Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-11-2006, 18.46.23   #1
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
progettualità e E'

Buona sera e ciao !
ieri sera durante la notte in corsia tra un campanello e l'altro (per fortuna sia per me che per i malati, pochi) riflettevo su quanti ( io per primo) programmano il loro avvenire per lenire l'insoddisfazione del presente e mi è sorto questo dilemma come è possibile conciliare la ricerca del momento con la programmazione della vita futura......quante volte si fugge nel futuro o nel passato per non vivere il meraviglioso (in ogni caso ) qui e ora claudio
fallible is offline  
Vecchio 30-11-2006, 22.53.26   #2
padulo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-10-2006
Messaggi: 64
Riferimento: progettualità e E'

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Buona sera e ciao !
ieri sera durante la notte in corsia tra un campanello e l'altro (per fortuna sia per me che per i malati, pochi) riflettevo su quanti ( io per primo) programmano il loro avvenire per lenire l'insoddisfazione del presente e mi è sorto questo dilemma come è possibile conciliare la ricerca del momento con la programmazione della vita futura......quante volte si fugge nel futuro o nel passato per non vivere il meraviglioso (in ogni caso ) qui e ora claudio
Hai ragione, non è conciliabile. A meno che non vedi il momento come un attimo di preparazione o un elemento irrinunciabile di un percorso che porterà al futuro che stai pianificando. Se non riesci a vederla così, effettivamente le due cose da te richiamate sono inconciliabili
padulo is offline  
Vecchio 01-12-2006, 10.35.22   #3
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: progettualità e E'

La capacita' di lavorare, di progettare, ossia il cosiddetto pensiero funzionale, non puo' che essere arricchita di energia, altrimenti dispersa in inutili ed ossessivi vaneggiamenti, da una dimensione di maggiore liberta' e apertura della mente.
Cio' che e' in piu', cioe' che e' superfluo puo' essere lasciato cadere nel vuoto, visto con gli occhi della compassione, qualificazione della pura e cristallina presenza a se stessi.
La capacita' di mettere in coda, senza ansie, tutti i problemi che la vita ci presenta, come stimolo al risveglio della coscienza (tra l'altro e' questo il vero significato della Dea Kali che danza su Shiva) e' finalmente acquisita.
Nella stanza piena di oggetti sparsi inizia ad energere l'ordine naturale delle cose, quello a cui stai pensando quando dici "cio' che e'".
Yam is offline  
Vecchio 10-12-2006, 10.41.00   #4
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: progettualità e E'

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Buona sera e ciao !
ieri sera durante la notte in corsia tra un campanello e l'altro (per fortuna sia per me che per i malati, pochi) riflettevo su quanti ( io per primo) programmano il loro avvenire per lenire l'insoddisfazione del presente e mi è sorto questo dilemma come è possibile conciliare la ricerca del momento con la programmazione della vita futura......quante volte si fugge nel futuro o nel passato per non vivere il meraviglioso (in ogni caso ) qui e ora claudio
Ciao Claudio…
secondo me il progettare per il futuro non è assolutamente in contrasto con il vivere appieno il presente.
Ciò che conta, invece, è lo spirito, e l’atteggiamento psicologico con cui si fa, si pensa... il progetto.

Se lo si fa per sfuggire, in qualche modo, psicologicamente, all'adesso è chiaro che non si è in contatto con la vita che accade invece sempre qui ed ora. Si è in qualche maniera dissociati.
Si può invece progettare benissimo, anzi si deve proprio farlo nel qui ed ora, per farlo in maniera efficace.
L'equivoco che sta alla base della apparente contraddizione fra la progettualità con il vivere centrati nel presente sta, a mio parere, nella confusione che si fa nell'accomunare il pensiero funzionale, necessario e neutro, al pensiero emotivo che invece sempre legato a ragioni del passato, spesso inconscie, che si proiettano nel futuro, ed impediscono una lucida ed equilibrata visione delle cose, quindi dei progetti, delle scelte…


Claudio
Mirror is offline  
Vecchio 10-12-2006, 11.55.11   #5
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: progettualità e E'

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Ciao Claudio…
secondo me il progettare per il futuro non è assolutamente in contrasto con il vivere appieno il presente.
Ciò che conta, invece, è lo spirito, e l’atteggiamento psicologico con cui si fa, si pensa... il progetto.

Se lo si fa per sfuggire, in qualche modo, psicologicamente, all'adesso è chiaro che non si è in contatto con la vita che accade invece sempre qui ed ora. Si è in qualche maniera dissociati.
Si può invece progettare benissimo, anzi si deve proprio farlo nel qui ed ora, per farlo in maniera efficace.
L'equivoco che sta alla base della apparente contraddizione fra la progettualità con il vivere centrati nel presente sta, a mio parere, nella confusione che si fa nell'accomunare il pensiero funzionale, necessario e neutro, al pensiero emotivo che invece sempre legato a ragioni del passato, spesso inconscie, che si proiettano nel futuro, ed impediscono una lucida ed equilibrata visione delle cose, quindi dei progetti, delle scelte…


Claudio

oggi è il futuro di ieri, se non siamo contenti di quello che siamo è perchè ieri non ci siamo impegnati a vivere quel presente. la qualità del futuro dipende dalla qualità che cerchiamo nel presente di oggi. Non possiamo sfuggire a questa regola
angelo2 is offline  
Vecchio 10-12-2006, 14.36.55   #6
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: progettualità e E'

Ciao e buon pomeriggio!
sono perfettamente in assonanza con quanto espresso dall'amico mirror, interessante l'dea che la qualità di oggi sia conseguenziale a quella di ieri è preparatoria di quella di domani (riguardo la proggettualità), c'è da evidenziare però che la qualità è soggettiva. claudio
fallible is offline  
Vecchio 10-12-2006, 17.45.12   #7
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: progettualità e E'

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Ciao e buon pomeriggio!
sono perfettamente in assonanza con quanto espresso dall'amico mirror, interessante l'dea che la qualità di oggi sia conseguenziale a quella di ieri è preparatoria di quella di domani (riguardo la proggettualità), c'è da evidenziare però che la qualità è soggettiva. claudio

sì, obbligatoriamente soggettiva, il mio mondo di pilota non è sicuramente lo stesso mondo di un agente di borsa. quello che per me è qualità magari per altri può essere noia. La qualità della vita di un barbone può essere avere un piatto di minestra a Natale; per un miliardario, avere un miliardo in meno a cui pensare.
angelo2 is offline  
Vecchio 10-12-2006, 20.38.01   #8
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: progettualità e E'

C'e' anche un tipo di progettualita' o intento...piu' interno...che riguarda l'interiorita'.
La parola giusta e' intento.

L'intento e' una sorta di motivazione (nel Mahayana Bodhicitta) che ci rende abili ad abbandonare per sempre molti schemi e abitudini mentali che ci caratterizzano, che ci rende abili a rendere inoperative quelle impronte karmiche (scr. Vasana, Tib. Bag Chags) che ci costringono ad agire in modo condizionato.
L'intento e' allora la forza di modificare quell'"immagine di noi stessi" impressa nell'anima....(non e' sforzo ..ma forza....cioe' manca la "s".... )

Quell'immagine, impressa nella nostra Anima, ci ha messo qualche miliardo di anni a formarsi figuriamoci se e' cosi semplice formattare l'hard disk

Far scendere il sentire al livello del cuore, non e' una passeggiata, ma e' li che c'e' qualcosa che non si sforza di essere umile, paziente, forte, generoso, concentrato e profondo...perche' lo e' gia' e quelle sono sue qualita' spontanee....
Per fortuna ogni tanto fa capolino...

Ultima modifica di Yam : 10-12-2006 alle ore 23.56.10.
Yam is offline  
Vecchio 11-12-2006, 22.58.51   #9
Mr.Chakra
Ospite abituale
 
L'avatar di Mr.Chakra
 
Data registrazione: 27-09-2006
Messaggi: 64
Riferimento: progettualità e E'

LA gente progetta il futuro, la prorpia vita, qualsiasi cosa per avere delle certezze... del resto non possono cogliere cose che da la vita come imprevisti, "coincidenze", eccetera...
Faaciamo un esempio pratico... voglio progettare la prossima settimana... ho deciso che voglio staccare un pò e vado a fare un viaggio. è chiaro che devo prenotare l'albergo e se voglio anche alcuni biglietti di musei, teatri ecc in anticipo per non rischiare di non trovare più posto... ma per avere la certezza di vedere tutto il posto, di fare tutte le spiagge dei dintorni se sono al mare, di fare tutti i percorsi naturalistici se sono in montagna, prendo la mappa e incomicnio a guardare strade posti, dove potrei andare e poi bisogna rispettare tutto in modo da seguire il programma per non dimenticarci niente... ecco se uno vuole fare un viaggio così prende internet e si guarda tutto il posto tramite via telematica... il risultato sarà lo stesso...
il bello invece è fare "vado in un posto, sono in quell'albergo" stop... deciderò via via cosa fare... ed è così che bisogna vivere... carpe diem...
questo è gustarsi la vita... scoprire e celebrare ogni attimo che ci riserva, ogni momento... riprendendo l'esempio del viaggio... immaginate quante cose ferebbe, quante persone conoscerebbe, quante posti vedrebbe se andasse, così, a casaccio....
Mr.Chakra is offline  
Vecchio 12-12-2006, 12.36.13   #10
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: progettualità e E'

Salve e buon giorno!
Ho letto i tre posts molto interessanti che meritano risposta

per qualità di vita intendevo che il mio mondo di pilota è anche differente di quello del pilota pincopallino.....(la qualita di vita credo che sia qualcosa di più interiore)

per quanto riguarda l' " intento" è molto interesante e bello, è strano di intento in questi termini,se non ricordo male controllerò...., ne parla anche Don Juan (Castaneda)....chiedevo se per
quell'"immagine di noi stessi si possa intendere l'io (ego)

Infine per l'amico che ci descrive un ipotetico viaggio rispondo che la prima ipotesi non è viaggiare ma "spostarsi da un luogo all'altro" (con tutti gli imprevisti che possono accadere. per fortuna)..... il viaggiare presuppone una apertura che ti impedisce la pogrammazione credo claudiol
fallible is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it