Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-02-2008, 16.02.40   #21
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
"Alcuni discepoli chiesero a Gesù quando sarebbe giunto "l'ultimo giorno"; Gesù risponde: "Quanto a quel giorno e a quell'ora, però, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre." (Mt 24,36)
È strano e curioso come in tutta la Bibbia ed in particolare nel Vangelo, non esiste la parola "trinità".
Ti sei mai chiesto perché Dio ha un figlio nella "persona" del Cristo?
Perché Dio non è solo? Che necessità avrebbe nell'avere un Figlio?
Ecco allora che il concetto di famiglia non è casuale ma, evidentemente, ha una sua radice spirituale. Io credo che sia la "diversità" ad arricchire ogni cosa ed, in particolare, ogni essere: probabilmente anche per Dio e suo Figlio è la stessa cosa. Qui, in piccolo, sulla Terra, lo vediamo con la straordinaria interazione uomo-donna: l'uno completa l'altra; e cosa dire della diversità delle razze, ognuna con la sua intrinseca bellezza e fascino; e della diversità delle culture?: un magnifico minestrone di arte, scienza, esperienza, costumi, pensieri che, insieme, formano l'umanità di Dio.
La stessa origine è duale: Dio e Cristo. In noi stessi c'è la dualità rappresentata dal bene (quando operiamo secondo la volontà di Dio) e dal male (quando non operiamo secondo la Sua volontà); ed è proprio dalla relazione tra loro, dalla loro comprensione e dal loro discernimento che l'uomo può evolversi verso altri livelli.
L'"Uno", come tu lo chiami, da un senso di staticità, quando invece Dio, secondo me, è un essere dinamico, è creazione continua che, a mio avviso, ha bisogno anche del Figlio.
Pace a te e a tutti gli uomini di buona volontà.
sei consapevole che fino a qualche secolo fa avresti subito la damnatio memoriae?

su trinità e sostanza ci hanno messo circa tre secoli per mettersi daccordo solo in occidente, un po' di più in oriente, passando per varie eresie e "blasfemie", alcune anche un po' ridicole
tutta questione di interpretazione... e lo trovo affascinante
Archer is offline  
Vecchio 15-02-2008, 16.20.28   #22
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
non nego che l'uomo sia più complesso e sofisticato di un ameba, ma in proporzione all'infinità o comunque alla grandezza dell'universo l'uomo e l'ameba sono entrambe particelle piuttosto insignificanti
bene..non nego assolutamente l'insignificanza dell'uomo di fronte all'universo ,ma abbiamo perso il punto mi pare..che è quello di poter affermare che è impossibile che l'uomo sia frutto di cellule "at random"...

PS Mi piace l'idea l'idea di considerarci neuroni di quella forza intelligente..
Noor is offline  
Vecchio 15-02-2008, 16.50.35   #23
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Se Dio non esiste...

Stop. Fermi tutti. Forse ho compreso dove sta "l'inghippo" (si può dire "inghippo" nel forum? ).
Scusa amico Archer, ma desidero comprendere il tuo pensiero; tu scrivi:

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
mi sono sempre chiesto cosa se ne potrebbe fare dio di un mucchio di credenti che credono in lui sinceramente ma hanno sprecato la loro vita nell'apatia fisica e mentale della sua ricerca.

Io penso che chi "crede in Lui sinceramente" non ha bisogno di continuare la ricerca di Dio poiché ne è già consapevole; è un cammino fatto di tappe fondamentali e personali: nel momento in cui prendi coscienza che Dio è reale, cioè esiste, vai oltre e ti domandi, per esempio, qual'è, ora, lo scopo della tua vita, alla luce di questa rivelazione; oppure ti poni altre domande e inizi, magari, un nuovo sentiero, grazie a risposte che, per grazia del Signore, ti hanno rivelato una piccola verità, e così via.

Poi aggiungi:
Citazione:
Originalmente inviato da Archer
...quando se c'è veramente si palesa subito nell'incomensurabile ed infinita bellezza della natura che ci circonda.
sono perfettamente d'accordo.

Se uno è certo di una cosa, non continua la ricerca di quella cosa: l'ha già trovata, e va oltre. Infatti nell'ultima tua frase, scrivi:
Citazione:
Originalmente inviato da Archer
perchè, se sappiamo che c'è, dovremmo cercarlo, dargli definizione teorica? non dovrebbe bastare la fede?

La ricerca che intendo, una volta presa coscienza di Dio, è quella relativa alla continuazione del nostro cammino sulla base, lo ripeto, dell'avvenuta rivelazione.
Credo che il malinteso sia dovuto ad una non perfetta comunicazione linguistica.
Saluti.
Rising Star is offline  
Vecchio 15-02-2008, 17.08.27   #24
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
sei consapevole che fino a qualche secolo fa avresti subito la damnatio memoriae?

su trinità e sostanza ci hanno messo circa tre secoli per mettersi daccordo solo in occidente, un po' di più in oriente, passando per varie eresie e "blasfemie", alcune anche un po' ridicole
tutta questione di interpretazione... e lo trovo affascinante

Mi sono già espresso sulla mia paurosa ignoranza (che mi porta a dire "So di non sapere" - frase di qualche filosofo ), ma per favore, non umiliatemi!
Dunque, grazie alla evidente preparazione dell'amico Archer, che mi ha costretto ad una deviazione su wikipedia, ho scoperto il significato di "damnatio memoriae"; ne riporto uno stralcio:
"La locuzione in lingua latina damnatio memoriae indica una tipo di condanna, in uso nell'antica Roma consistente nell'eliminazione di tutte le memorie e i ricordi dei condannati che erano destinati ad i posteri; era una pena esemplare impartita agli hostes, ossia i nemici di Roma e del Senato, particolarmente odiati. " (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera)
Nel leggere la frase implicata nel tuo intervento, il mio intuito mi ha suggerito che qualcosa dovevo aver scampato; ora posso dire che ho avuto proprio un bel c...
Saluti e grazie ancora per la lezione di storia e latino.
Rising Star is offline  
Vecchio 15-02-2008, 17.23.22   #25
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
bene..non nego assolutamente l'insignificanza dell'uomo di fronte all'universo ,ma abbiamo perso il punto mi pare..che è quello di poter affermare che è impossibile che l'uomo sia frutto di cellule "at random"...

PS Mi piace l'idea l'idea di considerarci neuroni di quella forza intelligente..

non sono cellule unite at random, ma nessuno le ha unite coscientemente, e come si sono unite in questo modo, si sarebbero potute unire in un altro leggermente diveso...

insomma così come il meteorite è caduto sulla terra spazzando via i dinosauri, allostesso modo sarebbe potuto non cadere e non ci sarebbe stata traccia alcuna dell'uomo sulla terra... magari un dinosauro particolare si sarebbe evoluto fin a raggiungere un intelligenza pari o superiore a quella dell'uomo e avrebbe avuto i suoi dei...

(mi pare tra l'altro che qualche giorno fa il tg ha detto che è stata avanzata una teoria del genere riguardo a un dinosauro particolare, non ricordo bene in quali termini)
Archer is offline  
Vecchio 15-02-2008, 17.43.00   #26
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
Stop. Fermi tutti. Forse ho compreso dove sta "l'inghippo" (si può dire "inghippo" nel forum? ).
Scusa amico Archer, ma desidero comprendere il tuo pensiero; tu scrivi:



Io penso che chi "crede in Lui sinceramente" non ha bisogno di continuare la ricerca di Dio poiché ne è già consapevole; è un cammino fatto di tappe fondamentali e personali: nel momento in cui prendi coscienza che Dio è reale, cioè esiste, vai oltre e ti domandi, per esempio, qual'è, ora, lo scopo della tua vita, alla luce di questa rivelazione; oppure ti poni altre domande e inizi, magari, un nuovo sentiero, grazie a risposte che, per grazia del Signore, ti hanno rivelato una piccola verità, e così via.


La ricerca che intendo, una volta presa coscienza di Dio, è quella relativa alla continuazione del nostro cammino sulla base, lo ripeto, dell'avvenuta rivelazione.
Credo che il malinteso sia dovuto ad una non perfetta comunicazione linguistica.
Saluti.

è esattamente quello che intendo dire

il problema mi sa che non è sull'esistenza di dio che si fa gran parlare ma sulla sua forma... e questo lo trovo irrazionale
se io credessi in dio, ci crederei e basta, senza chiedermi com'è, per il smplice motivo che il fatto che esiste implica la sua infinità, perfezione, ecc, dunque esclude qualunque chiesa e teorizzazione, non ho motivo di chiedermi se è uno e trino, uno e due, un per tre tre... è già tutto e comprende tutto

però alla domanda sullo scopo della vita o comunque sul cammino futuro dell'uomo dopo l'avvenuta presa di coscienza, non avrei dubbi da credente come da non credente a rispondere che è la vita stessa... nasci, cresci, impari, sbagli, insegni, ami, quale scopo migliore può avere l'uomo se non approfittare di ciò che ha a disposizione? cos'altro potrebbe rendere soddisfatto dio del sapere che hai semplicemente vissuto, traendo il maggiore vantaggio possibile da ciò che ti ha dato? non credo avrebbe creato l'uomo solo per farsi adorare sugli altari... la sua perfezione dovrebbe fare scartare a priori questa ipotesi un po' vanesia
Archer is offline  
Vecchio 15-02-2008, 17.47.12   #27
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
non sono cellule unite at random, ma nessuno le ha unite coscientemente, e come si sono unite in questo modo, si sarebbero potute unire in un altro leggermente diveso...

insomma così come il meteorite è caduto sulla terra spazzando via i dinosauri, allostesso modo sarebbe potuto non cadere e non ci sarebbe stata traccia alcuna dell'uomo sulla terra...
Anche in un modo leggermente diverso sarebbe comunque una meraviglia ..
Hai mai studiato come è strutturato l'occhio, come funziona...altro che computer o webcam..Ecco..non posso credere che solo questo particolare sia frutto del caso: perchè le cellule si sono agglomerate in un modo così perfetto e sofisticato e non sono rimaste amebe?
Il meteorite?Poteva non poteva..è accaduto...
Per il resto son d'accordo..
Noor is offline  
Vecchio 15-02-2008, 17.50.04   #28
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
Mi sono già espresso sulla mia paurosa ignoranza (che mi porta a dire "So di non sapere" - frase di qualche filosofo ), ma per favore, non umiliatemi!
Dunque, grazie alla evidente preparazione dell'amico Archer, che mi ha costretto ad una deviazione su wikipedia, ho scoperto il significato di "damnatio memoriae"; ne riporto uno stralcio:
"La locuzione in lingua latina damnatio memoriae indica una tipo di condanna, in uso nell'antica Roma consistente nell'eliminazione di tutte le memorie e i ricordi dei condannati che erano destinati ad i posteri; era una pena esemplare impartita agli hostes, ossia i nemici di Roma e del Senato, particolarmente odiati. " (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera)
Nel leggere la frase implicata nel tuo intervento, il mio intuito mi ha suggerito che qualcosa dovevo aver scampato; ora posso dire che ho avuto proprio un bel c...


beh non era così terribile, la pena di morte non era contemplata, almeno tra i cristiani dei primi secoli (memori dei recenti martirii)... al massimo finivi in esilio...
Archer is offline  
Vecchio 15-02-2008, 19.53.17   #29
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Archer
(...) però alla domanda sullo scopo della vita o comunque sul cammino futuro dell'uomo dopo l'avvenuta presa di coscienza, non avrei dubbi da credente come da non credente a rispondere che è la vita stessa... nasci, cresci, impari, sbagli, insegni, ami, quale scopo migliore può avere l'uomo se non approfittare di ciò che ha a disposizione? cos'altro potrebbe rendere soddisfatto dio del sapere che hai semplicemente vissuto, traendo il maggiore vantaggio possibile da ciò che ti ha dato? non credo avrebbe creato l'uomo solo per farsi adorare sugli altari... la sua perfezione dovrebbe fare scartare a priori questa ipotesi un po' vanesia

Da cristiano fortemente credente, credo che il principale scopo della vita di un uomo sia quello di operare secondo la volontà di Dio; questo non per scopo di salvezza che, comunque dovrebbe essere, ma semplicemente perché si giunge a capire che operare secondo la Sua volontà, è cosa giusta per noi; ne dobbiamo solo essere consapevoli. La salvezza (dell'anima o "essenza" come mi piace chiamarla), ne è conseguenza ma non deve essere il nostro obiettivo d'opportunità. È come studiare: si studia per essere preparati nella materia, non per ottenere un buon voto (almeno dovrebbe essere così). Se poi si studia bene ed abbastanza per essere preparati, il buon voto verrà come conseguenza, ma non rappresenta il "vero" obiettivo.
Tutto questo perché Gesù ci ha mostrato la resurrezione a nuova vita, ed ecco che il mondo ci serve come preparazione per quella vita; vivere questa vita per se stessa, secondo me, è il vero tempo perso.
In questo forum, tempo fa, c'era un titolo piuttosto interessante: "vivere nel mondo, ma non per il mondo" se non ricordo male.
Io credo quindi che ciò che potrebbe rendere soddisfatto Dio, è la salvezza dell'uomo. Ricordati del primo comandamento. Se tu avessi un figlio, cosa desidereresti (l'ho scritto bene?) per lui?
Saluti.
Rising Star is offline  
Vecchio 15-02-2008, 22.54.49   #30
Archer
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-05-2004
Messaggi: 50
Riferimento: Se Dio non esiste...

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
Da cristiano fortemente credente, credo che il principale scopo della vita di un uomo sia quello di operare secondo la volontà di Dio; questo non per scopo di salvezza che, comunque dovrebbe essere, ma semplicemente perché si giunge a capire che operare secondo la Sua volontà, è cosa giusta per noi; ne dobbiamo solo essere consapevoli. La salvezza (dell'anima o "essenza" come mi piace chiamarla), ne è conseguenza ma non deve essere il nostro obiettivo d'opportunità. È come studiare: si studia per essere preparati nella materia, non per ottenere un buon voto (almeno dovrebbe essere così). Se poi si studia bene ed abbastanza per essere preparati, il buon voto verrà come conseguenza, ma non rappresenta il "vero" obiettivo.
Tutto questo perché Gesù ci ha mostrato la resurrezione a nuova vita, ed ecco che il mondo ci serve come preparazione per quella vita; vivere questa vita per se stessa, secondo me, è il vero tempo perso.
In questo forum, tempo fa, c'era un titolo piuttosto interessante: "vivere nel mondo, ma non per il mondo" se non ricordo male.
Io credo quindi che ciò che potrebbe rendere soddisfatto Dio, è la salvezza dell'uomo. Ricordati del primo comandamento. Se tu avessi un figlio, cosa desidereresti (l'ho scritto bene?) per lui?
Saluti.

nel campo della salvezza non possiamo proprio incontrarci, non credo nella salvezza... non potrei vivere in vista di una vita eterna in cui non credo... e per mio figlio desidererei la stessa identica cosa, cioè che "vivesse il mondo che lo circonda" rettamente e con passione senza pensare a cosa gli succederà dopo la morte... ovviamente so anche che sarà lui a decidere...

almeno sono sicuro che bene o male ci incontriamo in quelli che secondo me sono principi e per te volere di dio...
Archer is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it