Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-02-2005, 11.02.43   #51
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
etserno rispetto a cosa?

Rispetto all'unita' originaria. L'io sperimenta frammentazione, molteplicita'.
Yam is offline  
Vecchio 10-02-2005, 11.35.44   #52
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
unità originaria.....

mente naturale......

Mi spiace, ma mi sembrano termini per identificare cose le cui definizioni portano ad un costrutto mentale. I costrutti mentali li puoi anche ricostruirli autonomamente, ma non è etto che siano "reali". Inoltre quell'"originaria" (di cosa?) e quel "naturale" (rispetto a cosa?) sono espressioni di punti di vista, di convenzioni umane ed io la realtà a misura d'uomo la conosco già.
nonimportachi is offline  
Vecchio 10-02-2005, 11.50.07   #53
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
unità originaria.....

mente naturale......

Mi spiace, ma mi sembrano termini per identificare cose le cui definizioni portano ad un costrutto mentale. I costrutti mentali li puoi anche ricostruirli autonomamente, ma non è etto che siano "reali". Inoltre quell'"originaria" (di cosa?) e quel "naturale" (rispetto a cosa?) sono espressioni di punti di vista, di convenzioni umane ed io la realtà a misura d'uomo la conosco già.

Nessun costrutto, esperienza viva.
Ti e' mai capitato di rimanere incantato in uno stato di stupore di fronte a qualcosa? Per esempio un tramonto bellissimo?

Cosa intendi per realta' a misura d'uomo che tu conosci?
Yam is offline  
Vecchio 10-02-2005, 12.11.31   #54
il pensiero
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-10-2004
Messaggi: 1,265
Citazione:
Se è un "imbroglio" l'idea che esista qualcuno che percepisce, è un imbroglio anche l'idea che ci sia qualcosa da percepire... o no?

No!
L’imbroglio è che ci sia “un’intruso” che rivendica il percepire, non il percepire che è stimolazione cerebrale.


Citazione:
....percepisco, ergo sum!

No!
“Quindi sono” si regge se si accoppia con “penso” e non col percepire nel senso che...

“Se penso” allora c’è “uno” che gestisce il pensiero ed allora si evidenzia la presenza del “gestore” che è l’unico titolato a pensare e dire “penso quindi sono (nel senso che “esisto”, mi sono “instaurato”,

ma nel puro percepire, siccome non c’è il percepiente, come e dove potrebbe scaturire un “percepisco quindi sono?” è come potrebbe originarsi un sifatto aforisma esistenziale?

Se un tale detto si sentisse da “qualche parte” dentro nella crapa allora saremmo in presenza dello “imbroglio”, tanto caro a nonimportachi...
il pensiero is offline  
Vecchio 10-02-2005, 13.17.32   #55
il pensiero
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-10-2004
Messaggi: 1,265
Citazione:
(yam):Provate a rispondere a questa domanda senza usare il pensiero: Chi sono io?

1, nessuno, 100.000!

Dipende dai frontisti questionanti in questione...

E cioè:

Per lo stato: BSTRRT9C45D563G;
Per gli amici: Roberto;
Per gli amici di Riflessioni un Pensiero come un’altro;
Per chi vi parla...

... non sono i “miei” pensieri, ma chi li crea,
... non sono il “mio” corpo, ma chi lo usa,
...non sono le “mie” emozioni, ma chi le controlla.

Praticamente sono:


(...). il percepiente mi sfugge, non riesco a capire dove sia e di cosa sia fatto, non riesco ad avere percezione diretta di me, ma solo la logica deduzione di essere colui che percepisce. Diciamo che sono una "teoria" ancora in attesa di conferma sperimentale.
(...)
riesco a trovare un sacco di belle definizioni che definiscono "qualcosa"; poi mi chiedo quali siano le caratteristiche che fanno di qualcosa una cosa realmente esistente ed il "qualcosa" che ho modellizato in testa non le ha mai....
il pensiero is offline  
Vecchio 10-02-2005, 13.29.30   #56
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: qualcosa di realmente ASSOLUTO?

Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
Salve gente,

Sapreste indicarmi qualcosa di realmente assoluto? qualcosa (affermazione, concetto o altro) che prescinda da tutto ciò che non è quel qualcosa? che resti sempre inesorabilmente VERO? che non sia definito in base a qualche sua relazione con altro?

nonimportachi mi potresti definire cosa intendi tu con 'assoluto' in modo piu` preciso?


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 10-02-2005, 13.32.13   #57
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da il pensiero
1, nessuno, 100.000!

Dipende dai frontisti questionanti in questione...

E cioè:

Per lo stato: BSTRRT9C45D563G;
Per gli amici: Roberto;
Per gli amici di Riflessioni un Pensiero come un’altro;
Per chi vi parla...

... non sono i “miei” pensieri, ma chi li crea,
... non sono il “mio” corpo, ma chi lo usa,
...non sono le “mie” emozioni, ma chi le controlla.

Praticamente sono:


(...). il percepiente mi sfugge, non riesco a capire dove sia e di cosa sia fatto, non riesco ad avere percezione diretta di me, ma solo la logica deduzione di essere colui che percepisce. Diciamo che sono una "teoria" ancora in attesa di conferma sperimentale.
(...)
riesco a trovare un sacco di belle definizioni che definiscono "qualcosa"; poi mi chiedo quali siano le caratteristiche che fanno di qualcosa una cosa realmente esistente ed il "qualcosa" che ho modellizato in testa non le ha mai....

Non hai risposto alla mia domanda "senza" usarti da solo....
Yam is offline  
Vecchio 10-02-2005, 13.56.12   #58
il pensiero
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-10-2004
Messaggi: 1,265
Citazione:
Non hai risposto alla mia domanda "senza" usarti da solo...

Ti rispondo con una domanda... a nonimportachi ... che, per quel che mi riguarda, è “quello” che mi stuzzica di più il cervello e che ha un codice di comunicazione molto vicino al mio...

Tagliamo la testa al toro!

Amico mio,
c’è un barlume di speranza sul quinquibus in oggetto oppure no?
Voglio dire meglio abbandonare l”osso” o “accanirsi” terapeuticamente attorno ad un fantasma?

Se non lo hai ancora capito, vorrei avere una tua opinione sull’esito di una possibile, siposta. ricerca...

Con affetto, gratitudine e riverenza...
il pensiero is offline  
Vecchio 10-02-2005, 13.58.29   #59
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam

Cosa intendi per realta' a misura d'uomo che tu conosci?

La realtà teorizzata in base alla nostra percezione di un universo oggettivo. Quel "originaria", presuppone spazio-tempo e/o causa-efftto, ovvero la ns interpretazione dell'univesro. Quel "naturale" è un riferimento ad una classificazione umana delle cose (naturali e non) inzomma una lettura in relazione al pèosto dell'uomo nell'universo.

Restare incantati davanti ad un tramonto è percezione.
nonimportachi is offline  
Vecchio 10-02-2005, 14.18.37   #60
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi


Restare incantati davanti ad un tramonto è percezione.

Se il pensiero non e' entrato in azione e' "pura consapevolezza" e' non duale. C'e' Unita', unico respiro non c'e' separazione tra Soggetto percipiente e oggetto percepito. Vuoto-energia-consapevolezza

L'etimologia della parola percezione rimanda a "capere", prendere....implica dualita'.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it