Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-12-2005, 21.58.45   #41
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Re: Re: Re: Re: Anche l'esorcismo è stato scoperto!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Cornelio

Se però quanto ho scritto non corrisponde a verità, dal momento che anch'io l'ho tratto da altre fonti, le sarei grato se ci spiegasse meglio il tutto.
penso che la chiarezza sia la miglior cosa.

Ebbene,

premetto che intorno alla santeria c'è non poca confusione. Le notizie che ho trovato in Italia generalmente non trovano riscontro con la realtà di Cuba.

Non so' di questo Condomblè ne mi risulta avere neiente a che fare con la santeria.

Quel che è certo è che la santeria trova la sue radici in un antico culto africano del golfo di Guinea che si chiama Yoruba (e tutt'oggi presente sia in Nigeria che in Camrun).
Questo culto è stato importato a Cuba con la tratta degli schiavi. A Cuba c'erano anche i cattolici spagnoli, così si sono fusi cattolicesimo e culto Yoruba in un culto sincretico che è appunto la Santeria.

La santeria è politeistica, vuole che ogni essere umano sia "figlio" di uno di questi dei, che nella santeria sono detti appunto "santi".

Fin qui tutto è certo e ben determinato. Ma quando si arriva al numero degli dei, e ai loro nomi, è difficile che due santeri cubani concordino.

Fatto stà che, comunque sia ogni santo ha un nome Yoruba ed uno Cattolico. Esiste "Orula" che corrisponde a San Francesco per esempio. Ed ogni santo ha potere su qualcosa di specifico, Ajemaià è la dea del mare, Obadalà il dio della mente.....

Come detto, secondo la santeria, ogni essere umano è figlio di uno di questi santi. Per sapere di quale santo si è figli vi è un rito di iniziazione che è il dono della "mano di Orula" (il su menzionato San Francesco). Questo è il rito a cui mi sono sottoposto.

Orula dice di quale santo si è figli per bocca del "Babalabo", la massima autorità della santeria. Il Babalabo non è uno solo come il Papa, ma può ambire ad essere ogni santero maschio (purchè i santi gli lo consentano).

Il Babalabo è l'intermediaro tra gli uomini e i santi, può dialogare con i santi attraverso, ad esempio, il lancio di pietre sulla sabbia, ma esistono infiniti altri modi.

Il mio Babalabo a parlato ai santi tramite il lancio di pietre, loro glihanno detto che sono figlio di Obadalà, come tale avrei dono di grande intelligenza, ma anche una predisposizione alla follia.
Ogni adepto deve seguire dei precetti ad personam disposti dal suo santo. Obadalà mi avrebbe comandato di non mangiare carne di coniglio, non praticare sodiomia e non fare sesso il giovedì. Ad una signora del gruppo con cui presi questo sacramento, che risultò figlia della dea del mare, venne comandato di non fare mai il bagno in mare.
Questi precetti possono essere molto leggeri o molto pesanti, dipende dalla volontà dei santi.

Per l'iniziazione bisogna avere un Babalabo come padrino ed una santera come madrina. La madrina sarà colei a cui ci si rivolge qualora si debba fare una sorta di "fattura" (benefica o malefica) ma può farla anche il Babalabo, non tutte le madrine fanno queste pratiche, non tutta la santeria è avvezza a queste pratiche. Il santero che fa "fatture", babalabo o madrina, è detto anche bruguero o bruguera, la "fattura" è detta brugueria ed è generalmente malefica, se benifica è generalmente a proprio prò.

Il rito di iniziazione si svolge nell'arco di 3gg, in cui si deve rispettare il digiuno, l'astemia, la castità, mantenere sempre il capo coperto, indossare sempre qualcosa di bianco, non essere mai bagnati dalla pioggia ed essere sempre al chiuso nelle ore di buio. durante ognuno di questi giorni vi è una seduta di svariate ore che si svolge al chiuso ed a cui nessuno può partecipare oltre ad adpeti, padrini e madrine. Durante le sedute si svolgono pratiche che sono segrete e sulle quali ho dato la mia parola di mantenre il segreto che, anche se profondamente scettico, generalmente rispetto.
Durante queste pratiche dovrebbero verificarsi frequenti ed eclatanti fenomeni paranormali possessioni, visioni comuni e quant'altro che non ho di fatto avuto il piacere di vedere.

Tutto ciò che ho raccontato non è certo una prassi consolidata, è quanto accadutomi a La Habana nel '95, a Santiago avrebbero seguito altre metodologie. Considera che non esistono testi sacri di riferimento ed il culto è tramandato a parole.

questo è quanto.
nonimportachi is offline  
Vecchio 15-12-2005, 22.13.07   #42
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
Mi dispiace dirtelo, ma sei stato il solito turista raggirato con la storia dell'iniziazione.

giudizio affrettato, ma comprensibile, Io penserei lo stesso leggendomi.
Diciamo che hanno tentato il raggiro, Non mi hanno fatto pagare una lira per questo, visto il mio esternato scetticismo, confidando sul fatto che sarei rimasto molto impressionato.

Guarda caso il babalabo mi disse che dovevo diventare babalabo ed i santi volevano che mi facessi un secondo rito (decisamente più lungo e pesante) che mi sarebbe costato circa 1800 dollari....

non penso che sia esclusiva dei turisti essere raggirati, ogni cubano paga ogni "prestazione". Il raggiro è generale direi anche estendibile ad altri culti....

Poi c'è anche l'auto raggiro. Qualcuno che va in Messico dove incontra sciamani, peyote, teonanacatl, ololiqui, pastora etc etc....
inebriato giunge a conclusioni affrettate che neanche lo sciamano condividerebbe.....

ma anche questo potrebbe essere un giudizio affrettato.
nonimportachi is offline  
Vecchio 15-12-2005, 22.15.48   #43
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
ma quel che è certo, è che nulla succede per caso.


dogmatico!

e fondamentalmente è vero l'opposto.
nonimportachi is offline  
Vecchio 15-12-2005, 22.58.45   #44
Cornelio
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-03-2004
Messaggi: 214
x nonimportachi

Grazie per la spiegazione.
Un'esperienza veramente ben descritta.
Certo è, che fanno paura questi 'padrini' e 'madrine' che invocano i santi, e poi fanno "fatture" malefiche
Cornelio is offline  
Vecchio 16-12-2005, 00.15.21   #45
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
...visto il mio esternato scetticismo

Queste persone sono in genere inaffidabili, specie con chi non ha la loro esperienza, proprio per la "qualità" di energia che manipolano e anche perchè i loro "dei" sono molto "capricciosi". Sicuramente il tuo scetticismo ha avuto un ruolo importante nel chiuderti a qualsiasi esperienza durante quel rito, ammesso che ci fosse qualcosa da sperimentare. Si sa, se non hai fede in ciò che fai, qualsiasi cosa sia, difficilmente avrai esito perchè programmi la tua mente perche così sia. Ora, io penso che comunque si trattava di un raggiro, perchè un rito, di qualsiasi natura sia, può raggiungere il suo scopo solo se dietro c'è una preparazione adeguata, che a volte può durare anni se non tutta la vita. Ma penso anche che il tuo scetticissmo ti abbia salvaguardato dall'essere manipolato, generalmente queste pratiche creano tutta una serie di dipendenze che vanno poco a poco minando la tua libertà, specie se ti involucri con forze che non conosci e non sei in grado di controllare. Certo che sei molto coraggioso, non immagini nemmeno i rischi che potevi correre.

C'è una regola d'oro che vale per tutti nel regno dell'invisibile, sia nel suo aspetto luminoso che in quello delle tenebre. Nulla/nessuno può intervenire, influenzare o entrare in contatto con il tuo essere senza il tuo permesso, conscio o inconscio che sia. Quindi è vero che lo scetticismo ti libera da tutto quel fardello di superstizioni e credenze che tormentano tanta gente, ma è ugualmente vero che ti chiude le porte verso una conoscenza più profonda di te stesso che vada oltre i limiti del razionale. Comunque sia è una tua scelta, e come tale va rispettata.

Ciao
Brucus is offline  
Vecchio 16-12-2005, 10.38.28   #46
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
concordo in assoluto con brucus.
ciao
turaz is offline  
Vecchio 16-12-2005, 14.56.48   #47
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
[B
C'è una regola d'oro che vale per tutti nel regno dell'invisibile, sia nel suo aspetto luminoso che in quello delle tenebre. Nulla/nessuno può intervenire, influenzare o entrare in contatto con il tuo essere senza il tuo permesso, conscio o inconscio che sia. Ciao
[/b]

Allora tutti i fenomeni di cui ho sofferto o mi sono sentita vittima sono spiegabili con il mio volere la iniziazione......e pensare che mi hanno dovuto curare con farmaci fortissimi e cure psichiatriche lunghe ......mah può darsi che sia andata come dici tu tuttavia nonostante ciò che ho passato sono grata anche a questo mio malessere ormai fa parte del passato e se è stata una iniziazione forte meglio così..
paperapersa is offline  
Vecchio 16-12-2005, 19.11.32   #48
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Citazione:
Messaggio originale inviato da paperapersa
Allora tutti i fenomeni di cui ho sofferto o mi sono sentita vittima sono spiegabili con il mio volere la iniziazione......

No, paperapersa, non c'entra niente l'iniziazione. Sei dotata di libero arbitrio che in essenza è libertà di scelta, scelte che possono essere più o meno condizionate e consapevoli. E tra le tante scelte possibili ci sono quelle di stabilire contatti con l'invisibile, ovvero permettere l'ingresso nella tua sfera individuale delle più svariate forze che agiscono a quei livelli. Non so a che fenomeni tu ti riferisca, non lo specifichi, ma se ne hai subito le conseguenze, vuol dire che in qualche modo hai permesso loro di farlo. Le modalità di questi "inviti" possono essere tantissime, dall'effettuare certe pratiche "esoteriche" o spiritiche, invocazioni o semplicemente abassando la qualità della tua energia attraverso l'odio, la paura, l'invidia, ecc. C'è però un fatto importante, nessuna di queste forze può intervenire al di sopra della tua capacità di resistenza e di "contrattacco". E' chiaro che debba essere così, perchè si tratta di forze talmente poderose che l'umanità non avrebbe potuto fare altro che soccombere, non avendo le armi adeguate per difendersi. Oltre tutto il danno, l'aspetto negativo di queste esperienze sono solo apparenti, il loro vero fine è quello di fare evolvere la coscienza dell'uomo attraverso il conflitto degli opposti. Senza le dualità, non avremmo alcuna possibilità di esercitare il nostro libero arbitrio e quindi ogni esperienza sarebbe impossibile.

D'altronde tu stessa lo intuisci quando dici:

"nonostante ciò che ho passato sono grata anche a questo mio malessere ormai fa parte del passato e se è stata una iniziazione forte meglio così.."

Per concludere, e ricollegandomi a quanto trattato in questo thread, anche le "possessioni" seguono la stessa dinamica, solo che questi interventi sono molto più devastanti, se non contrastati immediatamente. Io stesso, tanti anni fa, ebbi una esperienza terribile, un tentativo di possessione che fortunatamente, non so bene come, riuscii ad evitare. Sarebbe inutile raccontarla, ognuno ne darebbe la sua interpretazione personale, e io non riuscirei mai a dare una idea seppure approssimativa di quello che provai in quei momenti che non dimenticherò mai.

Ciao
Brucus is offline  
Vecchio 16-12-2005, 19.21.50   #49
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
di nuovo concordo con brucus
turaz is offline  
Vecchio 16-12-2005, 20.21.54   #50
giuseppe di davide
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-10-2005
Messaggi: 366
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
No, paperapersa, non c'entra niente l'iniziazione. Sei dotata di libero arbitrio che in essenza è libertà di scelta, scelte che possono essere più o meno condizionate e consapevoli. E tra le tante scelte possibili ci sono quelle di stabilire contatti con l'invisibile, ovvero permettere l'ingresso nella tua sfera individuale delle più svariate forze che agiscono a quei livelli. Non so a che fenomeni tu ti riferisca, non lo specifichi, ma se ne hai subito le conseguenze, vuol dire che in qualche modo hai permesso loro di farlo. Le modalità di questi "inviti" possono essere tantissime, dall'effettuare certe pratiche "esoteriche" o spiritiche, invocazioni o semplicemente abassando la qualità della tua energia attraverso l'odio, la paura, l'invidia, ecc. C'è però un fatto importante, nessuna di queste forze può intervenire al di sopra della tua capacità di resistenza e di "contrattacco". E' chiaro che debba essere così, perchè si tratta di forze talmente poderose che l'umanità non avrebbe potuto fare altro che soccombere, non avendo le armi adeguate per difendersi. Oltre tutto il danno, l'aspetto negativo di queste esperienze sono solo apparenti, il loro vero fine è quello di fare evolvere la coscienza dell'uomo attraverso il conflitto degli opposti. Senza le dualità, non avremmo alcuna possibilità di esercitare il nostro libero arbitrio e quindi ogni esperienza sarebbe impossibile.

D'altronde tu stessa lo intuisci quando dici:

"nonostante ciò che ho passato sono grata anche a questo mio malessere ormai fa parte del passato e se è stata una iniziazione forte meglio così.."

Per concludere, e ricollegandomi a quanto trattato in questo thread, anche le "possessioni" seguono la stessa dinamica, solo che questi interventi sono molto più devastanti, se non contrastati immediatamente. Io stesso, tanti anni fa, ebbi una esperienza terribile, un tentativo di possessione che fortunatamente, non so bene come, riuscii ad evitare. Sarebbe inutile raccontarla, ognuno ne darebbe la sua interpretazione personale, e io non riuscirei mai a dare una idea seppure approssimativa di quello che provai in quei momenti che non dimenticherò mai.

Ciao
non vorrei entrare nel tuo intimo ma puoi dirci quale e stata la forza scatenante dell'impossessione ed il disagio sogni,voci sentite interiormente o mentalmente,visioni,e come ai evitato impossessione.
a me e succeso tutto questo causa rito magico come gia spiegato
consensiente ma ignorante in quale casino mi ero cacciato
da euforia per promesse di carriera lavorativa,fortuna,amore.
dopo pochi giorni disagio piscofisico e spirituale,per tutte le manifestazioni sopra citate.
giuseppe di davide is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it