Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 13-01-2007, 14.04.06   #21
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: prodi e la storia

Prodi grande statista?

Onestamente non so ma io ho sempre visto i grandi statisti come persone carismatiche che sapevano imporre il loro volere alla storia e non vicevarsa.Churchill era un grande statista (senza considerare gli errori o meglio gli orrori che commise) perchè sapeva che doveva vincere la guerra contro il nazismo e per questa ha sacrificato tutto.

Prodi quindi come Churchill?Credo che in caso di risposta affermativa dovrei ripassare meglio i libri di storia

Nonstante questo però sicuramente prodi è un buon poilitico sicuramente molto meglio di molti altri che l'hanno preceduto anche se forse mi sarei aspettato un pò più di coraggio mentre adesso mi sembra più un equilibrista su una fune che deve stare molto attento dove mette i piedi invece di essere quel leader che dovrebbe traghettare l'italia fuori dalla palude da dove siamo finiti.

ciao
justinian is offline  
Vecchio 13-01-2007, 15.39.37   #22
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: prodi e la storia

Citazione:
mentre adesso mi sembra più un equilibrista su una fune che deve stare molto attento dove mette i piedi invece di essere quel leader che dovrebbe traghettare l'italia fuori dalla palude da dove siamo finiti.

ciao

Justinian, io dico che stai guardando giusto, avanti. Con difficoltà di prospettiva, però: l'equilibrista deve camminare sulla fune tesa, perchè sotto ha 13 sostegni da bilanciare senza averne uno suo, fermo per sostare. Io sono uno di quelli che fa corna perchè non metta il piede nel vuoto e cada.
Churchil stava così, oppure aveva almeno un partito sotto?
Tu dici: se fosse carismatico, oltre che buon amministratore, allora trascinerebbe tutti ed avrebbe il suo punto fermo!
Già, ma se oltre ad aver chiuso l'Iri senza danni evidenti (non conosco la tua età, ma se sei del 1948 come me, sai che cosa vuol dire e non sogneresti nemmeno le scemenze giovanili che ho letto da qualche parte), aver guidato l'Europa senza restar travolto in scandali, aver creato l'Ulivo con l'adesione libera di partiti consolidati fosse stato anche capace di fondare il Partito Democratico 10-12 anni fa allora sì....già, allora sì che sarebbe già sugli altari!
Abbiamo l'ottimo amministratore! Non sogniamo il carismatico che non c'è, se non per quelli che confondono la propria libertà con quella del Leader.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 13-01-2007, 17.03.08   #23
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: prodi e la storia

Citazione:
. Intanto, hanno ridotto del 30% le paghe dei ministri, per cominciare a dar l'esempio giusto.

ma dai.......
lo stipendio dei ministri sta al bilancio dello stato come una goccia d'acqua sta ad una piscina.........
c'e' uno sperpero di denaro pubblico impressionante e tu mi parli della riduzione degli stipendi dei ministri??!!
aggiustare (non dico fare ma aggiustare) una palestra scolastica, ho visto il cartello dell'appalto della provincia e' costato 600.000 euro (si sarebbero COSTRUITE almeno due palestre ....non "aggiustarne"una!!)
si strozzano i cittadini per sperperare i soldi dello stato dal colabrodo degli interventi statali, dei corsi di aggiornamento(fatti per far guadagnare gli amici degli amici sindacalisti che tengono tali corsi....)e altrettante cose inutili, che impoveriscono tutti e non creano ricchezza per il paese.
aurora is offline  
Vecchio 13-01-2007, 17.09.28   #24
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Attenzione al corretto uso del tag: [quote] gli ultimi messaggi ho dovuto correggerli, erano illeggibili.
Prima di inviare il messaggio fate sempre un'Anteprima messaggio.
Per motivi di tempo i messaggi non corretti non potranno essere convalidati.
Grazie
webmaster is offline  
Vecchio 13-01-2007, 17.21.30   #25
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: prodi e la storia

Citazione:
Abbiamo l'ottimo amministratore! Non sogniamo il carismatico che non c'è, se non per quelli che confondono la propria libertà con quella del Leader.

Dove è scritto che uno statista debba essere anche carismatico?

Churchill di sicuro lo era, ma lo era anche Mussolini, a suo modo lo è stato Berlusconi. Gli ultimi due che fine ci hanno fatto fare?

Il carismatico trascinatore di folle può essere molto pericoloso per un popolo e lo ha scritto bene Carlo Forin.

Ciao a tutti
Patri15 is offline  
Vecchio 13-01-2007, 21.11.19   #26
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: prodi e la storia

Sicuramente Churchill non aveva 13 partiti dietro e ancor di più non aveva "questi" 13 partiti dietro a sostenerlo (volendo essere cattivi neanche il popolo inglese che sosteneva Churchuill non è come il popolo italiano che sostiene prodi) ma cmq la wwii non è stata una passeggiata e sicuramente tra vincere una guerra e risanare il debito non so cosa è peggio.

Onestamente di Churchill più di tutto ho apprezzato l'onestà quando disse che prometteva lacrime sangue e sacrificio non credo che nessun politico italiano lo avrebbe fatto.

Quello che volevo dire è che Prodi per me è si un buon amministratore ma non è un grande statista.Passare indenni per iri ,la commisione ue,e soprattutto 3 anni di governo in italia non è poco e questo gli fa merito ma per me questo non significa essere "grandi statisti" al massimo posso dire che sia un bravo politico ma tra politico e satista ci vuole molto.

Per quanto rigurada il carisma è vero che non è prerogativa solo dei "buoni" ma anche dei "cattivi" ma è altrettanto vero che tutti sia buoni che cattivi erano carismatici:non è che solo Hitler avesse carisma ma anche Cesare ma anche Kennedy ma anche tutti gli altri.Il carisma è come tutte le cose bisogna vedere come lo usi:uno grande scienziato deve essere sicuramente "intelliggente" senza vedere poi come usa la sua intelligenza se per se o per l'umanità ma sicuramente se non sarà intelliggente non potrà mai essere un grande scienziato poi se sarà buono o cattivo è un altro discorso (è un esempio stupido ma è il primo che mi è venuto a mente)

Detto questo non voglio dire che prodi sia male anche perchè penso che tra tutti i nostri politici è forse uno dei pochi che si salva e sicuramente è uno dei pochi che cerca di fare almeno l'interesse di tutti e non di chi lo vota.

Per riusare l'esempio dell'equilibrista credo che semplicemente la corda su cui cammina prodi si sta spezzando e che se è vero che avanza cmq avanza troppo lentamente.Possiamo poi discutere su di chi sia la colpa:dei pariti del paese del sistema politico ma io credo che appunto il grande statista riuscirebbe nel suo compito nonostante questo nonostante le difficoltà. Questa è la differenza tra il grande statista e il buon politico.

ciao

P.s. Onestamente non ero ancora nato quando prodi andò all'iri la prima volta ma cmq ero già nato quando fu chiusa definitivamente non è molto ma ricordo molto bene che carrozzone fosse.
justinian is offline  
Vecchio 13-01-2007, 23.05.37   #27
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Riferimento: prodi e la storia

L' ultimo grande statista italiano è stato De Gasperi... da lui in poi ci sono stati soltanto uomini mediocri
Bige is offline  
Vecchio 14-01-2007, 03.16.20   #28
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: prodi e la storia

Citazione:
Originalmente inviato da Bige
L' ultimo grande statista italiano è stato De Gasperi... da lui in poi ci sono stati soltanto uomini mediocri

Concordo pienamente.
Perchè un uomo politico possa essere detto "statista", occorre riconoscergli l'oggettivo interesse per le sorti del suo Paese, prima dei suoi debiti e crediti "di cordata".
Inoltre: intelligenza, competenza e saggezza.
L'ultimo "grande" statista italiano fu De Gasperi, non c'è dubbio.
Ma anche Craxi fu uno statista rispettabile e, quanto a Berlusconi, si vedrà.

Prodi uno statista?
Con buona pace di tutti gli amici del forum che, perinde ac cadaverem, ne tessono l'Apologia, inviterei a riflettere su di un dato statistico elementare.
Può essere ritenuto uno "statista" un "boss" che conta sul consenso e sulla fiducia del 30,5% dei suoi sudditi?
Credo che Ezio Greggio godrebbe di un consenso assai maggiore, a parità di ruolo e di decisioni intraprese.
Perchè?
Perchè, almeno, questi sa parlare agli italiani, mentre quello no.
Può essere un leader uno che mai si scomoda dalla sua poltrona e dalla sua "stanza di bottoni" per venire a dire qualcosa ai miseri le cui sorti dovrebbe decidere?
Ma, a quanto pare, l'entourage di Suina Eccellenza lo consiglia di "evitare": forse si tratta di attenzioni e di cautele di natura sanitaria.

Occupare un ruolo usurpato per rilievo e valore rispetto alla "statura" dell'uomo, pare sia tra le condizioni eccellenti che predispongono alle più gravi forme di "ribellione" del corpo sullo spirito.
Dunque: attenzione agli infarti, al diabete e al cancro, grande uomo.
Consiglierei di sentire il parere di don Sturzo, medium consentendo.

Scriveva il più grande libertino di Francia, messer Cyrano de Bergerac, che noi siamo nani sulle spalle di giganti, riferendosi alla grandezza del pensiero degli antichi.
Con l'appoggio dell'immensa ricchezza logica ed espressiva dei greci, anche un "piccolo" francese avrebbe potuto sorprendere e illuminare il suo tempo.

Ma neanche le spalle di De Gasperi e di Craxi consentono al nostro eroe di sollevarsi, more pediculoso, oltre le radici di quei sacrissimi peli.
Weyl is offline  
Vecchio 14-01-2007, 10.31.32   #29
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: prodi e la storia

"Ma anche Craxi fu uno statista rispettabile e, quanto a Berlusconi, si vedrà."

Caro/a Weyl,
io credo che tu abbia preso il nome, ma non la saggezza di Simone Weyl.
Hai enunciato la tua ideologia in modo chiarissimo: si vedrà se Berlusconi sia uno statista. Ma non ti sono bastati cinque anni?
Montanelli, prima di andarsene, ci ha profetizzato che Berlusconi è un virus, che ci avrebbe fatto bene a prendere, perchè l'avremmo provato sui fatti e poi saremmo stati immuni. Non è stato del tutto profetico, visto che tu devi ancora vedere.
Non hai visto ancora dove sia precipitata l'Italia nelle classifiche internazionali?
Non sei stato in grado di misurare l'entità della manovra correttiva appena fatta? E' quasi la più grande di tutta la nostra storia, solo un po' inferiore a quella fatta da Amato nel '91. Non vedi la grandezza dello 'statista' che ci ha lasciato così? La sua grandezza vera sta nell'uso della AT, analisi transazionale, capace di darla a bere a quelli che devono ancora vedere come ci abbia già fottuto.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 17-01-2007, 03.01.50   #30
Eschatos
voxpetrarum.splinder.com
 
L'avatar di Eschatos
 
Data registrazione: 21-08-2006
Messaggi: 27
Riferimento: prodi e la storia

Sinceramente non so se Prodi possa essere considerato un grande statista, non credo. Vero è che dall'Europa abbiamo ottenuto molti più riconoscimenti di quanti ne avessimo con la precedente legislatura.
E qui casca l'asino
Sicuramente rispetto alla precedente cosca di cialtroni ruffiani e di ladri guidati dall'emerito Prodi sembra avere un'interessse più vivo alle sorti del paese e dei cittadini. se poi a questo nteresse corrisponda anche l'abilità politica è da vedere.
Comunque per ora tifo per lui.
Eschatos is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it