Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 06-06-2006, 13.10.47   #71
AXEL
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 0
Un parere sulla cineteca

Innanzitutto , caro Ancient , cominciamo dai " Must" ; una cineteca non sarebbe degna di questo nome senza tutti i film di questi Signori dell'immagine :" FELLINI, KUBRICK , ANTONIONI, BERGMAN " ,ma aggiungerei anche 2o3 film di PASOLINI(" Il Vangelo secondo Matteo " e " Accattone" ) e, ho visto che TATTVA concorda con me o quasi . Poi andiamo a braccio su tutti quelli che non solo mi sono piaciuti molto ,ma che considero anche dei capolavori . Due film diJodorowski ( "El Topo" e " La Montagna Sacra " ) che si possono rivedere con un po' di fortuna presso l' Azzurro Scipioni di Roma ( gestito anche da un grande cinefilo , Silvano Agosti )Avevo dimenticato fra i Must anche CHAPLIN naturalmente ( l'unico credo con una comicità in grado di far ridere tutto il pianeta e quindi universale ) .
Poi KUROSAWA ( Rashomon e Sogni , ( fra i primi che mi vengono in mente ) e qualcuno del periodo del "Muto" :Murnau ( Aurora e Faust )
Ancora : 3 film profetici ,perché realizzati durante l'ultima guerra "prevedevano" la scofitta dei "cattivi" di allora :
" NINOTCKA " , " CASABLANCA" e " ORIZZONTE PERDUTO" ( che si svolge nella mitica Shangri-Là ) quest'ultimo del grande Frank CAPRA del quale ricorderemo anche uno dei più bei film di tutti i tempi La Vita è meravigliosa ( per la poesia soffusa , per la speranza che additava a tutti gli uomini che l'avevano persa ) . Poi infine , ma solo perché non so ancora come salvare lo scritto e mi devo fermare, qualcuno citato da SOLE come Dracula ed HENRY e JUNE ( ma è meglio leggerci tutto Henry MIller ) ma non sono i più belli della storia del cinema , solo dei bei film da vedere. Ah! dimenticavo ...per dei palati orientali ancheDREYER con la sua splendida GERTRUD .
Per ora chiudiamo così, ma vorrei suggerireai cinefili in ascolto di descrivere le scene più belle dei film che ricordano ( con le parole , le frasi relative , perché alcune sono dei veri insegnamenti, come gli Aforismi , per la Vita . Se gradite ...ve ne manderò un paio . A presto
AXEL is offline  
Vecchio 26-04-2007, 21.48.19   #72
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
Riferimento: La vostra cineteca ideale

Riesumo questo post per un film che mi ha particolarmente colpito:

La Rosa Bianca - Sophie Scholl



Il 18/2/43 i fratelli Hans e Sophie Scholl sono arrestati nell'Università di Monaco di Baviera mentre distribuiscono volantini della Rosa Bianca, gruppo pacifico e pacifista di resistenza antinazista, da loro costituito nel 1942 con altri studenti universitari. Sophie è l'unica donna del gruppo. Cinque giorni dopo, con Cristoph Probst sono condannati alla decapitazione.

Scritto da Fred Breinersdorfer (che ne ha tratto anche un libro) e basato sui verbali degli interrogatori della Gestapo (conservati negli archivi della Germania Est e resi pubblici nel 1990) e su altre testimonianze e interviste, il 2° film di M. Rothemund ha il suo nucleo centrale – e più interessante – nel duello psicologico-verbale tra la ventunenne Sophie e Robert Mohr, ufficiale della Gestapo.
Qui, ma anche nella scena del processo, si vince una difficile scommessa: fare un film emotivamente coinvolgente e, insieme, scrupolosamente fedele alla cronaca nei minimi dettagli e storicamente attendibile. Ci riesce grazie anche alla figura della protagonista che fa passare un discorso, privo di retorica e sempre attuale, sul coraggio civile, frutto di un agire in obbedienza alla coscienza.

Premiato al Festival di Berlino 2005 per la regia e la migliore attrice (J. Jentsch).

[Fonte: Morandini, Dizionario dei Film 2007, Zanichelli editore]

Ve lo consiglio caldamente.
ancient is offline  
Vecchio 01-06-2007, 17.08.19   #73
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Riferimento: La vostra cineteca ideale

Citazione:
Originalmente inviato da Guccia
Aggiungo di nuovo
La ricerca della felicità
Herin Brocovich con Julia Roberts
Guccia is offline  
Vecchio 02-07-2007, 10.37.15   #74
Raskol
Ospite
 
L'avatar di Raskol
 
Data registrazione: 01-07-2007
Messaggi: 3
Riferimento: La vostra cineteca ideale

A parte la stragrande maggioranza dei film di Kubrick ( con una inclinazione particolare nei confronti di Lolita e Arancia Meccanica) trovo assolutamente divini film come Freaks e tutto il cinema di Lynch, quel suo lento soggiogare al sogno lo spettatore.

Una nota di rilievo la voglio porre per Tim Burton: dolci film come Big Fish sono delle carezze all'animo fanciullo che mai domo si sazia con questi piccoli capolavori.
Raskol is offline  
Vecchio 16-05-2008, 10.13.06   #75
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: La vostra cineteca ideale

La strada e tutti i film di Giulietta Masina
http://www.youtube.com/watch?v=kMl_J...ture=re lated
Mamma Roma
http://www.youtube.com/watch?v=BLovxlexhx8
Il sorpasso
http://www.youtube.com/watch?v=zemzet5W2Ps
Miracolo a Milano
http://www.youtube.com/watch?v=Al-cR3CSv48
Moulin Rouge
http://www.youtube.com/watch?v=pHO5KWIMZUo
Birdy -Le ali della libertà
http://www.youtube.com/watch?v=qZDjP9g19uA
Morte di un commesso viaggiatore (1985) un film di Volker Schlöndorff con Dustin
Hoffman, Kate Reid, John Malkovich
Molti li avete già citati
ornella is offline  
Vecchio 17-05-2008, 12.25.45   #76
frollo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-02-2008
Messaggi: 286
Riferimento: La vostra cineteca ideale

Non so se qualcuno li ha già citati, ma ci sono film che per me sono magici. Probabilmente molti di voi non saranno d'accordo, ma io adoro:
Un Mercoledì da leoni
Stand by me - ricordo di un'estate (di rob reiner)
Harry ti presento Sally (di rob reiner pure lui)
Operazione sottoveste

e poi quelli più o meno "demenziali":

Frankenstein Junior (mel brooks)
L'Aereo più pazzo del mondo (f.lli Zucker)
Mezzogiorno e mezzo di fuoco (mel brooks)
Brian di Nazareth (Monty Pyton)
Il senso della vita (Monty Pyton)
Tutti pazzi per Mary
Ti presento i miei
Il mistero del cadavere scomparso

In generale io "vado" per attori e registi e vedo "a scatola chiusa" tutto quello che esce con costoro. Ho una marcata, anzi direi assoluta preferenza per il cinema americano e quindi
tutto steven spielberg, tutto rob reiner, tutto frank oz, tutto frank capra, tutto Zemeckis e poi tutto Harrison Ford, tutto Tom Cruise, tutto Brad Pitt, tutto Ben Haffleck, tutto Ben Stiller, tutto De Niro, tutto Hoffman, tutto Tom Hanks, tuua Meg Ryan, Tutto Sean Connery e molti altri che ora tralascio
frollo is offline  
Vecchio 22-05-2008, 19.41.02   #77
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: La vostra cineteca ideale

Citazione:
Originalmente inviato da ancient
Vi chiedo quindi quali film compongono la vostra cineteca ideale, quali vi abbiano cioè interessato, colpito o divertito maggiormente: potete spaziare in tutti i generi, dalla commedia al drammatico, dal giallo al thriller, dalla fantascienza al film d'animazione, motivando con almeno qualche riga di commento la vostra scelta. Potete compilare una vostra Top Ten, o semplicemente descrivere l'ultimo film che vi sia piaciuto: qualsiasi contributo è ben accetto.
A voi la palla.

Come ho fatto ad accorgermi solo adesso dell'esistenza di questa "discussione"?
Non elenco tutti quelli che mi piacciono ma solo alcuni in particolare.

L'Uomo senza sonno di Brad Anderson. Sotto le locandine e i trailer. Non vi dico la trama ma solo che di thriller cosi, a mio parere, ne fanno 1 ogni 5 anni se sono molto ispirati.

http://www.mymovies.it/poster/?id=35440

http://it.youtube.com/watch?v=8RFJd1...ture=re lated

Session 9 sempre dello stesso regista

http://www.mymovies.it/filmclub/2001/09/006/imm.jpg

http://it.youtube.com/watch?v=LsxkRN...ture=re lated


Memento (già seganalato da Tatta) di Christopher Nolan.

http://www.mymovies.it/filmclub/2001...candinapg2.jpg

http://it.youtube.com/watch?v=0vS0E9...ture=re lated

Infine P greco - Il Teorema del delirio di Darren Aronofsky

http://www.mymovies.it/filmclub/2006.../locandina.jpg

http://it.youtube.com/watch?v=oQ1sZS...ture=re lated
Koli is offline  
Vecchio 28-05-2008, 17.16.28   #78
Mikael
Mikael
 
L'avatar di Mikael
 
Data registrazione: 24-05-2008
Messaggi: 3
Thumbs up Riferimento: La vostra cineteca ideale

Potrei indirizzarti una videoteca di 1.500 film ed in questo momento potrei dirti che è come se fossi tornato un pò indietro. Vado per registi.
Stò rivalutando nella mia sfera culturale i film di questi registi:

Roberto Rossellini

François Truffaut ha spesso sottolineato quanto intenso potesse essere il rapporto tra il cinema e l’infanzia, cui la sua poetica si ispirava per larga parte. Da un lato il regista apparteneva a una generazione (l’ultima, probabilmente) che durante l’adolescenza aveva trovato nel cinema un modo di raccontare e comunicare diverso e alternativo a quello razionale imposto dalle costrizioni sociali (il linguaggio anzitutto scritto, del quale, pure, il regista fu consumatore tra i più avidi e produttore tra i più prolifici), un universo emozionale tanto più importante per lui, adolescente privo di una sfera affettiva completa. Partendo da tali presupposti il regista era riuscito meglio di chiunque altro a fare proprio un linguaggio cinematografico che suscitasse emozioni e sentimenti nei propri spettatori, ma, al tempo stesso, a realizzare alcune delle istanze più originali della nouvelle vague come, ad esempio, quella di uscire dagli spazi artefatti dei teatri di posa e filmare per le strade al fine di captare una realtà in rapidissima evoluzione. Un’idea, questa, che si riflette nella concezione spaziale sottesa proprio ai film di Truffaut che hanno per protagonisti bambini e adolescenti, caratterizzata da un’opposizione netta tra spazi interni ed esterni, i primi intesi come luoghi castranti delle istituzioni (in I quattrocento colpi la scuola, il riformatorio, la casa dei genitori dell'adolescente Antoine Doinel; in Il ragazzo selvaggio la casa di Itard, spazio opposto a quello della foresta dove il il piccolo Victor ha passato la prima infanzia) i secondi in quanto luoghi dell’emancipazione e della libertà da qualsiasi costrizione, di creazione di un universo emozionale e valoriale esclusivo di bambini e adolescenti, lontano da quello imposto dagli adulti.

Luchino Visconti


Ci sarebbe tanto da parlare su questi tre, ma a voi l'approfondimento!
Mikael is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it