Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 30-09-2007, 22.01.16   #51
Horus_il_falco
Nuovo iscritto
 
Data registrazione: 19-08-2007
Messaggi: 148
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

A mio modesto parere dovrebero svelare tutti i segreti dei massoni sin dalla rivoluzione francese ad oggi esenti da interpretazioni svianti perché non vi é niente di cosí segreto da non poter essere rivelato.

E cosí allo stesso modo ci sbarazzeremo della massoneria in questo mondo con una mega operazione di mani pulite.
Horus_il_falco is offline  
Vecchio 01-10-2007, 21.32.10   #52
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Il teorema del signor Mariel rimbalza, in rete, di sito in sito: tanto a sfondo esoterico, quanto a sfondo storico, quanto a sfondo politico, e non è articoletto commissionato da Dis-informazione.

Il signore che ha scritto quel brano (o meglio che ha scritto il testo da cui il brano è tratto), e che appunto risponde al nome di Pierre Mariel.... di sicuro ha svariati argomenti in più, rispetto a tutti noi e me per prima, per scrivere e dissertare sull'argomento o almeno per non poter essere istantaneamente liquidato con l'etichetta di "complottista" (proprio lui che di altrui complotti dissertò) e addirittura sepolto sotto l'opinato reato di non essere realmente Massone:
- di sicuro ha una identità precisa (diversamente da noi che siamo qui con un nick). Identità che solo nel primo tratto della sua attività fu coperto da pseudonimo, e anche questo trovo sia significativo;
- di sicuro è noto come esperto in materia storico/esoterica , e stralci e citazioni di suoi scritti sono presenti, già solo in rete, in numerosissimi siti... sia di massonerie che di contro-massonerie , dai quali viene invariabilmente richiamato come indubbio conoscitore della materia;
- di sicuro i suoi scritti hanno convinto Editori (non "me") tanto francesi quanto italiani, e anche questo qualcosa può voler dire.
- poi, per quel che può contare, è un fatto che ovunque lo trovi citato, ve lo trovi putualmente aggettivato (a scopo descrittivo) con "massone e martinista"
... però, voglio dire,.... di tutti gli argomenti mi sembra il meno importante... nel senso che il cervello non lo danno in dotazione con il kit iniziatico... e con il cervello si può progettare lo shuttle senza prima averci fatto un giro, così come si può ricostruire il reale iter dell'ideale nazifascista senza essere stati nazifascisti... Anzi: è altamente probabile che non saprebbe affatto progettare lo shuttle neanche il capo del suo equipaggio, come è altamente probabile che il nazifascista sia il meno abilitato a comprendere il REALE iter formativo di quell'ideale che lui ha convintamente abbracciato quando era già slogan suggestivamente da tanti gridato....

---------------------

Dice la verità quel Signore?
Oppure esterna sue farneticazioni personali , magari prezzolate da qualcuno?

Entrambe le ipotesi sono possibili.
NON in esclusiva PER LUI, però!
Per tutti è possibile questo!
E tanto sarebbe democraticamente possibile per me e per i miei maestri, come per te e per i tuoi maestri.

Dinanzi a questa sempre possibile ambivalenza... e in mancanza di Pentotal... deve sopperire il cervellino di ognuno, che molti ma non tutti si augurano sia quanto più possibile energizzato da capacità critico/valutativa.

Usando il mio, che mi curo (senza garanzia di successo, per carità) di alimentare in capacità critica almeno quanto basta per tenersi su livelli fisiologici, usando il mio, dicevo, a me succede questo:
- leggo i tuoi pazientissimi interventi... e benchè DEBBA riconoscere la squisita e quindi non comune e quindi apprezzabilissima pazienza..., in sintesi... : mi ritrovo puntualmente ribadita (intervento dopo intervento) la visione di tanti uomini (nati come tutti gli altri) che ad un certo punto della vita... sentono il bisogno insopprimibile di migliorare se stessi, per questo abbracciano l'Ignoto in riti segreti, e ... ATTENZIONE ATTENZIONE : cominciano a parlare TUTTI (della massoneria), fin dai primi passi del percorso iniziatico e senza discostarsi di una virgola, di questo percorso dello spirito in nome di fratellanza e tolleranza .. che... così è proprio scritto (per esempio) in ogni sito di presentazione di ognuna delle entità massoniche derivate dai vari scismi e sottoscismi. Praticamente un paio di frasi. E BASTA.
La faccio cortissima : io (o meglio il mio cervellino critico)... quando sente qualcuno che gli dice : "io sono bravo e buono e voglio diventare ancora più bravo e più buono, perciò adesso siediti lì che io mi chiudo in questa stanza per diventare ancora più buono e più bravo e poi ti farò una sorpresa"... il mio cervellino trema !!!! Solo in un caso potrebbe farne a meno : se conoscesse almeno così tanto bene chi lo dice e fosse così assolutamente certo del suo Amore verso di me. Altrimenti: d'istinto trema, e se ci ragiona su... si stringe la mano per aver saputo tremare...
- leggo lo stralcio da Mariel... e il cervellino, invece, è proprio soddisfatto: torna tutto, tutto quello che non sembrava spiegabile appare spiegato. Compresa l'esistenza di tante Persone che dicono cose criptiche - nelle quali credono davvero - e che, anzi , tanto le credono da non "sentire" che quel criptato mai e poi mai potrà essere "spiegazione" per chi - ATTENZIONE : NON VOLEVA CAPIRE O CARPIRE I MISTERI INTERIORI DEL PERCORSO INIZIATICO O DEL LORO INCONTRO SPIRITUALE.... MA GLI SAREBBE TANTO PIACIUTO CAPIRE I PERCHE' DELLA SEGRETEZZA ISTITUZIONALE DEI LORO INCONTRI PERSONALI E TERRENI atteso che questi sono esclusivamente a fin di bene, e senza alcun integralismo nè religioso nè politico.
Dove il cervellino arriva ad avere un brivido di profuso piacere (ricordi anche tu quel senso FISICO di apertura della mente che si provava al liceo nel momento in cui si arrivava a capire davvero un teorema in matematica? bene: lo stesso!) quel brivido il mio cervellino lo prova quando considera che - tanto che quelle di Mariel siano geniali intuizioni quanto che siano immagini da lui realmente viste dal vero e ridisegnate - resta che nessuno al mondo potrà negare che chi avesse l'ambizione di governare il mondo avrebbe strettissima necessità di una struttura piramidale esattamente come quella da lui delineata, composta di infiniti tasselli gli uni dagli altri indipendenti (o persino tra loro in lotta), gli uni totalmente ignari dell'esistenza e delle funzioni degli altri, ma ciascuno con una propria funzione. E con tasselli di base che proprio perchè destinati ad essere vivaio dovrebbero essere sufficientemente suggestivi da attrarre "chi ha le potenzialità" e sufficientemente suggestionanti da attualizzare quelle sperate potenzialità, sempre salva restando la possibilità di lasciare sui cosiddetti "binari morti" coloro che (dall'alto osservati e valutati) nel solito esempio del dito che indica la luna... si mostrassero preoccupantemente paghi della sola visione del dito.
(Che, in questa visione, sarebbero quelli che davvero credono al FINE della ricerca spirituale.)

Sarà che da piccoli ci hanno insegnato che in segreto si fanno solo le cose sporche o vietate? Sarà che mi sono sempre trovata bene osservando il modesto "non accettare mai quello che non capisci"?...
No, per ipocrita cortesia ci sto ancora girando intorno: la (mia) verità è che non solo non mi fido affatto di una verità che agita suadente i suoi mille veli restandone comunque celata, ma la verità vera vera è che ancor meno penso di potermi fidare (nel senso di affidare al giudizio e alla parola) di chiunque agogni e segua un percorso di cui non solo non conosce la verità finale ma neanche conosce i ministri di rango appena appena superiore al proprio, e figurarsi mai i sommi sacerdoti: e qui sto chiaramente parlando dell'aspirante o del neo iniziato... le cui motivazioni (atteso che per forza NULLA sa) non vedrebbero affatto superfluo un approfondimento psicologico da parte di addetti ai lavori (ma questo è tutt'altro argomento).
E, ti prego Pensieri, non parlarmi di aneliti interiori dell'aspirante in contrapposizione al miserrimo non massone che pensa solo a casetta, mogliettina, soldini in banca, bella macchina e figli laureati.
Anche perchè l'unica differenza rispetto a tanti massoni (quelli riusciti, quelli che contano), del passato e coevi , resterebbe nelle dimensioni in cui molti dei secondi hanno realizzato le MEDESIME povere ed esecrabili aspirazioni dell'ometto : più ville o villoni o manieri o castelli o isole intere .. in luogo della casetta; tante tante tante donne (ma di quelle a cui l'ometto tremerebbe a chieder l'autografo) ... in luogo della mogliettina; banche intere o a gruppi... in luogo del conto in banca; industrie automobilistiche... in luogo della bella macchina; e figli che anche quando riescono come Lapo Elkan... non gli si può far mancare qualche dozzina tra i più prestigiosi pezzi di carta del globo, ovviamente con tutte le presidenze private e possibilmente pubbliche che dio permetterà....

...Chiaro che non sto parlando dell'impiegato del catasto ove "iniziando" : ci credo benissimo che quello (accolto o anche invitato perchè magari utile a livello comunale - comunale, pensa te - a giostrar fogli del suo ufficio) troverà nel kit e nell'ideale apparentamento con i Presidenti degli Stati Uniti un fattore così lusinghieramente energizzante e bastevole... da farlo armeggiare, Orgogliosamente credendoci , con cappucci e compassi in anche rinnovata virilità derivante dal "senso di sè" ... che se ne frega pure del viagra!
Farà quel che può e deve fare... poi (se solo a quello poteva servire) verrà mestamente deviato sul binario morto... e morirà lui stesso convintamente insegnando ai propri figli (maschi) che un massone è un Massone (come dire: basta la parola!).
E che lui ci crede, IO LO CREDO. Tristemente, ma lo credo e senza alcuna difficoltà. Mi farebbe anche tenerezza , come tutti quelli che prendono una sola. Però non posso commuoverni sempre, e allora mi consolo pensando che se l'è cercata nel momento preciso in cui ha bussato ... nella non bellissima presunzione di avviarsi comunque a far qualcosa che... si fa in barba al prossimo e per diventarne ... alla chetichella .... "migliori" (non importa neanche più in "cosa").

Forse ormai è chiaro: adoro i primi della classe che passano il compito... e mi fanno tanto triste quelli che mettono mani e libro a paravento per non farsi copiare
donella is offline  
Vecchio 02-10-2007, 00.03.06   #53
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
teorema del signor Mariel rimbalza, in rete, di sito in sito: tanto a sfondo esoterico, quanto a sfondo storico, quanto a sfondo politico, e non è articoletto commissionato da Dis-informazione.

Il signore che ha scritto quel brano (o meglio che ha scritto il testo da cui il brano è tratto), e che appunto risponde al nome di Pierre Mariel.... di sicuro ha svariati argomenti in più, rispetto a tutti noi e me per prima, per scrivere e dissertare sull'argomento o almeno per non poter essere istantaneamente liquidato con l'etichetta di "complottista" (proprio lui che di altrui complotti dissertò) e addirittura sepolto sotto l'opinato reato di non essere realmente Massone:
Non ho ancora letto il resto di ciò che hai scritto, ma mi spiace doverti avvisare sin da subito, della grande cantonata che hai preso.
Il signor Mariel poverino non è affatto l'autore del libro citato nelle stesse identiche frasi ovunque (interessante che su google il primo sito che lo propone al cercare "mariel massoneria" sia il sito della Thule-italia. (per chi non lo sapesse la Thule è la società pseudoesoterica da cui è nata tutta l'ideologia nazista.... cmq dicevo.
Gerson era lo pseudonimo di Pierre Mariel.
Mentre l'autore del libro è un tale Epiphanius, che secondo uno dei complottisti italiani più famosi di internet (gli hanno dato la parola anche alla rai comunque), corrisponde a due ricercatori che hanno avuto accesso a segretissime informazioni (intanto le citazioni che fanno nella parte che si trova su disinformazione come altrove non hanno nulla di segreto).
E poi se una storia affidabile sulla Chiesa non la chiederei al Papa, non potrei certo pretendere di meglio se la chiedessi a Stalin.
(se non te ne accorgi, te lo faccio notare io, ad Epiphanius risponde un santo cattolico di un paio di millenni fa, non è dunque difficile suppore che a scrivere sia qualche fondamentalista cattolico).
Comunque non è Pierre Mariel.
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 02-10-2007, 01.00.54   #54
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Forse ormai è chiaro: adoro i primi della classe che passano il compito... e mi fanno tanto triste quelli che mettono mani e libro a paravento per non farsi copiare
Francamente ne al liceo ne dopo, ho mai messo tentato di ostacolare qualcuno a che copiasse, anzi.
Non credo cmq di poterne fare un vanto. Daltronde capire chi studiava e chi no, non era mai difficile. E nella vita preferisco essere tra quelli che fa, e se faccio qualcosa, se ci conoscessimo non credo ne dubiteresti, non mi importa se qualcuno "ruba" la mia idea, anzi son contento che è stata apprezzata.
Comunque... si tratterebbe di nascondere se tutto fosse chiuso ad un'elitè limitata ad una classe sociale, o al reddito, o al cognome nobiliare. Qualcosa che "io" posso fare, ma tutti i miei amici no.
Quando nella realtà tutti si autoescludono a priori. Quando a me non è mai capitato di dire "mi spiace non puoi entrare perchè sei povero..." anzi, quando qualcuno non può dividersi le spese d'affitto è normale fare una colletta.
E quale utilità ha l'autista di autobus che a stento arriva a fine mese? Che quando passa vicino casa mia fa una fermata 10 metri prima?
Non posso distruggere il tuo teorema, ne è mio interesse, tanto anche se leggi le mie affermazioni poi bypassi quelle che lo intaccano.

Citazione:
Anche perchè l'unica differenza rispetto a tanti massoni (quelli riusciti, quelli che contano), del passato e coevi , resterebbe nelle dimensioni in cui molti dei secondi hanno realizzato le MEDESIME povere ed esecrabili aspirazioni dell'ometto : più ville o villoni o manieri o castelli o isole intere .. in luogo della casetta; tante tante tante donne (ma di quelle a cui l'ometto tremerebbe a chieder l'autografo) ... in luogo della mogliettina; banche intere o a gruppi... in luogo del conto in banca; industrie automobilistiche... in luogo della bella macchina; e figli che anche quando riescono come Lapo Elkan... non gli si può far mancare qualche dozzina tra i più prestigiosi pezzi di carta del globo, ovviamente con tutte le presidenze private e possibilmente pubbliche che dio permetterà....
Ma hai studiato la vita dell'80% di loro o parli per luogo comune?
Perchè, per esempio un Massone come Garibaldi aveva sicuramente una splendida casa, l'isola di Caprera... Ma non ebbe problemi a negare il proprio agli stati del nord america "solo" perchè vigeva la schiavitù. E combatte per la Libertà del sud america guadagnandoci un po di bestiame.
Ma soprattutto, a differenza di quello schifo di politica di oggi dove tengono in piedi il governo attendendo il giorno in cui tutti i neosenatori e deputati cominciano ad avere diritto alla pensione a vita. Garibaldi non ebbe problemi a rifiutare qualsiasi incarico di governo, e finanche qualsiasi aiuto statale (che gli spettava di diritto), proprio mentre era economicamente più debole e aveva una reale necessità di quel denaro, solo perchè il governo in cui aveva sperato stava tradendo le sue aspettative. Come dire che Pecoraro Scanio, o Di Pietro, per protestare con forza la loro delusione rimandassero al mittente stipendio, pensione e rimborso spese, anche a costo di pagare i viaggi indispensabili di tasca loro. Un sogno eh?
Eppure cercando la biografia di mozart non sembra tanto dissimile.
E contento com'era della strada che aveva intrapreso la fece conoscere a due suoi amici, quali erano il padre e Haydn. Dimenticando come purtroppo capita, che se non c'è un un proprio moto dell'animo ma questo viene istigato dall'esterno... niente può essere portato a frutto.
E Mozart? E' passato alla storia grazie al flauto magico o grazie ad una supermega raccomandazione? Al massimo si può dire che essendo il flauto magico un opera massonica, lui debba la sua fortuna a ciò che la massoneria gli ha trasmesso (o meglio a ciò che lui è stato in grado di ricevere, dato che tanti sono massoni ma non tutti sono Mozart), credo che logicamente fili meglio il discorso.
E Hahnemann??
Tutte le teorie del complotto prevedono che pochi tengano le fila e agiscano contro i molti. I ricchi capitalisti ebrei con le loro televisioni, multinazionali, case farmaceutiche... ..ops le case farmaceutiche... peccato che i farmaci omeopatici possano essere prodotti dalle singole piccole farmacie ed escono fuori dai grandi investimenti della Pfizer & co. Peccato che la medicina olistica sia fuori dalle orbite delle multinazionali. Allora perchè Hahnemann ha pubblicato le sue scoperte sull'omeopatia senza mai diventare straricco (ne la massoneria è diventata ricca grazie all'omeopatia), e perchè no, ricordiamo che già i primi test sull'omeopatia vennero sabotati PERCHE' NON DOVEVA FUNZIONARE, NON POTEVA FUNZIONARE. "i grandi medici del tempo", ma vale anche oggi, non potevano vedere smontati i loro studi e le loro teorie... solo gli uomini liberi... tant'è che anche Alexander Fleming girava in grembiulino la sera...
E Totò? I suoi film vengono visti ancora oggi grazie alla proprapaganda massonica non perchè fanno ridere, vero?
E Pinocchio? Lo facciamo leggere ai bambini solo perchè a decidere era un massone. Così come il libro della giungla o i fumetti di Topolino.
E Salvador Allende? Bolivar?
E peccato che oltre a questi e alle altre migliaia di massoni famosi, ci sia un passato di costruttori di cattedrali, costruite proprio dai freemasons, che ancora oggi vengono visitate e studiate perchè sono splendide.
Ma ancor di più ci sono tante persone che non sono passate alla storia, che avevano raggiunto i vertici della massoneria, e che sono morte nelle Fosse Ardeatine, altri ancora nei campi di concentramento nazisti insieme ad ebrei, testimoni di geova e omosessuali (guarda caso ho fatto l'elenco di quelli con cui se la prende sempre Blondet).
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 02-10-2007, 01.27.34   #55
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Entrambi (Epiphanius e Mariel ex Gerson) hanno scritto opere sulla volontà e capacità di governo del mondo da parte delle società segrete.

Quella di Mariel, edita da Vallecchi Editore, si intitola esattamente "le società segrete che dominano il mondo", e simile è il titolo del lavoro di Epiphanius , pubblicata da Ichthys in parecchie edizioni successive.

Assodato che il brano tratto gode di autorevolezza propria.
Assodato che tu mi dici, ma l'intera rete NO, che il brano sia dell'uno piuttosto che dell'altro.
Assodato che, dunque, se fosse come tu dici, la cantonata non sarebbe mia bensì di tutti i siti che quel brano riportano attribuendolo all'uno piuttosto che all'altro.

Tutto ciò assodato : trovi che cambierebbe qualcosa nell'autorevolezza e verosimiglianza INTRINSECA del teorema?
Non stiamo parlando di Kant da un lato e Lino Banfi dall'altro.
Stiamo comunque parlando di autori... che quanto meno hanno ENTRAMBI parlato con competenza e credibilità tali da esser pubblicati (uno da Vallecchi e l'altro da Ichthys, ed anche per svariate edizioni successive).

Cambia qualcosa sul tema "è la massoneria a guidare gli eventi storici?"
Per me, meno di niente.
donella is offline  
Vecchio 02-10-2007, 12.52.21   #56
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
Originalmente inviato da pensieridiunmuratore
Ma hai studiato la vita dell'80% di loro o parli per luogo comune?

Convengo che poter osservare la vita dell'almeno 80% sarebbe l'unico metodo che va "al di là delle chiacchiere".

Purtroppo il metodo NON è praticabile.
Nè a me, NE' A TE.

E , purtroppo, non è possibile a nessuno dei due PROPRIO a causa della struttura gerarchica e della SEGRETEZZA che la massoneria ha SCELTO E VOLUTO darsi (e non dunque a causa di negligenze o qualunquismi, miei o di altri).

Quando una qualunque organizzazione conserva nel segreto le identità dei propri appartenenti, riservandosi di esporre (a non meno di quarant'anni dalla loro morte) coloro che (ovviamente) danno "lustro" e parallelamente riservandosi la conservazione nel segreto eterno di tutte le identità che ... lustro NON darebbero.... converrai che non sarebbe neanche particolarmente intelligente affidarsi alla solita lista dei soliti VOLUTI noti (e generosamente diremo che sfiorano il centinaio - non mi risulta, ma lo diciamo per generosità), nascondendo a se stessi l'esistenza di liste di centinaia DI MIGLIAIA di adepti ignoti (anche quando dichiarabili per trascorso quarantennio).
Perdona la monotonia, ma non riesco a vedere in Madre Teresa la garante nè di Ratzinger nè del prete pedofilo, come non riesco a vedere in S. Francesco il garante dell'Inquisizione - e, pensa un po' - neanche di S. Pio (eppure dichiaravano di credere TUTTI nello stesso cristo).

Ma non è tutto qui.
Mentre continuiamo a leggiadramente danzare con Mozart, nella antipatica consapevolezza che per un Mozart esistono centinaia di migliaia di storie e volti massonici del tutto ignoti, affinchè l'ebrezza della danza non ci lasci vittime di uno sconveniente capogiro e conseguente goffo tonfo a terra... io non ho altre risorse che quella di rimettere in moto il cervellino.
Il quale cervellino, non per propria pigrizia, è costretto ad unire in disegno SENSATO , con il proprio intuito , i pochi o pochissimi puntini che del disegno gli sono dati (proprio come nel comunissimo giochino che tutti abbiam fatto da bambini).

Quali sono i puntini?

1) il primo è quello dato dai Mozart, Goethe, Roosvelt, Lincoln, ecc., che , bisogna dirlo, è un puntino "special", nel senso che è fornito orgogliosamente e d'ufficio dall'organizzazione a cui si vorrebbe "guardar dentro" : sarà un problema mio, ma non sono abituata ad affidarmi, nel "guardar dentro" , proprio a ciò che l'ente oggetto di mia "dentrologia" ... mi pone DAVANTI, al proprio "dentro";

2) il secondo puntino , soggettivamente ritenuto più polarizzante del precedente (sempre in quel niente che NON conosci ma NON per tua negligenza o sperficialità) è dato, ovviamente direi, dalla storia personale (pubblica e privata) di quelli che conosci PERSONALMENTE e sai con certezza farne parte. Ne conosco tanti (ma proprio tanti tanti)... e , mannaggia, per dirla in un flash: nessuno di loro è Berlusconi... ma per arrivare agli stessi suoi traguardi... a quelli dell'Idolo Indiscusso e Indiscutibile.... preferisco non pensare a cosa so che venderebbero!!!!!!!! E tu mi dici : FRANGIA DEVIATA.

3) il terzo, e per me ultimo, puntino (ma l'ordine è prettamente casuale in questa infelicitante triade) è dato da quel che non doveva sapersi e che invece si è saputo. Io ho indossato l'abito da sera e persino i guanti stile Hollywood anni 50 per danzare su Mozart nel luminoso salone affrescato da cui potesse restar fuori ogni tipo di ombra. Ma... chiuse le danze, tolti i guanti, e tornati alla luce del sole.... la P2 , DI SICURO, era (è) loggia massonica di più che lusinghiero livello. Lì, malgrado i circa mille iscritti ufficializzati e i circa tremila realmente ufficializzabili... di tranviere non ce n'era manco uno.... e altro che tranvieri!!!!!!!!!!! E tu mi dici : FRANGIA DEVIATA.

Riassunto secondo la ditta: le decine di nomi illustri forniti dalla ditta sono attendibili e la rappresentano ; le decine di adepti che conosci personalmente... se puoi dire che pensano SOLO al loro potere... vuol dire che conosci elementi deviati; le migliaia di adepti più potenti che, senza proprio volerlo, sono finiti alla ribalta della cronaca sotto il titolo "P2" (livelli di invidiabilissima gerarchia massonica, mica loggetta eretica dell'ultim'ora!)... pure quelli, e sempre secondo la ditta, sono deviati.

Suggerirei uno scrupolo eugenetico : verificare SE i "deviati" siano oppure no numericamente superiori ai NON deviati. Non per niente: se risultasse che lo sono.... la massoneria vera sarebbe quella dei "deviati".... e ... nella realtà "devianti" sarebbero coloro che sognano "altro"
donella is offline  
Vecchio 02-10-2007, 14.04.35   #57
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Entrambi (Epiphanius e Mariel ex Gerson) hanno scritto opere sulla volontà e capacità di governo del mondo da parte delle società segrete.
Però quell'articolo è di Epiphanius e contiene solo una citazione che estrapolata dal contesto può assumere significati molto diversi da quelli originali.. come le altre daltronde.
Mentre il libro di Mariel non l'abbiamo letto ne io ne tu e dunque è inutile sia parlarne sia citare Mariel come voce autorevole che dimostra dei fatti. Per quanto il parere di un singolo, fosse anche 33°, 99° e chi più ne ha più ne metta possa essere un parere autorevole.

Citazione:
Assodato che tu mi dici, ma l'intera rete NO, che il brano sia dell'uno piuttosto che dell'altro.
L'intera rete copia sillaba per sillaba lo stesso testo, che cominciando con la citazione di Mariel lascia adito a fraintendimenti, se cerchi però, e se leggi con attenzione noti che è la stessa rete a farti leggere che quella di mariel sia solo una citazione all'interno di una montatura di Epiphanius.
Nessun sito, neanche uno, riporta che quel libro sia di Mariel. Il sito che tu hai citato semplicemente non riporta l'autore, però dato che i vari detrattori amano ripetere sempre le stesse informazioni, è facile, cercando altrove, scoprire quel che tu hai scoperto, che l'autore è Epiphanius e la casa editrice Ichthys. Mentre lo pseudonimo che usò mariel nel passato era tutt'altro.

Citazione:
Non stiamo parlando di Kant da un lato e Lino Banfi dall'altro.
Stiamo comunque parlando di autori... che quanto meno hanno ENTRAMBI parlato con competenza e credibilità tali da esser pubblicati (uno da Vallecchi e l'altro da Ichthys, ed anche per svariate edizioni successive).
Non mi sembra che in nessun caso si stia parlando di quotate riviste scientifiche. Per di più non solo Epiphanius richiama ad un santo di 5 secoli fa, ma anche la casa editrice che lo pubblica porta un nome altrettanto ameno e di simile origine. Chi pubblicizza e vende i libri della Ichthys? Effedieffe, la casa editrice del già citato Blondet, che tanto apprezza ebrei e massoni.
E che libri pubblica? "per una vera restaurazione della Chiesa", "cattolici apostolici romani"....
Il tema è monotono.
Non ho dubbi che a cercare in russia qualche pubblicazione durante la guerra fredda troverei ottime pubblicazioni ove spiega che gli americani mangiano i bambini. Daltronde sembra che anche Berlusconi oggi con tutta la sua autorevolezza immagini che fossero i russi a mangiare i bambini. E se lo dice lui.... ...perchè non credere a Blondet?

Citazione:
Cambia qualcosa sul tema "è la massoneria a guidare gli eventi storici?"
Per me, meno di niente.
Infatti mi chiedo che senso abbia risponderti ulteriormente. Niente e nulla ti farà cambiare le tue idee precostituite. Se trovi prove a favore della tua tesi le accetti senza riserve anche quando provengono dalla stessa fonte che da 3 secoli tenta di mistificare la realtà con clamorese gaff come quella di Leo Taxil (che tuttora viene citata come reale solo per aumentare la confusione).
3 secoli? solo 3 secoli? No... ne sono passati di più da quando bruciavano al rogo le streghe, i templari, etc etc e non si sono mai fatti problemi a reinventare la realtà a loro piacimento.
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 02-10-2007, 15.04.40   #58
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Non voglio convincerti di alcunchè... ...però certo avere la sensazione di non essere nemmeno letto quando scrivo non è il massimo.

Citazione:
E , purtroppo, non è possibile a nessuno dei due PROPRIO a causa della struttura gerarchica e della SEGRETEZZA che la massoneria ha SCELTO E VOLUTO darsi (e non dunque a causa di negligenze o qualunquismi, miei o di altri).
Quando una qualunque organizzazione conserva nel segreto le identità dei propri appartenenti, riservandosi di esporre (a non meno di quarant'anni dalla loro morte) coloro che (ovviamente) danno "lustro" e parallelamente riservandosi la conservazione nel segreto eterno di tutte le identità che ... lustro NON darebbero.... converrai che non sarebbe neanche particolarmente intelligente affidarsi alla solita lista dei soliti VOLUTI noti (e generosamente diremo che sfiorano il centinaio - non mi risulta, ma lo diciamo per generosità), nascondendo a se stessi l'esistenza di liste di centinaia DI MIGLIAIA di adepti ignoti (anche quando dichiarabili per trascorso quarantennio).
Il discorso sembrerebbe filare... non fosse che...
Non credo ci sia affatto bisogno di conoscere tutti i nazisti per sapere qual'è il loro scopo, al massimo può rimanere oscuro il perchè dei loro atti, ma non lo scopo. Certo non posso nemmeno a priori fare di tutti quelli che erano tedeschi negli anni 40 e hanno votato per Hitler un fascio (macabro gioco di parole). Quel tale Schindler, tecnicamente nazista, si rivelò migliore di tanti altri antinazisti.
Però non è difficile sapere che l'ideologia nazista prevedeva lo sterminio dei diversi (massoni, omosessuali, testimoni di geova ed ebrei).

Citazione:
Perdona la monotonia, ma non riesco a vedere in Madre Teresa la garante nè di Ratzinger nè del prete pedofilo, come non riesco a vedere in S. Francesco il garante dell'Inquisizione - e, pensa un po' - neanche di S. Pio (eppure dichiaravano di credere TUTTI nello stesso cristo).
Infatti Madre Teresa non è garante ne dell'uno ne dell'altro. Ognuno risponde per se stesso.
Il problema è che la Chiesa si propone di seguire Cristo. Tutta la Chiesa si propone questo. Che poi i singoli lo facciano bene o male, o senza vergogna agiscano contraddicendo ogni singolo punto del insegnamento evangelico, non è colpa ne di Cristo, ne del Vangelo che annuncia la Sua Parola.
Ne la presenza, storicamente accertata, di migliaia di pedofili all'interno della gerarchia ecclesiale, rende impossibile l'esistenza, la spiritualità di alcuni Santi nati cresciuti e formati all'interno della stessa Chiesa.
La Chiesa, intesa come l'unione dei Fedeli in Cristo, non può essere scalfita da alcuni demoni in essa presenti. Peraltro la Chiesa, anche quella Cattolia è ugualmente formata da laici e da sacerdoti. E se macchia c'è a causa della vita disordinata di un sacerdote, nessuna differenza v'è quando è un laico a causarla. Hanno sì ruoli diversi ma non sono chiamati a vivere in modo diverso. Che il peccatore sia un laico o membro del clero non cambia assolutamente nulla, se non psicologicamente, in quanto siamo abituati che "l'insegnante" debba dare l'esempio all'insegnato. Ma essere in grado di insegnare una tecnica pittorica ad un apprendista, non vuol dire affatto che l'apprendista non possa essere bravissimo a realizzare un'intera opera, mentre l'insegnante sia capace solamente di insegnare quella tecnica.
Della Chiesa, intesa come regole
Ma non è tutto qui.
Mentre continuiamo a leggiadramente danzare con Mozart, nella antipatica consapevolezza che per un Mozart esistono centinaia di migliaia di storie e volti massonici del tutto ignoti, affinchè l'ebrezza della danza non ci lasci vittime di uno sconveniente capogiro e conseguente goffo tonfo a terra... io non ho altre risorse che quella di rimettere in moto il cervellino.
Il quale cervellino, non per propria pigrizia, è costretto ad unire in disegno SENSATO , con il proprio intuito , i pochi o pochissimi puntini che del disegno gli sono dati (proprio come nel comunissimo giochino che tutti abbiam fatto da bambini).
Ne peraltro alcuna definizione di "santità" può influire sull'Altissimo. Surreale che venga trattato peggio un anonimo cittadino onestissimo, solo perchè nessuno si è accorto post mortem la sua vita di Santo, e altrettanto Surreale che un eventuale errore umano che porti a stimare quale Santo qualcuno che tanto santo non era, debba costringere l'Altissimo a trattarlo meglio di quanto non meriti.


Citazione:
1) il primo è quello dato dai Mozart, Goethe, Roosvelt, Lincoln, ecc., che , bisogna dirlo, è un puntino "special", nel senso che è fornito orgogliosamente e d'ufficio dall'organizzazione a cui si vorrebbe "guardar dentro" : sarà un problema mio, ma non sono abituata ad affidarmi, nel "guardar dentro" , proprio a ciò che l'ente oggetto di mia "dentrologia" ... mi pone DAVANTI, al proprio "dentro";
E su questo punto non posso che essere daccordo.
Serve solo a dimostrare che non sono tutti mostri, antidemocratici, assassini, affaristi. Niente di più, niente di meno.
Citazione:
2) il secondo puntino , soggettivamente ritenuto più polarizzante del precedente (sempre in quel niente che NON conosci ma NON per tua negligenza o sperficialità) è dato, ovviamente direi, dalla storia personale (pubblica e privata) di quelli che conosci PERSONALMENTE e sai con certezza farne parte. Ne conosco tanti (ma proprio tanti tanti)... e , mannaggia, per dirla in un flash: nessuno di loro è Berlusconi... ma per arrivare agli stessi suoi traguardi... a quelli dell'Idolo Indiscusso e Indiscutibile.... preferisco non pensare a cosa so che venderebbero!!!!!!!! E tu mi dici : FRANGIA DEVIATA.
Mentre non ci sono dei requisiti per essere battezzati, cresimati, e col sacramento della confessione si possono lavare via assassini, estorsioni e violenze, ci sono dei requisiti per poter essere Iniziati, se malgrado questi non siano soddisfatti si viene egualmente ammessi (perchè si sconosce il passato o perchè volutamente e colpevolmente lo si ignora), in entrambi i casi l'Iniziazione è inefficace, e colui che si fregiasse ugualmente del titolo di Massone, non meriterebbe neanche il suffisso "deviato". Sic et simpliciter è fuori dalla Massoneria Universale, come Hitler non sarebbe Santo anche se fosse nominato tale.
Se sei un'insegnante e al colloquio con genitori importanti ti spaventi ad affermare che l'alunno è maleducato, puoi anche dire che è educatissimo, ma non saranno le parole a cambiare la realtà. Chi è maleducato lo è anche se non viene definito tale. Chi è santo lo è anche se nessuno glielo riconosce, chi non è massone lo è anche se può mostrare brevetti e carta intestata.
Citazione:
3) il terzo, e per me ultimo, puntino (ma l'ordine è prettamente casuale in questa infelicitante triade) è dato da quel che non doveva sapersi e che invece si è saputo. Io ho indossato l'abito da sera e persino i guanti stile Hollywood anni 50 per danzare su Mozart nel luminoso salone affrescato da cui potesse restar fuori ogni tipo di ombra. Ma... chiuse le danze, tolti i guanti, e tornati alla luce del sole.... la P2 , DI SICURO, era (è) loggia massonica di più che lusinghiero livello. Lì, malgrado i circa mille iscritti ufficializzati e i circa tremila realmente ufficializzabili... di tranviere non ce n'era manco uno.... e altro che tranvieri!!!!!!!!!!! E tu mi dici : FRANGIA DEVIATA.
Ci sono anche delle regole per le logge, molte non sono difficili da recuperare neanche su internet. Chi non rispetta anche una sola regola è fuori dalla Massoneria Universale. Questo può non piacere anche a tanti massoni, specie quelli italiani o italianeggianti che preferiscono cambiare le cose a loro piacimento. Ma non cambia le cose.
La P2 di Licio Gelli le regole non sapeva nemmeno cosa fossero.
Tu valuti il livello della P2 come "lusinghiero", perchè ne facevano parte personaggi importanti dell'economia, dello stato, etc.
Io valuto il livello della P2 da Massone, e non posso non notare che il livello fosse sotto lo zero. Neanche il più piccolo valore positivo è possibile dare, da un punto di vista massonico, ad un'associazione di affaristi che non rispettava nessuna regola. A partire da quella secondo la quale in loggia è vietato parlare di politica e di religione (ma daltronde questi in loggia nemmeno ci entravano... erano mille o più di mille, volevano mantenere l'anonimato più assoluto... e come fanno a riunirsi ritualmente mille persone, peraltro famosissime, senza dare nell'occhio?
Semplice, basta non riunirsi.
E una Loggia che nemmeno si riunisce che cos'è?
Una bella presa per il culo per i vari Maurizio Costanzo & co. in cerca di una carriera più facile all'ombra di un nome tanto oscuro.... oooohohooho massoneria.
A trent'anni di distanza non è difficile dimostrare, con la P2 assolta dal tribunale civile ma non da quello massonico, che il danno più grosso la P2 l'ha fatto alla massoneria e non allo stato.
Gettando discredito e fango, su un'associazione della quale con la connivenza di pochi avevano usurpato il nome.
Citazione:
Riassunto secondo la ditta: le decine di nomi illustri forniti dalla ditta sono attendibili e la rappresentano ; le decine di adepti che conosci personalmente... se puoi dire che pensano SOLO al loro potere... vuol dire che conosci elementi deviati; le migliaia di adepti più potenti che, senza proprio volerlo, sono finiti alla ribalta della cronaca sotto il titolo "P2" (livelli di invidiabilissima gerarchia massonica, mica loggetta eretica dell'ultim'ora!)...
Come ho detto erano peggio che eretici.
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 02-10-2007, 15.13.26   #59
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
Suggerirei uno scrupolo eugenetico : verificare SE i "deviati" siano oppure no numericamente superiori ai NON deviati. Non per niente: se risultasse che lo sono.... la massoneria vera sarebbe quella dei "deviati".... e ... nella realtà "devianti" sarebbero coloro che sognano "altro"
Effettivamente non può essere così. Neanche se il 99,99% dei massoni fossero deviati potrebbero avere una qualche pretesa di essere loro quelli "veri". Nessune democraticità in questo. A maggioranza si possono decidere i politici, la gestione dello stato, ma non si può decidere cosa è vero e cosa è falso a maggioranza.
Cio che è vero si protegge da solo, non ha bisogno di nessun avvocato difensore, non ha bisogno di giurie. Un innocente tale rimane anche se è costretto a passare anni in carcere. Un miliardo di persone che fraintendessero cos'è la massoneria non cambierebbero la massoneria.
Un miliardo di islamici che fraintendessero l'islam non cambierebber il corano.
Un miliardo di cristiani che fraintendessero l'insegnamento cristiano non cambierebbero Cristo.
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 02-10-2007, 21.25.03   #60
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: E' la massoneria a guidare gli eventi storici?

Citazione:
Originalmente inviato da pensieridiunmuratore
Effettivamente non può essere così. Neanche se il 99,99% dei massoni fossero deviati potrebbero avere una qualche pretesa di essere loro quelli "veri". Nessune democraticità in questo. A maggioranza si possono decidere i politici, la gestione dello stato, ma non si può decidere cosa è vero e cosa è falso a maggioranza.

Non suggerivo (come ben chiunque capisce) un referendum su protocolli programmatici alternativi.

Suggerivo un semplice CONTEGGIO di quanti stanno dentro per lo spirito e quanti stanno dentro per il potere in qualunque sua forma e dimensione, attratti dal miraggio di aver trovato LA via per la quale averne DI PIU' di quanto possano conseguirne al di fuori.

Come sai benissimo e fingi di non sapere in applicazione del 38° segreto di Schopenhauer (visto che gli altri 37 li hai già utilizzati fin qui)... se il 99% dei massoni (ma ne bastano molti di meno) inseguissero il potere e non lo spirito, intanto è proprio che diventa una Bufala la massoneria, in primis perchè addita un principio e poi si compone di chi ne persegue il contrario, e in secundis, ma soprattutto, perchè se... nata per conoscere se stessi attraverso profondi e misterici percorsi... non riesce neanche a vedere di chi e cosa si compone il PROPRIO corpo, QUI E ORA (quello si vede: anche senza iniziazione: l'hanno visto giornalisti e magistrati e gente comune a cui veniva tenuto segreto...e non lo vede AL PROPRIO INTERNO la Via della Saggezza?????)

Su chi sarebbero i "veri massoni", nel caso che la conta mostrasse (come temo) ottimi numeri per i pasionari del potere rispetto ai pasionari dello spirito... io andrei estremamente cauta, ]ed è verdetto che davvero credo competa soltanto al Vertice Massimo... il quale di sicuro, a fronte del lancio di un messaggio occulto per definizione, si ritrova tot adepti per lo spirito e tot adepti per il potere. Poichè - e tu me lo confermi - le due specie sono concettualmente inconciliabili, ma poichè entrambe vi son dentro ed entrambe con gli stessi motti, e dentro vi restano non certo per insipienza del Vertice che diverrebbe altrimenti oltremodo risibile come Maestro di Verità e Conoscenza.... quale tra le due specie di adepti sarà quella effettivamente voluta e coltivata dal Vertice, e quale quella commiserevolmente tollerata come l'alunno che "ha tanta buona volontà... ma non rende"?

Intanto, 'sti Presidenti degli Stati Uniti... visto che ci sono tanto cari a tutti e che ne parliamo di continuo... e sdoganiamoli pure su queste bazzecole conclusionali!.... Quanto a spirito non so, ma quanto a Potere.... mica hanno scherzato per niente!!!!!!!!!!!
Bisogna amarlo fortissimamente amarlo, il Potere, per diventare Presidenti degli Stati Uniti!

------------

OT : sto facendo una statistica su quali fra i 38 segreti di Schopy siano stati da te più utilizzati in questa discussione. E mi dispiace solo questo: eravamo partiti in diversi per RAGIONARE, ci ritroviamo io e te, probabilmente ormai soli: io ancora per ragionare... e tu, come Schopy insegna, per aver ragione.

E' chiaro che non vuoi convincere me, anche perchè s'è ben capito che senza logica non mi sposto proprio.
Tante energie nella replica stakanovista di ogni mia frase, dunque, non certo per convincere me.
E PERCHE' , allora?
Lancio un solo "potrebbe" perchè altri non me ne vengono: potrebbe essere per "affumicare" in un focaraccio di parole parole parole quelle mie parole che, lasciate da sole, nella loro immensa semplicità ed umiltà e leggibilità, volevano essere un pulitissimo spunto di riflessione secondo logica per chiunque fosse passato di qui? Parlava troppo a tutti, quella leggibilità lasciata a se stessa?

Se mai qualcuno ci leggerà fin qui, capirà da solo (perchè io non penso affatto che i non massoni siano ominidi) quali parole sono state scritte per ragionare e quali per annebbiare l'altrui ragionamento SENZA portarne altri, ma solo aggiungendo all'interrogativo iniziale altri dogmi e misteri che, qui hai ragione tu: in quanto dogmi e misteri corrono paralleli alla logica. Solo che, quando si parla di attività umane e terrene, ad UNA logica debbono necessariamente rispondere. Ma la massoneria no. "Ti ho detto che serve per conoscere se stessi, non ti basta? N O. E non so a quanti basti, ma se ci sono mi preoccupano.

Per carità: anch'io ci ho messo tante energie, e posso spiegarle (ovviamente attendendo critiche e repliche) : la mia motivazione è nella più totale intolleranza verso chiunque mi racconti dell'asino che vola.
donella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it