Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-12-2003, 11.58.31   #11
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
giorgio .. il discepolo sa bene dove si trova .. il Maestro non indica come fare il cammino e dove girare .. non può farlo, non sarebbe un maestro .. il maestro... aiuta a liberarti ... è quello l'insegnamento, appunto!!! Quale più alto insegnamento c'è??

... scusa ho risposto solo a questo ...



kri is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.07.57   #12
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ho l'impressione che sia solo un gioco di forza..da chi vorrebbe dire a chi vorrebbe percepire..che squallore... mi ritiro... la vita è già complicata da sé senza cercare ulteriori motivi..salux
deirdre is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.16.44   #13
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Kri

Mi dispiace sentirti poco serena in questi giorni.
Ed a proposito del tuo post, permettimi di dire che non sono d'accordo con te. Non dico di aver ragione, dico solo che ho un'altra opinione. Il discepolo non ha la più pallida idea di dove si trovi, perennemente trasportato da una bufera infernale che lo travolge quotidianamente. Occhi bendati, coscienza disturbata, sensi che obnubilano, passioni che lo affogano.
Se esiste, come esiste, una millenaria tradizione orale occidentale dell'insegnamento occulto, forse una ragione ci sarà pure. No?
Oppure dobbiamo credere che quei milioni di "viaggiatori" che ci hanno preceduto erano proprio tutti degli allocchi e che solo noi siamo i custodi potenziali di una saggezza che non necessita di insegnamento razionale, prima, ed intuitivo poi?
La nostra forma mentis occidentale non ci consente alcuna liberazione ricorrendo alle sole tecniche "liberatorie" del misticismo orientale. Abbiamo bisogno di parole, di regole, di fatti, di scienza. Lo scollamento dell'Io contingente per chi, come noi, vive immerso nella razionalità contingente, può essere tanto pericoloso quanto inutile. Puoi avere qualche bagliore, qualche percezione di essere parte integrante del Tutto, ma oltre non vai.
Anzi, se ti va bene, oltre non vai. Ma se ti va male, il "bruto" che vive sotto la coltre della morale imposta in tutti questi anni, salta fuori. E in quel caso, un pessimo destino si presenta all'orizzonte.
Comunque questo è solo il mio pensiero; e so già che qualcuno qui dirà che è il frutto del mio Ego incallito che rimane avvinghiato come edera alla realtà. Ma forse tu un pò mi conosci e sai che odio la teoria priva di riscontri.
ciao..ti auguro serenità
giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.33.14   #14
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ho preso in prestito una tua frase nella quale mi sento come fossi a casa..non avermene..ma è come se fossero parole mie...

Il pezzo è questo

La nostra forma mentis occidentale non ci consente alcuna liberazione ricorrendo alle sole tecniche "liberatorie" del misticismo orientale. Abbiamo bisogno di parole, di regole, di fatti, di scienza. Lo scollamento dell'Io contingente per chi, come noi, vive immerso nella razionalità contingente, può essere tanto pericoloso quanto inutile. Puoi avere qualche bagliore, qualche percezione di essere parte integrante del Tutto, ma oltre non vai.


Kri... nun siamo mai in accordo... ma non è un dramma anzi..spesso il non esserlo...è fonte di ulteriori pensieri ed evoluzioni......
deirdre is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.43.40   #15
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Il Maestro, quello vero, la strada la indica, eccome. E dice anche come fare per percorrerla. Ci aiuta anche a liberarci, ma questo aiuto costituisce parte di un insegnamento più completo e complesso. Il Maestro Vero è tale non solo se ha la Verità, ma se è anche in grado di insegnarla.

Vorrei porti una domanda: la tua fiducia in un Maestro nasce dall'averlo incontrato e aver beneficiato del suo aiuto? O speri soltanto che questo accada, prima o poi? Nel primo caso, mi piacerebbe che parlassi di questa "persona", se ti va.

P.S. condivido vari punti del tuo intervento.
basil is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.54.12   #16
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre

Kri... nun siamo mai in accordo... ma non è un dramma anzi..spesso il non esserlo...è fonte di ulteriori pensieri ed evoluzioni......


... una volta ti dissi che nello scontro nasce il confronto .. se si vuole!

Sai bene che non mi interessa molto il modo in cui mi rispondi, ma solo quello che mi rispondi ...
non mi interessa molto se mi si sta provocando, giudicando, adorando o denigrando ... mi interessa che qualcuno mi risponda con il suo pensiero .. tu lo fai e mi sta bene in qualsiasi modo tu lo faccia!!!

Sopportami se puoi ...

kri is offline  
Vecchio 03-12-2003, 13.59.02   #17
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
giorgio ci mancherebbe che fossimo sempre d'accordo .. non vedo l'ora che uno come Te mi dica "hei tu, rimettiamo ordine .. le cose stanno così" ...

tu parli però di una Conoscenza .. e sai bene che per me ha lo stesso valore che ha per te!

Se è di questo che parliamo, beh ancora allora siamo d'accordo!
kri is offline  
Vecchio 03-12-2003, 14.45.15   #18
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da kri
... una volta ti dissi che nello scontro nasce il confronto .. se si vuole!

Sai bene che non mi interessa molto il modo in cui mi rispondi, ma solo quello che mi rispondi ...
non mi interessa molto se mi si sta provocando, giudicando, adorando o denigrando ... mi interessa che qualcuno mi risponda con il suo pensiero .. tu lo fai e mi sta bene in qualsiasi modo tu lo faccia!!!

Sopportami se puoi ...

La stessa cosa penso io...ma se te stai fermina un momento è meglio..se rotoli me se incriccano le palle degli occhi
deirdre is offline  
Vecchio 03-12-2003, 14.53.11   #19
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Kri

Ma ti sei mai chiesta veramente cosa sia questa benedetta "Conoscenza"?
Vuoi mettere ordine? Voglio mettere anch'io in ordine in questi miei 80 kg di materia? Allora partiamo da qui. Poniamoci questa domanda e cerchiamo una risposta.
Cos'è la Conoscenza? Non formule vuote del tipo "il nostro Io interiore ed Universale", "la scintilla divina che giace nella profondità del nostro essere" o cose analoghe, definizioni belle ma desolatamente vuote, aAsetticamente simboliche e terribilmente furovianti per chi, non come te, gratta con unghie consunte la superficie delle cose.
Chiedi a chi è più avanti di te sulla Via, se lo hai, di dirti cosa sia la Conoscenza. E vedrai che non ti risponderà. Perchè non può, e tu lo sai che non può. Però forse, dico forse, ti darà una definizione (anch'essa vuota, banale, ma sufficientemente idonea per iniziare un discorso), e ti dirà che chi ha la Conoscenza ha in sè la spiegazione di ogni cosa visibile e non visibile dell'Universo, di ogni moto dell'Universo, di ogni legge che lo regola; ti dirà che chi ha la Conoscenza ha la risposta alle tre domande esistenziali: cosa sono (non chi sono), da dove vengo e verso dove vado. Ti dirà che chi ha la Conoscenza ha la capacità (non la possibilità, ma la capacità) di guardare ogni cosa intorno a se e darsi una spiegazione. Ti dirà che chi ha la Conoscenza sa quali sono i misteri della vita, della morte e del post-mortem. In conclusione questo Maestro non potrà dirti cosa sia la Conoscenza, ma ti dirà in quali parti essa si compone. e questo perchè la Conoscenza è uno stato, una condizione divina. Un'esperienza. E' l'identicazione teurgica con quel principio creativo intelligente che ha ideato, voluto e realizzato questo Universo.
Non pensi quanto possa essere bello, per chi ha sete di sapere, comprendere perchè esista un'armonia dell'Universo che si materializza nelle spirali logaritmiche presenti nella disposizione delle foglie, nel nostro dna, nelle conchiglie? sapere non solo che esiste, ma soprattutto perchè esiste, una fondamentale legge dell'analogia in virtù della quale se qui ed ora formuli un sincero pensiero d'amore, da qualche altra parte nel globo qualcuno o qualcosa ti ringrazierà per esso? Non pensi quanto possa essere meraviglioso leggere un sonetto di Shakespeare, una poesia di Keats o di Balke, e di comprendere perchè ogni volta che a voce alta leggi quelle parole la parte più sottile e diafana del tuo essere si commuove e si libera di una delle tante catene che la legano? Sento già l'eco di coloro che diranno che sono tutte banalità, sciocchezze, manifestazione di un ordine universale spontaneo e matematico. Ma chi se ne frega di quello che i sordi non sentono e i ciechi non vedono. Tira dritto per la tua strada, che è solo tua..
Oppure sapere cosa accade nell'attimo magico del concepimento di un nuovo essere o di una idea? O sapere a cosa servono le stelle, i pianeti, la loro energia? sapere verso cosa tende l'Universo? Sapere se esiste un limite all'Universo? e se c'è cosa vi sia oltre?
Chiediti come sia possibile che (ad esempio) gli alchimisti prima ancora che arrivasse Mendeleev a spiegare la tavola degli elementi, sapessero già tutto della costituzione intima della materia? E chiediti, soprattutto, quale ragione intima avevano questi viaggiatori dello spirito, questi anelanti della Conoscenza, di indagare le proprietà della materia se questa "ricerca" fosse stata inutile ed agevolmente superata dalla "semplice" tecnica meditativa, di auto-conoscenza interiore spiritual mistica orientale? Avranno avuto una valida motivazione, o dobbiamo pensare che fossero tutti degli idioti? E perchè i grandi costruttori di templi e di cattedrali volevano rispettare, non per necessità artistica ma per specifico intendimento scientifico, proporzioni, orientamenti ed usare colori specifici, simboli specifici? Anche costoro devono essere considerati come degli Idioti che non hanno capito nulla di cosa fosse la "Conoscenza"? E lo studio astronomico, astrologico, sono tutte balle per rotocalchi inventate da quei furbacchioni dei Caldei, degli Egizi degli Assiri? Ma siamo davvero così presuntuosi dal credere di essere migliori di tutta questa gente che ha dedicato la vita alla ricerca? Attenzione, non ricerca mistica, ma ricerca scientifica.
Se non lo hai, e se ritieni di non aver la forza di procedere da sola, cerca un Maestro che ti sappia insegnare tutte queste cose; alcune di queste te le tacerà, ma ti darà anche lo strumento per giungere da sola a completare l'intero quadro. Forse anche, ma ne sono certo, con l'ausilio di alcune tecniche delle quali in questi forum si parla tanto, ma che nessuno conosce realmente. E sai perchè? Perchè la tecnica senza la teoria è un boomerang che ti trasforma in un contenitore vuoto nel quale inizieranno a vivere, gozzovigliando delle nostre incapacità, forze ed entità di cui non sospetti nemmeno l'esistenza. E che si nutriranno delle tue forze, illudendoti che sei sulla Via giusta. Come molti qui.
Scusami, mi ha preso lo sfogo. Ma nutro per te un sincero sentimento di fratellanza che non me la sento di tacerti il mio pensiero; e ciò anche se già sento le garbate critiche di tutti gli amici che girano da queste parti.
ciao
giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 03-12-2003, 15.22.50   #20
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
ma che importano le critiche .. ognuno crede ciò che pensa lo possa far star bene .. ad ogni livello .. mi sta bene così!
Se si muovono delle critiche è perchè si ha bisogno di esternare qualcosa ... qualsiasi cosa ..

Giorgio .. tutto questo è chiaro .. ... sono le domande di partenza per qualunque viaggio ... ho incontrato molti maestri e Maestri, nel bene e nel male da ognuno ho attinto, prima fra tutto la Vita.

Ma ora è la razionalità che ferma il passo! E' una lotta incredibile .. se mollo il guinzaio, la razio cede e c'è "solo" il resto .. e non sono così sicura di volerlo ... non da sola!

Eppure continuo a dire .. che sarebbe così semplice ..

vabbeh, spero che mi hai capita!

Grazie!!!
kri is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it