Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e SocietÓ
Cultura e SocietÓ - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali


Vecchio 23-07-2007, 20.24.29   #31
alfetta
Ospite
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 16
Riferimento: Livia Turco - I trans e il Governo Prodi

Citazione:
Originalmente inviato da Aristippo
BŔ vedo con piacere di non essere l'unico a pensare che i problemi siano altri che l'uniormit˛Ó del fisico dei trans.
....Qui si parla di deformitÓ estetiche del fisico che non hanno certo una prioritÓ. deformitÓ intendiamoci, non paralisi o vere e proprie deformitÓ o malformazioni fisiche.
....Inoltre io ho 26 anni e non mi sento troppo distante dai ventenni, nessuno ha nulla contro trans omosex e lesbiche per l'amor del cielo. Dico solo e viste le risposte, ho molte persone che la pensano come me, che i problemi del nostro paese sono molti altri e di gran lunga pi¨ importanti di questo....

Non discuto sul fatto che la priorita' vada a chi ha bisogno per una questione di vita o di morte.

Solo noto che ancora i problemi psicologici (in questo caso il ritrovarsi con un corpo che non rappresenta il proprio vero sentire - e non stiamo parlando di estetica ma di genere: maschio o femmina -) vengono ritenuti di scarsa importanza.
Eppure anche questi creano difficolta' nella vita, come altri handicap.
Credo comunque che si debba valutare la gravita' di caso per caso, singolarmente e senza fare di tutta l'erba un fascio, e, soprattutto, agevolare eventuali operazioni in base al reddito, venedo incontro solo ai meno abbienti dopo un'attenta valutazione psicologica della reale necessita', ed economica, delle reali possibilita'.

Non mi piace invece il discorso in cui spesso si ricade: i problemi sono altri e piu' importanti...vero, ci sono cose anche piu' gravi, ma detta cosi', molte volte ( e non voglio insinuare necessariamente che questo fosse stato il tuo intento) sembra quasi un "chissenefrega", tanto non e' un problema mio ma di una minoranza.
Beh, ti diro', io sto bene nel mio genere, non sento di voler cambiare sesso, e tuttavia le difficolta' del mio prossimo mi coinvolgono e le sento come mie.
Oltretutto un domani, se avessi un problema io, desidererei che qualcuno, anche non direttamente interessato, avesse la voglia di alzare la voce per me, perche' il diritto di uno e' il diritto di tutti: e' una questione di rispetto, solidarieta' e dignita' sociale.

Ancora una volta, sara' per eccesso di pignoleria e me ne scuso, desidero distinguere fra la questione trans, che riguarda un cambiamento di sesso ( da donna a uomo o da uomo a donna) e l'omosessualita' maschile o femminile, che non ha nulla a che vedere con il genere sessuale ma solo con l'orientamento sessuale, per cui quelli che vengono definiti "gay" o "lesbiche" desiderano assolutamente appartenere al sesso col quale sono nati e non necessitano di operazioni, solo sono attratti da persone del loro stesso sesso.
alfetta is offline  
Vecchio 24-07-2007, 12.25.11   #32
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
Riferimento: Livia Turco - I trans e il Governo Prodi

Ma certo Alfetta,
son daccordo con te che bisogna aiutarsi l'un l'altro.
Ma torno a dire che vi sono problemi di pi¨ alta prioritÓ e ho portato degli esempi concreti, non i chissenefrega.
Io preferirei puntare l'attenzione su di un'altra questione, giusto per far capire cosa intendo :

Premesso che dal canto mio vi Ŕ diversitÓ tra i transessuali e i gay e/o lesbiche. Ma preferisco aiutare di gran lunga le persone andicappate o menomate che chi ha dei problemi di aspetto fisico. Non parliamo di distrofia muscolare o altro, ma ben si di aiutare coloro che si sentono diversi per via del loro cambiamento sessuale interno tramite operazioni che armonizzino il corpo. Voglio dire, io davvero non riesco a concepire questa cosa.
Ma ho, abbiamo ancora intere famiglie nei container, gente che muore di fame e devo star a pensare ai transessuali ? scusate la franchezza, ma se hai i soldi ti fai l'operazione altrimenti mi spiace ma son affari tuoi.
Se io vivessi dai tempi dell'Irpinia ancora in un container e sentissi un ministro che vorrebbe aiutare coi soldi dello stato queste persone, bŔ mi infurierei come un drago. E avrei ragione.
Questo Ŕ quello che dico. Siccome poi viviamo in un paese che non gode di ricchezze spropositate, anzi non ne ha proprio, l'idea di voler o solo di pensar di proporre una cosa simile mi fa agitare e non poco.
Poi per l'amor del cielo, se ci sono i soldi e tutti stanno bene perchŔ non dare anche questa possibilitÓ ?

Saluti.
Aristippo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it