Home Page Riflessioni.it

TESTI Canzoni - Classici in lingua portoghese con traduzione

TESTI Canzoni
Classici in lingua portoghese Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Aquarela Do Brasil - Joao Gilberto

Di: Ary Barroso

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

Aquarela Do Brasil

 

Brasil, meu Brasil Brasileiro,
Meu mulato inzoneiro,
Vou cantar-te nos meus versos:
O Brasil, samba que dá,
Bamboleio, que faz gingar;
O Brasil do meu amor,
Terra de Nosso Senhor.
Brasil! Brasil! Prá mim! Prá mim!
Ô, abre a cortina do passado;
Tira a mãe preta do cerrado(1)
Bota o rei congo no congado.(2)
Deixa cantar de novo o trovador,
À merencória à luz da lua,
Toda canção do meu amor.
Quero ver essa Dona caminhando,
Pelos salões, arrastando,
O seu vestido rendado.
Brasil! Brasil! Prá mim!  Prá mim!
Brasil, terra boa e gostosa,
Da moreninha sestrosa,
De olhar indiferente.
O Brasil, verde que dá,
Para o mundo admirar.
O Brasil do meu amor,
Terra de Nosso Senhor.
Brasil!... Brasil! Prá mim! Prá mim!
Esse coqueiro que dá coco,
Onde eu amarro a minha rede,
Nas noites claras de luar.
Ô! Estas fontes murmurantes,
Onde eu mato a minha sede,
E onde a lua vem brincar.
Ô! Esse Brasil lindo e trigueiro,
É o meu Brasil Brasileiro,
Terra de samba e pandeiro.
Brasil!... Brasil!


Testo della canzone (Traduzione in italiano)

Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 

Acquarello Del Brasile

 

Brasile, Brasile mio brasiliano
Mio affascinante mulatto
Voglio cantarti i miei versi:
Il Brasile, che da il samba
Il ritmo ondeggiante della camminata
Il Brasile del mio amore
Terra di Nostro Signore
Brasile, Brasile, Per me, per me!
O, apri il sipario del passato
Porta via la madre nera dal “cerrado”
Poni il re della conga nella congata
Fa che cantino ancora i menestrelli
Nella malinconia del chiaro di luna
Tutte le canzoni dell’amore mio
Desidero veder quella donna camminare
Per i saloni , trascinando
Il suo vestito di pizzi e merletti.
Brasile, Brasile, Per me, per me!
Brasile, bella terra e piena di sapori
Della ragazzina morettina maliziosa
Con la sua aria infifferente
Il Brasile, il verde che offre
Perchè il mondo l’ammiri
Il Brasile dell’amore mio
Terra di Nostro Signore
Brasile, Brasile! Per me, per me!
Quelle palme da cocco che danno il cocco
A cui io attacco la mia amaca
Nelle notti al chiaro di luna
O, queste fontane che mormorano
Dove pongo fine alla mia sete
E dove la luna viene a giocare
O, questo Brasil bello e bruno
E’ il mio Brasile brasiliano
Terra di samba e tamburi
Brasile! Brasile!

 

NOTE

1) Cerrado è una zona con boschi e savana del Brasile.
2) Congo – congado si riferisce al ballo che noi chiamiamo conga da cui congata cioè il famoso trenino che si usa fare ormai dapertutto a carnevale, a capodanno etc.

Vecchia canzone brasiliana diventata un grande successo internazionale. L’interpretazione di Joao Gilberto differisce nella sequenza delle strofe che non vengono poi cantate tutte. Il testo originale come si vede è più lungo. Nella sezione apposita figura la cover in lingua inglese interpretata da Frank Sinatra dal titolo: Brazil, il cui testo però racconta un’altra storia.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2019

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...