Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Friedrich Max Müller

 

Biografia

Friedrich Max Müller (1823- 1900).
Professore di filologia comparata a Oxford, Muller era convinto che fosse necessario fondare la ricerca antropologia su basi filologiche, sulla conoscenza delle lingue, ponendosi con ciò nel solco tracciato dalla tradizione tedesca di filosofia del linguaggio. Per Müller il linguaggio riassumeva la "coscienza" di un popolo ed era vettore di idee trasmesse storicamente. Linguaggio e cultura erano dunque strettamente connessi. Pur ritenendosi un evoluzionista, Muller si pose in contrasto con i darwiniani e con gli antropologi evoluzionisti. Per il filologo tedesco la nascita del linguaggio rappresentava il discrimine più importante tra l'animale e l'uomo, essendo il linguaggio inestricabilmente connesso all'elaborazione del pensiero simbolico. Con la nascita del linguaggio, la continuità tra mondo animale e mondo umano aveva incontrato uno iato incolmabile.
Anche la tradizionale riflessione antropologica su religione e mito trovò in Müller uno studioso controverso. Muller riteneva che le religioni dei primitivi tentassero di esprimere nel loro complesso il senso dell'"Infinito", e cioè il mondo ultrasensibile. Tra le religioni dei primitivi e quelle dei popoli più evoluti non v'era grande differenza, poiché esse nascevano tutte per una medesima esigenza: esprimere, attraverso il linguaggio simbolico (il mito), un sentimento e un pensiero altrimenti inesprimibili. I simboli del mito non erano personificazioni di divinità o della realtà. Tra linguaggio e pensiero c'era da sempre uno scarto: analizzare e interpretare i miti in maniera letterale (com'era uso prevalente allora) significava equiparare linguaggio e pensiero e portava a conclusioni prive di significato. Attraverso l'uso della filologia era invece possibile risalire al significato dei termini utilizzati dal mito al fine di cogliere lo spirito del popolo che lo aveva espresso.
Seppure ancora oggi di grande interesse, i problemi sollevati da Müller vennero sottovalutati dagli antropologi suoi contemporanei.
fonte www.studioantropologico.it

 

 

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...