Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  17° ANNO

Non credenteReligioni?
Il mondo di NonCredo

di Paolo Bancale   indice articoli

 

Lo Stato laico è una comunità integrata e solidale.

Aprile 2017

 

Lo Stato laico è una comunità integrata e solidale di liberi “biodiversi”, cioè tutti e qualsiasi dei suoi  cittadini, in condivisione di etica, empatia e compatibile felicità.
Esso si basa sul confuciano: “non fare ad altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”;
sui kantiani: “che il tuo agire sia compatibile con un uguale agire di chiunque altro” e “che qualsiasi persona sia per te un fine e mai un mezzo”;
e sul milliano: “che la libertà di ognuno abbia come unico limite la libertà degli altri”.
Con tali premesse lo Stato è realmente la casa di tutti. Ma lo può essere soltanto se sa mantenersi “neutrale” rispetto  alle innumerevoli scelte, preferenze o bias legittimamente riscontrabili nella sua popolazione. Tutto può essere apprezzato se lo merita, ma nulla può o deve essere imposto, magari con l’alibi del territorialismo: Verdi su Wagner? Raffaello su Rubens? Dante su Goethe? Brunelleschi su Wright? Galileo su Newton? Croce su Russell? Gobetti su Lenin? No, assolutamente, e peggio ancora se la neutralità venisse sospesa, col pretesto di una artificiosa “tradizione”, tra il Gesù di Galilea e Mosè o Mohammed o Gautama Buddha o Mahavira, o Lao Tse o Krishnamurti, laddove all’arte o alla politica si sovrappone l’autonomia della coscienza e la libertà profonda dell’essere.
Andiamoci a leggere il primo Emendamento alla Costituzione del paese più fecondo di religioni e di ateismi del mondo, gli USA, che prescrive che tutti gli edifici pubblici, quelli cioè di tutti i cittadini, esibiscano spavaldamente bandiere a stelle e strisce e statue di Lincoln o Washington, invece di apparire, come nell’Italia dei bigotti Savoia, delle dittature beghine e delle curiali metastasi anti-Stato, stereotipate pinacoteche mortuarie di infiniti e incongrui cadaveri appesi a due legni a croce.
E’ sotto gli occhi di tutti, osservando la cronaca mondiale, che le religioni, e men che mai quella cattolica, fermano omicidi e femminicidi, furti e rapine, traffico di organi e di droghe, truffe ed evasioni fiscali, sequestri di persone, stupri e sfruttamento della prostituzione. L’unica soluzione e l’unica speranza risiedono in un profondo senso etico,  l’ethos, razionale quanto empatico, diffuso di nonno in padre in figlio attraverso i mezzi che la comunità-Stato si sa dare, e cioè l’esempio, lo spirito delle leggi, la cultura e il rifiuto di alibi corrotti come la confessione cattolica, la superstizione e la mitologia intossicante, oggi che ormai neanche più i cretini credono a inferno, purgatorio e paradiso.
Ma verrà un giorno il dies irae per quella consorteria di politici e legislatori italiani, clericali e anti-Stato, che alla morale dei padri umanisti, illuministi e  risorgimentali  hanno anteposto il catechismo dei preti?

 

Paolo Bancale
Dalla rivista NonCredo


Oltre 300 articoli come questo, ma inediti, in 600 pagine all’anno, a casa tua, con l’abbonamento a NonCredo, per meno di un caffè al mese:
Pdf € 17,00 e cartaceo € 32,90.

 

Religioni? Il mondo di NonCredo NonCredo rappresenta l'unica pubblicazione culturale italiana totalmente dedicata alla informazione e documentazione dei NonCredenti, cioè di quei cittadini che, nel primato della laicità dello Stato, per qualsivoglia motivo NON SI RICONOSCONO IN ALCUNA RELIGIONE, ma soltanto nel rispetto delle leggi, di un'etica condivisa e nella solidarietà, optando in termini culturali per la cultura del dubbio contro ogni dogmatismo, per una consapevole autonomia della coscienza e per la più totale libertà della conoscenza e del pensiero.

 

 

Altri articoli di questa rubrica


Cerca nel sito


Utenti connessi

seguici su facebook



Iscriviti alla Newsletter mensile

Iscriviti alla NEWSLETTER

Riceverai Gratis la Newsletter mensile

con gli aggiornamenti di Riflessioni.it

Un solo invio al mese

IN TUTTE LE LIBRERIE

 

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, una preziosa raccolta di riflessioni che mettono in luce le prospettive della società contemporanea.

L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Approfondisci


Leggi l’introduzione
e scarica gratuitamente l'eBook contenente gli aforismi tratti dalle risposte.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2017

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...