Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-06-2006, 22.57.07   #51
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ish459
Quinta gioia: la consapevolezza di avere la capacità di arrivare a tutto ciò senza appunti, senza schemi, senza siti, la consapevolezza di aver giunto la strada giusta...

Sì..! Sottoscrivo!

Essere in grado di per sé di provare fisicamente un orgasmo
non significa affatto "apertura" interiore!

Quando non c'è separazione tra il sentire e l'essere,
quando l'orgasmo, l'apertura all'altro/a è già avvenuta ed intendo profondamente avvenuta
allora si può parlare di orgasmo come di apertura! Anzi.. non se ne parla.. affatto!!

Non lo sblocco fisico porta apertura
ma quello interiore al massimo si può dire che porta apertura anche nel fisico!
Di certo non altrimenti! E' solo un'impressione apparente!
E' credere di essere in intimità mentre si è fisicamente assieme essendo completi sconosciuti!

Ah.. l'intimità.. cosa così delicata e spesso confusa per la sua realtà essenziale!!
Facile credere di avvicinare il segreto della vita stringendo l'altro/a in un avvicinamento-possesso (in un chiuso possesso, oggetto-finito);
altro è imparare a conoscere quel mistero d'infinitezza in sé e nell'altro..
allora sul serio è intimità, è orgasmo "mistico", è fusione dove l'identità è ben presente!
Questa è l'unica fusione possibile reale che non sia simbiosi da latente apparenza parassitaria!
(Uno eppure due!). Penso che uno scritto di qualità inestimabile intorno all'intimità sia proprio "l'arte d'amare" di erich fromm.. Si, lo penso spesso ultimamente e non con errore! Veramente un ottimo percorso per comprendere l'errore che spesso facciamo quando crediamo di conoscere ed in realtà stiamo uccidendo!
Anche Osho s'intende, ma fromm mai come altri ha sviscerato sino in fondo questo sottile confine dove gli amanti credono di prendersi ed invece si stanno uccidendo l'un l'altro in una forma simbiotica!!

No! L'orgasmo in sé non conduce né significa proprio nulla!
Simbolicamente, se vogliamo.. come latente possibile lettura, ma non come reale se non strenuamente potenziale.. Potenziale!! Diversamente i conigli avrebbero le ali.. !!
Ed invece non solo non le hanno ma sono persino gli animali più fragili del creato (o quasi!)



Citazione:
Quinta gioia: la consapevolezza di avere la capacità di arrivare a tutto ciò senza appunti, senza schemi, senza siti, la consapevolezza di "aver" "giunto" la strada "giusta"...

Ri-sottoscrivo!!


Il "punto" è uno solo: imparare ad amare!
Allora le distinzioni non ci sono più..
non c'è un orgasmo, né un tantra, né un intimo dal non intimo..
ma un semplice coerente profondo ascolto (!)

[Quel mistero, quell'infinitezza che cerchiamo nell'altro
è la stessa che non cogliamo in noi.. e sino a che questo non diventa bibbia non esiste né orgasmo né feto "consapevole"(consapevolme nte concepito)]






Gyta

Ultima modifica di gyta : 10-06-2006 alle ore 23.05.06.
gyta is offline  
Vecchio 10-06-2006, 23.55.40   #52
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
[b]Sì..! Sottoscrivo!

Essere in grado di per sé di provare fisicamente un orgasmo
non significa affatto "apertura" interiore!

Scusa ma io in questo 3d non ho detto nulla di simile. Ho invitato a riflettere sull'etimologia della parola e sulla liberazione dalla brama.

Citazione:
Quando non c'è separazione tra il sentire e l'essere,
quando l'orgasmo, l'apertura all'altro/a è già avvenuta ed intendo profondamente avvenuta
allora si può parlare di orgasmo come di apertura! Anzi.. non se ne parla.. affatto!!

L'orgasmo e' la conseguenza dell'eccitazione e della produzione di sostanze biochimiche al livello del primo chakra. Ha a che fare con la parte animale dell'uomo.
Con l'estinzione della brama accade di sperimentare una Gioia pura costantemente nella vita quotidiana, ma questo non ha nulla a che fare con l'eccitazione dei sensi e la funzione rirpoduttiva e il rapporto sessuale.



Citazione:
Il "punto" è uno solo: imparare ad amare!
Allora le distinzioni non ci sono più..
non c'è un orgasmo, né un tantra, né un intimo dal non intimo..
ma un semplice coerente profondo ascolto (!)

Il Tantra con il sesso non centra nulla, le quattro gioie esprimono solo il percorso della Consapevolezza verso la liberta dalla brama. Tu hai un'idea del Tantra volgare, e non hai tutti i torti perche' quella degenerazione c'e' stata e c'e' tutt'ora, ma non corrisponde alla realta'.
Il tantra lavora non sulla rinuncia ma sulla trasformazione, il che significa vivere normalmente tutte le proprie pulsioni mettendole sotto il riflettore della Consapevolezza, senza reprimere nulla. E' un metodo omeopatico di cura delle passioni con le passioni, e' veloce rapido e sicuro. Se fumo una sigaretta non la fumo distrattamente o meccanicamente o in preda all'eccitazione nervosa, ma la fumo con Consapevolezza.....cio' significa che Vedro' e sentiro' profondamente cosa sto facendo e se mi sto facendo del male smettero'. Oltre a questa semplificazione il Tantra e' un sistema di pratiche meditative basato su visualizzazione e mantra, e' una antica sapienza patrimonio dell'umanita'.

Citazione:
[Quel mistero, quell'infinitezza che cerchiamo nell'altro
è la stessa che non cogliamo in noi.. e sino a che questo non diventa bibbia non esiste né orgasmo né feto "consapevole"(consapevolme nte concepito)]

Si anche io trovo ridicolo questo discorso sul feto, oltretutto sembra che il principo cosciente arrivi al terzo mese.


edit: pag 178 del testo citato:

....pertanto se abusi vi sono stati, come attesta parte della letteratura esegetica, vanno addebitati all'ignoranza del senso profondo del Havajratantra da parte di falsi maestri, discepoli dissoluti e donne fragili, incapaci di liberarsi dal giogo del fallocentrismo.....


Ultima modifica di Yam : 11-06-2006 alle ore 00.15.16.
Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 09.19.07   #53
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Scusate, mi sfugge qualcosa.
Quando si è parlato di feto "consapevolmente concepito" (che suscita ilarità)?
fmoo1949 is offline  
Vecchio 11-06-2006, 10.10.41   #54
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da fmoo1949
Scusate, mi sfugge qualcosa.
Quando si è parlato di feto "consapevolmente concepito" (che suscita ilarità)?



Citazione:
..… Questa risposta l’ha data Turaz
più la spiritualità degli amanti è elevata più l'unione profonda più l'anima che decide di incarnarsi nel "frutto" di questo amore sarà elevato
A me è piaciuta.

Qui, per esempio, non ti pare?
Io non ho conoscenze esoteriche dirette di cio' che accade, ho solo letto cosa dicono alcuni testi, per forza di cose esoterici (a meno che non ci basiamo sulle nostre "congetture"). Trovo che siano congetture anche quelle espresse da importanti tradizioni, tuttavia esistono alcune esperienze Yogiche molto profonde e io mi baso su quelle testimonianze, su quelle tradizioni (perche' non sono una sola).
Non centra nulla il livello di coscienza dei genitori, semplicemente perche' il principio cosciente in una Vita puo' aver accumulato un campo dei meriti straordinario in una particolare qualita' umana, ma in questa puo' aver bisogno di tutt'altro e scelto il programma lo Spirito genera l'Anima e dal quel momento non c'e' ricordo ma solo la coraggiosa immersione nel mondo dell'incarnazione. Dico coraggiosa perche' e' una libera scelta dove il karma e' un necessario accumulo di esperienze.
E' curiosa la visione negativa di importanti tradizioni a questo proposito...compreso l'Advaita Vedanta.
Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 11.00.11   #55
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Concepire consapevolmente “chi” deve incarnarsi non è compito da uomini. Condivido ciò che dici, ma non mi sembra che Turaz abbia dato questa impostazione.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 11-06-2006, 12.19.33   #56
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Gyta io sottosottoscriverei in tutte le occasioni quando sento (in questo caso lego) le parole profonde. Le tue:

Citazione:

Il "punto" è uno solo: imparare ad amare!
sono veramente da sottoscrivere, da farle un proprio sentire.
Ma… quello che mi duole è il tono con il quale vengono <pronunciate>. Perché se non mi sbaglio, in questo forum le persone che frequentano non sono molto diverse, tutto sommato, mi riferisco al sentire. Allora è inutile cercare di insegnare a qualcuno ciò che noi non siamo ancora arrivati a fare, e quando ci si arriva veramente, quel AMORE ti fa comprendere ancora di più e ti fa capire che tutto si svolge così come si deve svolgere e ti resta …il silenzio.
Se però si deve imparare ad amare la si fa sia con l’esperienza propria, sia attraverso la comunicazione. Non è possibile fare tutte le esperienze. Almeno quelle simili, cioè quelle che ti fanno vibrare con la stessa frequenza si possono trasmettere via orale e/o scritta (che si fa uso di libri o dell’internet non importa).

Ciò che scrivo non è riferito solo a te.

Allora, tornando al punto, direi: dobbiamo imparare ad amare noi stessi e tutto il creato. Come si fa? Credo che si possono aprire altre discussioni. Che cosa si sente quando si è consapevoli di amare? (per tornare al tema) Si dovrebbe sentire qualcosa di molto più grande di quel piacere che la maggior parte di noi lo cerchiamo soltanto attraverso i cinque sensi.

edali is offline  
Vecchio 11-06-2006, 12.59.33   #57
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da edali

Ma… quello che mi duole è il tono con il quale vengono <pronunciate>.

Quello e' l'EGO.

Citazione:
Allora è inutile cercare di insegnare a qualcuno ciò che noi non siamo ancora arrivati a fare, e quando ci si arriva veramente, quel AMORE ti fa comprendere ancora di più e ti fa capire che tutto si svolge così come si deve svolgere e ti resta …il silenzio.
Vorrei che, poi ognuno pensi cio' che vuole, si comprendesse (per chi vuole e puo') che quella base di Consapevolezza e Amore (piu' meno stabile e con cadute frequenti) e' l'inizio del Sentiero Spirituale. Sino a che non c'e' quella si e' ancora degli aspiranti ad essere aspiranti.

Ultima modifica di Yam : 11-06-2006 alle ore 13.00.57.
Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 14.31.30   #58
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Rispettosamente.. che significa amorevolmente (!)

Francamente non riesco a comprendere come ho potuto suscitare tale vespaio..

Yam, il mio discordo non era riferito "contro" a te od a qualcuno!
Possibile che spesso ti senti al centro del fuoco senza esserlo?

Fmoo: non c'era "ilarità" anzi molta molta attenzione alle cose dette.

Edali, Yam: il "tono" è il carattere di chi scrive e di come in quel momento sente!
Certo che c'è un ego, e come potrei scrivervi senza?
Possibile che stiamo ancora qui a menarcela con la storia dell'ego
ogniqualvolta qualcuno esprime senza passare previo censura uniformante ?

L'amore non ha sempre parole delicate.. soprattutto quando non passa da alcun censore mentale;
e l'argomento mi sembra richiedesse la dovuta serietà; ho espresso il mio sentire col cuore, con passione poiché parlo tra persone con la stessa volontà di comprensione!




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 11-06-2006, 14.49.03   #59
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: Rispettosamente.. che significa amorevolmente (!)

Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
[b]Francamente non riesco a comprendere come ho potuto suscitare tale vespaio..

Yam, il mio discordo non era riferito "contro" a te od a qualcuno!
Possibile che spesso ti senti al centro del fuoco senza esserlo?

Hai quotato un msg di ISH riferito ad un mio post e in ogni caso non ho sentito qualcosa contro di me e mi sono sentito in dovere di chiarire delle cosine sul Tantra dato che le informazioni di cui si dispone di solito non sono corrispondenti a cio' che il Tantra e' in Realta'....e che tu pensi che sia, dalle parole che hai scritto.


Citazione:
Edali, Yam: il "tono" è il carattere di chi scrive e di come in quel momento sente!
Certo che c'è un ego, e come potrei scrivervi senza?
Possibile che stiamo ancora qui a menarcela con la storia dell'ego
ogniqualvolta qualcuno esprime senza passare previo censura uniformante ?

Eh no Gyta, c'e' EGO ed ego e consapevolezza e Consapevolezza, personalmente sono grato a chi mi fa notare quando parlo con l'EGO.

Citazione:
L'amore non ha sempre parole delicate.. soprattutto quando non passa da alcun censore mentale;
e l'argomento mi sembra richiedesse la dovuta serietà; ho espresso il mio sentire col cuore, con passione poiché parlo tra persone con la stessa volontà di comprensione!

Sii sincera, come sai essere.

Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 15.16.06   #60
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Re: Re: Rispettosamente.. che significa amorevolmente (!)

Non c'è alcun "Ego" né "Consapevolezza"
Ecco perché quando si tocca la Realtà
cessano anche i maiuscoli.. restano le parole ad indicare il dito!
Normale, umano! Ora penso che di questi maiuscoli si sia parlato già sin troppo penso sia il tempo di giungere a portarli in un dimensione di luna!
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
le informazioni di cui si dispone di solito non sono corrispondenti a cio' che il Tantra e' in Realta'....e che tu pensi che sia, dalle parole che hai scritto.
Sul tantra ti ho risposto qui, per non ripetere la risposta su due 3d:

https://www.riflessioni.it/forum/show... 11#post154611



Gyta
gyta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it