Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 05-10-2006, 22.56.19   #51
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: i rotoli del mar morto

(Donnini): Perché sarebbe stato additato da un predicatore qumraniano, Giovanni il battezzatore, come il Messia che deve venire, che raccoglierà il grano e brucerà la pula, se egli avesse avuto un pensiero palesemente contrastante con quello dei qumraniani?

joannes : ma che dice? che centra il qumraniano con Giovanni Battista? il Battista disse del suo perchè ed anche della differenza del battesimo tra lui e chi verrà dopo di lui; che centra il grano con la pula?

(Donnini) : Perché egli avrebbe cacciato i mercanti dal tempio se la sua intenzione fosse stata quella di purificare il tempio dello spirito e non, coerentemente con la volontà dei messianisti, il tempio di Gerusalemme?

joannes : grossa lacuna anche qui purtroppo ed è ormai desolante. Gesù cacciò dal tempio proprio perchè l'uomo per Gesù è importante sia nello spirito ma anche nel CORPO! infatti egli resuscitò in corpo e anima e cosi apparve agli apostoli. Il tempio ha dunque una sua funzione materiale temporale( Chiesa= corpo mistrico di Cristo) proprio perchè chi va contro di essa proferendosi cristiano non si illuda che sia salvo al di fuori di essa.

(Donnini) : Perché gli apostoli e Paolo avrebbero continuato a litigare senza soluzione sulla questione della circoncisione, ovverosia sul fatto che il messaggio fosse relativo ad un ambito esclusivamente giudaico o ad un ambito allargato ai gentili?

joannes : già spiegato negli Atti.

(Donnini): Perché i vangeli recano segni inequivocabili che ne collocano la redazione ad una data posteriore alla distruzione di Gerusalemme (contengono una descrizione accurata delle tribolazioni dell'assedio della città, della sua messa a ferro e fuoco nel 70 e delle conseguenze dalla sconfitta sul popolo) se poi gli archeologi e i papirologi sembrano trovare tracce dei vangeli che risalgono agli anni 50, o forse addirittura 40?

joannes : e dove sarebbe questa descrizione "accurata" degli eventi che cita il Donnini? Marco parla invece ancora delle mura del Tempio e questo non poteva essere se vi fosse stata questa distruzione da parte romana dove "non rimarrà pietra su pietra". Mi sembra che gli archeologi e i papirologi ne sappiano qualcosa di piu di questo pseudo-storico che alza solo tanta polvere quanto è la sua presunzione. Di fatto quel che volevo spiegarti senza riuscirvi è che di storia qui non se ne vede nemmeno l'ombra. Ma attendo una risposta sulla presunta "follia" degli evangelisti; prendiamo Giovanni ad esempio. Io Giovanni scrivo un vangelo rischiando di non farmi crdere proprio quando arrivo al punto in cui tutto dovrà reggersi per i secoli a venire (il fatto delle donne simbolo di menzogna) e poi difendo questa "fantasia" presunta, sapendo che già il mio scritto potrebbe finire nel dimenticatoia seduta stante, fino a morire martirizzato. C'è proprio da non capirci nulla; bisognerà allora vedere se quel che affermava Giovanni alla fine del suo scritto corrisponda a verità, o meglio gli si può credere o meno, ma ti assicuro che ci sono cose che rimangono celate a chi pensa di sapere e di vedere, pur non vedendo e di fatto non sapendo. Mi sembra che proprio Paolo disse testuali parole:<Dio si è fatto nulla per confondere i forti>. e infatti sembra proprio che abbia ben profetizzato.
joannes is offline  
Vecchio 16-10-2007, 16.13.44   #52
iter
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-10-2007
Messaggi: 1
Riferimento: i rotoli del mar morto

unque questo forse potra' aiutare per un po di chiarezza
1)i Rotoli sono stati completamente tradotti quindi chiunque puo' consultarli nelle opportune sedi...
questo contraddice con la tesi del complotto della chiesa Cattolica per oscurare i contenuti

2)Il punto essenziale su cui si dibatte e' l'apartenenza o meno di Gesu' al gruppo degli
esseni .L’insediamento dei primi cristiani negli antichi quartieri esseni lascia presupporre un collegamento tra i due gruppi.
Pare infatti che in una sala situata nel quartiere esseno si sia svolta l’Ultima Cena
e che la famosa collina, della quale in precedenza si è trattato, sia la stessa sulla quale Gesù pronunciò il “Discorso
della montagna” (vedi Marco 5). Ma Gesù non era un esseno. Il suo rapporto estremamente disinvolto con i riti di purificazione,
la sua posizione liberale nei confronti dei “peccatori” e del Sabbat (“Il sabato è fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato”,
Marco 2, 27) non andavano d’accordo con il rigido quadro fondamentalista degli esseni e che è chiaramente illustrato negli scritti
di Qumran e dagli scrittori ebrei Josephus e Philo.

3) Per capire concretamente la problematica sarebbe necessario studiare con precisione la situazione politica del tempo
e l'attivismo estremista Esseno immediatamente accorgendosi che i precetti Cristiani di Gesu' si distaccano in maniera solida.

4) E' insolito inoltre come le date dei ritrovamenti siano discordanti , c'e uno sbalzo di dieci anni , facendo intrecciare il ritrovamento
dei rotoli stessi con il riconoscimento internazionale dello stato Ebraico.

5) E' insolito e curioso il fatto che i ritrovamenti del codice Muratoriano
cioe' il blocco contenente i vangeli del 160 d c.
avvenuto negli stessi anni non abbia suscitato lo stesso scalpore , eppure racconta un'altra storia....
iter is offline  
Vecchio 17-10-2007, 18.48.20   #53
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: i rotoli del mar morto

Vi sono delle affinità ineludibili tra la storia di Gesù e la setta essena.

Ciò non vuol dire che Gesù fosse un esseno a pieno titolo perchè, come giustamente è stato fatto notare, vi sono punti della predicazione e storia del nazareno che non sono in accordo con le rigide regole essene. Gesù andò oltre lì'essenismo, molto probabilmente Gesù mutuò diversi riti e precetti da una "formazione" essena che può esseregli stata impartita o da Giovanni Battista, che quasi certamente fece parte della setta, o dagli esseni stessi nell'età della formazione ove i vangeli tacciono. E' da notare, infatti, a conferma di ciò, che il Gesù dei vangeli canonici, trascende tutte le tradizioni giudaiche dell'epoca riconducibili ai farisei, sadducei, zeloti, esseni, ecc.. ma prende da tutte qualche tradizione, insegnamento o interpretazione delle scritture. Ricordiamoci sempre che Gesù nacque da ebreo e morì da ebreo.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it