Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-12-2002, 17.47.33   #11
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
Angry


Da Mistico non me l'aspettavo proprio...
D'accordo che non è necessario conoscere a menadito le lingue antiche per potersi esprimere con correttezza, però per poi spiegare l'etimologia dei sostantivi e aggettivi agli altri o correggerli come il buon vecchio Mistico ha fatto con Rolando sarebbe meglio, così proprio non va bene.
dal latino RE-LIGIO: riconduco qualcosa a...
in questo ambito "riconduco la Terra al Cielo" o " l'Uomo a Dio".
Questo significa Religione e niente altro.
Non centra nulla separare il termine RELIGIONE da SPIRITUALITA' pensando che la prima indichi "organizzazione, culto o dogma" in tono negativo ( anche se la Chiesa è riuscita anche in questo!) e Spiritualità qualcosa di bello e di libero:
Spiritualità è semplicemente lo stato d'animo di chi ritiene che, al di là del fisico, vi sia uno spirito e un mondo spirituale, non necessariamente con la presenza di un dio.
Sono Religioso quando ritengo che ogno mio atto o pensiero qui sulla Terra abbia ripercussioni nel mondo Divino.
Sono Spirituale quando ritengo che la materia non possa da sola rappresentare tutto il Reale.
"onis" in latino non vuol dire un fico secco! è il finale della declinazione genitivo singolare e basta. Non bisogna confondere ancora di più le idee a chi non conosce tale lingua, ne converrai con me, caro Mistico. Poi correggere gli altri...
dai, lo sai anche tu in fondo...
david is offline  
Vecchio 06-12-2002, 19.15.36   #12
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
per il prof. David

Citazione:
Messaggio originale inviato da david

Da Mistico non me l'aspettavo proprio...
D'accordo che non è necessario conoscere a menadito le lingue antiche per potersi esprimere con correttezza, però per poi spiegare l'etimologia dei sostantivi e aggettivi agli altri o correggerli come il buon vecchio Mistico ha fatto con Rolando sarebbe meglio, così proprio non va bene.
dal latino RE-LIGIO: riconduco qualcosa a...
in questo ambito "riconduco la Terra al Cielo" o " l'Uomo a Dio".
Questo significa Religione e niente altro.
Non centra nulla separare il termine RELIGIONE da SPIRITUALITA' pensando che la prima indichi "organizzazione, culto o dogma" in tono negativo ( anche se la Chiesa è riuscita anche in questo!) e Spiritualità qualcosa di bello e di libero:
Spiritualità è semplicemente lo stato d'animo di chi ritiene che, al di là del fisico, vi sia uno spirito e un mondo spirituale, non necessariamente con la presenza di un dio.
Sono Religioso quando ritengo che ogno mio atto o pensiero qui sulla Terra abbia ripercussioni nel mondo Divino.
Sono Spirituale quando ritengo che la materia non possa da sola rappresentare tutto il Reale.
"onis" in latino non vuol dire un fico secco! è il finale della declinazione genitivo singolare e basta. Non bisogna confondere ancora di più le idee a chi non conosce tale lingua, ne converrai con me, caro Mistico. Poi correggere gli altri...
dai, lo sai anche tu in fondo...

Egregio Professore,

devo presumere che la fonte di quanto affermato in buona fede da Rolando sia proprio Lei, mi corregga se sbaglio.

Quanto da me precisato a proposito dell'etimoligia della parola "religione" può constatarlo personalmente a pag. 1558 del "Dizionario Sandron della Lingua Italiana", titolo successivamente rilevato dalla Casa Editrice "De Agostini" di Novara.

Ovvio che "..onis" con tanto di puntini sulla "o" fosse il plurale...

Si accomodi a citare la Sua fonte, la prego.

In ogni caso, Lei é pregata di qualificarsi in modo attendibile se desidera continuare con autorevolezza a tenere cattedra in questo forum. Al momento Lei ha detto una castronata.

con ossequio.

Ultima modifica di Mistico : 06-12-2002 alle ore 19.25.17.
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2002, 19.30.21   #13
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
e dai!!!

Quanto affermato da Rolando è quello che qualunque professore di latino, DIZIONARI DI LATINO COMPRESI, spiegano, conoscono, sanno ed è tra le cose più elementari, scusami se insisto ma non basta copiare UNA PARTE di una definizione di un dizionario o comunque una interpretazione per spiegare qualcosa che non si conosce. So che sei in buona fede, ci mancherebbe. Ma è come se, provo a spiegarmi con un esempio in italiano, insistessi a dire che nell'espressione " il cane di Mistico" il "di Mistico" significa "incerto" anzichè " appartenente a Mistico" e tale volessi tradurla a uno straniero. L'interpretazione di Rolando è notissima a chiunque abbia approfondito la radice del termine "religione" e il suo significato. Non è che io e Rolando ci sentiamo in privato e ci mettiamo d'accordo per "inventarci" le stesse definizioni...
Non offenderti, mi raccomando, non è mia intenzione.
E' che a volte capita di fraintendere anche la parola scritta. E se la cosa non avesse intralciato la reale interpretazione del termine in questione non avrei neanche fatto il mio intervento.
david is offline  
Vecchio 06-12-2002, 19.51.08   #14
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
per David

Caro David,

non mi offendo, tranquillo... avrai notato il mio tono umoristico, mi auguro. Comunque immagino tu sappia che sono un panteista e come tale non mi accontento dei dogmi.

Io ho citato una fonte certa, tu non puoi cavartela con un "si sà!" non credi? ...Da questa parte del mondo "si sà" tuttaltro.

Lasciamo stare comunque, non amo la competizione, preferisco andare avanti costruttivamente.


ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2002, 20.04.31   #15
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico

"La religione parte dal singolo. Se poi molti condividono le stesse idee, questo non cambia nulla, infatti resta la stessa religione di un singolo moltiplicata per quanti singoli ci sono!".

Appunto! La religione non parte dal singolo, ma da una collettività che ha deciso di codificare una verità manifestata da un leader carismatico, meglio se illuminato. La spiritualità invece è solo individuale, non può essere condivisa, nè tantomeno codificata.

Ricapitolando. Nasce un soggetto molto particolare che durante la propria esistenza sviluppa una propria spiritualità, che non a niente a che fare con le religioni che lo circondano. Lui sa di essere unico e irripetibile. Diffonde la sua verità nel mondo. Soggetti in cerca di un "pastore" riportano le sue parole e i suoi insegnamenti in libri, che dopo la sua morte divengono "testi sacri". Questi soggetti si organizzano, diffondono queste verità, fondano una religione con tanto di nome e simboli. La cosa si gonfia e con il passare del tempo diviene un realtà accettata da una massa che viene bem sfruttata e, visto l'impossibilità di toccare con mano collettivamente tali verità, viene soggiogata da regole in nome del dogma. Queste sono le religioni. Fine.

Comprì

PS Già porto le lenti a contatto.
firenze is offline  
Vecchio 06-12-2002, 20.09.35   #16
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Mistico !
Come solito hai ragione, ma non sempre.
Si deve capire che l´impostazione religiosa dell´uomo si trova in un processo di sviluppo, da uno stato basato sull´istinto a uno stato basato su una coscienza totale della vita.

I popoli primitivi "sanno" che la natura, cioè tutto il loro universo è vivente. "Comunicano" con gli alberi, i laghi, i fiori gli animali, la luna, il sole, ecc.
Ma questa loro percezione del mondo non è basata su un vero sapere, ma sull´istinto.
Questo istinto guida l´uomo anche attraverso i stadi evolutivo dove crede nei dogmi religiosi, e domina dunque la vita di tanti uomini anche nei giorni nostri. In questa epoca l´individuo non è ancora capace di capire, e pertanto non ha ancora bisogno di spiegazioni più profonde delle realtà religiosi.
Ma tramite la facoltà istintiva di "credere" può accettare e ottenere "nutrimenti" spirituali, attraverso per esempio i preti o altri autorità religiose.

Cosi come il piccolo bambino per sopravvivere, finche ha imparato di arrangiarsi da solo, dipende del nutrimento che ottiene dalla madre, così l´uomo o l´umanità, dipende del nutrimento che ottiene dagli autorità religiosi, fino a che sanno di arrangiarsi da soli, entro il campo spirituale.

L´uomo d´oggi, il materialista, rappresenta lo stadio evolutivo dove comincia diventare "adulto", o meglio "adolescente", e attraverso questa fase raggiunge col tempo uno stato, dove comincia di sentire il bisogno di veramente capire intellettualmente, anche i fatti spirituali o religiosi.

E questi è dunque l´individuo, di cui parli tu Mistico, l´individuo che sta per lasciare la "gregge", l´individuo che è stanco del materialismo, e sta "individulizzandosi", e cerca di sviluppare una conoscenza personale delle realtà spirituali.

Ma per tanti individui nel mondo, questa fase è ancora lontano. Tutte le forme d´integralismo e fanatismo religioso, che oggi vediamo nel mondo, sono espressione del fatto che gran parte degli uomini sono ancora incapaci di pensare liberamente, entro questo campo.

Ma questo è soltanto questione d´evoluzione. Tutti arriveranno col tempo, prima o poi, passando tante vite, allo stesso stato, dove si liberanno dai dogmi e diventeranno cercatori liberi.
Ciao.
Rolando is offline  
Vecchio 06-12-2002, 20.26.39   #17
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
per Fire

Lenti a contatto?

...allora non hai ancora problemi di presbiopia? ...Beato te! io invece sono costretto a mettere e togliere gli occhiali continuamente... ma torniamo a noi:

TUTTO quello che hai detto é SBAGLIATO !

Se vuoi sapere TUTTA la verità, chiedi a David, lui non porta lenti ( presumo) ... eheheh!

Scherzo, va bene così. Rispetto le tue opinioni, anche quelle che non condivido.

Comunque, Fire, ...se ti venisse qualche dubbio... ricordati che c'é David, chiedi a lui, soprattutto se sai parlare in latino.

Aoh! ridete ogni tanto!


ciao...

Ultima modifica di Mistico : 06-12-2002 alle ore 20.38.26.
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2002, 20.36.47   #18
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
per Roland

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
...Tutti arriveranno col tempo, prima o poi, passando tante vite, allo stesso stato, dove si liberanno dai dogmi e diventeranno cercatori liberi.
Ben detto Roland, e, particolarmente riguardo la parte in "quote"... che magnifica speranza! In questa cosa sono disposto perfino ad aver "fede".

Credo infatti che prima o poi si parlerà di noi uomini di questo tempo ...come di trogloditi dello spirito. Lo credo, si, ...fermamente.


ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2002, 21.07.37   #19
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Spiritualità non è sinonimo di religione

Ho avuto un passato da cattolica praticante, a livelli molto "intensi": facevo parte del movimento dei Focolari (per chi lo conosce...) che è un movimento molto legato alla chiesa nell'applicare ogni minima regola alla lettera. Ci sono entrata perchè si parlava molto dell'Amore, dell'Amore di Dio soprattutto e tra gli uomini.

Mi sono trovata impigliata in un labirinto di regole e segnali stradali di divieto... Col tempo ho perso quella fede spontanea e tutt'altro che imparata che avevo da bambina, quella fede che mi consentiva di parlare a tu per tu con Dio col cuore e con l'anima, alla ricerca di un Essere che mi prestasse ascolto.

Sono quasi impazzita perdendomi dietro le regole. Ne ho avuto ferite profondissime nell'anima e nella vita di tutti i giorni... perchè le vivevo con onestà senza sapere che non era possibile.

A poco a poco sono riuscita ad allontanarmi, prima dal movimento e poi un giorno... era il mio 25° compleanno e sono andata da un frate francescano che allora consideravo un pò una guida spirituale... Mi ricordo che nell'ambito di un discorso complesso di cui non conservo quasi nulla, lui mi disse una frase: "ricordati che come cristiana tu devi dare l'esempio agli altri". A quel punto mi sono resa conto che semplicemente NON ERO CRISTIANA, meno che mai cattolica.

Non ho esempi da dare a nessuno, e a poco a poco sto cercando di recuperare la mia spiritualità originaria, con l'aiuto anche di letture che parlino di altre religioni, un pò per capire altri punti di vista.

Ma soprattutto con l'aiuto del mio cuore, nella convinzione che in fondo buona parte della spiritualità nasca da una grande esigenza di amore...

Voglio dare un abbraccio particolare a Mistico: leggo volentieri i tuoi post, li trovo interessanti dal punto di vista culturale, originali e comunque sempre ricchi di anima. Grazie
Ygramul is offline  
Vecchio 06-12-2002, 21.33.08   #20
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Re: per Fire

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico


TUTTO quello che hai detto é SBAGLIATO !


firenze is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it