben superiore alla volonta' di Mammona, viviamo in un periodo in cui le minacce dei pretifarisei non fanno piu' paura, anzi si puo' rispondere con una bella pernacchietta. Pensa che bello, non essere piu' succubi di alcun stregone !! Proprio dai vari rappresentanti del divino in terra, con il loro comportamento abominevole dei secoli passati, hanno screditato il cristianesimo. -- Ti sei mai chiesto perchè - soprattutto in Occidente - le chiese sono sempre piu' vuote? Del Cristo, della Madonna, ecc.. cresce sempre piu' l'indifferenza ? E il fastidio, la nausea che provoca quel Sommo Sacerdote quando pontifica, con quella mitra sulla testa, la "sua"dottrina ! ---- Ma qual'è il motivo, quale la causa ?? Perchè tale situazione di quasi ostilita' verso il sacro, come tu sai, è solo l'effetto !!! ------------------ Per motivi di lavoro ho vissuto vari anni in Francia, Germania e Olanda - credimi - la situazione è veramente peggiore rispetto a noi ( ma gradualmente anche in Italia si sta "" adeguando " a quei Paesi). Come vedi è proprio in Occidente che questa religione non è piu' credilbile. Quindi UNA delle cause è da ricercare proprio nel passato, quando la santa gerarchia cattolicacristiana, = proprio Lei che "" inculcava "" il terrore, la paura, l'angoscia, prorio Lei che fomentava i terribili sensi di colpa, proprio Lei che manifestava la malvagita' del "suo" dio Mammona, proprio Lei che con i suoi atti diabolici disprezzava la vita, proprio Lei con il suo immorale esempio ha tradito Yashua ben Yosef, proprio Lei che ha causato per lunghi secoli l' infelicita' all' uomo, proprio Lei e la sua brama di potere/ricchezza = è responsabile di questa situazione !! E ora raccoglie i frutti. Non sei d'accordo ?? cordialita'
sebastianb is offline  
Vecchio 27-12-2007, 20.44.26   #16
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
No berenger.
Evidentemente hai letto male il testo.
Dove? Ho copiato pari pari dal libro.
berenger11 is offline  
Vecchio 27-12-2007, 22.13.16   #17
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
" Non c'è alcuna esigenza di credere in lui o alla sua resurrezione dai morti per essere salvi. Anzi, la si puo credere come realmente avvenuta e non essere salvato, se la si crede per guadagnarsi un posto in paradiso. Chi pensa di guadagnare un posto in paradiso, chi vuole salvarsi perde la sua vita (Matteo 16\25) e la cosa si spiega da se, perchè chi si vuole salvare è ancora troppo attaccato a se stesso."
Caro berenger,rileggi il testo che hai proposto per favore:dice esattamente il contrario di ciò che pensi..
Noor is offline  
Vecchio 27-12-2007, 22.37.31   #18
Nefonos
Ospite abituale
 
L'avatar di Nefonos
 
Data registrazione: 24-12-2007
Messaggi: 41
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Salve. Scusate, ma vorrei capire cosa s'intenda con "salvarsi", almeno in questo contesto. E credere a cosa? La risposta appare scontata, forse mi risponderete "credere al cristianesimo", ma vi assicuro che è piuttosto vasto il concetto, soprattutto in relazione alle varie dottrine religiose presenti al mondo.
Comunque, in attesa di chiarimenti, vorrei dire qualcosina in riferimento a ciò che è stato da voi analizzato. Escludendo i battibecchi iniziali sarei molto curioso riguardo la chiesa e il suo modo di procedere. Ritengo che sia un discorso piuttosto "vecchio" quello dell'influsso del clero sul mondo moderno. Non trovo infatti una diffusione di idee religiose nella gente con cui ho a che fare, anzi, pochi sanno cosa sia la religione. Indubbiamente ci fu un influsso durante il medioevo che non si è fermato certamente con Lutero ed è giunto fino a pochi decenni fa (si prendano come esempi i cittadini poveri della prima metà del ventesimo secolo). Si cerchi però di capire che è facile ingannare la gente, soprattuto quando questa ha le caratteristiche più opportune per essere controllata. Una volta la mancanza di cultura...ma ora? è abbastanza chiaro che l'antica chiesa è stata sostituita dalla televisione...(la televisione, o meglio, ciò che viene trasmesso tramite questo mezzo ha una percentuale molto bassa di verità, ma molto alta di controllo mentale sulle masse). Però adesso c'è la possibilità di conoscere e di studiare (quindi perchè bisogna assimilare senza porre in dubbio tutto ciò che sentiamo?). Credo sia intrinseco in molti uomini adottare la mentalità di "pecore" (non voglio con questo offendere questi animali). Suppongo inoltre che unire la chiesa alla religione non sia corretto. Se infatti io iniziassi a professare un credo orientale, modificandolo a mio piacimento, non ho cambiato anche la religione in sè, bensì ho creato la mia religione. Ho scritto ben poco per argomenti che richiederebbero molte più parole, ma non credo sia necessario scrivere di più (così almeno eviterò che qualcuno possa annoiarsi)...però se ci fossero dubbi in merito alle mie parole sono ben disposto a rispondere esaurientemente...attendo intanto chiarimenti sulle mie richieste iniziali...grazie e auf Wiedersehen
Nefonos is offline  
Vecchio 28-12-2007, 08.29.44   #19
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Per NOOR.
Il testo dice che, secondo Mancuso, la salvezza è indipendente dal credere o meno e io sono daccordo con lui. Se ricordi, qualche tempo fa, lanciai una discussione (requisiti per la salvezza), perché un vescovo mi aveva risposto che anche l'uomo migliore del mondo non poteva sperare nella salvezza se non credeva. Molta gente é convinta che le cose stiano cosi, infatti mi rispondono che vanno in chiesa a Natale e Pasqua per essere almeno "in lista", senno non avrebbero nessuna possibilità. In pratica non ci vanno perché ne sentono il desiderio, ma perche lo considerano un dovere, come marcare la cartolina almeno quelle due volte all'anno.
berenger11 is offline  
Vecchio 28-12-2007, 09.36.23   #20
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Credere Per Salvarsi?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
Evidentemente il mio sondaggio non era così insensato.
Allora se un teologo dice ciò che ha detto..il tuo sondaggio è insensato!
Noor is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it