Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 09-12-2002, 06.46.10   #11
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: per Deir

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico

ciao Deir, ti riporto la deduzione di Merlino alla quale mi riferivo:

"Se tutto questo fosse vero dovremmo desumere che se l'uomo é qualcosa di evoluto verso lo spirito, allora la perfezione dello spirito consisterebbe nella identità del "sè" con il Dio cercato!".

Quello che é "scattato" in me é stato il capire, ad un certo momento, come stavano le cose, poi, ...solo poi, ho approfondito la cosa grazie a studi e riflessioni. Ho così scoperto che tantissime persone, prima di me, erano arrivate alle stesse mie conclusioni... questo non ha fatto altro che confermarmi di aver "visto" giusto.
Comunque, per dire la mia, credo che il cercare Dio sia una cosa in perfetta coerenza con l'uomo, che é parte stessa di Dio: si tratta di una presa di coscienza di sè stessi in relazione al Tutto... Se poi si arriva ad errate conclusioni... pazienza.


ciao...

Ciao Mistico...a me pare una domanda..o sbaglio?
Deduzione ha tutt'altro significato: procedimento logico per cui da affermazioni generali si ricavano necessariamente affermazioni particolari.... io non vedo affermazioni..o certezze. (Lo so sono scassac.... )...comunque sia...alcune teorie affermano che L'Uomo è Dio....

Tu affermi..parte stessa di Dio... ok! Io credo che la divinità dell'uomo stia nella "presenza" di quella famosa scintilla vitale capace di portare l'uomo ad avere slanci e aneliti spirituali.... che poi, sono, a mio avviso, le basi su cui si fonda la ricerca di ognuno....

concordo su..."si tratta di una presa di coscienza di sè stessi in relazione al Tutto"
buona giornata..
deirdre is offline  
Vecchio 09-12-2002, 21.23.20   #12
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
La mia non è una replica... solo un contributo

La comunità umana, da quando conquistò spazi tecnologici tali da affrancare parte del proprio tempo dalla necessità di procurarsi il cibo, ha, da subito, manifestato una 'insana' pulsione verso l'assoluto. Pulsione che è fonte di profonda inquietudine ed ansia. L'uomo, per dar pace a questo senso di vacuità, iniziò a scrutare il mondo circostante, l'Universo e percepì l'esistenza, o la possibilità tangibile che potesse esistere, una qualche entità superiore che regolasse l'andamento delle stagioni, il movimento degli astri, la nascita e la morte della Natura. Colmò (immagino sia successo così … più che immaginare, qualcosa in proposito l'ho letta) quest'assenza di concretezza, quest'astrattezza, con 'l'immaginazione trascendente', che altro non è che la spiegazione immaginifica dell'inspiegabile comunque percepito. Lo stupore e l'ammirata contemplazione dell'Universo, indusse all'elaborazione speculativa di un supposto Elemento regolatore superiore. Colmò l'intera propria 'ignorante' meraviglia con elementi soprannaturali (si ricorderà, a tal proposito, l'identificazione delle forze della natura con entità antropoformizzate e tutte le religioni animistiche di cui l'antropologia è attenta testimone) … non potrà sfuggire quanto, con il progredire delle scienze, di quelle 'religioni' sia rimasto … non si può ignorare che, ad esempio, mentre prima la fecondazione del suolo era immaginata conseguente e strettamente correlata a riti propiziatori, oggi la scienza, la tanto vituperata e altrettanto erroneamente esaltata scienza, ci consegna un quadro affatto diverso … il suo progredire ha eroso credenze che prima rappresentavano il baricentro della spiritualità dei nostri antenati – almeno quella più ingenuamente primitiva. Cosa rimane oggi? Siamo riusciti a spiegare molto, non tutto; attraverso la speculazione e la dimostrazione empirica, abbiamo sempre più spinto in un angolo la spiritualità … siamo in condizione anche di replicare l'uomo, siamo in condizione di violare la Natura; l'abbiamo governata e oggi la violentiamo … la scienza ci ha resi grandi, forti, invincibili… eppure…
Eppure, nonostante tutto, malgrado l'innegabile progresso tecnologico, a dispetto della presunzione umana, del suo delirio d'onnipotenza, ancora oggi siamo avvolti ed immersi (forse ancor di più di ieri) in un profondo sentimento di vacuità, in un'intensa inquietudine … ancora oggi, malgrado le esperienze passate, cerchiamo di quietare questo senso di vulnerabilità (parrebbe addirittura crescente) con una spiritualità sempre più complessa. Costruiamo sofismi e ci affidiamo, sempre con maggior tenacia, a dogmi pur di dare un senso alla nostra vita, che, in assenza di una prospettiva (nel senso della perpetuazione dell'esistenza dopo la morte), appare vuota e priva di significato. Sarà per questo che c'intestardiamo a ricercare contenuti e valore al di fuori dell'uomo stesso.
Penso (non voglio apparire presuntuoso nella mia sicurezza che, fra l'altro, non esiste) che se solo si volesse provare a ricercare questo senso che riempie il vuoto, all'interno dell'Umanità, forse, solo forse, si potrebbe anche comprendere che l'Umanità, così variegata com'è, è composta di uomini che nascono, crescono e prosperano (per chi prospera) sotto il medesimo cielo, si scalda attingendo energie dal medesimo sole, si nutre delle medesime risorse, si disseta con la medesima acqua e che a nessuno è dato d'espropriare parte di questa Umanità dei mezzi indispensabili per il sostentamento avvantaggiando un'esigua parte di questa variegata Umanità.
Sto' uscendo dal seminato … mi sto', ancora una volta, facendo prendere la mano … mi fermo!

Ciao!
visechi is offline  
Vecchio 10-12-2002, 00.58.26   #13
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
E' tornato Sir Visechi

Sir, ben tornato, dov'eri?

...NO... aspetta a dirmelo! ...che prima devo comprare un monitor 75 pollici...


Ti rispondo dopo. Prima devo farmi tornare i calli sui polpastrelli.


ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 13-12-2002, 22.26.39   #14
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Nel peggior caso la disperazione.
firenze is offline  
Vecchio 18-12-2002, 19.25.11   #15
Horla
Ospite abituale
 
L'avatar di Horla
 
Data registrazione: 18-08-2002
Messaggi: 41
Per me è la voglia di dare delle risposte a ciò che non si riesce a spiegare.
Un saluto a tutti, Horla.
Horla is offline  
Vecchio 19-12-2002, 08.31.22   #16
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Horla
Per me è la voglia di dare delle risposte a ciò che non si riesce a spiegare.
Un saluto a tutti, Horla.

Concordo con la tua affermazione, ma aggiungo che possiamo definirla anche necessità di dare un senso spirituale, non solo materiale... alla nostra vita.
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it