Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 18-06-2006, 17.37.36   #1
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
a Voi l'Ardua Sentenza

Morire - senza la Morte
E vivere - senza la Vita
È questo il più arduo Miracolo
Proposto alla Fede.

Emily Dickinson
nicola185 is offline  
Vecchio 18-06-2006, 20.41.33   #2
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Due parole oltre al titolo no?

(se no mi tocca pure spostare il thread )
Uno is offline  
Vecchio 18-06-2006, 21.00.15   #3
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Due parole oltre al titolo no?

(se no mi tocca pure spostare il thread )

In sostanza queste parole

Citazione:
Messaggio originale inviato da nicola185
Morire - senza la Morte
E vivere - senza la Vita
È questo il più arduo Miracolo
Proposto alla Fede.

Emily Dickinson

mi tuonano dentro come una Verità ineluttabile. Vita e Morte semplici e limitate risposte dell'Inconsapevolezza Umana di fronte all'Eternità. Cerchiamo risposte, ma la Domanda ha senso porsela?
nicola185 is offline  
Vecchio 19-06-2006, 11.26.35   #4
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Eternità

Buon Giorno!
Non credo che l'affermazione di Dickinson prenda in esame il rapporto tra il vivere, il morire e l'Eternità.......credo voglia intendere "semplicemente" che nonostante si viva e si muoia senza la consapevolezza di quanto avviene ,il"miracolo" dell'esistenza,ciclo vita-morte, si rinnova con "imponderabile" ritmicità, che la Fede aiuti questo divenire è tutto da "provare" claudio

ps E' la domanda che si propone che non mi è chiara;ciao claudio

Ultima modifica di fallible : 19-06-2006 alle ore 11.30.28.
fallible is offline  
Vecchio 19-06-2006, 18.00.37   #5
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Re: Eternità

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
Buon Giorno!
Non credo che l'affermazione di Dickinson prenda in esame il rapporto tra il vivere, il morire e l'Eternità.......credo voglia intendere "semplicemente" che nonostante si viva e si muoia senza la consapevolezza di quanto avviene ,il"miracolo" dell'esistenza,ciclo vita-morte, si rinnova con "imponderabile" ritmicità, che la Fede aiuti questo divenire è tutto da "provare" claudio

ps E' la domanda che si propone che non mi è chiara;ciao claudio


se abbiamo questa grande fede nella vita eterna come possiamo pensare che esista la morte?
rezan is offline  
Vecchio 19-06-2006, 18.50.02   #6
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Vita eterna

Buona sera!
così esposta è sicuramente un domandone......l'inconsapevole ciclicità dell' esistenza è intesa in un'ottica incentrata sull'individuo, la Vita Eterna è ,secondo me, un'altra cosa, non razionalizzabile né, appunto perchè "atto di fede", dimostrabile....eventualmente "percepibile" claudio
fallible is offline  
Vecchio 19-06-2006, 19.11.38   #7
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Re: a Voi l'Ardua Sentenza

Citazione:
Messaggio originale inviato da nicola185
Morire - senza la Morte
E vivere - senza la Vita
È questo il più arduo Miracolo
Proposto alla Fede.

Emily Dickinson


Vivere senza la Vita si rifersice a quelli che sono vivi fisicamente ma morti spiritualmente.
Per quelli che sono vivi spiritualmente la morte non esiste, è solo un passaggio...
Questo il Miracolo proposto dalla fede.


Ciao


sunday01 is offline  
Vecchio 19-06-2006, 20.57.03   #8
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Re: Re: Eternità

Citazione:
Messaggio originale inviato da rezan
se abbiamo questa grande fede nella vita eterna come possiamo pensare che esista la morte?

Se siamo Eternità come possiamo pensare che esistano Vita e Morte almeno per come vengono di norma concepite, ossia come nascita e fine. Io mi scuso se talvolta non utilizzo dei termini meramente appropriati, non sono avvezzo a questo forum, più avvezzo mi sento alla percezione dell'Esistenza, forse e soprattutto anche per ciò che riguarda il mio vissuto che non si può certamente racchiudere in un certo tipo di disquisizioni per quanto profonde,( disquisizioni che peraltro mi affascinano molto
) e quindi rispetto al concetto di Eternità concepisco e soprattutto percepisco solo
l'Omnipresenza continua ed eterna, assolutamente slegata
dal concetto di tempo, spazio che altro non servono che confinare ciò che non si può confinare. In sostanza cercare di comprendere,
allontana dalla comprensione da ciò che non può essere compreso in quanto E'. E'=Fede.

Ultima modifica di nicola185 : 19-06-2006 alle ore 21.02.05.
nicola185 is offline  
Vecchio 20-06-2006, 00.23.01   #9
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Re: Re: Re: Eternità

Citazione:
Messaggio originale inviato da nicola185
Se siamo Eternità come possiamo pensare che esistano Vita e Morte almeno per come vengono di norma concepite, ossia come nascita e fine. Io mi scuso se talvolta non utilizzo dei termini meramente appropriati, non sono avvezzo a questo forum, più avvezzo mi sento alla percezione dell'Esistenza, forse e soprattutto anche per ciò che riguarda il mio vissuto che non si può certamente racchiudere in un certo tipo di disquisizioni per quanto profonde,( disquisizioni che peraltro mi affascinano molto
) e quindi rispetto al concetto di Eternità concepisco e soprattutto percepisco solo
l'Omnipresenza continua ed eterna, assolutamente slegata
dal concetto di tempo, spazio che altro non servono che confinare ciò che non si può confinare. In sostanza cercare di comprendere,
allontana dalla comprensione da ciò che non può essere compreso in quanto E'. E'=Fede.

continuo a sentire la parola "fede". Significa: non avere nessuna prova ma fidarsi di qualcuno, qualcosa, qualche concetto o pensiero. Fede significa avere sempre un dubbio latente che le cose non siano realmente come crediamo che siano. Io non ho fede, ho la certezza che quella che viviamo qui attraverso una sequenza temporale sia soltanto una fase di apprendimento.
rezan is offline  
Vecchio 20-06-2006, 12.06.16   #10
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
nascita e fine

Bon giorno!
Se siamo Eternità come possiamo pensare che esistano Vita e Morte almeno per come vengono di norma concepite, ossia come nascita e fine. Come esposto nel post precedente l'E' (eterno) si manifesta in forme impermanenti ed in quanto tali destinate ad un ciclo di nascita e morte, per alcune filosofie questo ciclo è destinato a ripetersi un numero indefinito di volte fino a raggiungere la piena consapevolezza dell'E', che nella manifestazione impermanente , pur presente, non è percepibile appieno se non in sporadici stati di "grazia"; nel pomeriggio ieri, riflettevo su questo e sono stato preso da un "busillis"......se in ogni forma impermanente (la realtà quotidiana) l'E' è manifesto nella sua "perfezione" come può una sua manifestazione (quindi parte di Essa) essere imperfetta? claudio

Ultima modifica di fallible : 20-06-2006 alle ore 12.09.04.
fallible is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it