Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 29-04-2003, 18.42.07   #21
Laurablu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2003
Messaggi: 84
Il problema DD è proprio questo, riconoscerlo un vero ipocrita. Molte volte la nostra vanità o autostima ci impedisce di vedere, anche se crediamo di sapere tutto. E' questo che dico, attenzione, non sempre l'ipocrisia è riconoscibile subito, al limite quando il danno è già stato fatto. A volte è mascherata da comportamento integerrimo. Meglio una persona che osa confessare le proprie debolezze e limiti.
Laurablu is offline  
Vecchio 29-04-2003, 18.52.44   #22
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
hahahah e tu ci riesci?

comunque capisco... capisco bene ciò che dici..e cavolo se lo capisco.....hai proprio ragione..guarda, lasciamo perdere... tanto è una battaglia persa in partenza... io so bene dove sta l'ipocrita..meglio l'ipocrisia e la falsità..e non sta certo dove presumibilmente pensi tu...ma sono solo piccolezze di un mondo meschino e di un passato che voglio solo cancellare da tanto schifo mi fa.... questo è quanto...

Parli di vanità? Ma quale vanità.... porca miseria, direi piuttosto completa sottomissione psicologica...ma tanto, ognuno tira l'acqua al proprio mulino... e di parole se ne dicono un sacco.... la verità sta nel mezzo... bene... e dove sta il mezzo?

dicesi mezzo..di trasporto?..no vero... ma si, preferisco la mia assurda follia piuttosto che l'incoerenza e presunzione di taluni esseri animati....


Ultima modifica di deirdre : 29-04-2003 alle ore 19.12.21.
deirdre is offline  
Vecchio 29-04-2003, 19.38.12   #23
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Ipocrisia...politically correct (?)

Kant afferma che gli uomini debbano essere trattati sempre come "fini",e mai come "mezzi".
E' però evidente,e umano,e non esecrabile,che ognuno di noi,agendo in base a quello che ritenga utile o conveniente,finisca col subordinare,al proprio vantaggio,quello degli altri.
Il problema che di conseguenza si pone è:fino che punto "possiamo" perseguire il nostro interesse in conflitto con quello degli altri?
Faccio un esempio.
Il soggetto X fa carte false (carte "moralmente"false,anche se "giuridicamente" lecite:sappiamo bene che Diritto e Morale non sempre coincidono)per ottenere un incarico che sapeva benissimo essere ardentemente desiderato dal soggetto Y,da sempre peraltro il suo migliore amico (e fornito esattamente degli stessi meriti professionali di X,ma,a differenza di costui,incapace di vendersi facendo carte "moralmente"false).
Il comportamento di X è giusto?E' eticamente lecito?
Qualcuno dirà di sì,qualcuno dirà di no,qualcun altro "dipende" (sollevando tutta una serie di distinguo e di sottoprecisazioni)
Probabilmente,non esiste risposta univoca.
Il limite oltre il quale perseguire il proprio vantaggio a danno degli altri (almeno finchè esso non assuma rilevanza oggettivamente giuridica)risiede solo ed esclusivamente nella coscienza individuale di ciascuno.
Trattandosi,appunto,di un problema solo ed esclusivamente "morale".
O,forse,nemmeno di un problema...Se non per gli idealisti che,come tali,non fanno testo,nel mattatoio sociale e professionale senz'anima e senza scrupoli in cui siamo quotidianamente immersi.
irene is offline  
Vecchio 05-05-2003, 15.16.14   #24
medea
Ospite abituale
 
L'avatar di medea
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 74
ciao irene...

Credo che l'esempio che hai portato tu... nn riguardi tanto l'ipocrisia quanto la correttezza e il concetto di amicizia che uno ha... nn credo che x sia proprio amico di y.... ma nn credo che sia stato ipocrita... più che altro scorretto.
In quanto all'etica nn credo che c siano dei dubbi nel dire che quello di x nn sia un comportamento conforme ad una morale... specie trattandosi di un sentimento nobile come l'Amicizia... detto questo... credo che ognuno sia libero di gestire la propria morale come vuole... anche se mi semba molto abietto nn avere sensi di colpa...
Purtroppo però certa gente esiste... ma più che ipocriti credo sia opportuno definirli... ARRIVISTI...
ciao ciao
medea is offline  
Vecchio 05-05-2003, 17.09.10   #25
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Ipocrisia

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
E,soprattutto,come placare l'impulso irresistibile di prenderli a schiaffoni?

Ricoaoo!

Ma, io direi di non placarlo affatto!!!

Però, non so, forse sono pure più ingenua di te, ma io credo di non averne mai incontrati di ipocriti veri. Di quelli veri, veri, veri.
Non so, sarà una mia fissazione, ma io mi ritrovo a pensare che non è colpa sua, che ci si diventa, che deve avere sofferto tanto o che non è consapevole. Soprattutto che non è consapevole. E questo non vuol dire che faccia meno male ma solo che non può fare a meno di farlo.

Ma forse un bello schiaffone può perfino aiutarlo/la.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 05-07-2003, 17.32.42   #26
artista
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-05-2003
Messaggi: 91
Re: Ipocrisia

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
Di fronte a un ipocrita,io sono del tutto disarmata razionalmente.
Ogni volta che ne smaschero uno (e la lista,accidenti,è lunga!)devo esercitare una violenza titanica su me stessa per non prenderlo a randellate.
Trovo semplicemente mostruosi i doppio(e triplo...)giochisti.
Cercare di carpire la buona fede del prossimo ponendosi nei suoi confronti in modo studiatamente fasullo è qualcosa per la quale io non trovo nessun tipo di attenuante;e che mi porta inesorabilmente,in tempi più o meno rapidi,allo scontro diretto e frontale con questa gentaglia.
A volte,però,ragioni contingenti e prioritarie impongono di stare zitti,e di fare buon viso a cattivo gioco.
Dunque.Come comportarsi con gli ipocriti?E,soprattutto,come placare l'impulso irresistibile di prenderli a schiaffoni?


IRENE

E' un po' poco smascherare l'ipocrita, l'ingannatore e il falso/bugiardo, occore, secondo me, "smascherare" il loro carattere per meglio combatterli e/o difendersi da loro e conoscere, anticipatamente, le loro mosse e i loro scopi.

Ciao
Artista
artista is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it