Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-02-2008, 12.23.36   #21
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Anche a mio sentire è ipoteticamente "illusorio"... vorrei però comprendere come, di fronte a questi eventi, un cosiddetto "Risvegliato" si pone... se ipotizziamo che questi venga schiaffeggiato o accarezzato, la sua Comprensione dell'illusorietà del gesto, che ha illusoriamente ricevuto, farà scaturire da lui una qualsivoglia reazione? Ovvero, essendo il Risvegliato anch'egli una manifestazione dell'essere, cosa manifesterà con la sua Comprensione di fronte ad atteggiamenti, illusoriamente sgradevoli o gradevoli, da parte di altre manifestazioni dell'essere? Se c'è qualcuno, che ha capito quale è il mio quesito "mentale", potesse gentilmente delucidarmi in proposito...

Buona giornata

Il Risveglio significa semplicemente che scompare il senso di un agente personale.
Ma la dimensione fenomenica esiste ancora.
La comprensione consiste nel sapere che il corpo. attraverso cui avvengono le azioni, è parte dell'illusione.
L'illusione è qualcosa che non esiste se non nel tempo. E' ciò che appare e scompare. L'illusione e i fenomeni sono la stessa cosa.
Per quanto riguarda la tua domanda non ci può essere una risposta.
Nel risvegliato non c'è la memoria emotiva che lo fa reagire in maniera scontata. Egli non ha regole né codici caratteriali di risposta.
Ogni volta è una situazione nuova, e tutto sorge spontaneamente.
Non si può quindi sapere a priori come si comporterà un Risvegliato di fronte ad uno schiaffo. Potrebbe ridere, potrebbe abbracciare, potrebbe rischiaffeggiare... per me, non si può sapere.
Nelle diverse situazioni sarà probabilmente diversa la sua risposta.
Sarà ciò che sorge dalla Consapevolezza di quel momento.
Di sicuro non sarà coinvolto come lo può essere colui che è identificato nelle proprie azioni e pensieri.
Non ci sarà certamente risentimento, ma compassione per lo schiaffeggiatore.

Mirror is offline  
Vecchio 07-02-2008, 12.56.24   #22
ambro
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 17-09-2005
Messaggi: 2
Riferimento: illusione o illusorio

Ciao, sono d'accordo con Gianfry e preciso una cosa. Secondo me non bisogna guardare la realtà fisica per cercare illusioni ecc, ma esse si trovano nel nostro approccio alla vita. E' il nostro approccio che va migliorato e purificato. E per questo occorre rilasciare i nostri pensieri limitanti.
Dal nostro errato approccio derivano la tristezza, la paura e tutte le emozioni negative che proviamo.
Ciao,
Ambro
ambro is offline  
Vecchio 07-02-2008, 13.50.55   #23
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
forse ci aspettiamo la stessa identica RE-Azione , ossia una risposta negativa o una risposta positiva ...invece sarà una Azione forse negativa o forse positiva ai nostri occhi, ma assolutamente priva di significato negativo o positivo per il Risvegliato
In termini psico-fisici direi che la reattività appartiene solo al corpo-mente con il quale il Risvegliato non s'identifica.
Pe cui potrebbe ancora esserci,ma la non-identificazione con la stessa e la conseguente testimonianza di ciò,smonta subito la reazione più o meno sul nascere o quantomeno è presto smaltita.
Noor is offline  
Vecchio 07-02-2008, 14.36.28   #24
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
In termini psico-fisici direi che la reattività appartiene solo al corpo-mente con il quale il Risvegliato non s'identifica.
Pe cui potrebbe ancora esserci,ma la non-identificazione con la stessa e la conseguente testimonianza di ciò,smonta subito la reazione più o meno sul nascere o quantomeno è presto smaltita.


Se non fossi più che sveglia potrei cominciare a perdermi
crepuscolo is offline  
Vecchio 07-02-2008, 15.43.54   #25
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: illusione o illusorio

Ringrazio chi (Noor, Crepuscolo, Fallible, Mirror...) ha risposto alla domanda racchiusa nel mio post precedente



Citazione:
Da Mirror:
La realizzazione della verità rivela che non c'è mai stato alcun serpente e che la corda è sempre stata lì. Dunque, lo scopo della conoscenza dell’illusione è mostrare la vera natura delle cose percepite e non la creazione o l'annullamento di cose inesistenti.
La conoscenza in questo senso non è dunque illusoria.
Ci sono poi alcuni individui che si domandano qual è allora qual’ è il senso delle cose, se questo mondo è un’ ìllusione. Sono smarriti in questa tormentosa indagine, quel che pare un assurdo interrogativo.
Per me, chi cerca il "senso", questo soggetto illusorio, appartiene ancora all'immagine, al riflesso. E’ qualcuno che è in balia di una ipnotica illusione.
Cerca un senso, la pace, l'amore..
ma ancora non sa che questi non possono essere ricercati nel riflesso, nell' immagine perché questi stati nel mondo fenomenico dei riflessi sono per loro stessa natura mutevoli, impermanenti.
Lo schermo su cui si proiettano queste immagini invece è il fondamento essenziale... e non ha bisogno né di senso né di pace né d'amore... perché è l'origine e la causa di tutto; riflette ogni cosa senza però esserne toccato - è trascendente - rispetto a ciò che riflette, cioè l'immanente fenomenico.

Ciao Mirror ,
anch'io come te credo che cercare il "senso" voglia dire appartenere ancora al "riflesso"... ma allora mi chiedo nuovamente: se allo "schermo" poco importa della pace e dell'amore, allora la "compassione" del Risvegliato apparterrebbe anch'essa al "riflesso" e non al "fondamento essenziale"? Allora perché si sostiene che la compassione sorgerebbe spontanea (senza condizionamenti dal fenomenico) da chi acquista Consapevolezza, etc? C'è comunque un "tipo" di pace e di amore scaturiti direttamente dal "fondamento essenziale" dunque?
veraluce is offline  
Vecchio 07-02-2008, 16.14.31   #26
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
In termini psico-fisici direi che la reattività appartiene solo al corpo-mente con il quale il Risvegliato non s'identifica.
Pe cui potrebbe ancora esserci,ma la non-identificazione con la stessa e la conseguente testimonianza di ciò,smonta subito la reazione più o meno sul nascere o quantomeno è presto smaltita.


La testimonianza e' ancora un'identificazione con un soggetto risvegliato.
Quello che si crede di testimoniare di fatto non ha nessun bisogno di essere testimoniato, visto, compreso o contemplato. Essendo la realta' per cosi' dire "sfondata", non puo' essere veramente vista, nel senso che non vi e' impatto, non nella sua interezza. Si puo' mettere a fuoco un particolare, poi un altro e un altro ancora ma l'esistenza intera non puo' essere riconosciuta nella sua totalita', quando questo tentativo cessa in contemporanea con il tempo, la realta' rimane sfondata, senza impatto, senza conoscenza di se stessa, senza bisogno di essere certificata. Se c'e' una richiesta, sorge il soggetto, il risvegliato, il risvegliato e' semplicemente conoscenza, un fenomeno temporaneo della coscienza e non soggetto che detiene la conoscienza, questo vuol dire che il risvegliato non puo' mai risvegliarsi, e' illusorio nel senso che in quanto soggetto non puo' prendere vita. Sarebbe come se un'onda cerca di separarsi dall'oceano.
Nel caso dello schiaffo non solo si smorza la reazione ma anche l'azione, che non essendo separate da un oggetto di contesa non hanno motivo di sorgere.
Flow is offline  
Vecchio 07-02-2008, 16.24.49   #27
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da Flow
La testimonianza e' ancora un'identificazione con un soggetto risvegliato.
Io direi che la testimonianza ,è consapevolezza nel riaffiorare dalla stato di Quiete,e che c'è un corpo-mente ove accadono degli stimoli reattivi nei quali non ci si identifica..ma accadono.
Noor is offline  
Vecchio 07-02-2008, 16.25.37   #28
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da Flow
La testimonianza e' ancora un'identificazione con un soggetto risvegliato.
Quello che si crede di testimoniare di fatto non ha nessun bisogno di essere testimoniato, visto, compreso o contemplato. Essendo la realta' per cosi' dire "sfondata", non puo' essere veramente vista, nel senso che non vi e' impatto, non nella sua interezza. Si puo' mettere a fuoco un particolare, poi un altro e un altro ancora ma l'esistenza intera non puo' essere riconosciuta nella sua totalita', quando questo tentativo cessa in contemporanea con il tempo, la realta' rimane sfondata, senza impatto, senza conoscenza di se stessa, senza bisogno di essere certificata. Se c'e' una richiesta, sorge il soggetto, il risvegliato, il risvegliato e' semplicemente conoscenza, un fenomeno temporaneo della coscienza e non soggetto che detiene la conoscienza, questo vuol dire che il risvegliato non puo' mai risvegliarsi, e' illusorio nel senso che in quanto soggetto non puo' prendere vita. Sarebbe come se un'onda cerca di separarsi dall'oceano.
Nel caso dello schiaffo non solo si smorza la reazione ma anche l'azione, che non essendo separate da un oggetto di contesa non hanno motivo di sorgere.

Il risvegliato è semplicemente conoscenza, il fenomeno temporaneo della coscienza e non soggetto che detiene la conoscenza, il risvegliato non si risveglia etc. etc. Flow fantastico credo di preferire il sonno profondo . Davvero le parole sono i mattoncini di quel muretto
crepuscolo is offline  
Vecchio 07-02-2008, 17.24.44   #29
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: illusione o illusorio

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Anche a mio sentire è ipoteticamente "illusorio"... vorrei però comprendere come, di fronte a questi eventi, un cosiddetto "Risvegliato" si pone... se ipotizziamo che questi venga schiaffeggiato o accarezzato, la sua Comprensione dell'illusorietà del gesto, che ha illusoriamente ricevuto, farà scaturire da lui una qualsivoglia reazione? Ovvero, essendo il Risvegliato anch'egli una manifestazione dell'essere, cosa manifesterà con la sua Comprensione di fronte ad atteggiamenti, illusoriamente sgradevoli o gradevoli, da parte di altre manifestazioni dell'essere? Se c'è qualcuno, che ha capito quale è il mio quesito "mentale", potesse gentilmente delucidarmi in proposito...

Buona giornata

La sua consapevolezza é tale che se viene schiaffeggiato,prova dolore fisico(trasmissione nervosa) ma la mente pensante é diventata un optional scollegata dal reagire di istinto...sicuramente la compassione farà il resto(almeno che non lo voglia uccidere ).Nel caso dell'accarezza,stessa cosa,vi sono tutte le sensazioni ma non si dipende da esse.Vi é una tranquillità e sopratutto non vi é una mente pensante illusa che tiene il dominio per via di mancanza di consapevolezza.Quindi la schiaffo arriva con una serie di informazioni che ne giustificano il gesto.

-punto di vista soggettivo-

daniele75 is offline  
Vecchio 07-02-2008, 17.50.04   #30
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: illusione o illusorio

Non c'è Il Risvegliato ma solo Coscienza consapevole di sè. La parola Risveglio è una analogia, una metafora...
Diversamente c'è Coscienza addormentata, non consapevole di sè, identificata con l'organismo corpo-mente.
Da questa inconsapevolezza sorge il senso di agente personale, il senso dell'ego.

La Compassione è l'attività spontanea della Coscienza Risvegliata, senza però qualcuno che si ritenga compassionevole, ovvero senza ego di mezzo, e si esprime nel fenomenico attraverso il corpo-mente.

Mirror is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it