Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 12-03-2004, 18.57.40   #11
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Come avevo detto, insistere sulla non esistenza dell'anima non serve a nulla in questo forum. C'è una propensione al misterio e all'irreale che è normale per un forum di spiritualità.

Niente di male, rimango OTTUSO e vi lascio credere ai fantasmi.

Credere che in una casa vi siano fantasmi solo perchè sbatte una finestra è allo stesso livello di credere che il peso che si perde alla morte è dovuto all'uscita dell'anima dal corpo. Arrivare a una conclusione immateriale, presa a caso, spirituale, legandola ad un contesto che è completamente materiale: LA CARNE MORTA, ha valore ZERO.

Discutiamo, litighiamo, smettiamo di discutere, ci diamo degli ottusi? il risultato è sempre lo stesso: VIVIAMO IN UN MONDO MATERIALE e non potrete mai, MAI provare NULLA delle vostre speranze SPIRITUAL-ULTRATERRENE-IMMATERIALI.
NULLA
Dunadan is offline  
Vecchio 12-03-2004, 19.40.04   #12
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
x Dunadan
C'è una "regola" retorica che dice: "Se mancano delle ragioni alza la voce".
A me pare che sia quello che fai tu, usando maiuscoli.
Saluti e ciao
Rolando is offline  
Vecchio 12-03-2004, 21.01.23   #13
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Ormai sanno tutti come la penso io dell'anima:

- Non è necessaria a spiegare le funzioni umane, che FUNZIONANO ANCHE SENZA LA PRESENZA DELL'ANIMA.

- è un errore, si scambia la Coscienza con l'anima, si scambia la Vita con l'anima.

- non è mai stata dimostrata scientificamente.

il valore della frase "l'uomo ha un'anima" è sullo stesso piano della frase "attorno a noi volano degli spiriti maligni", oppure "l'unicorno esiste", oppure "questo sasso ha un'anima", oppure "quando muoio l'anima va a bersi un caffè poi dopo sale in cielo".
Queste frasi, facendo ragionamenti forzati, antiquati, "adottati di volta in volta a piacimento" potrebbero essere dimostrati ma NON HANNO ALCUN VALORE SCIENTIFICO.
SE UNO VUOLE, DIMOSTRA TUTTO CON MOLTEPLICI METODI, ma quel che conta sta nel dimostrare secondo scienza.

Ovviamente tutti qui sanno che l'idea di anima non ha nessun valore scientifico, sta per l'appunto sulo stesso piano dell'unicorno, allora si cerca di sminuire la scienza, in che modo? Con un ragionamento che in gran parte condivido: "la scienza può essere semplice illusione" (alla Cartesio).

Si da il caso però che QUESTA ILLUSIONE, QUESTO MONDO DEI SENSI, è IL MONDO IN CUI VIVIAMO.
Quindi, da uomo/ragazzo che vive in un mondo REALE (forse illusorio ma comunque l'unica cosa che è REALE) mi accingo a credere unicamente a ciò che ho di fronte.

Il mondo è un'illusione? la scienza è un'illusione? POTREBBERO ESSERLO, MA SONO LA COSA MENO ILLUSORIA CON CUI ABBIAMO A CHE FARE.
Cercare di TROVARE ALTRE SOLUZIONI SPIRITUALI, CI PORTA A RAGIONAMENTI DOPPIAMENTE ILLUSORI.

esempio:
l'anima non la vedo, non la sento, non mi viene dimostrata se non con ragionamenti FORZATI A PIACIMENTO e dubitabili, QUINDI, non credo nell'anima, ma credo nella BIOLOGIA, nella GENETICA, nelle SCIENZE NATURALI, nelle scienze DELLA VITA, NEL SANGUE CHE FUORIESCE DAL CERVELLO, NEi collegamenti neurali, nelle sinapsi, ... CIOè IN TUTTO CIò CHE è VISIBILE: IN TUTTO CIò CHE SPIEGA (SENZA BISOGNO DI MEFAFISICA) COME SIAMO FATTI:

PERCHè REAGIAMO IN UN CERTO MODO, PERCHè MUORIAMO SE FERITI GRAVEMENTE, PERCHè OGNI COSA CHE FACCIAMO LA FACCIAMO IN QUEL MODO. TUTTO CIò è SPIEGABILE DA UNOMINI DEL NONDO REALE, NEL MONDO REALE, TRAMITE RAGIONAMENTI ATTINENTI AL MONDO REALE.


La scienza potrebbe illudere? la spiritualità potrebbe farlo DOPPIAMENTE.

Viandante, fingi andando contro te stesso per 10 minuti (o 5, o 1) di non essere di questa civiltà, fingi per 10 minuti di non conoscere la religione cristiana e nessun'altra religione, , quindi, di non partire dal pregiudizio che "l'anima esiste".

FINGI PER 10 MINUTI CHE NON VI SIANO IN UN PROGETTO DIVINO. Vai davanti a uno specchio, guarda la tua testa, apri la bocca, guardati i denti, poi giù giù fino alla gola, poi RIFLETTI SU COME è FATTO IL TUO CERVELLO...
C'è BISOGNO DI TEORIZZARE L'ESISTENZA DELL'ANIMA? O BASTA GUARDARSI? O BASTA SPACCARE LA TESTA IN DUE A UNA PERSONA PER vEDERE CHE DENTRO NON C'è NULLA DI SPECIALE. VIVE ANCHE SENZA L'ULTRATERRENO, è UNA MACCHINA A CARNE-SANGUE-IMPULSI.


Chiudo consapevole che queste mie parole non servono a nulla.



Voglio però dire, in ultimo: "PER CAPIRE LE COSE, BASTEREBBE OSSERVARLE".


ciao



La scienza non è la verità assoluta,ma un mezzo di ricerca della verità,che noi conosciamo ben poco.
Il fatto che la scienza non abbia provato se l'anima esiste o meno,non significa nulla.

La scienza di 80/100 anni fà,non poteva nè provare e neanche ipotizzare che degli uomini camminssero sulla Luna,figuriamoci l'inviare dei robot a prendere rilievi di vario genere su marte.

Cosa muove un uomo? Possediamo tutti una energia?
Se poi vogliamo fare come Federico II,che metteva un uomo in una botte di ferrò lo faceva morire,con la certezza che l'anima sarebbe rimasta nella botte, poi l'apriva per vedere che aspetto avesse...
chissà,forse la scienza a cui ti appelli,tra 1 oppure 100 anni inventerà uno speciale tipo di occhiali per vedere l'energia o l'anima (che comunque centrano poco coi fantasmi) è il mistero sarà risolto...
nemamiah is offline  
Vecchio 12-03-2004, 23.48.29   #14
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Rolando, dici che urlo per aver per forza ragione, ma allo stesso tempo, fai gioco sporco perchè non rispondi ai discorsi, ma esci con le battutine per ottenere ragione.
Comunque, l'importante non è l'aver ragione di uno, ma è trovare una ragione comune. Ti ho detto più volte che non mi importa di aver per forza ragione e che se mi si dimostra che sbaglio, ammetterò il mio torto. DIMOSTRALO.


Alllloura, ogni volta cercate di spiegarmi che la scienza che amo tanto non mi dà risposte e ogni volta ripeto che questo è in gran parte vero ! Lo conosco bene questo discorso e sono d'accordo.


Rolando, lasciamo perdere i vari dibattiti, vorrei concentrarmi su un argomento, se ti interessa, poi dirai se mi sbaglio completamente.
ECCO: Te dici che io sono dogmatico quando nego completamente l'esistenza dell'anima.
In realtà io la nego nel senso che secondo me ci sono il 98% delle possibilità che l'anima non esista. E' un dogma che lascia il 2% delle possibilità libere.
Se siamo fatti di carne, sangue, ossa e tutto ciò funziona senza bisogno dell'idea di anima io dico che sicuramente l'anima è un'invenzione umana. Così secondo te sono dogmatico.
MA allora, è dogmatico anche chi non crede ai fantasmi?
DIMMI, PERCHé il credere all'anima non può essere messo sullo stesso piano al crede ai fantasmi?
Entrambi non sono direttamente VISIBILI, entrambi non hanno ragion d'essere perchè le cose che dovrebbero "modificare e fare" possono avere spiegazione razionale e materialmente.

Il cervello può esser spiegato studiando le sue parti materiali.
I rumori in una vecchia casa abbandonata possono essere spiegati come causa del vento e non dei fantasmi.

Allora, chi non crede ai fantasmi è un dogmatico PERCHè APRENDO GLI OCCHI NON VEDE FANTASMI IN GIRO?
IO CHE APRO GLI OCCHI E NON VEDO ANIME, PERCHè SONO UN DOGMATICO?





Comunque, come ama dire sempre Berlusconi, credo che un po' sono stato frainteso, e lo dico non per ottenere ragione, ma perchè io stesso ho seri dubbi sul fatto di essermi o meno spiegato.
Per chiarire alcuni punti:
- non nego al 100% l'esistenza dell'anima, ma vi lascio un 2% di possibilità che essa esista. Per me, se posso dire che al 98% il mio PC non ha anima, sullo stesso piano dico che al 98% il mio cervello non ha anima.
E' un dogma dire che il pc non ha anima? E' un dogma avere dubbi sul voler l'immateriale anche quando c'è solo qualcosa di materiale, c'è solo carne.

Rolando, non so se mi hai capito, se vedo una cosa che non mi so spiegare in un mondo dove praticamente tutto è spiegabile con spiegazioni materiali, penso che quella cosa al 98% sarà anch'essa spiegabile materialmente ! Specialmente se il cervello è in gran parte spiegato materialmente.

- non sono un materialista sfegatato che non si fa mai un "viaggio mentale", ANZI !, è la cosa che amo di più, amo la filosofia, però la filosofia non deve per forza essere misteriosa, ANZI.

Se conosco il mio corpo come un ammasso di carne, per tutta la mia vita VIVO DA AMMASSO DI CARNE, SONO DOGMATICO SE POI PENSO CHE DA ME NON USCIRà NESSUNA ANIMA??????

E' un Dogma pensare che se tutto nella mia vita è materiale, allora lo sarà anche alla mia morte? PERCHé?

Ok, mettiamo che sia un dogma, ma allora è un dogma anche essere scettici sull'esistenza dei fantasmi e sull'esistenza dell'unicorno e sul mostro di Lockness.

E' un dogma non credere ai fantasmi delle case abbandonate?
A me è parso Rolando, che il ragionamento che solitamente fai sulla mia dogmaticità, LO POTRESTI FARE OGNI VOLTA CHE UNO DICE QUALCOSA CON ASSOLUTA SICUREZZA.
SE UNO DICE: 2+5 FA 7, te gli risponderesti che il suo è un dogma perchè non lascia spazio ad altre possibilità.
Se uno dice che i fantasmi non esistono, te gli rispondi che il suo è un dogma.

ALLORA, PER RISPONDERE ALLA TUA ACCUSA, TI SOTTOLINEO IL FATTO CHE IO Dò MOLTE PIù PROBABILITà CHE L'ANIMA NON ESISTA, MA QUESTO NON SIGNIFICA CHE NON Dò UN MINIMO DI POSSIBILITà CHE ESISTA, CHE I NOSTRI SENSI CI ILLUDONO, CHE UN ESSERE DIVINO CI MUOVE COME BURATTINI.
Tratto l'anima come I FATTI CHE HO ATTORNO, COME LA MIA CARNE, QUESTO NON é "ESSERE DOGMATICI".
Dunadan is offline  
Vecchio 13-03-2004, 05.25.33   #15
Sté-detonator
SiamoUniciPezzi di N.. :D
 
L'avatar di Sté-detonator
 
Data registrazione: 23-08-2003
Messaggi: 426
Lightbulb

"energie invisibili" che costituiscono parti normali della natura dell´uomo. E anche queste energie saranno oggetto dello studio scientifico. Bene, perché ci dà tanta noia fermarsi qui? Senza bisogno appunto di quella, come giustamente dice Dunadan, e qui coglie nel segno, ‘propensione’ ad un ulteriore che dà speranze illusorie? Perché vorreste scoprire che queste energie invisibili abbiano per forza il nome e l’etichetta di ‘anima’? Risiamo ancora alla paura di terminare, da cui nessuno scappa, e l’indice di ‘propensione’ che si registra, appunto, la dice lunga. Chiaro che mi sento di dire che questa materialità non è qualcosa di morto, perché è lo stesso che dire energia, per me. Le due parole sono non sinomini, ma due strumenti che la mente deve usare perché non sa fare altro, eppure sono esattamente, per le cose concrete, per il corpo che abbiamo, che con la sua intelligenza le sa trattare, la stessissima cosa. Quando il corpo cessa le sue funzioni vitali, non smette di vivere, si sfa nei suoi elementi costitutivi e questi servono per la continuità della VITA che non conosce Morte (come il concetto che ne abbiamo noi). Da qui a volersi convincere che sia tutta materia che sopravvive, inerte, o se è tutta energia, solo spirtiuale, è lo stesso errore. A parte questi estremi, che ancora una volta sono l’appiglio della mente, non possiamo avere modo di sapere con precisione la questione perché nessuno è presente in quel momento, appunto, con l’’io’, o con l’anima, per poterlo dire. Solo possiamo tramite Ogni tipo di studio e Osservazione concreta, togliendo però gli orpelli dogmatico-scientifici e misticistici, vedere che Sopravive ciò che è la natura, che è in costante rinnovamento e usa per questo il principio di impermanenza, dove ciò che appare distruzione non lo è perché serve a mantenere in vita e in equilibrio il livello di energia nell’universo. Ahimé che non ci sembra di nessuna consolazione che il nostro corpo, che noi trauciamo con ‘nostro’ e identifichismo col ‘noi’, non resti così com’è attualmente, e addirittura vestito di luce o cose varie, e invece serva per un fine che non conosciamo e mai conosceremo, che è né materiale né spirituale, ma concreto, Vitale. Se guardiamo il corpo disgregarsi non ci piace che sia alimento e quindi vita, una Materiale fonte di Energia, se vogliamo, per esseri che reputiamo inferiori a noi. Tutto ciò non è indice e riprova dell’egoismo che ci permea, che vuole tutto per sé non solo ora, fregandosene e perciò distruggendo la natura, ma neanche in quel presunto dopo?
Sté-detonator is offline  
Vecchio 13-03-2004, 08.04.01   #16
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Come avevo detto, insistere sulla non esistenza dell'anima non serve a nulla in questo forum. C'è una propensione al misterio e all'irreale che è normale per un forum di spiritualità.

Niente di male, rimango OTTUSO e vi lascio credere ai fantasmi.

Credere che in una casa vi siano fantasmi solo perchè sbatte una finestra è allo stesso livello di credere che il peso che si perde alla morte è dovuto all'uscita dell'anima dal corpo. Arrivare a una conclusione immateriale, presa a caso, spirituale, legandola ad un contesto che è completamente materiale: LA CARNE MORTA, ha valore ZERO.

Discutiamo, litighiamo, smettiamo di discutere, ci diamo degli ottusi? il risultato è sempre lo stesso: VIVIAMO IN UN MONDO MATERIALE e non potrete mai, MAI provare NULLA delle vostre speranze SPIRITUAL-ULTRATERRENE-IMMATERIALI.
NULLA
Mi chiedo su tu abbia davvero letto ciò che ho scritto. Ho detto che il discorso è ottuso, non tu. Esiste una differenza abissale tra i due pensieri.
Nessuno impone la propria opinione, si cerca di giungere ad una sorta di equilibrio che permetta di comprendere, magari in modo migliore date le prospettive dissimili dalle quali tutti noi osserviamo.
Nessuno ha parlato di spiritismo, tanto meno io. Non ho gran fiducia in quest'aspetto della spiritualità. Ho solo cercato di farti capire che la scienza di per sé non è sufficiente, già nell'antichità avevano compreso questo dilemma e si adoperavano per trovare un percorso che unisse mente logica e razionale che verte alla ricerca scientifica alla spiritualità che nasce dall'ispirazione animica, ovvero il credere, il percepire attraverso metodologie che tutti noi conosciamo, ciò che oltre i sensi esiste.
Ora, capirai che queste due ipotesi se viaggiassero di pari passo darebbero una svolta radicale al modo di ragionare della gente, invece l'oscurantismo clericale ha negato tutto questo.
La carne morta a valore zero rispetto a cosa? Su quali basi stabilisci che non ha alcun valore pur sapento che la dissoluzione dell'aspetto materiale significa ritorno a far parte del tutto. Non solo, potrebbe essere che l'essenza di qualsivoglia uomo divenga cibo per altre creature, anche questo ha valore zero?
No, non ci siamo, le tue ipotesi sono troppo materialiste per la mia concezione dell'esistenza e quando esiste un solo aspetto si crea squilibrio...
Buona giornata

Ultima modifica di deirdre : 13-03-2004 alle ore 08.06.20.
deirdre is offline  
Vecchio 13-03-2004, 08.15.47   #17
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Se siamo fatti di carne, sangue, ossa e tutto ciò funziona senza bisogno dell'idea di anima io dico che sicuramente l'anima è un'invenzione umana

Ne sei certo?

Se ti proponessi l'idea dell'anima vista sotto forma d "emotività "umana, ovvero, tutte quelle sensazioni che vanno dall'aspetto più "basso" che si lega alle reazioni tribali quali rabbia, angoscia, dolore, odio..all'aspetto sessuale o propensione all'accoppiamento tra esseri simili, per giungere fino all'ispirazione spirituale... potresti dire che la "vita" non ha alcuna correlazione sul piano esistenza con quanto da me citato?
Uno spavento enorme può uccidere.
La depressione può variare l'aspetto salutare dell'uomo.
E' stato provato un calo di anticorpi in casi di malessere mentale....e saprai meglio di me che gli anticorpi servono per difendere la vita...
deirdre is offline  
Vecchio 13-03-2004, 13.05.46   #18
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
x Dunadan
Citazione:
ECCO: Te dici che io sono dogmatico quando nego completamente l'esistenza dell'anima.
In realtà io la nego nel senso che secondo me ci sono il 98% delle possibilità che l'anima non esista. E' un dogma che lascia il 2% delle possibilità libere.
La tua impostazione è dogmatica siccome affermi qualcosa senza presentare nessun´argomento che sostiene l´idea. Quali sono le ragioni che ci sono soltanto "il 98% delle possibilità che l'anima non esista"?
Se l´"anima" esiste, (cioè una struttura energetica composta di energie finora invisibili) la possibilità della sua esistenza è naturalmente 100 %.
Citazione:
Se siamo fatti di carne, sangue, ossa e tutto ciò funziona senza bisogno dell'idea di anima io dico che sicuramente l'anima è un'invenzione umana. Così secondo te sono dogmatico.
Se fosse vero che "tutto ciò funziona senza bisogno dell'idea di anima" avrebbe naturalmente avuto ragione, e l´anima sarebbe stato "un´invenzione umana".
Ma, come ho spiegato dettagliatamente in altri interventi precedenti, ci sono tanti argomenti che indicano che il corpo fisico è uno "strumento" che è guidato da qualcosa che ovviamente non è materia fisica.
Citazione:
MA allora, è dogmatico anche chi non crede ai fantasmi?
DIMMI, PERCHé il credere all'anima non può essere messo sullo stesso piano al crede ai fantasmi?
Entrambi non sono direttamente VISIBILI, entrambi non hanno ragion d'essere perchè le cose che dovrebbero "modificare e fare" possono avere spiegazione razionale e materialmente.
Si, "è dogmatico anche chi non crede ai fantasmi" dato che non sappiamo che cosa sono i "fantasmi". Finche non si studia questo fenomeno scientificamente non si può negarlo, ma solo considerarlo come un fenomeno ancora non spiegato.
Quando dici "possono avere spiegazione razionale e materialmente" sembra che tu pensi che "spiegazioni razionali" devono necessariamente anche essere "materiali". Però se l´esistenza consiste anche di energie sottili, queste energie devono naturalmente obbedire leggi naturali, e le spiegazioni di queste energie devono naturalmente anche esse essere "razionali".
Citazione:
Il cervello può esser spiegato studiando le sue parti materiali.
I rumori in una vecchia casa abbandonata possono essere spiegati come causa del vento e non dei fantasmi.
Questo è giusto, ma se i rumori appaiono anche quando non è ventoso, forze si deve provare altre spiegazioni?
Citazione:
E' un dogma dire che il pc non ha anima? E' un dogma avere dubbi sul voler l'immateriale anche quando c'è solo qualcosa di materiale, c'è solo carne.
Il computer è un buon esempio, che spiega molto chiaro che dev´esserci un´"anima".
Il compiuter è uno "strumento", in realtà soltanto un "calcolatore" costruito, e basato su riflessioni o piani precedenti. Tutti i suoi dettagli sono creati e messi insieme per adempire a certi intenzioni o scopi. Quindi è in se stesso completamente dipendente da altri, dall´uomo che l´ha creato. Ma la sua struttura ed il suo funzionamento logici rivelano che c´è qualcosa altro dietro il compiuter che può crearlo, cioè l´uomo.
Nello stesso modo l´esistenza del nostro corpo fisico, che costituisce appunto uno "strumento" attraverso cui siamo in grado di percepire varie dimensioni della vita nel mondo fisico, prova che c'è qualcosa oltre l´organismo fisico che l´ha progettato, creato e l´usa.
Quindi il compiuter ha in realtà un´"anima" e quest´anima è l´individuo che lo ha creato e colui che l´usa. Il compiuter è un allungamento del corpo fisico e tutti e due sono in realtà prove dell´esistenza dell´"anima".
Citazione:
E' un dogma non credere ai fantasmi delle case abbandonate?
A me è parso Rolando, che il ragionamento che solitamente fai sulla mia dogmaticità, LO POTRESTI FARE OGNI VOLTA CHE UNO DICE QUALCOSA CON ASSOLUTA SICUREZZA..
Si è giusto, se questa "SICUREZZA" non è dimostrabile con argomenti logiche controllabile con l´intelligenza.
Citazione:
SE UNO DICE: 2+5 FA 7, te gli risponderesti che il suo è un dogma perchè non lascia spazio ad altre possibilità.
No, qui ti da ragione, siccome la matematica è logica e controllabile con l´intelligenza. 2+5 fa sempre 7 e questo vale in tutto l´universo. (Di questo ho parlato con Fragola alcuni mesi fa).
Citazione:
ALLORA, PER RISPONDERE ALLA TUA ACCUSA, TI SOTTOLINEO IL FATTO CHE IO Dò MOLTE PIù PROBABILITà CHE L'ANIMA NON ESISTA, MA QUESTO NON SIGNIFICA CHE NON Dò UN MINIMO DI POSSIBILITà CHE ESISTA, CHE I NOSTRI SENSI CI ILLUDONO, CHE UN ESSERE DIVINO CI MUOVE COME BURATTINI.
Tratto l'anima come I FATTI CHE HO ATTORNO, COME LA MIA CARNE, QUESTO NON é "ESSERE DOGMATICI".
Benissimo "Dare la probabilità" sembra essere un´impostazione appunto non dogmatica. Saluti

Ultima modifica di Rolando : 13-03-2004 alle ore 13.12.19.
Rolando is offline  
Vecchio 13-03-2004, 13.20.59   #19
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
... se l'anima esiste è solo un'altra realtà, ma ciò non sottintende un progetto divino; è questo l'errore frequente : l'eccessiva pretesa di conoscenza dell'uomo ...

Ciao, Marco .
Marco_532 is offline  
Vecchio 13-03-2004, 19.09.32   #20
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Guardate Cari, avevo risposto con un messaggio lungo 2 pagine chiarendo molti punti, trovando un accordo con quasi tutto quello che dicevate e aprendo nuove strade di incontro !!!!!!!

Ci avevo messo anche un tocco di spiritosaggine e di spiegazione delle mie ipotesi.

Un grosso lavoro non per darvi contro, ma per farvi vedere che in realtà la pensiamo uguale in quasi tutti gli argomenti e che le differenze stanno solo in alcuni punti interpretativi.

Ho infine aggiunto qualche faccina (SMILE), ho invitato il messaggio e il forum mi ha risposto che :
NON VANNO BENE TROPPE FACCINE IN UNA SOLA RIGA E CHE QUINDI DOVEVO TORNARE INDIETRO E TOGLIERNE QUALCUNA !!!!!!!!!!!!

OK, SONO TORNATO INDIETRO E PATAPUNNNNNNN, IL MESSAGGIO NON C'ERA PIù.....DUE PAGINE DI CERVELLO SPREMUTO ANDATE IN NULLA.

QUINDI, VISTO CHE HO ANCHE L'INFLUENZA E SONO NERO DALLA RABBIA, VI CHIEDO DI FINGERE DI AVERE LETTO IL MIO MESSAGGIO VOLATILIZZATOSI SPIRITUALMENTE (LUI SI CHE è IMMATERIALE/SPIRITUALE) CHE HO IMPIEGATO 60 MINUTI A SCRIVERE !!!!!!!!!!!!!!

BUONA GIORNATA !!!!
Dunadan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it