Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-10-2002, 16.04.14   #41
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
per visir

Si, la pigrizia porta ad accettare il dogma. Questo è un rischio però da correre per chi vuole procedere nela conoscenza.
Sant'Agostino diceva che la ragione e la fede devono andare d'accordo, poichè l'una non poteva essere senza l'altra. Senz'altro anche lui ha dovuto combattere contro la pigrizia.
Come dire teoria e pratica devono andare di paripasso, quindi non solo divenire un teorico incallito, ma nemmano un praticone. Nel mondo della spiritualità un praticone ben conosciuto alle masse è lo sciamano, che procede di intuito senza sapere effettivamente cosa sta facendo. Ecco qui chiaro limite alla sola pratica. Invece il filosofo Aristotele potrebbe essere un buon esempio di teoricone della materia spirituale... e così via.

Salve
firenze is offline  
Vecchio 11-10-2002, 10.18.05   #42
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Sono d'accordo con te quando dici che il cervello ed il cuore devono comunicare anche nel buddhismo si dice che saggezza e compassione sono entrambi necessari per approfondire la conscenza di sé.

Alla teoria del "buon selvaggio" però non ci credo.

Per riallacciarmi agli scritti dei nativi americani (molto profondi) sono espressione dell'esperienza di chi li ha scritti, ma
se un "primitivo" leggesse ciò che è stato scritto dalla cosidetta cultura occidentale penserebbe che siamo una cultura meravigliosa (Socrate, S. Agostino ecc.), ma in realtà noi tutti sappiamo che la situazione è ben diversa!

La stragrande maggioranza delle persone a prescindere dalla cultura non hanno e non hanno mai avuto una vera domanda esistenziale, questa è l'unica differenza fra gli uomini.
visir is offline  
Vecchio 11-10-2002, 21.29.15   #43
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Il problema non è tanto ciò che ha scritto Platone o Sant'Agostino, quanto invece il fatto che il loro pensiero non è stato capito, interpretato mentalmente si, ma applicato in coscienza no, e questo anche per la spiritualità indiana, la quale è stata solo letta, apprezzata, ma purtroppo non certamente applicata. Ecco dov'è l'inghippo dell'utopia del voler essere felici applicando lo schema del consumismo occidentale, ecc.

Salve
firenze is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it